Totò Riina. Domani il carro funebre partirà per Corleone. Vietato il funerale, ma la salma potrebbe ricevere la benedizione del parroco

Il Capo dei Capi seppellito accanto ad altri mafiosi eccellenti, come Bernardo Provenzano, Luciano Liggio, Michele Navarra. Ma anche vicino martiri della legalità come Placido Rizzotto

Il Capo dei Capi seppellito accanto ad altri mafiosi eccellenti, come Bernardo Provenzano, Luciano Liggio, Michele Navarra. Ma anche vicino martiri della legalità come Placido Rizzotto

Corleone, 20 Novembre 2017 – Partirà domani su gomma la salma di Totò Riina, dopo che oggi il Procuratore di Parma ha firmato il “nulla osta” per il suo trasferimento. Il carro funebre che trasporterà la bara non è ancora partito alla volta di Corleone per le ultime pratiche burocratiche. Il feretro del “Capo dei capi”, al cui cospetto sono ieri giunti la moglie Ninetta Bagarella e il figlio Salvo, verrà collocato nella tomba di famiglia (foto del Fattoquotidiano.it), nello stesso cimitero che accoglie le spoglie terrene di altri rappresentanti di peso della mafia cortonese.

Da Luciano Liggio, morto in carcere nel ’93, a Michele Navarra, medico mafioso. Anche le ceneri di Bernardo Provenzano sono conservate nel camposanto che però, tra i suoi ospiti, annovera nomi illustri che si sono schierati apertamente, anche a costo della propria vita, contro la prepotenza mafiosa. Come il sindacalista Placido Rizzotto, rapito e ucciso nel 1948, il cui corpo fu poi gettato in una foiba di Rocca Busambra, e i cui resti furono trovati solamente nel 2009.

Le autorità ecclesiastiche hanno deciso che per Riina, che ha ricevuto dalla Chiesa la scomunica in quanto mafioso, non verrà celebrato il funerale. Domani però la salma potrebbe ricevere la benedizione da Don Giuseppe Gentile, parroco della chiesa Maria Santissima delle Grazie di Corleone.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.