Oggi è 16/10/2018

Cronaca

Il Centro d’ascolto di Monreale per le donne vittime di violenza. Accoglienza, informazioni, consulenza legale e psicologica, nel rispetto della riservatezza

Un’assistente sociale, una psicologa, un legale. La loro missione aiutare le donne vittime di violenze

Pubblicato il 26 novembre 2017

Il Centro d’ascolto di Monreale per le donne vittime di violenza. Accoglienza, informazioni, consulenza legale e psicologica, nel rispetto della riservatezza
L’assistente sociale Angela Ganci, l’Avv. Rosaria Messina, la Psicologa Maria Teresa Pupella

Monreale, 26 novembre 2017 – L’Avv. Rosaria Messina, la Psicologa Maria Teresa Pupella, l’assistente sociale Angela Ganci sono le volontarie del “Centro d’Ascolto Donna” di Monreale. La loro missione è aiutare le donne vittime di violenze, per inserirle in un percorso virtuoso di riscatto, attraverso il raggiungimento della consapevolezza che uscire da questa condizione è possibile.

Il centro opera da tre anni e offre servizi di ascolto, accoglienza, informazioni, consulenza legale e psicologica, valutazione del rischio, nel rispetto assoluto della riservatezza.

L’avv. Rosaria Messina, la psicologa Maria Teresa Pupella, l’assessore palermitano Giovanna Marano, la dott.ssa Ina Modica

Su iniziativa delle socie dell’associazione DonnAttiva”, presidente la dott.ssa Ina Modica, e con il sostegno della Caritas diocesana che ha appoggiato il progetto mettendo a disposizione i locali, il 25 novembre 2014 venne avviato il servizio di supporto alle donne in difficoltà. Coordinatrice è la dott.ssa Alessandra Palma. Il territorio di riferimento è molto vasto, é quello dei 25 comuni dell’Arcidiocesi di Monreale.

Le criticità da affrontare sono tante. I numeri snocciolati dai quotidiani nazionali in questi giorni trovano riflesso nel vasto territorio monrealese. I casi di violenze fisiche, sessuali, psicologiche su donne o ragazze sono tanti.

Le vittime sono mogli, figlie, sorelle. In molte si sono rivolte in questi anni al centro d’ascolto, anche se non tutte sono disposte ad avviare e a continuare il percorso di riscatto proposto che può aiutarle a venire fuori dal tunnel. Capita che si limitino a denunciare la violenza subita. Perché poi subentra la paura di venire allo scoperto, di doversi confrontare con istituzioni non sempre all’altezza della situazione, il giudizio sociale. C’è il timore, nelle madri, che i figli vengano allontanati dai servizi sociali. “E’ una paura ricorrente ma infondata – spiegano le professioniste -. Perché la legislazione garantisce la tutela della mamma con i minori”.

A volte le vittime non vogliono esporre denuncia. In questi casi continuano ad essere seguite dal centro dove ricevono informazioni di carattere legale e sociale, ma anche un supporto psicologico e un accompagnamento lungo un percorso che potrà portarle alla separazione.

Tra i casi più difficili, che spesso rimangono fuori dalle statistiche sulle violenze, vi sono quelli di dipendenza psicologica. Quando alla donna non viene garantita la possibilità di emanciparsi, privandola dello studio o di un lavoro. Casi complessi perché di solito manca anche nella vittima la percezione di subire una vessazione, nella rassegnazione che si tratti di una condizione normale o inevitabile, magari perché è una realtà già vissuta, nella precedente relazione genitore-figlia. Viene sottovalutata e accettata come un fatto sociale. E non sono infrequenti i casi di dipendenza economica, anche nel caso di donne lavoratrici che non possono disporre autonomamente della loro retribuzione.

E’ una forma di dipendenza psicologica che priva la donna della possibilità di una propria e autonoma realizzazione culturale o sociale.

Questa forma di violenza si riscontra in qualsiasi ceto sociale, dai meno ai più abbienti. “E’ un problema culturale”, spiegano.

Il centro d’ascolto è rivolto esclusivamente alle donne. 

Le volontarie del Centro in questi anni hanno lavorato anche sulla informazione e sulla formazione rivolta ai ragazzi. Hanno trovato collaborazione nei Carabinieri e nella Polizia Municipale di Monreale, e con gli agenti hanno tenuto degli incontri presso le scuole medie del territorio. Dai progetti sul cyberbullismo a quelli di educazione e prevenzione sociale contro la violenza sulle donne.

“E’ importante garantire il più assoluto anonimato di chi si rivolge a noi”, spiegano le volontarie. “Per questo le incontriamo su appuntamento, così da evitare contatti con altre persone, e abbiamo optato per locali dislocati a distanza dal centro del paese”. 

Il centro di ascolto si trova a Monreale in Via Villa Veneto, presso i locali della Caritas. E’ possibile contattare la segreteria tutti i giorni dalle 09,00 alle 13,00 al numero 091.6401992 per prenotare un appuntamento con l’assistente sociale, lo psicologo o il legale.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Faldoni inzuppati d’acqua, pagine incollate, acqua che cola sui pavimenti. È l’archivio dell’ufficio tecnico di Monreale (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="79407,79408,79409,79410,79411,79412,79413,79414,79415,79416,79417,79418,79419,79420,79421,79422,79423,79424,79425,79426,79427,79428"] Monreale, 16 ottobre 2018 - Decine di faldoni accatastati l’uno sull’altro sul pavimento del piano interrato, zuppi d’acqua, fradici, c..


  • “Brezi poesie”, a Piana Degli Albanesi la presentazione del volume

    Cronaca

    Piana degli Albanesi, 16 ottobre 2018 -Nella chiesa dell'Odigitria il 27 ottobre, in piazza Vittorio Emanuele alle ore 18, avverrà la presentazione del volume "Brezi poesie" di Stefano Schirò. 

  • Con il centro per l’impiego anche lo sportello INPS e la sede di Riscossione Sicilia. Ma è tutto fermo per un cambio di destinazione d’uso

    Cronaca

    Monreale, 16 ottobre 2018 - “Oggi saranno consegnati i lavori all’impresa. Nel giro di due settimane il centro per l’impiego potrà riaprire”.


  • La VENDEMMIA alla Badiella

    Cronaca

    [gallery ids="79386,79387,79388,79389,79390,79391,79392,79393,79394,79395"] Monreale, 15 ottobre 2018 - Riceviamo e pubblichiamo Tutti sanno che l’uva è uno dei frutti più dolci e gustosi della stagione autunnale. Il giorno 9 ottobre 2018 al plesso della Badiella della Guglielm..


  • La morte di Pupetto è servita a qualcosa. Recuperata cucciola di pastore tedesco

    Cronaca

    [gallery ids="79356,79357,79355,79354,79353,79352"] Monreale, 15 ottobre 2018 - Il rischio di essere investita era alto, così come era elevato il rischio di possibili incidenti su una strada abbastanza pericolosa e trafficata come la Statale 186. Da questa mattina una cucciola di pastore tedesco..


  • Ousman Keita è arrivato con il barcone. Gli studenti lo intervistano e scoprono esempi virtuosi di integrazione

    Cronaca

    [gallery ids="79312,79313,79314,79315,79316,79317,79318,79319,79320,79321,79322,79323,79324,79325,79326,79327,79328,79329,79330,79331,79332"] Monreale, 15 ottobre 2018 - Momanke Luntanti - Nessuno è straniero. Questa frase, scritta in lingua mandinka e in italiano


  • A Monreale si parla di Mafia e dei suoi rapporti con le istituzioni

    Cronaca

    Monreale, 15 ottobre 2019 - A Monreale per parlare di mafia, ed in particolare modo dei rapporti tra mafia e istituzioni. Il libro scritto da Fabio Giallombardo, dal titolo “Cosa Vostra - Mafia e istituzioni in Italia”, editrice “Autodafé”, è un’antologi..


  • Tutti i nomi del “Mosaico”. Ma è presto per parlare di candidature e di alleanze

    Cronaca

    [gallery ids="79261,79260,79259,79258,79257,79256,79255,79254,79253,79252,79251,79250,79185"] Monreale, 14 ottobre 2018 - Urbanistica, rifiuti, disabilità, associazionismo, progettazione turistica, gestione delle risorse umane del comune. Ed ancora gestione dell’ufficio legale, rapporti istitu..


  • Droga all’interno della carta per le caramelle

    Cronaca

    Palermo, 14 ottobre 2018 - Ancora droga allo ZEN 2. Ma stavolta avvolta all’interno di carta di caramelle. Era questo l’escamotage adottato dai pusher per distogliere l’attenzione degli inquirenti. Una trovata geniale, ma che non è servita a Dario Piazza, trentenne residente allo ZEN 2, pe..


  • Monreale, madre e figlia arrestate per spaccio di droga

    Cronaca

    Monreale, 14 ottobre 2018 - Sono finite agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di due donne monrealesi, una cinquantenne, L. M., e la figlia, N. L. di venti anni. Son stati i Carabinieri della Compagnia di Monreale a trarle in arresto dopo u..


  • “Il Mosaico”: Chi sono, quanti sono, chi li sostiene, quali idee, e le alleanze? Le risposte domani alla presentazione ufficiale del Movimento

    Cronaca

    Monreale, 13 ottobre 2018 - C‘è molta curiosità intorno alla presentazione ufficiale del Movimento “Il Mosaico” che avverrà domani pomeriggio presso i locali di Villa Savoia alle ore 17,00. Chi sono i veri attori di questa nuova realtà politica? Quanti sono, chi..


  • Palermo – Amsterdam e Palermo – Capo Nord in gommone. Il sindaco consegna un encomio allo skipper Sergio Davì

    Cronaca

    [gallery ids="79174,79175,79176"] Monreale, 13 ottobre 2018 - Palermo - Amsterdam e Palermo - Capo Nord in gommone. Ma anche l’attraversamento dell’Atlantico a bordo del piccolo natante di 10 metri. La storia dello skipper monrealese Sergio Davì ha fatto il giro del mondo, e questa mattina i..


  • Obiettivi raggiunti al 100%. 6.500 € liquidati al segretario generale del comune di Monreale

    Cronaca

    Monreale, 12 ottobre 2018 - Obiettivi pienamente raggiunti, massimo punteggio assegnato, e quindi liquidazione del massimo premio di risultato previsto.


  • “Il Ben…essere attraverso il Movimento”: incontro domani a Monreale

    Cronaca

    Monreale, 12 ottobre 2018 -“Il Ben…essere attraverso il Movimento” è il titolo del convegno che si terrà domattina nella Sala Consiliare del Complesso Monumentale Guglielmo II, inserito nell’ambito dell’’Assemblea Nazionale dei soci UNC del territorio Nazionale e prevede la presenza de..


  • Sp57 nuova perdita di liquami. D’Alcamo: “Sostituiti i primi 100 metri di tubazione ma continueremo”

    Cronaca

    San Martino delle Scale, 12 ottobre 2018 - Alle prime piogge, sulla Sp57 è fuoriuscita di liquami dai pozzetti d’ispezione della rete fognaria. Sull'annoso problema proprio ieri si è concluso l'intervento del comune di Monreale sulla strada che porta a San Martino delle Scale. Ma 200 metri ..


  • Il Basile di Monreale aderisce alla protesta degli studenti: “Stop allo sfruttamento, alternanza è formazione” (FOTO E VIDEO)

    Cronaca

    [gallery ids="79100,79095,79094,79093,79092,79091,79090,79089,79088,79087,79086,79085,79084,79083,79082,79081,79080,79079,79078"] Palermo, 12 ottobre 2018 - Anche i licei monrealesi hanno partecipato questa mattina alla manifestazione indetta in tutt’Italia dalla Rete degli Studenti Medi e da U..


  • Grisì. Cedimenti, frane, pessime condizioni del manto stradale. Arriva all’ARS la pessima condizione della SP30

    Cronaca

    Palermo, 12 ottobre 2018 - Cedimenti, frane, pessime condizioni del manto stradale, assenza di canali di raccolta delle acque. La pessima situazione della SP30, la strada provinciale che collega Partinico, San Cipirello e Grisì approda all’ARS. Ieri è stata depositata..


  • Rifiuti. Pubblicato il bando per il 2019. Inserita la clausola sociale a favore degli ex dipendenti dell’ATO

    Cronaca

    Monreale, 12 ottobre 2018 - Pubblicato il bando relativo alla gara di appalto del servizio di spazzamento, raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani prodotti nell'intero territorio del Comune di Monreale per il 2019.  L’appalto avrà la durata di 12 mesi. Nel bando è stata inser..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com