Oggi è 16/07/2019

Cronaca

Girolamo Messina: “Il profumo ed il colore dell’olio di San Martino è particolare, il segreto è la terra”

Nel 1922 nasce a Monreale una storia di profumi, sacrifici, passione ed esperienza. In questo periodo il signor Messina ritorna lì dai suoi “figli alberi” a San Martino delle Scale

Pubblicato il 23 ottobre 2017

Girolamo Messina: “Il profumo ed il colore dell’olio di San Martino è particolare, il segreto è la terra”

Monreale, 23 ottobre 2017 – Riaprendo quelle porte nonostante siano trascorsi trent’anni dalla chiusura si respira ancora il profumo dell’olio d’oliva. Tra gioia e commozione il signor Messina ci racconta la storia del frantoio di famiglia, tramandato da due generazioni, di padre in figlio. Un’attività impegnata a soddisfare i propri clienti producendo un olio extravergine dal gusto intenso.

L’attività nasce a Monreale in via San Martino nel 1922 con il nonno che portava il suo stesso nome: Girolamo Messina. Una storia fatta di profumi, sacrifici, passione ed esperienza. Il signor Messina ci è cresciuto in quelle mura in cui ancora abita, le sue braccia hanno iniziato a lavorare da bambino. Forse proprio per questo, nonostante siano passati anni da quando i sigilli hanno messo fine alla sua attività, per lui parlarne è sempre un po’ difficile. Tra un sorriso e una lacrima, che cerca di trattenere, inizia il suo racconto.

Nella zona di San Martino delle Scale erano tante le terre possedute dalla famiglia così da buoni produttori di olive decisero di aprire il frantoio. “Il profumo ed il colore dell’olio di San Martino è particolare, il segreto è la terra – dice il signor Messina – ha un sapore forte e dopo due anni è sempre buono”. Dopo la morte del nonno, grazie all’acquisto di macchinari all’avanguardia, negli anni ‘60 aprì il primo dei frantoi moderni, rispetto al periodo, del territorio di Monreale. Aveva le presse e il separatorio dell’olio dall’acqua, fu il primo ad essere meccanizzato.

A Monreale i frantoi erano otto. Fuori le porte del paese in via Garibaldi c’era Badagliacca mentre a Pioppo c’era Giacomino. Nel cuore del centro storico, precisamente nel quartiere del Carmine, c’erano Nicolosi e Giordano. Nel quartiere Pozzillo c’era Calista. In via Benedetto Balsamo c’erano Di Maggio e Giordano.

Frantoio Nicolosi Monreale -Palazzo Ducale Suites

Dopo la crisi del frantoio degli anni ’80 nessuno dei quattro impianti monrealesi restanti rimase in piedi, i controlli e le nuove norme di rispetto ambientale portarono alla chiusura gli antichi oleifici di Monreale. Allora nacquero nuovi impianti come quello di Ferreri e Ganci. Un’annata da dimenticare per il signor Messina, quei sigilli apposti alla mezzanotte di quel lontano dicembre del 1989 misero fine al suo desiderio: “Volevo lasciare il frantoio ai miei figli per veder continuare la tradizione di famiglia”.  La ferita è ancora aperta, soprattutto quando i fedeli clienti tornano per chiedere consigli sull’olio d’acquistare. 

Nelle tradizioni siciliane le stagionali attività produttive sono sempre state legate a momenti di festa che celebravano la momentanea grande disponibilità di risorse. L’armonia che si creava spesso faceva da collante tra  lavoratori e le loro famiglie e faceva affrontare meglio la fatica del momento. “Era una festa – accanto al padre si siedono anche le figlie a ricordare quegli anni – i zampognari venivano a suonare le ciaramelle davanti all’immagine di San Giuseppe”. “C’era armonia e via San Martino era piena di gente”.

Da Boccadifalco, Aquino, Molara arrivavano i produttori di olio. Il frantoio da ottobre restava aperto fino a gennaio. “Spesso si rimaneva aperti fino a tardi e in spirito festoso si andava a prendere in un’antico forno in zona focacce e pane appena sfornato per condirlo con l’olio nuovo. 

In questo periodo ritorna lì dai suoi “figli alberi” a San Martino delle Scale, in quelle terre che l’hanno visto crescere, prima per gioco e poi per lavoro.  Piante che ancora adesso riescono a dare quella forza che lo rende vivo.  Da bravo coltivatore vorrebbe trasferire tutto il suo sapere appreso nel tempo. “L’albero è come un bambino se non viene coltivato si ammala”, dice.

Da olio per condire le pietanze a medicina curativa. “Olio di comune passa ogni dulure”, così dice il signor Messina. Sì perché dell’olio ne ha fatto anche un alleato per combattere i malanni per sé e per i suoi figli. Ancora oggi la sera prima di andare a letto spalma una goccia d’olio nelle mani e la passa nel naso per respirare meglio.

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Piazza Indipendenza, rami cadono sulle auto parcheggiate

    Cronaca

    PALERMO - I vigili del fuoco sono dovuti intervenire a Piazza Indipendenza. La squadra è impegnata per rimuovere, all'angolo con via Cappuccini dei rami caduti a causa del forte vento, su alcune auto parcheggiate.

    ..

    Continua a Leggere

  • Reddito di cittadinanza, non solo furbetti. Nicolò Salerno ripulisce le strade dalle erbacce

    Cronaca

    [gallery ids="110841,110842,110843,110844,110845,110846,110847,110848"] MONREALE - Non solo furbetti del reddito di cittadinanza. A lasciare ancora sperare, nel valore del bene comune, persone come Nicolò Salerno. Il monrealese che ha de..

    Continua a Leggere

  • Partinico, lacrime e dolore per la piccola bara bianca di Francesco (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="110831,110832,110833"] PARTINICO - Lacrime, applausi e fuochi d’artificio hanno accompagnato la bara bianca del piccolo Francesco Provenzano. Questa mattina a Partinico è stato dato l’ultimo saluto al ragazzini di 13 anni morto nel grave

    Continua a Leggere

  • Monreale, incendio in via Pietro Novelli (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="110821,110822,110823,110824,110825"] Monreale - È stato necessario l'intervento di una squadra della Forestale e della Protezione civile per spegnere le fiamme di un incendio che si è sviluppato in tarda mattinata a Monreale. Il rogo si è sviluppato attorno alle 12.30 in via P..

    Continua a Leggere

  • Emergenza rifiuti, 44 multe in 4 giorni. Arcidiacono: “Inflessibili verso chi non rispetta le regole”

    Cronaca

    MONREALE - Stamane il sindaco Alberto Arcidiacono ha convocato, nella Sala Rossa del Palazzo di Città, un vertice con le forze dell’ordine e la protezione civile del Comune di Monreale, per individuare una strategia al fine di fronteggiare l..

    Continua a Leggere

  • Volley, la Primula conferma lo staff tecnico e la giovanissima Chiara Pavone passa in B2

    Cronaca

    MONREALE - Inizia la pausa estiva per la società monrealese della Primula, ma i dirigenti stanno gi..

    Continua a Leggere

  • Pensiero critico quasi del tutto assente, diffamatorie gogne mediatiche, cattiveria gratuita: la comunicazione attraverso il web

    Cronaca

    Storicamente quasi la totalità dei popoli, in ogni parte del mondo, si è macchiata oltre che d’imprese delittuose, anche di atti di quotidiana intolleranza ed esclusione, nella fattispecie contro le minoranze (neri, disabili, gay, donne...etc.) o contro gli antagonisti politici. Tuttavia soltant..

    Continua a Leggere

  • Un forno crematorio nel cimitero di Monreale. La proposta arriva da Vittorino (Popolari per Monreale)

    Cronaca

    MONREALE - E se anche il cimitero di Monreale avesse un forno crematorio? La proposta arriva dal consigliere di opposizione Mimmo Vittorino, del gruppo Popolari per Monreale.

    "Il forno crematorio potrebbe risolvere ..

    Continua a Leggere

  • Mobilità green: aiutare l’ambiente risparmiando

    Cronaca

    In Italia il settore dei trasporti è responsabile del 49% delle emissioni inquinanti e la maggior parte delle polveri sottili disperse nell’atmosfera derivano dal traffico stradale. Per questo motivo e per altre ragioni, l’adozione di un sistema di mobilità a basso impatto ambientale, specie ..

    Continua a Leggere

  • Festino, evade detenuto che ha costruito il carro di Santa Rosalia

    Cronaca

    È evaso uno dei detenuti dell'Ucciardone impegnato nella realizzazione del carro per il Festino. Alessandro Cannizzo, ha 44 anni ed è di Messina e ieri era in permesso per le prove del Festino, avrebbe dovuto fare ritorno all'Ucciardone, ma è sparito. La notizia è venuta fuori durante la lung..

    Continua a Leggere

  • “Memorial Antonio Patellaro”, mattatore della giornata il corridore Stefano Bartolotta

    Cronaca

    [gallery ids="110773,110774,110775,110776,110777,110778,110779"] MONREALE - Si è svolto questa mattina il "Memorial Antonio Patellaro", organizzato dall'Asd Impero, in collaborazione con la Libertas Monreale, dal ciclista Salvatore ..

    Continua a Leggere

  • Blitz nei lidi di Capaci e Isola delle Femmine, multe per oltre 10mila euro

    Cronaca

    È stata la Questura di Palermo a coordinare un  servizio interforze volto al contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale lungo i litorali di Isola delle Femmine e Capaci. I lidi marinari sono luoghi che nella stagione estiva sono caratterizzati da un’alta concentrazione di p..

    Continua a Leggere

  • Forte scirocco in arrivo. Notte di fulmini in mare

    Cronaca

    Forte scirocco in arrivo nella tarda serata. Sarà una notte di forte vento. È il segnale del cambiamento. Stanotte per gli abitanti delle coste si profila una spettacolo notturno di fulmini in mare.  Già da sera il caldo sarà meno intenso. Martedì sarà una notte freddina. E poi..

    Continua a Leggere

  • Lacrime e preghiere a Partinico per Francesco, il piccolo Anthony tra la vita e la morte

    Cronaca

    Sono ore di lutto e di profonda sofferenza a Partinico ma anche di speranza. Se si piange per la morte del piccolo Francesco Provenzano, si prega anche per la vita del fratellino Anthony. La vita del piccolo di 9 anni è appesa ad un filo e per i medici del reparto di Neurorianimazione di Villa S..

    Continua a Leggere

  • Monreale, 32 o 21 euro a seduta? Quanto vale un consigliere comunale

    Cronaca

    MONREALE - 32 o 21 euro a seduta? Per alcuni cittadini monrealesi sembra passare tra queste opzioni la corretta valutazione sull’idoneità dei nostri rappresentanti politici a stare seduti sugli scranni del consiglio comunale o delle commission..

    Continua a Leggere

  • Grisì, bonificata la discarica sulla Sp30

    Cronaca

    GRISÌ - Bonificata la discarica a cielo aperto sulla strada provinciale 30, che passando sul lago Poma conduce a Grisì.

    Nell'attesa della gara di appalto per il rifacimento del manto stradale della sp 30, son..

    Continua a Leggere

  • Monreale, finisce contro un furgone. Incidente in pieno centro

    Cronaca

    MONREALE - Si è verificato intorno alle 12,15 di oggi un incidente a Monreale. Coinvolto un uomo di circa 60 anni che avrebbe perso il controllo della sua automobile, per cause ancora da accertare. Mentre percorreva via Venero, a bordo della ..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aggrediscono e stuprano nella notte una ragazza. Arrestati i due responsabili

    Cronaca

    PALERMO - La polizia di stato ha attuato il decreto di fermo nei confronti di due soggetti, Deb Sagor di 21 anni e Hamaet Ferdause Kahn di 19 anni, indagati per reato di violenza sessuale di gruppo consumata contro una studentessa. Il fatto accadde il 4 luglio scorso, intorno alle 4.30. Una ragaz..

    Continua a Leggere