Oggi è 23/07/2018

Il tuo libro

 “La muratora”. Il racconto di Filippa Gracioppo

Con questo primo racconto apriamo lo spazio a disposizione degli scrittori. Inviateci i vostri racconti, i romanzi, le fiabe, le favole. Le pubblicheremo

Pubblicato il 19 novembre 2017

 “La muratora”. Il racconto di Filippa Gracioppo

Monreale, 19 novembre 2017 – Si apre oggi sul Vostro quotidiano lo spazio dedicato agli amanti della scrittura, che hanno accettato il nostro l’invito di fare conoscere le loro produzioni pubblicandole su questa testata giornalistica.

Il primo autore che conoscerete è Filippa Gracioppo, che ci ha inviato alcuni suoi racconti. Ne pubblicheremo alcuni la domenica e il mercoledì. Cominciamo oggi con “La muratora”.

Ma chi è Filippa Gracioppo? Le abbiamo chiesto una breve biografia.

Insegnante, laureata in lettere presso l’Università degli studi di Palermo e diplomata nella suola di archivistica di Palermo. Originaria di Cattolica Eraclea (AG), ha vissuto a Venezia e ad Asti. Attualmente vive e lavora a Palermo. Appassionata di teatro, ha recitato per il Teatro della Murata di Mestre e per il Teatro Atlante di Palermo. Coltiva l’hobby della fotografia, soprattutto della street photography. Scrive favole e racconti brevi dal 2012. Nel 2014 ha pubblicato una raccolta di racconti dal titolo Manichini e passanti con Ilmiolibro self publishing.

La muratora

   Apro la porta e la richiudo dietro di me. Aspetto il mio turno. Dopo un’attesa di due ore finalmente tocca a me. La Signorina dell’agenzia interinale mi pone una serie di domande e mi fa compilare un modulo. Precedenti lavori: sì, laurea: sì, master: sì, conoscenza dell’inglese: sì, competenze informatiche: sì. Non mi manca niente, sono provvista anche di una discreta bella presenza. Ci sarebbero tutti i presupposti per ottenere un lavoro stabile e remunerativo. Le racconto la mia storia, come si fa dallo psicologo. 

   Sono stata licenziata tre mesi fa e non dispongo dell’assegno di disoccupazione perché lavoravo in nero. Il mio ex datore di lavoro mi illudeva che prima o poi mi avrebbe assunta con contratto a tempo indeterminato e io ci credevo e davo il massimo, a volte rimanevo in ufficio fino a tarda notte. Sacrifici ne ho fatti ma alla fine il mio ex datore di lavoro ha assunto con contratto a tempo indeterminato il figlio neo-laureato del suo caro amico Alberto. Per me non c’era più posto perché sa… c’è la crisi, e mi ha licenziata senza preavviso. Mi sono ritrovata senza un’occupazione da un giorno all’altro. Sono stata presso tutte le agenzie di lavoro della città senza riuscire a trovare nulla, ho mandato curricula a destra e a manca. Non ho più dove sbattere la testa. Sono disperata. 

La prego, mi aiuti. 

Ed è uno.

   La Signorina dell’agenzia interinale studia il mio curriculum. Ogni tanto annuisce. Poi dà un’occhiata veloce al suo computer e con totale indifferenza mi dice: spiacente ma al momento non ci sono occupazioni adatte al suo curriculum. 

Lo immaginavo.

   Non importa, le dico, non è il lavoro che si deve adattare a me. Sono io che posso adattarmi a qualsiasi lavoro. Del resto, si sa, c’è la flessibilità. Mi va bene anche lavare i piatti. Faccio qualsiasi cosa. Ho bisogno di un lavoro. 

La prego, mi aiuti. 

Ed è due.

   E’ inutile, al momento non possiamo farle nessuna proposta di lavoro. Torni il prossimo mese. Signorina, provo a spiegarle, io il prossimo mese sarò in mezzo alla strada se lei non mi offre un lavoro adesso. Ho l’affitto da pagare e ho dato fondo a tutti i miei risparmi. Se non pago la mensilità del mese corrente il proprietario mi butta fuori di casa. 

La prego, mi aiuti. 

Ed è tre.

   La Signorina mi guarda rammaricata e piamente mi dice: perché non torna a vivere con i suoi genitori… così ha risolto il problema! Signorina, provo a spiegarle, i miei genitori sono morti entrambi. Non le hanno lasciato una casa? No, sono sempre stati in affitto. Vada da un fratello, allora! Non ho fratelli. Vada da un parente prossimo! Il parente più prossimo è una zia che vive in Puglia, l’ho vista al massimo una dozzina di volte nell’arco dei miei trentasei anni, credo non si ricordi nemmeno che esisto. Non ha un fidanzato che possa aiutarla? No, non ce l’ho un fidanzato. Un’amica che possa ospitarla per un po’? 

   Signorina, provo a spiegarle, io sono pugliese, mi sono trasferita in questa fredda e nebbiosa città da qualche anno. Tutti sono diffidenti con me. Sono straniera per i cittadini di questa città. Non ho amici ma solo conoscenti. Come folgorata da un’illuminazione divina, osanna: torni in Puglia allora!

   Signorina, provo a spiegarle, io non ho una casa dove tornare. E poi, se non trovo lavoro qui al Nord, come può pensare che io possa trovarlo al Sud? Non ha visto i dati statistici? E’ più difficile trovare lavoro nel Meridione! Le è rimasto qualche amico in Puglia? 

   Signorina, provo a spiegarle, io manco dalla mia terra da anni… i miei vecchi amici hanno preso altre strade, la maggior parte vive e lavora all’estero. Benissimo, mi dice, allora vada all’estero! Magari i suoi amici possono procurarle un lavoro!

   Ma Signorina, non li sento da tempo, oramai siamo rimasti amici solo su Facebook… mica posso presentarmi a casa loro così di punto in bianco… Certo che no, li chiami prima di andare! 

   La pazienza ha un limite, si sa, e a me non ne rimaneva ancora molta. Guardo la Signorina nel fondo degli occhi e le spiego: qui il punto non è chi può ospitarmi. Magari la trovo anche un’anima pia disposta ad ospitarmi per un po’ ma quanto ancora posso tirare a campare? Come faccio a vivere senza un lavoro? Ho bisogno di un lavoro! Lei deve trovarmelo.

Mi aiuti,  la prego. 

Ed è quattro.

   Mi resi conto che fino ad allora avevo pregato solo al cospetto della Madonna, degli Angeli e dei Santi. Che strana sensazione pregare qualcuno in carne ed ossa… mi fa sentire piccola e insignificante, una specie di anima in pena del purgatorio. La persona che riceve le preghiere invece deve sentirsi grandiosa e onnipotente, una specie di dio minore.

   La Signorina dall’alto della sua onnipotenza dà un’altra occhiata veloce al suo computer. Mi spiace, cercano solo come muratore, lei è un architetto… come vede non abbiamo nulla da offrirle.

   Mi va bene anche fare il muratore, anzi la muratora! La signorina ride come se avessi fatto una battuta. No, non è una battuta. Dico sul serio. Vedo tornare serio il volto della signorina. Ne è sicura? Certamente. Potrebbe essere un problema il fatto che lei sia donna, attenda un attimo. Fa una telefonata, prende un appunto su un bigliettino. Me lo porge: si presenti a questo indirizzo domattina alle sei.

   Da allora sono passati due anni. Una volta facevo l’architetto. Adesso faccio la muratora. Non è esattamente quello che mi aspettavo dalla vita ma almeno sopravvivo e ho un tetto sulla testa. Mi alzo all’alba e la sera, quando rientro a casa in sella alla mia bici, sono stanca morta. Di notte sogno ancora di fare l’architetto. Mi poteva finire peggio… potevo finire sotto un ponte a fare la clochard. 

“Choosy”? No, io no.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Ragazzina di 14 anni violentata dal branco. È accaduto in provincia di Palermo

    Il tuo libro

    In tre avrebbero violentato una ragazzina di 14 anni in paese della provincia di Palermo. Gli agenti della polizia di Stato hanno notificato tre provvedimenti di permanenza in casa per un diciassettenne e due quindicenni accusati di violenza sessuale di gruppo. I 

    Continua a Leggere

  • XVI Rally Valle dei Templi. La coppia Ferreri Polizzi si piazza prima nel suo raggruppamento

    Il tuo libro

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=5yXOMamf1AM&feature=youtu.be[/embed] Agrigento, 23 luglio 2018 - Si è tenuto ieri notte il XVI Rally Valle dei Templi. La gara ha preso il via alle 00.01 di domenica, per terminare intorno alle 13,00. La prova rientra nel campionato siciliano, ma è val..

    Continua a Leggere

  • Accoglienza, una storia di semplice umanità

    Il tuo libro

    Milano, 23 luglio 2018:  - Cosa posso fare per te, desideri qualcosa...un gelato? - No....vorrei solo fare una doccia. Ecco apparentemente un dialogo senza senso: due interlocutori che discutono su una ipotetica scelta, a dire il vero piuttosto bizzarra, tra una coccola ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Crediti nei confronti del comune? Ora possibile presentare istanza di rimborso (iscrizione alla massa passiva)

    Il tuo libro

    Monreale, 23 luglio 2018 - Il 17 luglio scorso si è insediata la Commissione straordinaria di liquidazione del comune di Monreale che provvederà a gestire il pagamento dei debiti pregressi contratti dal comune fino a dicembre 2017. Come stabilito dalla normativa vigente, l’organismo straordin..

    Continua a Leggere

  • Spaccio, furti ed estorsioni. Quattro ragazzi in arresto tra Carini e Terrasini

    Il tuo libro

    I Carabinieri della Compagnia di Carini  nei comuni di Cinisi e Terrasini (PA), hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione della misura cautelare nei confronti di quattro soggetti (di cui 1 agli  arresti domiciliari, 2 destinatari di obbligo di ..


  • Altofonte, Festa di Sant’Anna. Lunedì la Notte Bianca

    Il tuo libro


  • Malta. Alla “The Chamber Of Fashion” sfilano le modelle della Vanity Models Management del monrealese Francesco Pampa (LE FOTO)

    Il tuo libro

    [gallery ids="71484,71485,71486,71487,71488,71489,71490,71491,71492"] Malta 22 luglio 2018 - Si è svolto giovedì 19 luglio nella stupenda cornice di Palazzo Verdala a Malta, "The Chamber Of Fashion", una serata internazionale della cultura attraverso la moda.  Tra le tante modelle hanno..


  • “Estate…Pirandello mio ti conosco”. Da lunedì a Casa Cultura Santa Caterina alcune opere dello scrittore siciliano

    Il tuo libro

    [gallery ids="71474,71475,71477,71478"] Monreale, 22 luglio 2018 - Anche durante l’estate Casa Cultura Santa Caterina continua con la sua offerta culturale alla città. Lunedì 23 luglio 2018 verrà inaugurata una piccola esposizione sulle opere di Pirandello (dopo quella su Ignazio Buttit..


  • Monreale. Parte l’incendio per i botti della festa del quartiere Carmine

    Il tuo libro

    Monreale, 22 luglio 2018 - I fuochi d'artificio si trasformano in un incendio. Tutto avviene quando già alle 7 del mattino la temperatura segna già 30 gradi e mentre soffia il vento di scirocco. Stamattina Monreale è stata svegliata dall'alborata per i festeggiamenti in onore della Madonna del..


  • Monreale, incendio minaccia villette a Giacalone. Sul posto i Forestali con pochi mezzi

    Il tuo libro

    Monreale, 21 luglio 2018 - Questo pomeriggio a Monreale un grosso incendio ha minacciato diverse abitazioni, a peggiorare la situazione è stato non solo il vento che ha alimentato le fiamme ma anche la grave carenza di mezzi in dotazione alle squadre antincendio. Il rogo si è sviluppato in loca..


  • Monreale. Applausi per il concerto di Silvia Vaglica e Stephen Vaglica (LE IMMAGINI)

    Il tuo libro

    [gallery ids="71429,71430,71431,71432,71433,71434,71435,71436,71437,71438,71439,71440,71441,71442,71443,71444,71445,71446,71447"] Monreale, 21 luglio 2018 - Un caloroso pubblico ha assistito ieri sera all’interno del duomo di Monreale al concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana nel duomo d..


  • Monreale. Il belvedere riaperto a cittadini e visitatori. Oggi l’inaugurazione (LE FOTO)

    Il tuo libro

    [gallery ids="71407,71408,71409,71410,71411,71412,71413"] Monreale, 21 luglio 2018 - Dopo circa sette anni è stato ufficialmente riaperto questa mattina il belvedere della villa di Monreale. Un risultato ottenuto grazie alla collaborazione di tanti volontari che nel corso degli ultimi mesi ..


  • Vuoi visitare il Chiostro di Monreale? Devi pagare un sovrapprezzo per la mostra di Jan Fabre. Lo stop della Regione

    Il tuo libro

    Monreale, 21 luglio 2018 - I visitatori del Chiostro di Monreale obbligati a pagare un supplemento anche se non interessati a una mostra allestita al suo interno. La Regione stoppa il provvedimento dopo che all'interno del monumento monrealese si è è registrato un brusco calo di accessi. Le polemi..


  • “Non portate i vostri rifiuti a Palermo”. Orlando scrive anche a Monreale

    Il tuo libro

    Palermo  21 luglio 2018 - Il Sindaco Leoluca Orlando ha scritto una lettera, indirizzata ai sindaci dei Comuni limitrofi alla Città di Palermo e per conoscenza al Presidente della Regione siciliana e commissario ai rifiuti, al Prefetto di Palermo, all’Assessore Regionale ai Rifiuti ed al Dir..


  • Declassamento dell’ospedale di Corleone. Sindaci, sindacati e movimenti preoccupati

    Il tuo libro

    Corleone, 21 luglio 2018 - Il corleonese dice No al taglio all’Ospedale dei Bianchi di Corleone.  La Commissione Straordinaria del Comune di Corleone, i Sindaci di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana, Marineo, Prizzi, Roccamena, i rappresentanti sindacal..


  • Cementificazione e consumo suolo, in Sicilia è allarme 

    Il tuo libro

    20 luglio 2018 - Continua la cementificazione in tutta Italia, e per la Sicilia si rinnova il rischio di dissesto idrogeologico a causa dell’erosione del terreno: la conferma arriva dall’ultimo rapporto Ispra, che evidenzia come un quarto del suolo naturale perduto a li..


  • Belvedere di Monreale, per domani prevista l’apertura alle 10,00

    Il tuo libro

    Monreale, 20 luglio 2018 - Dopo l’input dato dal sopralluogo e dalla conseguenziale relazione tecnica redatta dal Prof. Giuseppe Schicchi e dal Prof. Manlio speciale, rispettivamente Direttore e Curatore dell’Orto Botanico di Palermo, dopo aver aperto e ridato ai visitatori circa 40 m. di affacc..


  • Un impianto di gestione di rifiuti pericolosi scoperto a Palermo. Legami con il mercato nero dei metalli

    Il tuo libro

    [gallery ids="71299,71300"]

    I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e forestale del Centro Anticrimine Natura di Palermo, supportati dai colleghi della Compagnia Carabinieri di San Lorenzo, hanno sequestrato – all’interno di un p..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com