Monreale, «baby gang» assalta auto con a bordo persone diversamente abili

«Sembrava che fosse caduta una bomba sull’auto»

Monreale, 24 gennaio 2018 – Ennesimo episodio di barbarie ad opera di minori a Monreale. Baby Gang? Bullismo? Fatto sta che residenti e commercianti del centro storico del paese sono ormai esasperati dai numerosi atti di inciviltà eseguiti dal solito branco di minorenni che è solito aggirarsi nelle vie adiacenti al Duomo. A farne le spese questa volta sono stati i passeggeri di una vettura che transitava in via Antonio Veneziano.

Erano appena usciti dal centro ricreativo della onlus Nati Due Volte di Monreale, quando una volta giunti nei pressi di piazza Matteotti, dopo aver svoltato per via Antonio Veneziano, sono stati letteralmente assaltati da un branco di ragazzi minorenni.  «Un gruppo di ragazzini si è avventato contro l’automobile – racconta la testimone della vicenda – I ragazzini si sono aggrappati allo sportellone posteriore facendo impaurire me e i passeggeri». Dentro l’automobile erano presenti due persone disabili. «Ci siamo presi un grosso spavento – racconta ancora la vittima -. Sembrava che fosse caduta una bomba sull’auto».

Intanto residenti e commercianti continuano a chiedere più controlli alle forze dell’ordine, soprattutto nelle ore notturne quando la città diventa preda di piccole gang di ragazzetti a bordo di biciclette.

1 Commento
  1. Nat scrive

    Anche a me e’ successo qualche giorno fa.
    Erano in 4 o 5 di varie età ma piccoli diciamo sotto i 10-12 anni. In prossimità di piazza Matteotti mi hanno visto arrivare col mio furgone di lavoro e li vedevo sorridere al mio passaggio. Subito dopo ho sentito un tonfo dietro: si erano attaccati sul portellone. Mi sono spaventato più che altro per loro, per la loro incolumita’. Non ho pensato alla baby gang ma un gioco azzardato, una ragazzata pericolosa. Certo che se questo comportamento e’ reiterato occorre intervenire.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.