Oggi è 27/04/2018

Cultura

Il Black Friday e la caccia all’affare. Reale risparmio o acquisto compulsivo?

Monreale, 24 novembre 2017 – Black Friday, una definizione dall’evidente natura esterofila, che, ormai, anche noi abbiamo sdoganato, abbinandola, nell’immaginario comune, al “fatidico e..

Pubblicato il 24 novembre 2017

Il Black Friday e la caccia all’affare. Reale risparmio o acquisto compulsivo?

Monreale, 24 novembre 2017 – Black Friday, una definizione dall’evidente natura esterofila, che, ormai, anche noi abbiamo sdoganato, abbinandola, nell’immaginario comune, al “fatidico e atteso venerdì dedicato agli acquisti”.

Un giorno X programmato, da trascorrere in uno stato quasi surreale, tra il bramoso e il delirante, brandendo il bancomat come una sorta di passe-partout delle meraviglie e della felicità. Un venerdì organizzato, designato e inteso quale sinonimo perfetto di solenne celebrazione dello shopping, di caccia inconsulta all’affare del secolo, di smodata maratona tra negozi e centri commerciali.

Ora, premetto, per onestà intellettuale, che chi scrive, non può sicuramente identificarsi come eroina martire di oculata saggezza o di esemplare parsimonia, ma che, al contrario, può beatamente collocarsi all’interno della seguente equazione, che esplicita più di tante parole: “sto allo shopping come i canditi stanno alla cassata”, evidenziando, quindi, la naturale propensione a tirare fuori il borsellino con una certa frequenza. Malgrado tale analogia esplicativa, chi sta cercando di captare la gentile attenzione del lettore, attraverso una blanda, quanto personale riflessione, nutre realmente non poche perplessità circa l’astuta e, per certi versi, subdola programmazione ad hoc, di quella serie di particolari “ricorrenze” esclusivamente votate a sua maestà “il consumismo”. Trattasi, in buona  sostanza, di giorni “prescelti” per celebrare eventi o annunciare sconti sugli acquisti, che hanno l’esclusivo scopo di alimentare, non di rado anche compulsivamente, la furia consumistica che pervade orde di individui, esortandoli occultamente, sulla falsa riga di un’improbabile utopia del risparmio, a spendere e spandere, a volte anche oltre il limite della propria disponibilità, rischiando di trasformare il venerdì nero in venerdì in rosso. Il tutto in barba alla miseria, quella autentica, alla povertà, di cui giornalmente constatiamo l’angosciosa e capillare esistenza, in un delirio di compassionevole empatia, spesso, più social che reale. 

Per giorni, prima del grande evento “black”, gli smartphone pullulano letteralmente di un tripudio di messaggi accattivanti, inviati dagli esercenti più conosciuti e frequentati della città, i quali paventano, con enfasi, ribassi mai realizzati e occasioni da non perdere…un vero e proprio martellamento continuo, impossibile da ignorare. I grandi brand dell’acquisto e del consumismo sono in pole position. 

Si compra ovunque, perché il venerdì nero piomba, invadente, dappertutto: si compra online, nei centri commerciali, nelle grandi catene e per qualsiasi disparato bene. Può accadere anche l’impensabile: file interminabili, cassieri in burnout, gente in delirio, esseri umani con la bava alla bocca che aggrediscono fisicamente altri esseri umani che osano intralciare, anche solo sfiorandola, la loro estenuante corsa per arrivare primi, con l’unico scopo di alleggerire pesantemente la propria carta di credito sull’ennesimo, spesso superfluo, bene di consumo. 

In questa dimensione irreale, si smarrisce il gusto autentico della scelta pensata e non indotta, dell’acquisto programmato perché necessario o semplicemente perché profondamente desiderato. Eppure, allo spiacevole risvolto della medaglia relativo alla spesa compulsiva, indotta dal tam tam pubblicitario, alla quale è da comparare, al contrario, l’acquisto ponderato, potrebbe maturare una nuova e impellente esigenza, quella di accodarsi al sempre maggiore numero di persone che rifiutano tali logiche e rivolgono il proprio interesse e il proprio buon senso verso modalità di acquisto più sobrie e funzionali, verso il riconoscimento dell’autentica qualità, verso il riciclo e il gusto per il reale risparmio, non solo di beni  ma anche di risorse e di energie nel rispetto di tutte le realtà esistenti al mondo, di cui spesso ci accorgiamo solo quando intendiamo compiacerci, nel riempire, di ipocrita allure buonista, le nostre bacheche fb. 

In questa realtà troppo “fast” per essere considerata autenticamente umana, spesso si corre alla cieca, ad acquistare l’accessorio alla moda che il “buon venerdì nero” ha permesso di ribassare al 30%, ma si ignorano gli occhi stanchi eppure cortesi e resilienti della commessa esausta, lo sguardo perso della mamma dimessa che non sa come mettere insieme il pranzo con la cena, le mani tremanti della vecchietta alla cassa del supermercato, che contano le monetine e che, alla fine, decidono di  lasciare il pacco di biscotti dentro il carrello, perché i pochi spiccioli non le permettono l’acquisto di un qualcosa che non si configuri come essenziale. 

In realtà, anche queste iniziative di puro e arido marketing, forse delineano ulteriormente la costante perdita di quella dimensione autentica della vita che nessun Black Friday può permettere di acquistare al ribasso: la bellezza, la libertà e la semplicità di un viaggio low cost a contatto con la natura, il mare al tramonto, un sole che splende, un amico che ci accoglie, il calore della famiglia, il tempo prezioso da dedicare alla lettura di un libro, ad una passeggiata o più semplicemente a noi stessi. 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Il Cristo pantocratore domina con il suo sguardo”. Mons. Pennisi accoglie il Cardinale Parolin per il 750° anniversario della Cattedrale

    Cultura

    [gallery ids="60181,60182,60183,60184,60185,60186,60187,60188,60189,60190,60191,60192,60193,60194,60195,60196,60197,60199,60200,60201,60202,60203,60204,60205,60206"] Monreale, 26 aprile 2018 - "Come 57° arcivescovo di Monreale ho l’onore di porgerle un cordiale benve..

    Continua a Leggere

  • Lo Zecchino d’Oro il 22 maggio sbarca a Monreale

    Cultura

    Monreale, 26 aprile 2018 – Il 61° Zecchino d’Oro sbarca a Monreale. Nella sede dell’I.C.S. Antonio Veneziano, ..

    Continua a Leggere

  • Sit-in dei forestali a Monreale. L’avviamento si farà nel centro normanno

    Cultura

    Monreale, 26 aprile 2018 - I forestali del comprensorio monrealese potranno procedere all'avviamento a Monreale. Stamattina una delegazione di lavoratori forestali di Pioppo e Monreale è salita al Palazzo di città per essere ricevuta dall’amministrazione comunale. Al Municipio si sono concentrat..

    Continua a Leggere

  • Ascesa e declino di Fancesco Balsano, capo mafia di Monreale per soli 10 giorni

    Cultura

    Monreale, 26 aprile 2018 - Francesco Balsano, nato a Palermo il 23/12/1976, è stato condannato dal Gup Ferdinando Sestito alla pena di 12 anni e 6 mesi di reclusione.


  • La monrealese Dajana Roncione new entry de “La mafia uccide solo d’estate”. Stasera su Rai Uno

    Cultura

    Monreale, 26 aprile 2018 - Stasera su Raiuno andrà in onda la seconda stagione de "La mafia uccide solo d'estate". Fra le new entry della serie televisiva ci sarà la monrealese Dajana Roncione. L'attrice interpreta una cantante sexy che fa perdere la testa all’alter ego di Francesco Scianna..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, ritrovato morto l’anziano scomparso tre giorni fa

    Cultura

    San Cipirello, 25 aprile 2018 - Dopo tre giorni di ricerche è stato ritrovato morto il 76enne scomparso. I carabinieri hanno rivenuto il cadavere di G.D.L. impiccato a un albero nelle campagne di San Cipirello. L'uomo si era allontanato da casa sua per raggiungere Piana degli Albanesi, fare una ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, per la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale

    Cultura

    Monreale, 25 aprile 2018 - Si terrà domani pomeriggio, alle ore 17,00, la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale. Il 25 aprile 1267, primo lunedì dopo l’ottava di pasqua, la cattedrale fu consacrata alla Madonna dal Car..


  • Monreale, dalla periferia alla città: erba alta e incuria

    Cultura

    Monreale, 24 aprile 2018 - Erba non tagliata, erbacce alte fino a un metro e mezzo, vegetazione incolta e degrado diffuso. Questa è la situazione che si presenta sia alle porte di Monreale che nei quartieri del centro storico. Manutenzione dei marciapiedi, delle strade e sfalcio d'erba as..


  • Belmonte Mezzagno. Reintegrati al comune due geometri sospesi in seguito all’operazione Perseo

    Cultura

    Belmonte Mezzagno, 24 aprile 2018 - I giudici del Tar Lazio hanno accolto il ricorso presentato da due geometri del Comune di Belmonte Mezzagno che erano stati rimossi dopo le ispezioni prefettizie su possibili infiltrazioni mafiose degli organi elettivi. Nel 2008, nel corso dell’operazione dei..


  • Autismo, l’acqua può sviluppare la fiducia in sé stessi

    Cultura

    Monreale, 24 aprile 2018 -Nell’aula Sarina Ingrassia, le settimane scorse si sono svolti una serie di incontri tra ..


  • Mafia di San Giuseppe Jato e Monreale. Condanne per oltre 2 secoli di carcere I NOMI e FOTO

    Cultura

    [gallery ids="59992,59993,59994,59995,59996,59997,59999,60000,60001,60002,60003,60004,60005,60006,60007,60008,60009,60010,60011,60012,60013,60014,60015,60016,60017,60018,60019,60020,60021"] Palermo, 24 aprile 2018 - Il giudice Ferdinando Sestito del Tribunale ordinario di Palermo – sezione del Gi..


  • Grisì, un uomo impatta con due autovetture. Arrestato dai Carabinieri

    Cultura

    Grisì, 24 aprile 2018 - Nella serata di lunedì 23 aprile, i militari della Stazione di Grisì (PA) hanno tratto in arresto un uomo, colto in flagranza del reato di danneggiamento aggravato di autovetture. L’uomo, alla guida della propria autovettura, andava ad impattare contro due autove..


  • San Cipirello, 76enne esce per comprare il pane e scompare

    Cultura

    San Cipirello, 24 aprile 2018 - Da domenica 22 aprile non si hanno più notizie del 76enne Giuseppe De Luca. Era uscito di casa, San Cipirello, per raggiungere Piana degli Albanesi. Lì avrebbe dovuto comprare il pane, fare una passeggiata per il paese e passare al circolo ricreativo, ma dell'anzian..


  • Monreale. La donna nel corso dei secoli, attraverso il ritratto di Rosalia Novelli, la Virdimura e Mariannina Coffa

    Cultura

    “La donna e l’intelligenza: una sfida lungo i secoli”. È questo il tema dell’incontro che si terrà sabato 28 aprile, alle ore 17,30, presso la Biblioteca Santa Maria La Nuova (sezione Fondo antico), nel complesso Guglielmo II. L’incontro sarà l’occasione per presentare il libro di Rit..


  • Villa comunale, un pool di esperti volontari per il ripristino dell’area in frana

    Cultura

    Monreale, 24 aprile 2018 - Stamattina si è svolto un sopralluogo tecnico all'interno della Villa comunale di Monreale finalizzato alla sua riapertura integrale. Il Giardino delle delizie monrealese, dal marzo 2011, a seguito del crollo di una porzione di muro della balconata del Belvedere, era stat..


  • Colpo al clan mafioso di Monreale, sequestrati i beni a Vincenzo Madonia

    Cultura

    Palermo, 24 aprile 2018 - La sezione Misure di Prevenzione della Procura di Palermo ha deciso il sequestro di alcuni beni riconducibili a Vincenzo Madonia, uomo d’onore monrealese, ex parrucchiere, arrestato nel 2008 e condannato nell’ambito dell’operazione antimafia Perseo, che bloccò il ten..


  • Monreale, sindaco senza maggioranza solida. Va sotto in consiglio comunale

    Cultura

    Monreale, 24 aprile 2018 - La maggioranza non ha i numeri in consiglio comunale e non riesce ad approvare il regolamento per la gestione della galleria civica. Al momento della votazione una cospicua schiera di consiglieri di minoranza, nel corso della seduta di ieri, ha abbandonato l’aula non con..


  • Partirà con anticipo la campagna antincendio in Sicilia

    Cultura

    Palermo, 23 aprile 2018 - Quest’anno saranno 15 i mezzi aerei a disposizione in Sicilia per fronteggiare gli incendi nella stagione estiva; nove sono messi a disposizione dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, quattro dei quali finanziati dalla Regione siciliana in convenzione con for..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com