Oggi è 14/12/2019

Politica

Lo Biondo: “La Corte dei Conti boccia l’amministrazione eletta per fare uscire il comune dalle sabbie mobili”

Gestione scellerata, responsabilità di chi ha preferito girarsi dall’altra parte, chiudere gli occhi e tapparsi le orecchie

Pubblicato il 22 ottobre 2017

Lo Biondo: “La Corte dei Conti boccia l’amministrazione eletta per fare uscire il comune dalle sabbie mobili”

Riceviamo e pubblichiamo

Gentile direttore,

vorrei scrivere il mio punto di vista sulla dichiarazione di dissesto e sulle responsabilità politiche di chi, a mio avviso, oggi ha disatteso il mandato di governo.

I cittadini, infatti, si sono già espressi riguardo alle responsabilità politiche delle passate amministrazioni, bocciandole ai seggi elettorali, quando ricandidate e in cerca di riconferma.

Intanto ritengo fuorviante e forse non casuale sostenere che “col dissesto cambierà poco o quasi nulla, per i cittadini”.

Il rischio, non per tutti, è che potrebbe passare in ombra la vera questione: l’amministrazione è stata bocciata dalla Corte dei Conti, sulla gestione del piano di riequilibrio, in base alle criticità sollevate sui dati definitivi del rendiconto 2015 e su quelli di pre-consuntivo 2016.

E su quei bilanci il sindaco, che è anche assessore al bilancio, ha trovato il mutuo soccorso, in consiglio, di qualcuno dell’opposizione (per fortuna non tutta)! E così, anziché essere migliorati, quei bilanci sono stati approvati così com’erano. Col risultato che oggi conosciamo!

E questo è il primo punto: il sindaco e la sua giunta, sui bilanci, hanno scelto di ribaltare la loro coalizione, fermi su un metodo gestionale oggi bocciato dalla Corte dei Conti (deliberazione n. 92/2017/PRSP – Adunanza del 4 aprile 2017).

Ma vediamo quali sono le considerazioni significative che hanno portato la Corte dei Conti alla dichiarazione del dissesto, quindi alla bocciatura dell’operato dell’amministrazione.

– Con deliberazioni n. 84/2016/PRSP e n. 190/PRSP la sezione della Corte dei Conti accerta la “presenza di gravi scostamenti rispetto agli obiettivi di riequilibrio stabiliti nel piano approvato dal Comune di Monreale”

– Sempre la Corte dei Conti scrive (deliberazione n. 92/2017/PRSP) che “sono state acclarate una serie di gravi criticità che compromettono la veridicità dei bilanci di previsione 2014, 2015 e 2016.

– Sul bilancio di previsione 2016 (delibera di consiglio n.78/2016) la Corte definisce la prospettazione “non veritiera e fuorviante”.

Poi emerge ancora la questione ex ATO: fatture per euro 1.981.569,01 emesse dalla società e mai pervenute all’ente.

E mi permetto di rilevare che quest’aspetto è perfettamente in linea con quella gestione scellerata, rispetto cui troppe responsabilità vi sono state e troppi hanno preferito girarsi dall’altra parte, chiudere gli occhi e tapparsi le orecchie.

Quindi possiamo dire che “col dissesto cambierà poco o quasi nulla, per i cittadini”?

Nei fatti i cittadini non si ritrovano più a essere guidati in toto da un’amministrazione eletta per fare uscire il comune dalle sabbie mobili poiché commissariata dalla Corte dei Conti su una questione, i bilanci e la gestione dell’uscita dal debito, su cui i cittadini avevano riposto la propria fiducia.

Così i cittadini continueranno a pagare un debito di 32 milioni di €, gestito non più dall’amministrazione, bensì da un commissario esterno! Con regole e modalità in parte nuove.

E dovrà farlo, certamente, in un tempo diverso da quello dell’amministrazione pro-tempore, non potendo rimanere in carica sino al 2032…!

Fatto che dovrebbe far pensare che invece non è proprio vero che nulla cambia.

E allora verrebbe da domandarsi quale sia la logica politica della dichiarazione “un buon lavoro è stato fatto dall’amministrazione”.

Soprattutto se a farla è chi ha rivestito il ruolo di assessore nella passata amministrazione, bocciata dai cittadini.

Altra valenza, ritengo, avrebbe avuto un’analisi del Sindaco, oggi assessore al bilancio, anziché un’affermazione di questo tipo. Alla luce di quello sopra scritto e di tanto altro non riportato per ragioni di spazio.

Ma credo che questo basti per rendere chiaro che tante cose sono cambiate, politiche e gestionali.

E che comunque per i cittadini cambia sempre qualcosa: è cambiato chi gestirà il debito e la fuoriuscita. Perché l’amministrazione non ha garantito il superamento d’importanti criticità. Perché è stata bocciata ancora sul ricorso presentato.

Quindi che senso ha, politicamente, la presenza di un’amministrazione commissariata su un aspetto così importante come la gestione economica del debito?  

Massimiliano Lo Biondo (componente assemblea provinciale del Partito Democratico)

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Forte vento a Monreale, alberi sulla Circonvallazione e sulla Sp57

    Politica

    Notte di intenso lavoro a Monreale a causa del forte vento di Maestrale che imperversa in tutta la provincia di Palermo. Un albero è stato sradicato dal forte vento ed è finito sulla circonvallazione di Monreale, rendendo difficoltosa la circolazione.

    Continua a Leggere

  • Paura a Palermo per il forte vento, gazebo divelti alberi sradicati: domani giardini e ville chiusi

    Politica

    PALERMO - Paura tra i cittadini di tutta la provincia di Palermo per il forte vento che in queste ore sta colpendo la città. ”Le verande si muovono per le forti raffiche come se il vento le volesse portar via”. Come previsto il Maestrale sta colpendo in queste ore il palermitano e sopra..

    Continua a Leggere

  • Non fa più il parcheggiatore abusivo, adesso ha il reddito di cittadinanza

    Politica

    Nell'ultimo periodo si è parlato spesso di denunce di lavoratori in nero, truffe e persone che, pur prendendo il reddito di cittadinanza, frodano lo Stato. Fortunatamente ci sono anche cittadini che, grazie al sussidio del Cinquestelle, hanno potuto riacquistare la propria dignità abbandonand..

    Continua a Leggere

  • Questione rifiuti, la Mirto disponibile al passaggio dei lavoratori alla New System Services

    Politica

    La Mirto apre al passaggio dei lavoratori alla New System Services applicando quanto previsto dal Contratto Collettivo. E' quanto ha comunicato a Filodiretto.  "La Mirto ha riscontrato le richieste trasmesse da alcuni dipendenti (informando di ciò anche il Comune, i sindacati rappresentativ..

    Continua a Leggere

  • Forti venti freddi in arrivo, allerta gialla su Palermo fino a domani

    Politica

    PALERMO - Il nuovo vortice depressionario, approdato sull’Italia questo pomeriggio, sta completando la sua formazione arrivando all’apice del suo sviluppo questa notte, quando si intensificheranno i venti di Maestrale che soffieranno su tutta l’Isola. Le raffi..

    Continua a Leggere

  • “Operazione Santa Claus”, il cortometraggio prodotto dalla Polizia di Stato

    Politica

    A pochi giorni dalla pubblicazione, si é già aggiudicato il premio per l'idea più creativa nella 12esima edizione Festival "Corto Corto Mon Amour". Si tratta dell'"Operazione Santa Claus", il cortometraggio girato nei locali dell'XI Reparto Mobile nella caserma Lungaro a Palermo. Il corto..

    Continua a Leggere

  • In dono 32 alberi a Monreale per ridare “ossigeno al mondo”

    Politica

    Si è svolto in questi giorni un convegno sulla figura di Don Luigi Sturzo a cento anni dall'appello ai liberi e forti. Un appello (forse più un monito) ancora vivo a non mollare e ad impegnarsi nel servizio che si è scelto di svolgere: ''Energie, che debbono comporsi a nuclei vitali che potranno ..

    Continua a Leggere

  • A Corleone il Premio Cultura 2019, domani la cerimonia nell’ex Monastero SS. Salvatore

    Politica

    CORLEONE- Si svolgerà a Corleone la prima edizione del Premio Cultura 2019, organizzato dalle associazioni "Corleone antica" e "Archeoclub di Corleone", con la partecipazione di Rosanna Paternostro e Angelo Vintaloro e con il Patrocinio del Comu..

    Continua a Leggere

  • Monreale, stretta sulle sale gioco, il sindaco riduce gli orari di apertura, da ora distanti almeno 500 metri da scuole e luoghi di culto

    Politica

    MONREALE - 19.695.000,68 € finiti nelle sale gioco nel 2018 nella sola città di Monreale. È questo il drammatico dato emerso nel rapporto annuale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli. Un dato che allarmante sul fenomeno della ludopatia, che ha spinto il sindaco di Monreale, Albe..

    Continua a Leggere

  • Monreale, padre e figlio parcheggiatori abusivi, condannati alla sorveglianza speciale per due anni

    Politica

    MONREALE - Nonostante fossero stati sottoposti al cosiddetto “Daspo Urbano”, avevano continuato ad esercitare l'illecita attività di posteggiatori. Ed in più sono stati accusati di avere creato danni agli automobilisti con azioni moleste, a..

    Continua a Leggere

  • Negozio per animali abusivo in Corso Calatafimi, sequestrato

    Politica

    I Carabinieri di Mezzo Monreale nell’ambito di un servizio di controllo del territorio con l’ausilio della Polizia Municipale di Palermo hanno deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria i titolari di due attività commerciali in corso Calatafimi. In particolare le due attività..

    Continua a Leggere

  • Prende il reddito di cittadinanza e vende sigarette di contrabbando, denunciato a Palermo

    Politica

    Vende sigarette di contrabbando e percepisce il reddito di cittadinanza. Lo hanno scoperto i finanzieri che hanno segnalato ai monopoli P.C. di 40 anni palermitano che hanno bloccato l’uomo due volte a vendere le bionde in strada. Sono stati sequestrati un chilo e 600 grammi di sigarette. I bas..

    Continua a Leggere

  • Da Monreale a Mosca, l’arcivescovo Michele Pennisi in Russia per riavvicinare cattolici e ortodossi

    Politica

    MOSCA - L’arcivescovo di Monreale, monsignor Michele Pennisi, e il parroco del duomo, don Nicola Gaglio, hanno accolto l’invito di monsignor Paolo Pezzi, amministratore apostolico della Russia europea dei latini, per una serie di incontri ecumenici e culturali.<..

    Continua a Leggere

  • Guendalina abbandonata con una corda al collo, oggi è felice con una nuova famiglia

    Politica

    MONREALE - Questa è la storia di una dolce cagnetta, qualcuno si ricorderà di lei altri magari avranno già scordato di averla

    Continua a Leggere

  • Open day al Liceo Classico e Scientifico “Basile-D’Aleo”

    Politica

    Venerdì 13 dicembre, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, e sabato 14 dicembre, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, il Liceo Classico e Scientifico “Basile-D’Aleo” apre le porte a genitori e alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado del territorio.

    Continua a Leggere

  • Altofonte, frana in via Vallefico. Questa mattina il sopralluogo

    Politica

    Alcuni massi del costone roccioso che sovrasta il comune di Altofonte sono franati su una strada danneggiando anche una vecchia casa di campagna. Questa mattina una squadra di tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano ha eseguito un sopralluogo nella zona di Vallefi..

    Continua a Leggere

  • Sciolto il Comune di Mezzojuso per infiltrazioni mafiose, esultano le sorelle Napoli

    Politica

    Il Consiglio dei Ministri scioglie il comune di Mezzojuso per il “concreto rischio di infiltrazioni mafiose”. Il comune del Corleonese viene sciolto dopo le recenti vicende legate alla storia delle sorelle Napoli. Come conseguenza del decreto di scioglimento decade anche il sindaco Salvatore Gia..

    Continua a Leggere

  • «Ti faccio cadere i denti», «ma sei scemo?», «io veramente a qualcuno lo ammazzo», «la testa ti svito»: condannate le maestre dell’asilo di Borgetto

    Politica

    BORGETTO - «Ti faccio cadere i denti», «ma sei scemo?», «io veramente a qualcuno lo ammazzo», «la testa ti svito». Le telecamere installate di nascosto dai Carabinieri hanno inchiodato le maestre della scuola materna di Borgetto di contrada San Carlo, regist..

    Continua a Leggere