Campionati Studenteschi di Corsa Campestre. Il Liceo Basile di Monreale partecipa con le categorie Allieve –Allievi e Diversabili femminile e maschile (LE IMMAGINI)

Favorire l’integrazione e l’inclusione dei soggetti più deboli. Insegnanti, assistenti e genitori condividono con gli adolescenti spazi, tempi e diversità

Monreale, 25 gennaio 2018 – Il Liceo Basile di Monreale continua ad impegnarsi per dare valore alla crescita relazionale dei suoi allievi con l’obiettivo di favorire l’integrazione e l’inclusione dei soggetti più deboli. 

Nella splendida cornice del giardino Florio adiacente il parco della Favorita a Palermo, si è svolta ieri mattina la fase distrettuale dei Campionati Studenteschi di Corsa Campestre. 

Come ormai da tradizione, il Liceo Basile-D’Aleo ha partecipato con le categorie Allieve –Allievi e Diversabili femminile e maschile, ottenendo sempre grande successo. 

La squadra Allievi si è qualificata per le finali provinciali. Domenico Renda, del 3° liceo Scientifico, ha vinto la gara arrivando primo tra i 64 concorrenti in gara. Gli altri componenti della squadra sono Michele Di Cristina, 2° Scientifico, Scalia Alex, 1° Classico, Balsano Pasquale 2° Scientifico. Per le Allieve si qualifica Alice Mammina come individualista chiudendo la gara con un ottimo terzo posto. 

Gli alunni diversabili Morgan La Barbera, Francesco Arcoleo e Martina Lainnusa hanno partecipato come sempre con entusiasmo e felicissimi hanno portato a termine tutta la gara non certo facile di 1.500 metri. Martina ha pure ottenuto la qualificazione per la finale provinciale. 

Grande soddisfazione per i docenti Laquatra e Zarcone di scienze motorie e per le docenti di sostegno Cusimano, Gullo, Gorgone che hanno accompagnato e seguito i ragazzi come ogni anno. Un impegno che si rinnova in nome dell’inclusione e dell’abbattimento delle diversità grazie ad un lavoro di equipe ed al sostegno della Dirigente Cettina Giannino.

La manifestazione di ieri, con la partecipazione di insegnanti, assistenti e genitori è stata un esempio di come gli adolescenti sentano l’esigenza di condividere, divertendosi, spazi, tempi e diversità.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.