Totò Riina? “Per me era una persona perbene”. I commenti sui Social sul rientro della salma del capo dei capi

"Oggi muore il padre di tutto e tutti...R.I.P.  Totò Riina...Non nascerà mai un altro come te…", "Riposa in pace". Ma anche: "Finalmente sei morto", "Seppellirlo? Non sarebbe più economico scioglierlo nell'acido"?

“Oggi muore il padre di tutto e tutti…R.I.P.  Totò Riina…Non nascerà mai un altro come te…”, “Riposa in pace”. Ma anche: “Finalmente sei morto”, “Seppellirlo? Non sarebbe più economico scioglierlo nell’acido”?

Monreale, 21 novembre 2017 – “Totò Riina? Per me era una persona perbene. Sentite condoglianze alla famiglia”. “Oggi muore il padre di tutto e tutti...R.I.P.  Totò RiinaNon nascerà mai un altro come te…”, “Riposa in pace”.

Ma anche: “Finalmente sei morto”, “Seppellirlo? Non sarebbe più economico scioglierlo nell’acido“.

Sono di diverso tenore i commenti che, alla notizia della morte del capo dei capi, sono impazzati sui social network. Sdegno, biasimo, riprovazione,  condanna, vergogna ma anche compassione per la famiglia, rispetto per i suoi cari che chiedono il silenzio di fronte al dolore per la perdita del familiare. Sono i più svariati sentimenti che escono fuori dalle tastiere degli internauti alla notizia dell’arrivo del feretro di Totò Riina a Corleone, previsto per oggi, quando la salma sarà sepolta nel cimitero comunale di via Guardia.

Anche la figlia del boss, Maria Concetta Riina, si sfoga su Facebook. Chiede silenzio, rispetto per il dolore della sua famiglia. Nel suo profilo personale Maria Concetta ha più di 7.000 follower. in centinaia le porgono le più sentite condoglianze, si mostrano vicini al suo dolore. Vogliono farle sentire il loro cordoglio per la perdita del padre, il loro affetto.

 

 

Per Totò Riina detto “u curtu” non ci sarà nessun funerale in Chiesa, lo ha detto Mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, la diocesi che comprende Corleone. Al massimo una preghiera semplice al cimitero. Il luogo conserva anche l’urna con le ceneri di Bernardo Provenzano. Escluso il funerale in Chiesa non resta che la sepoltura per il massimo esponente della mafia siciliana, ma anche su questo proliferano i commenti su Facebook.

“Ma il cimitero non è territorio sacro? Quindi perché seppellire lì sto coso?”.  Per alcuni invece prevale il lato umano: “Il signor Riina anche se ha commesso dei crimini rimane sempre e comunque una persona, e come tutte ha diritto ad avere una degna sepoltura”. “Voi parlate di assassino ma secondo voi lo Stato che prima dice di denunciare il pizzo e poi abbandona … ma fatemi il piacere”.

 

 

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.