Oggi è 22/08/2018

Politica

Populismo, declino della politica, riesumazione di un passato storico tragico, addobbato di valenze tanto inesistenti quanto pericolose

La politica che parla alla pancia degli italiani, alimentando messaggi xenofobi, razzisti, fascisti

Pubblicato il 25 febbraio 2018

Populismo, declino della politica, riesumazione di un passato storico tragico, addobbato di valenze tanto inesistenti quanto pericolose

Monreale, 25 febbraio 2018 – 

“Io, se fossi Dio,

non avrei fatto gli errori di mio figlio,

e sull’amore e sulla carità

mi sarei spiegato un po’ meglio.

Infatti non è mica normale

che un comune mortale

per le cazzate tipo “compassione” e “fame in India”,

c’ha tanto amore di riserva

che neanche se lo sogna,

che viene da dire:

ma dopo come fa a essere così carogna?”

“Io se fossi Dio” è un bellissimo brano di Giorgio Gaber del 1980. Il pezzo è uno di quelli particolarmente sofferti, un lungo e amaro atto di accusa alla società e alla politica italiana di quegli anni. Una poetica fatta di parole dure e affilate come lame, con le quali Gaber si rivolge ai politici, ai giornalisti e a tutti quelli che andavano (e vanno tuttora) avanti tra ipocrisia e disonestà intellettuale. Alla rabbia segue poi uno struggente senso di scoramento unito ad un’apparente rassegnazione e distacco.

Mi è sempre piaciuta questa canzone, come d’altronde tutta la produzione di Giorgio Gaber, poiché risulta essere  tristemente attuale a distanza di quasi quarant’anni.

Credo che Gaber stesso, quando scrisse questo testo, come tanti altri testi, non immaginasse (o forse sì) quanto esso potesse risultare reale e adattabile a possibili e ben più complessi scenari futuri.

In questo preciso momento della storia contemporanea si assiste forse al declino più evidente di quella politica finalizzata, almeno ideologicamente, al bene comune, alla tutela di ogni prerogativa sociale, la cosiddetta politica con la P maiuscola. A ciò corrisponde un’inesorabile, preoccupante e in parte giustificata sfiducia nelle istituzioni, sempre più generalizzata.

Una buona parte della società attuale ha perso la speranza e di conseguenza una vitale prospettiva futura

Ciò che rappresenta ormai il dato più allarmante, di fatto, nasce dalla constatazione di come una buona parte della società attuale abbia perso la speranza e di conseguenza una vitale prospettiva futura, incarnata nella voglia costante di impegnarsi per un mondo migliore.

La gente sembra sempre più rassegnata al declino e, di conseguenza, a un individualismo senza precedenti. Persino una cospicua porzione di quelli che hanno sempre creduto ai più radicati ed elevati valori legati a un impegno politico intellettualmente onesto ed efficace, mostra di essersi ormai arresa dinnanzi ai reiterati e macroscopici fallimenti.

L’individualismo fomentato dalla sfiducia nella politica e nelle istituzioni che della politica sono l’espressione, fa rima con populismo, l’autentico “termine-emblema” dei nostri tempi.

Consultando i significati che il dizionario Treccani attribuisce alla definizione di populismo leggiamo: “atteggiamento ideologico che, sulla base di princìpi e programmi genericamente ispirati al socialismo, esalta in modo demagogico e velleitario il popolo come depositario di valori totalmente positivi”.

Nel suo significato più esaustivo e non banalizzato dall’uso demagogico che si fa del termine stesso, esso, in buona sostanza, rappresenta l’idea che “il popolo” sia sempre dalla parte della ragione, e che affidarsi al popolo sia l’approccio migliore per affermare la “verità” rispetto alle proposte e alle decisioni, considerate non del tutto aderenti alle istanze popolari, proprie della politica “elitaria”.

Nella realtà attuale il termine “populismo” ha assunto un significato molto più ambiguo e sfaccettato, una sorta di marchio ambivalente per delineare l’ascesa politica, figlia dell’insoddisfazione e della sfiducia generalizzate, di gruppi e movimenti diversi tra loro, alcuni dei quali ispirati da posizioni palesemente nazionaliste, conservatrici e di destra. Gruppi politici che fondano il loro “esistere” sulla contestazione, a volte un po’ pretestuosa e non del tutto sincera e autentica, delle classi dirigenti attuali. Una contestazione che, però, pare non voglia contrapporre alla politica tradizionalmente intesa l’idea originaria che ha plasmato la definizione autentica di populismo.

I messaggi cosiddetti populisti, che circolano e si intrecciano come corollario di questo traballante e incerto quadro politico italiano, non supportano, infatti, il dato comune secondo cui il popolo nel suo insieme unitario rappresenti la verità, anzi ritengono spesso che la ragione stia nelle fazioni più o meno estese a cui appartengono, in totale opposizione ad altre diverse fazioni populiste.

Tra le pieghe di tali messaggi troviamo tutto ciò che solletica, più o meno esplicitamente, la rabbia sofferente di molti italiani, quella rabbia di “pancia”, quella più immediata e tangibile.

Se é vero, però, che la “pancia” per certi versi può essere intesa come il nostro “secondo cervello”, è altrettanto vero che essa non ha memoria: la pancia soffre, ma non riflette, urla ma non comunica, rigurgita ma non si ferma a pensare.

La “pancia”, inoltre, non segue traiettorie riflessive, reali e di buon senso per cercare di stabilire una diagnosi certa ai sintomi delle gravi iniquità sociali, la “pancia” segue percorsi accidentati e vicoli ciechi che attribuiscono la responsabilità di ogni anomalia solo ad un versante, ovvero a determinate “categorie” di individui o a specifiche situazioni in maniera non di rado pretestuosa.

Tali pretesti sono convenienti e si prestano come oggetto prioritario per tessere la trama di supposizioni politiche spesso frutto di “visioni d’insieme” troppo soggettive e superficialmente interpretate. 

La “pancia” non si pone molti perché, la “pancia” sente come elementi propri solo i rigurgiti rabbiosi, che siano xenofobi, razzisti o fascisti poco importa, la “pancia” vomita bile … quello sa fare.

Su questa modalità si sta avviando uno stile piuttosto omologato e omologante di ipotizzare l’impegno politico, si nota, infatti, una sorta di “populizzazione” in chiave aggressiva di ogni ideale propositivo.

La “pancia” sente come elementi propri solo i rigurgiti rabbiosi, che siano xenofobi, razzisti o fascisti poco importa, la “pancia” vomita bile … quello sa fare

Si assiste alla manifestazione di ogni principio e del suo contrario, alla strumentalizzazione di qualsiasi pretesto, valore o fatto di cronaca, alla riesumazione di un passato storico che può definirsi universalmente tragico, per addobbarlo di valenze tanto inesistenti quanto pericolose.

La speranza, l’umanità, la condivisione (sempre che siano mai autenticamente esistite come valore intrinseco e imprescindibile) sembrano frantumarsi contro il muro dell’indifferenza e della rabbia, come se l’esistenza di alcuni esseri umani rappresentasse un grave danno per l’esistenza di altri esseri umani e che la rimozione della possibilità di una comune convivenza costituisse la panacea di tutti i problemi sociali ed economici.

La speranza basata esclusivamente su soluzioni sociali che sottendono l’esclusione, spacciate come percorsi equi e pseudo-solidali, sui quali, però, incombe, più o meno esplicitamente, l’ombra cupa del razzismo e della xenofobia, non è da ritenersi tale. 

La speranza per un mondo più giusto ed equo deve avere radici che affondano nel terreno fertile della moralità e dell’etica, perché, come dice Gaber: “se io fossi Dio non avrei proprio più pazienza inventerei di nuovo una morale e farei suonare le trombe per il Giudizio universale”

Ricevi tutte le news

Francesco Noto

Cara prof. Maria Rosa, ancora una volta ci regali un’analisi socio-politica lucida, ineccepibile e del tutto condivisibile. Grazie. Francesco Noto

25 febbraio 2018 | 21:11 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Omicidio a Sferracavallo. Ucciso un uomo. Assassino barricato in casa, poi fugge

    Politica

    Sparatoria a Sferracavallo. Un uomo è stato colpito a morte nella borgata marinara. L’uomo che avrebbe sparato si è barricato in casa per poi fuggire via.  Alcuni colpi di arma da fuoco sono stati sparati in via Sferracavallo, al civico 130, intorno alle 20,30. La persona uccisa sarebbe&..

    Continua a Leggere

  • Le tendenze viaggi dell’estate 2018

    Politica

    21 agosto 2018 - I viaggi di gruppo rappresentano uno dei trend più significativi dell'estate 2018: che si tratti di spostarsi in compagnia della propria famiglia o con gli amici, la presenza di altre persone è ormai un must per chi vuol andare in vacanza al mare o in montagna. Le..

    Continua a Leggere

  • Aggressione di Ferragosto ad un gruppo di migranti, individuati alcuni giovani di Partinico

    Politica

    Palermo, 21 agosto 2018 - Sono stati individuati tre giovani che hanno preso parte all’aggressione ai danni di cinque migranti minorenni, 4 gambiani e un ivoriano, ospitati nel centro di accoglienza Mediterranea, messa a segno nella notte di ferragosto. I cinque minori la notte di Ferragosto hanno..

    Continua a Leggere

  • Torna il servizio civile a San Giuseppe Jato. A breve il bando per 15 ragazzi

    Politica

    San Giuseppe Jato, 21 agosto 2018 - Dopo 10 anni a San Giuseppe Jato torna un bando del servizio civile nazionale. A renderlo noto è il presidente del consiglio comunale della città jatina Giovanni Marino. Il bando coinvolgerà 15 ragazzi e permetterà loro di essere impegnati per un anno nel p..

    Continua a Leggere

  • Piana degli Albanesi, cantieri di lavoro. Pubblicata la graduatoria provvisoria (L’ELENCO ALL’INTERNO)

    Politica

    Piana degli Albanesi, 21 agosto 2018 - È stata pubblicata la graduatoria provvisoria per partecipare ai cantieri di lavoro. Un elenco di circa 60 aspiranti ha infatti presentato domanda per essere chiamato a lavorare nei cantieri finanziati dalla regione al comune di Piana degli Albanesi per 147.00..

    Continua a Leggere

  • Vacanze d’estate 2018: quali sono le abitudini degli italiani?

    Politica

    21 agosto 2018 - Mentre il mese di agosto volge ormai al termini è tempo di fare un bilancio su questa stagione estiva 2018. E’ stata un’estate decisamente insolita e anomala, specialmente perché il meteo ha diviso in due il nostro Paese. Così a nord si è vissuto sotto un clima molto caldo e..

    Continua a Leggere

  • «Vietato conferire l’organico» e prende a pugni il lavoratore del centro di raccolta

    Politica

    Pretendeva di conferire i rifiuti organici in un giorno in cui non è previsto così il dipendente ha cercto di persuadere un cittadino a desistere dal voler lasciare i rifiuti. La risposta? Un'aggressione in piena regola.  Il dipendente della ditta Cogesi di San Cipirello che si occupa dell..

    Continua a Leggere

  • Trenta grammi di droga in casa. Arrestato dai carabinieri

    Politica

    Marineo, 21 agosto 2018 - i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Ignazio Corrao, nato a Palermo, classe 1965, ivi residente.

    Continua a Leggere

  • Allerta meteo e paura per le forti piogge di agosto. In Sicilia è già emergenza. Frane e strade interrotte

    Politica

    21 agosto 2018 - Le immagini di ieri tra Poggioreale e Salaparuta sulla Palermo Sciacca hanno fatto paura a tanti automobilisti costretti a tornare indietro perché non riuscivano a passare il tratto di strada statale invaso da fango e sassi. E’ una delle immagini di questo agosto strano con tant..

    Continua a Leggere

  • Monreale, cantieri di lavoro. Pubblicata la graduatoria provvisoria (L’ELENCO ALL’INTERNO)

    Politica

    Monreale, 21 agosto 2018 - È stata pubblicata la graduatoria provvisoria per partecipare ai cantieri di lavoro. Un elenco di circa 200 aspiranti ha infatti presentato domanda per essere chiamato a lavorare nei cantieri finanziati dalla regione al comune di Monreale per 235.000 euro. Di questi per..

    Continua a Leggere

  • Capizzi: il sindaco netturbino (per un giorno)

    Politica

    [gallery ids="74128,74129,74130,74131,74132,74133,74134,74135,74136,74137,74138,74139,74140,74141,74142,74143,74144,74145,74146,74147,74148,74149,74150,74151,74152,74153"] Monreale, 21 agosto 2018 - Netturbini per un giorno. Hanno indossato anche loro i guanti e hanno dato una mano agli operatori..

    Continua a Leggere

  • Allerta meteo, piogge e temporali non lasciano il versante centro settentrionale dell’Isola

    Politica

    Palermo, 20 agosto 2018 - La Protezione Civile Regionale ha diffuso un allerta meteo gialla per rischio idrogeologico e idraulico valido dalle 16 di oggi alle ore 24 di domani 21 agosto. Si prevedono precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori settentrionali..

    Continua a Leggere

  • Tutto pronto per lo Sherbeth Festival, a Palermo dal 27 al 30 settembre

    Politica

    Palermo, 20 agosto 2018 - Tutto pronto per Sherbeth 2018, la decima edizione del Festival del gelato artigianale internazionale che ritorna a Palermo nel centro storico dal 27 al 30 settembre. Saranno quattro giorni di gusto e cultura che culmineranno l’ultima domenica di settembre col concorso..

    Continua a Leggere

  • “Sicilia coast to coast”, 40 universitari a Pioppo per parlare di incendi e rifiuti

    Politica

    Monreale, 20 agosto 2018 -  Il 27 Agosto dalle 16 in poi 40 Universitari provenienti da Torino, Milano e Cagliari saranno ospiti di Orarune a Pioppo, per il progetto "Sicilia coast to coast, summer school" curato dal Laboratorio del Cammino. Al termine dell'incontro il gru..

    Continua a Leggere

  • Sembra il Bronx ma è la civilissima Monreale. Un viaggio nel degrado tra le case popolari di via La Torre (LE IMMAGINI)

    Politica

    [gallery ids="74056,74057,74058,74059,74060,74061,74062,74063,74064,74065,74066,74067,74068,74069,74070,74071,74072,74073,74074,74075,74076,74077,74078,74079,74080,74081,74082,74083,74084,74085,74086,74087,74088,74089"] Monreale, 20 agosto 2018 - Sembra il Bronx ma è la civilissima Monreale. Str..

    Continua a Leggere

  • Il comune di Monreale commissariato. Deve 52 mila euro alla SRR

    Politica

    Monreale, 20 agosto 2018 – Il comune di Monreale si appresta ad accogliere al palazzo di città un altro commissario nominato dalla Regione Siciliana. Vincenzo Raitano è stato nominato dall’assessore Regionale ai Rifiuti Alberto Piero Bon, commissario ad acta presso il comune di Monreale con il..

    Continua a Leggere

  • Monreale, novità per la raccolta differenziata. Nei punti di raccolta di Aquino e Fiumelato (Casello) tutti i giorni conferimento dei rifiuti indifferenziati (Ecco quali)

    Politica

    Monreale, 20 agosto 2018 - A partire da domani nei punti di raccolta di Via Ponte Parco (Aquino) e del casello, (Fiumelato), sarà possibile effettuare il conferimento dei rifiuti indifferenziati giornalmente e non più soltanto il venerdì. “Un servizio in più, e particolarmente comodo per perme..

    Continua a Leggere

  • Incidente sulla Circonvallazione di Monreale. Una monrealese in ospedale

    Politica

    Monreale, 20 agosto 2018 – Una donna ferita trasportata in ospedale. È il risultato di un incidente stradale che si è verificato la scorsa notte a Monreale. Un’auto, guidata da una 34enne, è sbandata sulla circonvallazione ed è finita fuori strada. La donna è rimasta ferita ed è stata t..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com