A Monreale nascerà il Museo del Mosaico, realtà museale unica in tutto il Sud Italia

Monreale, “Città del Mosaico”. La tradizione mosaicista è l’essenza di una cultura che non è mai stata dimenticata

Monreale, 19 febbraio 2018 – Mercoledì 21 febbraio alle ore 9.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Monreale (PA) avrà luogo l’inaugurazione del Museo dell’Arte del Mosaico (MAM), importante realtà museale, unica in tutto il Centro e Sud Italia.

Un significativo percorso per recuperare i valori della tradizione culturale italiana che hanno visto, nel mosaico, importanti momenti di rappresentazione in tutte le epoche storiche del nostro paese ed in tutti i luoghi, da Pompei alla cattedrale di Monreale.

Monreale è oggi “Città del Mosaico”, grazie all’attività incessante del Dirigente e del gruppo docenti del liceo artistico D’Aleo, che hanno sostenuto in questi anni l’importanza che il percorso dell’arte realizza attraverso il mosaico.

Grazie a queste iniziative Monreale è diventata un percorso ideale per la storia del mosaico. Dalla prestigiosa cattedrale alla industriosa scuola artistica, passando attraverso il Museo, il mosaico diventa in questo modo “cosa viva”, che rappresenta l’essere più sincero dell’espressione artistica dei giovani ragazzi.

All’inaugurazione saranno presenti, oltre al sindaco Piero Capizzi, l’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi, l’Assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione Professionale, Roberto Lagalla, il Direttore Generale USR Sicilia, Maria Luisa Altomonte, il Soprintendente ai Beni Culturali e Ambientali di Palermo, Lina Bellanca, la Dirigente generale dei Beni Culturali e Ambientali della Regione Sicilia, Maria Elena Volpes, il direttore della Fondazione Unesco Sicilia, Aurelio Angelini e il presidente dell’Ass.. Commercianti di Monreale, Filippo Tusa.

La presenza delle autorità, sia civili che religiose, dell’associazione dei commercianti e di tutta la cittadinanza rappresenta, in modo forte ed univoco, come questa tradizione mosaicista sia l’essenza di una cultura che, in primis dai giovani, non è mai stata dimenticata.

Il Museo ospiterà mostre personali di mosaicisti di fama nazionale e internazionale, presentazione di libri, riviste, cataloghi del settore e verranno realizzati gemellaggi con le scuole del mosaico di Ravenna, Firenze, Spilimbergo (PN), Chartres (FR), seminari, convegni, dibattiti e mostre didattiche.

Il museo accoglierà anche il raduno dei mosaicisti associati A.I.M.C., l’Associazione Internazionale mosaicisti Contemporanei, e la prestigiosa Biennale del Mosaico.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.