Oggi è 23/07/2018

Cultura

Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne. Dall’informazione alla formazione

L’informazione, se non equilibrata con una formazione umana e culturale al rispetto della vita, conduce il rischio dell’assuefazione e della impermeabilizzazione alle notizie tragiche

Pubblicato il 25 novembre 2017

Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne. Dall’informazione alla formazione

Monreale, 25 novembre 2017 – La data del 25 novembre fu istituita come Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999. Il 25 novembre fu scelto in ricordo del brutale assassinio, avvenuto nel lontano 1960, delle tre sorelle Mirabal ad opera di agenti al servizio del regime del dittatore Rafael Leonida Trujillo. Le tre sorelle, mentre si recavano a far visita ai mariti detenuti, furono bloccate sulla strada, condotte in un luogo nascosto, torturate, massacrate a colpi di bastone e, infine, strangolate.

Gli assassini, successivamente, completarono l’opera gettando le loro vittime in un precipizio a bordo di un auto, tentando di  simulare un incidente per occultare il brutale assassinio.

Dal 1960 sono passati tanti anni, ma purtroppo la violenza in genere ed, in particolare la violenza sulle Donne, continua ancora ad imperversare. E negli ultimi anni sembra che stia addirittura aumentando di intensità. Non vi è giorno in cui non si parli di una Donna maltrattata, torturata, sfregiata, umiliata, violentata , costretta in schiavitù fisica o morale.

Donne costrette a vivere una situazione di violenza tra le mura domestiche; Donne cui si nega la libertà di porre fine ad un rapporto sentimentale, Donne sfregiate, picchiate, uccise; Donne costrette a prostituirsi; Donne, ma sarebbe più giusto dire bambine, costrette a matrimoni con uomini molto più grandi di loro; Donne che giungono sui barconi della speranza, se riescono a sopravvivere, violentate e depredate della loro dignità; Donne mutilate nella loro femminilità; Donne violentate brutalmente nelle nostre civili metropoli e abbandonate come stracci, come cose inutili, come oggetti…. Madri, figlie, sorelle, amiche, compagne, mogli… Donne. Donne violate, Donne umiliate, Donne brutalizzate, calpestate, terrorizzate, uccise due, tre, dieci, cento, mille volte, non solo fisicamente, ma anche moralmente.

E’ difficile scrivere della violenza sulle donne in un mondo che non cessa di usare violenza.

Cosa dire più di quanto non ci venga quotidianamente somministrato dai mezzi di informazione; dagli interventi di sociologi, psicologi, psichiatri, criminologi, avvocati, magistrati, politici nel corso delle tante trasmissioni dedicate all’argomento…

Cosa aggiungere di più alle immagini che ci giungono brutali nella loro efferatezza?

E allora appare naturale porsi qualche domanda. Perché, nonostante se ne parli continuamente, la violenza non accenna minimamente a fermarsi? Perché evidentemente occorre avere maggiore attenzione ad un altro aspetto fondamentale per una crescita sana ed equilibrata ed improntata al rispetto dei valori umani. Perché occorre privilegiare la formazione oltre che l’informazione.   

Informare e formare. Due verbi quasi simili che indicano, tuttavia, due attività  profondamente diverse tra di loro, ma altrettanto essenziali al punto che una non può prescindere dall’altra.

Informare è sicuramente giusto, è espressione di civiltà e di libertà. Ma l’informazione, se non adeguatamente equilibrata con una formazione  umana e culturale al rispetto della vita, conduce con sé il rischio terribile e sconvolgente dell’assuefazione e della impermeabilizzazione alle notizie tragiche, notizie recepite durante la cena o il pranzo in famiglia al pari di un viaggio all’estero del Capo dello Stato piuttosto che della vittoria della propria squadra di calcio.

Mera cronaca quotidiana da archiviare velocemente dopo un breve attimo di commozione.  

Sovviene, allora, la formazione. Dopo l’imprescindibile opera della famiglia, va riconsiderata e  sorretta la paziente opera dei docenti, sì quei docenti spesso vilipesi, quei docenti che nonostante le mille difficoltà quotidiane, continuano a dare il massimo ai loro allievi per formare alla comprensione, alla solidarietà, alla tolleranza, all’accettazione, in due parole al Rispetto e alla Umanità. Perché formare è un’attività impegnativa e faticosa, ma consente di sviluppare oltre all’humana pietas, anche la consapevolezza di aver contribuito a prevenire gesti di prevaricazione e prepotenza e a favorire il dialogo, l’ascolto e il rispetto e la libertà altrui.

Perché se è vero, come è vero, che l’Istruzione rende liberi, è altrettanto vero che la Cultura rende Uomini e Donne liberi. E quando si conosce, si apprezza e si fa proprio il valore della libertà, niente e nessuno potrebbe mai convincere, anche solo di pensare, di privarne l’altro con la violenza e la sopraffazione.

Vogliamo dedicare questa riflessione a tutte le Donne che spariscono, ma risorgono dalle loro ceneri, come l’araba fenice, per rendere la loro testimonianza e rivendicare con fierezza la loro libertà e la loro dignità in ogni momento, in ogni attimo, in ogni gesto, in ogni gioia e in ogni dolore.

Vogliamo dedicare questa riflessione a tutte le Donne perché vivano.  

Prof.ssa Elisabetta Barbuto *

 

   

* COORDINAMENTO NAZIONALE DEI DOCENTI DELLA DISCIPLINA “DIRITTI UMANI”

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Ragazzina di 14 anni violentata dal branco. È accaduto in provincia di Palermo

    Cultura

    In tre avrebbero violentato una ragazzina di 14 anni in paese della provincia di Palermo. Gli agenti della polizia di Stato hanno notificato tre provvedimenti di permanenza in casa per un diciassettenne e due quindicenni accusati di violenza sessuale di gruppo. I 

    Continua a Leggere

  • XVI Rally Valle dei Templi. La coppia Ferreri Polizzi si piazza prima nel suo raggruppamento

    Cultura

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=5yXOMamf1AM&feature=youtu.be[/embed] Agrigento, 23 luglio 2018 - Si è tenuto ieri notte il XVI Rally Valle dei Templi. La gara ha preso il via alle 00.01 di domenica, per terminare intorno alle 13,00. La prova rientra nel campionato siciliano, ma è val..

    Continua a Leggere

  • Accoglienza, una storia di semplice umanità

    Cultura

    Milano, 23 luglio 2018:  - Cosa posso fare per te, desideri qualcosa...un gelato? - No....vorrei solo fare una doccia. Ecco apparentemente un dialogo senza senso: due interlocutori che discutono su una ipotetica scelta, a dire il vero piuttosto bizzarra, tra una coccola ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Crediti nei confronti del comune? Ora possibile presentare istanza di rimborso (iscrizione alla massa passiva)

    Cultura

    Monreale, 23 luglio 2018 - Il 17 luglio scorso si è insediata la Commissione straordinaria di liquidazione del comune di Monreale che provvederà a gestire il pagamento dei debiti pregressi contratti dal comune fino a dicembre 2017. Come stabilito dalla normativa vigente, l’organismo straordin..

    Continua a Leggere

  • Spaccio, furti ed estorsioni. Quattro ragazzi in arresto tra Carini e Terrasini

    Cultura

    I Carabinieri della Compagnia di Carini  nei comuni di Cinisi e Terrasini (PA), hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione della misura cautelare nei confronti di quattro soggetti (di cui 1 agli  arresti domiciliari, 2 destinatari di obbligo di ..


  • Altofonte, Festa di Sant’Anna. Lunedì la Notte Bianca

    Cultura


  • Malta. Alla “The Chamber Of Fashion” sfilano le modelle della Vanity Models Management del monrealese Francesco Pampa (LE FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="71484,71485,71486,71487,71488,71489,71490,71491,71492"] Malta 22 luglio 2018 - Si è svolto giovedì 19 luglio nella stupenda cornice di Palazzo Verdala a Malta, "The Chamber Of Fashion", una serata internazionale della cultura attraverso la moda.  Tra le tante modelle hanno..


  • “Estate…Pirandello mio ti conosco”. Da lunedì a Casa Cultura Santa Caterina alcune opere dello scrittore siciliano

    Cultura

    [gallery ids="71474,71475,71477,71478"] Monreale, 22 luglio 2018 - Anche durante l’estate Casa Cultura Santa Caterina continua con la sua offerta culturale alla città. Lunedì 23 luglio 2018 verrà inaugurata una piccola esposizione sulle opere di Pirandello (dopo quella su Ignazio Buttit..


  • Monreale. Parte l’incendio per i botti della festa del quartiere Carmine

    Cultura

    Monreale, 22 luglio 2018 - I fuochi d'artificio si trasformano in un incendio. Tutto avviene quando già alle 7 del mattino la temperatura segna già 30 gradi e mentre soffia il vento di scirocco. Stamattina Monreale è stata svegliata dall'alborata per i festeggiamenti in onore della Madonna del..


  • Monreale, incendio minaccia villette a Giacalone. Sul posto i Forestali con pochi mezzi

    Cultura

    Monreale, 21 luglio 2018 - Questo pomeriggio a Monreale un grosso incendio ha minacciato diverse abitazioni, a peggiorare la situazione è stato non solo il vento che ha alimentato le fiamme ma anche la grave carenza di mezzi in dotazione alle squadre antincendio. Il rogo si è sviluppato in loca..


  • Monreale. Applausi per il concerto di Silvia Vaglica e Stephen Vaglica (LE IMMAGINI)

    Cultura

    [gallery ids="71429,71430,71431,71432,71433,71434,71435,71436,71437,71438,71439,71440,71441,71442,71443,71444,71445,71446,71447"] Monreale, 21 luglio 2018 - Un caloroso pubblico ha assistito ieri sera all’interno del duomo di Monreale al concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana nel duomo d..


  • Monreale. Il belvedere riaperto a cittadini e visitatori. Oggi l’inaugurazione (LE FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="71407,71408,71409,71410,71411,71412,71413"] Monreale, 21 luglio 2018 - Dopo circa sette anni è stato ufficialmente riaperto questa mattina il belvedere della villa di Monreale. Un risultato ottenuto grazie alla collaborazione di tanti volontari che nel corso degli ultimi mesi ..


  • Vuoi visitare il Chiostro di Monreale? Devi pagare un sovrapprezzo per la mostra di Jan Fabre. Lo stop della Regione

    Cultura

    Monreale, 21 luglio 2018 - I visitatori del Chiostro di Monreale obbligati a pagare un supplemento anche se non interessati a una mostra allestita al suo interno. La Regione stoppa il provvedimento dopo che all'interno del monumento monrealese si è è registrato un brusco calo di accessi. Le polemi..


  • “Non portate i vostri rifiuti a Palermo”. Orlando scrive anche a Monreale

    Cultura

    Palermo  21 luglio 2018 - Il Sindaco Leoluca Orlando ha scritto una lettera, indirizzata ai sindaci dei Comuni limitrofi alla Città di Palermo e per conoscenza al Presidente della Regione siciliana e commissario ai rifiuti, al Prefetto di Palermo, all’Assessore Regionale ai Rifiuti ed al Dir..


  • Declassamento dell’ospedale di Corleone. Sindaci, sindacati e movimenti preoccupati

    Cultura

    Corleone, 21 luglio 2018 - Il corleonese dice No al taglio all’Ospedale dei Bianchi di Corleone.  La Commissione Straordinaria del Comune di Corleone, i Sindaci di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana, Marineo, Prizzi, Roccamena, i rappresentanti sindacal..


  • Cementificazione e consumo suolo, in Sicilia è allarme 

    Cultura

    20 luglio 2018 - Continua la cementificazione in tutta Italia, e per la Sicilia si rinnova il rischio di dissesto idrogeologico a causa dell’erosione del terreno: la conferma arriva dall’ultimo rapporto Ispra, che evidenzia come un quarto del suolo naturale perduto a li..


  • Belvedere di Monreale, per domani prevista l’apertura alle 10,00

    Cultura

    Monreale, 20 luglio 2018 - Dopo l’input dato dal sopralluogo e dalla conseguenziale relazione tecnica redatta dal Prof. Giuseppe Schicchi e dal Prof. Manlio speciale, rispettivamente Direttore e Curatore dell’Orto Botanico di Palermo, dopo aver aperto e ridato ai visitatori circa 40 m. di affacc..


  • Un impianto di gestione di rifiuti pericolosi scoperto a Palermo. Legami con il mercato nero dei metalli

    Cultura

    [gallery ids="71299,71300"]

    I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e forestale del Centro Anticrimine Natura di Palermo, supportati dai colleghi della Compagnia Carabinieri di San Lorenzo, hanno sequestrato – all’interno di un p..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com