Oggi è 27/03/2019

Cronaca
La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di mafia ed estorsione

Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

Per gli inquirenti è il nuovo “reggente” del mandamento di San Lorenzo ed è accusato di diverse estorsioni

Pubblicato il 21 gennaio 2018

Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina
ARIOLO SALVATORE

Palermo, 21 gennaio 2018 – Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fuggire. In carcere tra gli altri è finito Giuseppe Biondino, figlio di Salvatore Biondino, autista e uomo di fiducia di Totò Riina. Per gli inquirenti è il nuovo “reggente” del mandamento di San Lorenzo ed è accusato di diverse estorsioni. I provvedimenti, firmati dal procuratore Francesco Lo Voi, dall’aggiunto Salvo De Luca e dai pm Roberto Tartaglia, Amelia Luise e Annamaria Picozzi, sono stati eseguiti dai carabinieri.

Le indagini sono condotte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo.  L’attività d’indagine rappresenta la prosecuzione dell’operazione “Talea” dello scorso dicembre 2017 condotta nei confronti degli affiliati ai mandamenti mafiosi di San Lorenzo (composto dall’omonima famiglia di San Lorenzo, Tommaso Natale, Partanna Mondello, Terrasini, Cinisi e Carini) e Resuttana (articolata sull’omonima famiglia di Resuttana e da quelle di Arenella e Acquasanta).

Secondo quanto accertato dagli investigatori  a capo della famiglia mafiosa di Palermo San Lorenzo c’era Giuseppe Biondino, 40 anni, figlio dell’ergastolo mafioso Salvatore l’autista di Totò Riina. Nel corso dell’operazoone sono state fermate Salvatore Ariolo e il tunisino Ahmed Glaoui, ritenuti appartenenti rispettivamente alle famiglie mafiose di San Lorenzo e Partanna Mondello. Biondino, nei mesi scorsi, aveva lasciato più volte Palermo per andare in Spagna con l’intenzione di organizzare la sua imminente latitanza.

Arrestato anche Francesco Lo Iacono, altra parentela di “rango” in Cosa nostra: è il nipote del boss Francesco Lo Iacono, storico capomafia di Partitico. E’ accusato dell’incendio di una concessionaria di auto. Si stava preparando a partire per Düsseldorf per darsi alla latitanza. In carcere anche Salvatore Ariolo e Ahmed Glaoui, accusati di mafia ed estorsione e Bartolomeo Mancuso, accusato di estorsione. Francesco Lo Iacono è nipote di Maurizio Lo Iacono, esponente di vertice del mandamento di Partinico, il cui omicidio, avvenuto il 4 ottobre 2005 a Partinico, era collegabile ai contrasti esistenti tra i Lo Iacono e i Vitale, a causa della vicinanza dei primi al boss, all’epoca latitante, Bernardo Provenzano.

C’è un nuovo collaboratore di giustizia tra le fila di Cosa nostra: è Sergio Macaluso, arrestato dai carabinieri nell’inchiesta di dicembre scorso denominata Talea che portò in cella 25 mafiosi tra i quali Mariangela Di Trapani, moglie del boss Madonia. La donna aveva preso in mano le redini della cosca durante la detenzione al 41 bis del marito. Macaluso, che da qualche settimana riempie pagine di verbali, è ritenuto dagli inquirenti uno dei nuovi elementi di vertice dello storico mandamento mafioso di Resuttana- San Lorenzo.
Il particolare emerge dall’indagine della dda che ha portato ai cinque fermi. Il neopentito Macaluso ha dato un contributo rilevante al lavoro dei magistrati soprattutto ricostruendo i ruoli dei nuovi vertici della cosca e l’investitura di Biondino al comando del clan. Macaluso ha rivelato, tra l’altro, di aver partecipato alla riunione in cui il figlio dell’ex autista di Totò Riina sarebbe stato nominato capo.

«Voglio innanzitutto ringraziare l’Autorità Giudiziaria per l’impegno e lo sforzo quotidianamente profusi in un territorio caratterizzato dall’endemico fenomeno mafioso – afferma Di Stasio, comandante provinciale dei carabinieri di Palermo -. Un grazie anche ai “miei” Carabinieri che giornalmente operano al servizio dei cittadini per l’affermazione della legalità. Nel corso degli anni cosa nostra, pur avendo mutato pelle e diversificato i propri affari, continua ad essere viva e impegnata – anche attraverso il “pizzo” – nella ricerca quotidiana e ossessiva di denaro. Per questo, a tutti i cittadini, ai commercianti e agli imprenditori di questa stupenda terra esprimo la mia gratitudine per essersi – ancora una volta – affidati allo Stato, continuando a denunciare gli estortori».

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Poste Italiane assume portalettere e consulenti

    Cronaca

    Chi vuole lavorare a Poste Italiane periodicamente può visitare la pagina del sito del Gruppo dedicata alle nuove assunzioni e al reclutamento delle figure professionali. Quali sono le posizioni aperte per il mese di marzo..


  • Palermo, corruzione elettorale. Gli ex deputati regionali Nino Dina e Franco Mineo condannati a 8 mesi

    Cronaca

    Palermo, 26 marzo 2018 - 8 mesi per l’ex deputato regionale dell’UDC Nino Dina, uguale condanna per Franco Mineo, ex parlamentare di Grande Sud. La sentenza, emessa dalla quinta sezione del Tribunale di Palermo, riguarda anche altri 20 imputati coinvolti nell’inchiesta denominata “Agorà..


  • Ecco gli autori degli incendi che nel luglio 2017 distruggevano Piano Geli e zone limitrofe. Due anni dopo la giustizia fa il suo corso

    Cronaca

    Monreale, 26 marzo 2019 - Sono stati individuati ed arrestati oggi i responsabili degli incendi appiccati nel luglio 2017 nel territorio di Monreale: si tratta di Pietro e Angelo Cannarozzo, colpevoli anche di aver rubato parti di guard rail, rame e una telecamera installata dalla polizia. Gli in..


  • Monreale. Vuoi diventare scrutatore di seggio elettorale? All’interno il modulo per la domanda

    Cronaca

    Monreale, 26 marzo 2019 - Sarà possibile presentare domanda di iscrizione per essere inseriti nell’elenco delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale. La domanda va inoltrata tra il 4 e il 9 aprile 2019 alla Commissione elettorale del comune di Monreale. Tra i requ..


  • Altofonte, esami e visite gratuite domenica in piazza

    Cronaca

    Altofonte, 25 marzo 2019 - Visite ed esami gratuiti in piazza Falcone e Borsellino. I camper dell'Asp faranno tappa domenica 31 marzo ad Altofonte.  È l'iniziativa "Asp in piazza", organizzata dall'Asp su richiesta dell'assessore alla Sanità Anna Lisa Marfia. Un vero e proprio villagg..


  • “Che mi interessa se si bruciano le case? Non è casa mia”. In manette Pietro e Angelo Cannarozzo (VIDEO)

    Cronaca

    https://www.youtube.com/watch?v=L08ON5lmlYo&feature=youtu.be

    San Martino delle Scale, 26 marzo 2019 - Scattano le manette per Pietro e Angelo Cannarozzo, padre e figlio, colpevoli di aver appiccato l’incendio che nel luglio 2017 ha messo in pericolo l’area di ..


  • “dottore Orlando lei è un cornuto, è una vita che glielo volevo dire”. Rischia tre anni di carcere per oltraggio al sindaco di Palermo

    Cronaca

    Palermo, 26 marzo 2019 - Diede del cornuto al sindaco Orlando, ora rischia tre anni di carcere per aver oltraggiato un pubblico ufficiale. Si tratta di Fabio Picco Di Maria, 32enne palermitano, protagonista del video che era diventato virale sui Social e che è stato visualizzato su miglia..


  • Arrestati gli incendiari che diedero fuoco a Piano Geli nel 2017. Macchiarella (Monreale Bene Comune): “Serve caserma dei Vigili del Fuoco a Monreale”

    Cronaca

    Monreale, 26 marzo 2019 - Dopo gli arresti di questa mattina, emessi nei confronti di Pietro e Angelo Cannarozzo, colpevoli di furto pluriaggravato, peculato e di aver appiccato gli incendi che nel luglio 2017 hanno quasi distrutto l’area di Piano Geli, il Movimento ..


  • Iscrizioni asilo comunale 2019/2020 dal 25 marzo fino al 17 maggio. Modulo nell’articolo

    Cronaca

    Monreale, 26 marzo 2019 - Si sono aperte ieri le iscrizioni all'asilo nido comunale relative all'anno 2019/2020, e l'ultimo giorno utile sarà il 17 maggio. È possibile iscrivere i bambini direttamente presso i locali dell'asilo nido Giaccone, via Venero 112, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13..


  • San Martino delle Scale. Angelo e Pietro Cannarozzo arrestati per incendio e furto

    Cronaca

    San Martino delle Scale (Monreale), 26 marzo 2019 - Furto pluriaggravato in continuazione e in concorso, peculato e incendio boschivo. Con questa accusa questa mattina sono state arrestate due persone dai carabinieri di Monreale. Si tratta di padre e figlio, Pietro Cannarozzo, sessantaduenne, pal..


  • Una passeggiata con … Giuseppe Romanotto. Dal passaggio alla Lega a come rilanciare il paese, “ma mai con Capizzi”

    Cronaca

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=C-AH53ImRr8&feature=youtu.be[/embed] Monreale, 26 marzo 2019 - Prima con il sindaco Di Matteo, poi all’opposizione di Capizzi, quindi il passaggio alla Lega, “ma non per acquisire una nuova verginità”. Giuseppe Romanotto spiega in un’intervista ..


  • Randagismo. Romanotto (Lega): “Creare un canile e un cimitero per gli animali”

    Cronaca

    Monreale, 26 marzo 2019 - “Basta passeggiare per le vie del centro urbano e delle campagne del nostro territorio, per imbattersi in branchi di cani randagi che, purtroppo, trovano a volte l’atroce morte dell’avvelenamento. Quello del randagismo è un tema che sta a cuore alla Lega di Monrea..


  • Padre Giuseppe Turco festeggia 50 anni di sacerdozio. Una missione iniziata nel ’69 che ancora continua

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Toccante e partecipata la celebrazione della santa messa, tenutasi oggi nella chiesa dei Padri Agostiniani alla Rocca, in occasione del 50° anniversario di sacerdozio di Padre Giuseppe Turco presso la Parrocchia di Santa Maria La Reale.


  • Torna l’inverno per 48 ore: pioggia, freddo e vento

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Volevate la primavera? Ecco invece ritornare, per 48 ore, l'inverno. Le emissioni mattutine dei centri di calcolo confermano le nostre proiezioni. Da martedì sera prevista pioggia, freddo, vento e neve oltre i 1000 metri.


  • Strapapà e StraPalermo, Salvo Campanella taglia il traguardo insieme al figlio

    Cronaca

    Palermo, 25 marzo 2019 - StraPalermo e StraPapà da record, oltre 15 mila "invadono" il centro. Attraversando il grande arco posizionato in via Cavour, i bambini sono partiti mano nella mano con i propri genitori. Tra i partecipanti anche un atleta senior come Ciccio De Trovato, 86 anni. Han..


  • Valorizzazione del Castellaccio: inserito in una rete di itinerari escursionistici

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Monreale verrà inserita in una rete di itinerari escursionistici, dove sono presenti i castelli medievali della Sicilia.

    Il sindaco Piero Capizzi, al fine di valorizzare il Castellaccio di Monreale o Castello di San Benedetto, che si erge sul..


  • Il figlio di Franco Franchi presenta il suo libro a Casa Cultura

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Previsto per domani, alle ore 10,00, nei locali di Casa Cultura Santa Caterina la presentazi..


  • Si accascia e viene salvato dal sindaco, ora è fuori pericolo

    Cronaca

    Palermo, 25 marzo 2019 - È ufficialmente fuori pericolo il massaggiatore che ieri ha rischiato la vita a causa di un arresto cardiocircolat..


  • Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com