Oggi è 18/07/2018

Cronaca

Monreale, dissesto finanziario. Corte dei Conti: “Gestione quanto meno poco consapevole e trasparente. Gravi criticità”. Depositate le motivazioni

Il comune di Monreale si era opposto: assenza di “grave” e “reiterato” mancato rispetto degli obiettivi del piano. L’Amministrazione comunale avrebbe avviato un percorso virtuoso

Pubblicato il 15 dicembre 2017

Monreale, dissesto finanziario. Corte dei Conti: “Gestione quanto meno poco consapevole e trasparente. Gravi criticità”. Depositate le motivazioni

Monreale, 15 dicembre 2017 – Gestione quanto meno poco consapevole e trasparente. Gravi criticità in grado di compromettere l’intera azione di riequilibrio, in quanto tese a dissimulare il reale andamento gestionale rispetto agli obiettivi di risanamento prestabiliti, attraverso l’occultamento di ulteriori e rilevanti passività, che finiscono per aumentare considerevolmente il divario rispetto agli obiettivi di risanamento prefissati. Questa una estrema sintesi delle motivazioni, depositate il 6 dicembre 2017, con le quali la Corte dei Conti, a Sezioni riunite in sede giurisdizionale in speciale composizione, Presidente il dott. Alberto Avoli ed Estensore il dott. Giuseppe Maria Mezzapesa, ha rigettato il ricorso presentato dal comune di Monreale, contro la delibera di dissesto, emessa il 18 ottobre 2017.

I magistrati contabili, nella lunga relazione, hanno respinto i vari punti in cui il legale dell’Ente, l’avv. Carlo Comandè, si era opposto alla delibera di dissesto, con ricorso presentato il 12 maggio e notificato il 9 giugno.

La Sezione regionale conclude la propria analisi con un giudizio negativo rispetto al tentativo di prevenzione del dissesto finanziario attraverso una manovra di riequilibrio pluriennale. Ciò, sia per la totale inattendibilità della quantificazione dei fattori di squilibrio rilevati, sia per gli ulteriori gravi disallineamenti rispetto agli obiettivi di ripiano delle passività. La Sezione ha inoltre evidenziato come l’intera procedura di monitoraggio sia stata resa particolarmente difficile da un quadro finanziario e gestionale opaco, nonché da modalità di interlocuzione non improntate a chiarezza e linearità da parte tanto dell’Amministrazione comunale, quanto dell’Organo di revisione.

Il legale del comune, nella sua lunga relazione, aveva sostenuto la insussistenza dei presupposti per l’avvio della procedura di dissesto per il Comune di Monreale: in primo luogo per la non sussistenza del disavanzo di amministrazione di parte corrente rilevato dalla Sezione di controllo; inoltre in ragione di molteplici elementi volti a comprovare come l’Amministrazione comunale stesse dando seguito ad un percorso virtuoso, avviato con l’approvazione del piano di riequilibrio; in ogni caso per l’assenza di una fattispecie di “grave” e “reiterato” mancato rispetto degli obiettivi del piano. 

Il Collegio ha invece ritenuto che il ricorso fosse da respingere per una lunga serie di motivi: 

In pratica sarebbero venute meno le condizioni per conseguire l’obiettivo primario della procedura di riequilibrio, ovvero l’attuazione di un percorso graduale di risanamento dell’Ente atto a superare gli acclarati squilibri strutturali di bilancio. I presupposti del riequilibrio funzionale, spiegano i magistrati, non solo devono sussistere al momento dell’approvazione del piano, ma devono permanere anche nei monitoraggi successivi. 

La Sezione di controllo per la Regione siciliana perviene a queste conclusioni:

Ricevi tutte le news
  • l’Ente avrebbe posto in essere una combinazione di operazioni non consentite dall’ordinamento contabile, in evidente contrasto con i principi di veridicità, attendibilità, correttezza e comprensibilità dei bilanci.
  • La prospettazione fornita dal Comune nel ricorso con riguardo alla rideterminazione del FCDE (Fondo crediti di dubbia esigibilità), oltre che scorretta, risulta altresì inattendibile e diretta a fornire una rappresentazione non veritiera degli equilibri di bilancio dell’Ente. In conclusione, dunque, oltre che un’evidente confusione tra gli istituti contabili, permane anche la sottostima del fondo crediti di dubbia esigibilità (per 682.916,03) e l’incidenza di quest’ultima sulla veridicità e attendibilità del risultato di amministrazione del 2015, per il quale resta confermata la mancata emersione di un reale disavanzo (pari almeno allo stesso importo) ed il conseguente successivo mancato ripiano.
  • Vanno a sommarsi tutte le altre irregolarità contabili accertate nella delibera impugnata e che sono risultate non superate dalle argomentazioni sostenute dal ricorrente. Fra queste, la mancata costituzione di un Fondo anticipazioni di liquidità.
  • Anche l’assenza di accantonamenti al fondo rischi spese legali, accertata nella delibera impugnata con riguardo all’esercizio 2015 nonostante la rilevanza degli importi a rischio, risulta confermata, in violazione di quanto stabilito dai principi contabili.
  • Mancata copertura di disavanzi pregressi. La violazione di tale disposizione e contestualmente del più generale principio di equilibrio finanziario che include la necessità di un bilancio di previsione veritiero e attendibile, finiscono inevitabilmente per compromettere la veridicità ed attendibilità dei bilanci che la disattendono, oltre che l’idoneità a garantire i rispettivi equilibri di bilancio.
  • Permane l’irregolarità rilevata nella delibera impugnata relativa al mancato stanziamento, nel bilancio di previsione 2015, della quota trentennale di maggior disavanzo da riaccertamento straordinario (pari ad euro 275.843,76). I magistrati sottolineano la gravità delle irregolarità poste in essere dal Comune rispetto ad un tassello fondamentale per il passaggio alla contabilità armonizzata, aspetto che si ripercuote sull’attività programmatoria del piano di riequilibrio.
  • Non corretta rappresentazione dei dati contabili, aspetto che, sempre grave in sé, diventa insostenibile se messo in atto da un ente assoggettato ad un piano di riequilibrio finanziario di cui deve potersi costantemente verificare la piena e corretta attuazione. L’intera operazione di monitoraggio, essendo diretta a verificare il grado di rispetto, in sede gestionale, degli obiettivi intermedi di risanamento, presuppone infatti, già su un piano logico, la veridicità delle risultanze contabili, il cui andamento costituisce parametro di raffronto rispetto ai target di rientro prefissati.


Potrebbero interessarti anche:

  • Randagismo, spariti nel nulla i cani di via Pezzingoli. Dove sono finiti?

    Cronaca

    [gallery ids="71105,71104,71103,71102,71100,71098,71097,71099,71096,71093,71091,71090"] Monreale, 18 luglio 2018 - Di loro non si trovano neppure i corpi, spariti nel nulla. Era il 19 giugno scorso quando alcuni animalisti lanciarono l’allarme dell'avvelenamento di alcuni cani nella zona alta d..

    Continua a Leggere

  • Previsioni meteo, caldo africano in arrivo. Nel week end si toccheranno i 44 gradi

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 - Il fine settimana avrà di nuovo come protagonista il caldo africano. Fino a venerdì mattino avremo caldo moderato mentre dalla sera il nuovo impulso africano porterà di nuovo il rovente alito sahariano sulle nostre terre. La giornata di sabato sarà infuocata con punte ..

    Continua a Leggere

  • Verso le elezioni del sindaco di Monreale. A Monreale nasce il gruppo di Diventerà Bellissima

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 – Nasce all'interno del Consiglio comunale monrealese il gruppo consiliare “Diventerà bellissima”, il movimento del presidente della Regione, Nello Musumeci. Il neonato gruppo sarà tenuto a battesimo, oggi pomeriggio, nel corso della seduta in programma in aula co..

    Continua a Leggere

  • Pitbull stacca il braccio a ragazza. É il cane del convivente

    Cronaca

    Un pitbull ha aggredito una giovane di 23 anni in un’abitazione in via Agnetta a Villagrazia a Palermo. Il cane del convivente le ha staccato a morsi un braccio. I vicini hanno lanciato l’allarme sentendo le urla della donna. Sono intervenuti i sanitari ..

    Continua a Leggere

  • Cimitero di San Martino delle Scale bonificato. Cancelli di nuovo aperti

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 - Dopo due settimane di chiusura forzata, il cimitero di San Martino delle Scale è stato riaperto. Dentro il camposanto al centro dell'inchiesta che vede coinvolti i membri della famiglia Messina, sono state effettuate le opere di bonifica e sanificazione necessarie per ..

    Continua a Leggere

  • Nessuna infiltrazione mafiosa. I terreni di Tagliavia tornano alla Curia monrealese

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 - La Curia di Monreale torna in possesso dei beni di Tagliavia. In particolare dell’"Azienda agricola santuario Maria Santissima del Rosario di Tagliavia”, che, a luglio 2017, era stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria, dopo che ne era stato dimostrato il contro..

    Continua a Leggere

  • Ricorso lavoratori precari del Comune: giovedì l’udienza in Corte d’appello

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Dopo un’attesa durata ben cinque anni, giovedì mattina sarà finalmente definito l’esito del ricorso presentato da un consistente gruppo di lavoratori precari del Comune di Monreale, nell’ormai lontano 2013, per aver riconosciuto il diritto alla trasformazione a tem..

    Continua a Leggere

  • Godrano. Spara alla moglie e si suicida dopo qualche giorno

    Cronaca

    A Godrano, un uomo di 72 anni, originario di Marineo, si è ucciso dopo che lo scorso 9 luglio aveva sparato alla moglie.  Pasquale Orlando di 72 anni agli arresti domiciliari si è lanciato dal tetto di casa ed è morto. E’ successo ieri sera. Lo ha..

    Continua a Leggere

  • Scomparso Antonino Dragotto, ex segretario generale del comune di Monreale

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 -È venuto a mancare venerdì scorso 14 luglio, all’età di 84 anni, il dottore Antonino Dragotto, già Segretario Generale del Comune di Monreale dal 1977 al 1991, durante le giunte guidate dai Sindaci Li Calsi, Sirchia, Giangreco, Demma, Giacopelli, Mortillaro, Marc..

    Continua a Leggere

  • Anniversario della strage di via D’Amelio, ecco gli appuntamenti della Questura di Palermo

    Cronaca

    In occasione della ricorrenza del 26° Anniversario della Strage di via D’Amelio, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino ed i componenti  della scorta, Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli ed Emanuela Loi, il prossimo 19 luglio, la Questura di P..

    Continua a Leggere

  • Rifiuti: raccolta carta in Sicilia cresce del 16,1%. Assopirec: “Siamo sulla giusta strada”

    Cronaca

    Palermo, 17 luglio 2018 – “L’incremento del 16.1% della raccolta di carta e cartone in Sicilia, registrato nel 2017, ci dice che siamo sulla giusta strada”. Lo dice Gaetano Rubino, presidente di Assopirec, l’associazione che raggruppa nume..

    Continua a Leggere

  • Monreale, si è insediata la Commissione straordinaria di liquidazione

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Si sono insediati stamane al Comune di Monreale i tre componenti della Commissione straordinaria di liquidazione. I rappresentanti dell’organismo composto dalla dottoressa Michela Giusti, dal dottor Vincenzo Salvatore Albanese e dal dottor Antonino Oddo, sono stati ..

    Continua a Leggere

  • Aquino e Fiumelato, nei due centri di raccolta i rifiuti differenziati si potranno conferire in un’unica volta

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Da domani 18 luglio esclusivamente presso i punti di raccolta in via Ponte Parco 12 e in contrada Fiumelato (ex casello ferroviario) sarà possibile conferire, dalle ore 6 alle ore 16 dal lunedì al sabato, tutte le tipologie di rifiuto opportunamente differenziate e confe..

    Continua a Leggere

  • Guasto al Pozzo Rinazzo: disagi per i residenti di San Martino Delle Scale, contrada Rinazzo,  via Regione Siciliana alta, contrada Caputo, contrada Caputello

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Previsti disagi per i residenti di San Martino Delle Scale, contrada Rinazzo,  via Regione Siciliana alta, contrada Caputo, contrada Caputello. La pompa sommersa del pozzo Rinazzo di in san Martino Delle scale lunedì scorso si è bruciata; pertanto in attesa che gli ..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato ricorda la strage di via D’Amelio con una seduta straordinaria di Consiglio comunale

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 17 luglio 2018 - Anche la cittadinanza jatina ricorda l'anniversario della stessa di via D'Amelio. E’ convocato per Giovedì 19 luglio, alle ore 19.00, presso l’Aula Consiliare del Comune di San Giuseppe Jato, un Consiglio Comunale in sessione Straordinaria in occasione del XX..

    Continua a Leggere

  • Monreale: Ecoincentivi, ispettori ambientali, orari di conferimento più flessibili. I cittadini scrivono una lettera al sindaco

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Ancora troppe le difficoltà per conferire nei centri di raccolta, a causa degli orari poco flessibili o per motivi logistici, ma soprattutto per un’informazione sulle modalità di suddivisione dei rifiuti e sul loro conferimento che non ha ancora raggiunto tutta la citt..

    Continua a Leggere

  • Avviso di garanzia per l’arcivescovo Francesco Micciché

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Emesso un avviso di garanzia nei confronti dell’ex arcivescovo Francesco Micciché a conclusione delle indagini preliminari condotte dal Pubblico Ministero, la dott.ssa Sara Morri del Tribunale di Trapani. Monsignor Micciché, originario di San Giuseppe Jato e residen..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia Delirio, fermati gli uomini del dopo Riina. Riciclaggio in bar e scommesse

    Cronaca

    Palermo, 16 luglio 2018 - Operazione antimafia  questa mattina a Palermo. L'arrestato numero uno è Giuseppe Corona, personaggio chiave, finito nel mirino della Dda di Palermo che oggi  ha arrestato 24 persone tra mafiosi, prestanomi ed estortori di diversi clan della città. ..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com