Solidarietà e accoglienza: 60 migranti a pranzo con l’Anps di Monreale

Un'occasione utile per creare uno spazio di dialogo, di educazione e soprattutto di scambio culturale al fine di favorire l'integrazione nella società moderna

Un’occasione utile per creare uno spazio di dialogo, di educazione e soprattutto di scambio culturale al fine di favorire l’integrazione nella società moderna

Monreale, 22 ottobre 2017 – L’Associazione Nazionale della Polizia di Stato di Monreale, mercoledì 25 ottobre condividerà un pranzo insieme a circa 60 migranti, creando uno spazio di dialogo, di educazione e soprattutto di scambio culturale al fine di favorire la loro integrazione nella nostra società moderna. Dopo il pranzo, i giovani migranti si lanceranno in balli e canti della loro lontana terra.

“Una giornata di solidarietà, accoglienza e interculturalità nasce dalla convinzione che dobbiamo vivere il meglio senza perdere il bene – afferma il presidente dell’Anps di Monreale Santo Gaziano – Per noi è sempre un piacere stare a fianco ai nostri fratelli migranti e minori stranieri non accompagnati presenti nella provincia di Palermo. Dopo tanti anni di promozione della Legalità e di inclusione sociale attraverso lo sport, siamo passati ad un supporti e sostegno socio economico poiché ormai ci siamo affezionati e siamo diventati una grande famiglia”.

Il progetto sportivo/sociale dell’Anps è stato creato nel 2013 e ha visto poliziotti e giovani immigrati uno accanto all’altro nei campi di calcio, in quello che è diventato un vero e proprio strumento di integrazione e tolleranza, all’insegna del rispetto delle regole e delle pari opportunità per tutti, nonché il rifiuto di ogni violenza fisica e discriminazione. Ancora una volta l’Anps di Monreale si pone con fatti concreti come modello di dialogo e convivenza che sono e restano i valori fondamentali dell’associazione.

 

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.