Oggi è 25/04/2018

Cronaca

Mario Caputo: “Sono stato, sono e sarò sempre onorato di essere il fratello di Salvino”

“Il nome Salvino compare solo sulla lista elettorale, non nei miei manifesti o nei facsimile”. Mario Caputo alle regionali 2017 conseguì 646 preferenze a Monreale, 2.456 in tutta la circoscrizione provinciale

Pubblicato il 4 aprile 2018

Mario Caputo: “Sono stato, sono e sarò sempre onorato di essere il fratello di Salvino”

Monreale, 4 aprile 2018 –  “D: Perché ha inserito nella lista elettorale la dicitura Mario detto Salvino?

R: Il motivo è semplice. Il nome Salvino compare solo sulla lista elettorale, non nei miei manifesti o nei facsimile. Alle scorse amministrative mi sono stati annullati 9 voti perché molte persone avevano aggiunto nella scheda il nome Salvino, comportandone l’annullamento. Voglio evitare questa eventualità.

D: Suo fratello Salvino rimane il suo più grosso sponsor?

R: Sono stato, sono e sarò sempre onorato di essere il fratello di Salvino Caputo. E penso che molti cittadini di Monreale la pensano come me, perché ricordano l’attività politica da lui svolta e per la quale si è distinto”.

Era il 28 ottobre 2017. Queste le risposte di Mario Caputo alle mie domande, rivoltegli nel corso dell’intervista rilasciata in occasione della campagna elettorale per le regionali di novembre. Le stesse domande alle quali in queste ore dovrà rispondere agli inquirenti.

Mario Caputo alle regionali 2017 conseguì 646 preferenze a Monreale, 2.456 in tutta la circoscrizione provinciale, posizionandosi al secondo posto nella lista “Noi con Salvini”, subito dietro Antonino Rizzotto. Un risultato importante, che però non gli aveva permesso di entrare a Sala D’Ercole.

La sua era stata una candidatura decisa all’ultimo minuto, e aveva preso il posto del fratello Salvino, che risultava ancora incandidabile secondo quanto previsto dalla legge Severini in seguito alla condanna ad un anno e cinque mesi per tentato abuso d’ufficio. Ma del fratello Salvino aveva però voluto mantenere il nome in lista, facendo scrivere sulla scheda elettorale “Mario Caputo detto Salvino”.

Correndo a sostegno del Presidente Musumeci, era stato attaccato da Giancarlo Cancelleri, candidato Presidente del Movimento 5 Stelle, in quanto Caputo era stato inserito tra gli impresentabili nella lista consegnata alla Commissione Parlamentare Antimafia. “Questa mossa dell’Onorevole Cancelleri mi dispiace – aveva replicato Mario Caputo nel corso dell’intervista -. Ha espresso un giudizio su una persona che non conosce. Da sempre ho onorato la fede che indosso, e quotidianamente onoro la toga che porto quando svolgo il mio ministero difensivo dinanzi all’autorità giudiziaria. E’ un comportamento scorretto. Cancellieri fa politica solo accusando e ingiuriando le persone ingiustamente, non confrontandosi sui programmi. La questione morale è dappertutto”.

Secondo gli inquirenti che gli hanno notificato nella mattina di oggi gli arresti domiciliari, Mario Caputo avrebbe avallato la strategia di correre con l’appellativo “detto Salvino”, consapevole così di ingannare gli elettori dell’area Madonita, ai quali si sarebbe fatto credere che a correre per un posto all’ARS sarebbe stato il fratello Salvino. Una ipotesi ancora tutta da dimostrare. L’argomento era stato toccato anche nel corso dell’intervista:

D: In molti cartelloni elettorali si legge lo slogan: io ci metto la faccia. Lei invece la faccia non l’ha voluta proprio esporre nei manifesti. Perché? Una trovata elettorale, o altro?

R: Non ritengo sia sufficiente affiggere un volto. Io metto me stesso con tutta la mia anima. Forse non sono troppo fotogenico, avrei arrecato un danno mettendo il mio volto (Caputo risponde sorridendo). 

Io sono alla prima esperienza. La mia candidatura viene fuori da una scelta ponderata e condivisa da amici e professionisti, che mi hanno chiesto di partecipare personalmente a questa campagna elettorale”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • San Cipirello, ritrovato morto l’anziano scomparso tre giorni fa

    Cronaca

    San Cipirello, 25 aprile 2018 - Dopo tre giorni di ricerche è stato ritrovato morto il 76enne scomparso. I carabinieri hanno rivenuto il cadavere di G.D.L. impiccato a un albero nelle campagne di San Cipirello. L'uomo si era allontanato da casa sua per raggiungere Piana degli Albanesi, fare una ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, per la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale

    Cronaca

    Monreale, 25 aprile 2018 - Si terrà domani pomeriggio, alle ore 17,00, la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale. Il 25 aprile 1267, primo lunedì dopo l’ottava di pasqua, la cattedrale fu consacrata alla Madonna dal Car..


  • Monreale, dalla periferia alla città: erba alta e incuria

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - Erba non tagliata, erbacce alte fino a un metro e mezzo, vegetazione incolta e degrado diffuso. Questa è la situazione che si presenta sia alle porte di Monreale che nei quartieri del centro storico. Manutenzione dei marciapiedi, delle strade e sfalcio d'erba as..


  • Belmonte Mezzagno. Reintegrati al comune due geometri sospesi in seguito all’operazione Perseo

    Cronaca

    Belmonte Mezzagno, 24 aprile 2018 - I giudici del Tar Lazio hanno accolto il ricorso presentato da due geometri del Comune di Belmonte Mezzagno che erano stati rimossi dopo le ispezioni prefettizie su possibili infiltrazioni mafiose degli organi elettivi. Nel 2008, nel corso dell’operazione dei..


  • Autismo, l’acqua può sviluppare la fiducia in sé stessi

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 -Nell’aula Sarina Ingrassia, le settimane scorse si sono svolti una serie di incontri tra ..


  • Mafia di San Giuseppe Jato e Monreale. Condanne per oltre 2 secoli di carcere I NOMI e FOTO

    Cronaca

    [gallery ids="59992,59993,59994,59995,59996,59997,59999,60000,60001,60002,60003,60004,60005,60006,60007,60008,60009,60010,60011,60012,60013,60014,60015,60016,60017,60018,60019,60020,60021"] Palermo, 24 aprile 2018 - Il giudice Ferdinando Sestito del Tribunale ordinario di Palermo – sezione del Gi..


  • Grisì, un uomo impatta con due autovetture. Arrestato dai Carabinieri

    Cronaca

    Grisì, 24 aprile 2018 - Nella serata di lunedì 23 aprile, i militari della Stazione di Grisì (PA) hanno tratto in arresto un uomo, colto in flagranza del reato di danneggiamento aggravato di autovetture. L’uomo, alla guida della propria autovettura, andava ad impattare contro due autove..


  • San Cipirello, 76enne esce per comprare il pane e scompare

    Cronaca

    San Cipirello, 24 aprile 2018 - Da domenica 22 aprile non si hanno più notizie del 76enne Giuseppe De Luca. Era uscito di casa, San Cipirello, per raggiungere Piana degli Albanesi. Lì avrebbe dovuto comprare il pane, fare una passeggiata per il paese e passare al circolo ricreativo, ma dell'anzian..


  • Monreale. La donna nel corso dei secoli, attraverso il ritratto di Rosalia Novelli, la Virdimura e Mariannina Coffa

    Cronaca

    “La donna e l’intelligenza: una sfida lungo i secoli”. È questo il tema dell’incontro che si terrà sabato 28 aprile, alle ore 17,30, presso la Biblioteca Santa Maria La Nuova (sezione Fondo antico), nel complesso Guglielmo II. L’incontro sarà l’occasione per presentare il libro di Rit..


  • Villa comunale, un pool di esperti volontari per il ripristino dell’area in frana

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - Stamattina si è svolto un sopralluogo tecnico all'interno della Villa comunale di Monreale finalizzato alla sua riapertura integrale. Il Giardino delle delizie monrealese, dal marzo 2011, a seguito del crollo di una porzione di muro della balconata del Belvedere, era stat..


  • Colpo al clan mafioso di Monreale, sequestrati i beni a Vincenzo Madonia

    Cronaca

    Palermo, 24 aprile 2018 - La sezione Misure di Prevenzione della Procura di Palermo ha deciso il sequestro di alcuni beni riconducibili a Vincenzo Madonia, uomo d’onore monrealese, ex parrucchiere, arrestato nel 2008 e condannato nell’ambito dell’operazione antimafia Perseo, che bloccò il ten..


  • Monreale, sindaco senza maggioranza solida. Va sotto in consiglio comunale

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - La maggioranza non ha i numeri in consiglio comunale e non riesce ad approvare il regolamento per la gestione della galleria civica. Al momento della votazione una cospicua schiera di consiglieri di minoranza, nel corso della seduta di ieri, ha abbandonato l’aula non con..


  • Partirà con anticipo la campagna antincendio in Sicilia

    Cronaca

    Palermo, 23 aprile 2018 - Quest’anno saranno 15 i mezzi aerei a disposizione in Sicilia per fronteggiare gli incendi nella stagione estiva; nove sono messi a disposizione dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, quattro dei quali finanziati dalla Regione siciliana in convenzione con for..


  • Furto all’ospedale Cervello, rubati quattro computer per la ricerca (FOTO)

    Cronaca

    Palermo, 23 aprile 2018 - Ancora furti all’ospedale Cervello. La scorsa notte sono stati presi di mira dai ladri quattro computer in uffici e laboratori, utili al funzionamento di importanti macchinari per la diagnosi e la ricerca contro le leucemie e i linfomi.&n..


  • In vigore l’Edilizia libera 2018: 58 gli interventi che non necessitano più di autorizzazione

    Cronaca

    Una bella notizia per chi vorrebbe eseguire dei lavori di manutenzione, di installazione di impianti o semplicemente vuole ristrutturare la propria abitazione. È entrato in vigore il decreto del 22 marzo che contiene il glossario dell’edilizia libera. Il documento contiene l’elenco di tutte le ..


  • “Era un giardino meraviglioso: piante esotiche, alberi di banano, maestosi ficus e una vasca con calle e pesci rossi”. Il racconto di Maria, nipote del custode della Villa

    Cronaca

    Monreale, 23 aprile 2018 - In questo ultimo periodo la redazione di FiloDiretto Junior, insieme ai compagni delle classi I F e I E della scuola media di Aquino, ci siamo occupati di ricostruire la storia della villa Belvedere di Monreale. Le ultime vicende riguardanti i due ficus della villa ci hann..


  • Tragedia a Palermo, un ragazzo di 18 anni si lancia dal nono piano

    Cronaca

    Palermo, 23 aprile 2018 - Un'altra tragedia della disperazione a Palermo che provoca un grande dolore in parenti e amici. Un ragazzo di 18 anni è morto dopo essersi lanciato dal nono piano di un palazzo. La tragedia si è consumata nel rione Sperone di Palermo.   Ad avvertire la polizi..


  • La Confraternita SS. Crocifisso e l’impegno verso i giovani. Valentino Mirto: “Abbiamo solo una stanza dove riusciamo a fare tanto”

    Cronaca

    [caption id="attachment_59736" align="alignright" width="300"] Foto Massimo Palmigiano[/caption] M..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com