Scuola Mantegna Borsellino, l’assistente igienico sanitario in malattia da un mese. Il Comune: “Non abbiamo personale”

La mamma va a scuola per accompagnare in bagno la figlia. Arduino: “Non escludo una denuncia alla Procura del Tribunale dei minori, dove potrebbe prefigurare un abuso nei confronti della famiglia e del minore”

Palermo, 15 marzo 2018 – L’assistente igienico sanitario è in malattia da circa un mese e tre bambine con Legge 104 per andare in bagno devono sperare nella disponibilità del personale della scuola, o male che vada devono attendere l’arrivo dei genitori da casa. Succede nella scuola Mantegna Borsellino a Boccadifalco. “Il comune ci ha risposto che non ha personale a disposizione”, spiega a FiloDiretto il dirigente scolastico Carmelo Ciringione.

“La Corte costituzionale, con la sentenza n.80 del 22 febbraio 2010 – ha detto Nicola Arduino coordinatore della Quarta Circoscrizione – ha stabilito che il diritto alla salute è un bene inalienabile previsto dalla Carta costituzionale e quindi l’organico degli assistenti non può essere un fatto aritmetico, ma deve rispettare la diagnosi funzionale dell’alunno e il numero di ore stabilito dall’apposita Commissione medica. Non escludo – continua l’esponente di Forza Italia – una denuncia alla Procura del Tribunale dei minori, dove potrebbe prefigurare un abuso nei confronti della famiglia e del minore, al quale, senza l’assistente per tutte le ore di cui ha bisogno, viene impedito di frequentare la scuola con gli stessi diritti degli altri”.

“La scuola ha fatto tutto ciò che è di propria competenza mettendo a disposizione gli insegnanti, camminiamo insieme al genitore e aspettiamo l’intervento del comune”, risponde il dirigente. “La ragazzina frequenta regolarmente la scuola, l’assistente è assente da un mese e il Comune di Palermo non ha provveduto a sostituirla – spiega – abbiamo dovuto organizzarci con il personale interno quando è stato possibile. Più volte abbiamo fatto richiesta, il comune ha risposto che non ha personale e che avrebbe provveduto”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.