Oggi è 16/12/2017

Cultura

Il tempo delle olive. Si prepara ad aprire i battenti il frantoio monrealese Ferreri

ARTICOLO SPONSORIZZATO – I fattori determinanti della qualità dell’olio? Francesco Ferreri: “Sono molteplici: il tipo di oliva, cosa bisogna ricavarne, l’acidità, il residuo e soprattutto il clima”

Pubblicato il 11 ottobre 2017

s Il tempo delle olive. Si prepara ad aprire i battenti il frantoio monrealese Ferreri

Monreale, 11 ottobre 2017 – Arriva l’autunno ed inizia il tempo della tradizionale raccolta delle olive, in generale il periodo va da ottobre a fine dicembre. “La qualità dell’oro verde non nasce dal caso – spiega Francesco Ferreri proprietario dell’oleificio monrealese – i fattori determinanti sono molteplici, il tipo di oliva, cosa bisogna ricavarne, l’acidità, il residuo e soprattutto il clima”. Fondamentale è il tempo di lavorazione, una volta raccolte le olive vanno macinate entro 24 massimo 48 ore per evitare la putrefazione. 

Dopo la triste annata dell’anno scorso, quest’anno si prevede un raccolto più generoso anche se penalizzato dalla violente grandinata di qualche settimana fa.

Nel territorio di Monreale e nella frazione di San Martino delle Scale è presente una grossa quantità di uliveti. E questo lo sanno bene i frantoi monrealesi che come ogni anno già in questo periodo si preparano ad aprire i battenti per accogliere i numerosi produttori.

Verranno messi in azione il 16 ottobre i macchinari del frantoio Ferreri definiti dal monrealese una “sala operatoria”. “Nel frantoio di Monreale i coltivatori arrivano da Pioppo, Giacalone, San Martino, Grisì, Aquino, Borgo Molara ma anche da Boccadifalco. Ricordo il prospero anno del 2015, oltre 250 persone a turno, un periodo in cui abbiamo lavorato anche per 24 ore di fila”, racconta Ferreri.

La resa dell’olio nella zona del monrealese va dal 10% al 20%. Quando il colore da verde diventa violaceo e poi nero secondo alcuni esperti è il momento della resa maggiore. “L’olio monrealese è sottovalutato viene venduto a un prezzo inferiore rispetto alla sua qualità – dice Ferreri – penalizzante è l’assenza di un consorzio DOP per olio d’oliva che metterebbe il prodotto sul mercato per essere rivenduto. A differenza della produzione di altre zone non è un olio da mensa ma è leggero e pastoso, ne basta un filo per condire un’insalata. Altro particolare che lo distingue è la durata, conservato in un posto fresco anche a distanza di tempo mantiene la consistenza e il gusto”.

È bello vedere come in questo periodo gli oliveti iniziano a brulicare di gente intenta nella raccolta delle olive. I metodi più diffusi sono ancora oggi la brucatura, la scuotitura, la bacchiatura e la cascola naturale. Usi e tradizioni di campagna che affondano le loro radici nella storia del territorio. “Chi è abituato ad acquistare la bottiglia di olio tra gli scaffali dei negozi non immagina nemmeno cosa c’è dietro la produzione. Tecniche, esperienza, conoscenza ma anche passione e dedizione”. Ferreri dopo 20 anni di attività questo lo sa bene.  L’oleificio è un frantoio a ciclo continuo trifase (sansa, acqua e olio) dove non viene denocciolato il prodotto. La lavorazione avviene a 28 – 30 gradi per evitare la bollitura e assicurare una produzione di alta qualità. “L’olio extravergine d’oliva deve pizzicare –spiega Ferreri – deve lasciare nel palato un retrogusto di foglia”. 

“A differenza di quanto si trova nelle bottiglie che troviamo al supermercato, quello che vedete uscire dal frantoio è solo olio, gli imbottigliati al prezzo di 3,50 o 4 euro non garantiscono qualità di prodotto. Si tratta infatti di miscugli dove ci si può trovare olio di semi o olio di girasoli che fanno variare la qualità. Oppure vengono tagliati con oli stranieri immischiati con quelli italiani”.  

La Sicilia è stata storicamente la prima regione italiana in cui si è diffusa in modo capillare la coltivazione dell’olivo ad opera dei fenici e dei greci. Greci, romani e poi anche gli spagnoli videro – non a torto – proprio nella Sicilia il luogo ideale di coltivazione e sviluppo di questa pianta miracolosa.

 

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • A Monreale il museo mineralogico «Marco Maiorana», una vasta collezione di minerali e fossili

    Cultura

    [gallery ids="45375,45390,45389,45380,45379,45378,45377,45376,45374,45373,45372,45371,45370,45369,45368,45367,45366"] Monreale, 16 dicembre 2017 – «Un museo che nasce dentro una scuola ma che è a disposizione di tutta la città», ha detto il sindaco di Monreale Piero Capizzi. È stato inaugu..

    Continua a Leggere

  • Beneficenza Telethon, la scuola Guglielmo II raccoglie 507 euro

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - Anche quest’anno l'ICS Guglielmo II ha risposto all'appello a cui da quindici anni è chiamato: quello per la partecipazione alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. È iniziata l’11 dicembre e s..

    Continua a Leggere

  • Alla Morvillo Natale a scuola. Cori, recite natalizie, presepe vivente e laboratori

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - La scuola Morvillo, in occasione delle festività nataliz..

    Continua a Leggere

  • Palermo, “Aspettando Natale”: festa di beneficenza nella Chiesa SS. Mediatrice

    Cultura

    Palermo, 16 dicembre 2017 - Nel pomeriggio di domenica 17 dicembre, dalle ore 15,30, il salone della Chiesa SS. Media..

    Continua a Leggere

  • Gianfranco Miccichè torna a Sala D’Ercole, è il nuovo presidente dell’Ars

    Cultura

    Gianfranco Miccichè è il nuovo presidente dell’Assemblea regionale siciliana. L’applauso liberatorio per la maggioranza scatta al voto numero 35 che gli consente l’elezione essendo oramai al terzo appello ed essendo in aula i presenti 69 per effetto dell’assenza di Pippo Gennuso. Ma i..

    Continua a Leggere

  • Pioppo: divieto di transito ai mezzi pesanti. A breve l’ordinanza

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 -Per il consigliere comunale Giuseppe Lo Coco del gruppo "Liberi per Monreale", la via Provinciale che attraversa la frazione di Pioppo non è sicura. La causa è il transito dei mezzi pesanti, tanto è vero che ne ha chiesto la deviazione, ad eccezione di quelli adibiti a..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «Nati due volte» scende in piazza per regalare un piccolo sorriso

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - «I bambini disabili nascono due volte: la prima li vede impreparati al mondo, la seconda è affidata all'amore e all'intelligenza degli altri ed a un loro cambiamento nei confronti dell'handicap…». E' questo il motto del'associazione Nati 2 ..


  • Incidente sulla A29 tra Partinico e Balestrate, due motociclisti feriti: uno in gravi condizioni

    Cultura

    Partinico, 16 dicembre 2017 - Ennesimo incidente stradale questa mattina sull'autostrada A29 Palermo Mazara del Vallo. Il bilancio del sinistro è due feriti, uno in maniera grave. Dalle prime ricostruzioni pare che il motociclista con a bordo un passeggero avrebbe perso il controllo del suo scooter..


  • «Un Dolce di Solidarietà», la racconta fondi delle confraternite di San Castrense e del SS. Crocifisso

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - Domani, Domenica 17 dicembre, dalle 10.30 alle 13.00, presso la Chiesa della SS. Trinità del Collegio di Maria si svolgerà il consueto appuntamento solidale che le confraternite di San Castrense e del SS. Crocifisso ormai organizzano da diversi anni. «Facciamo appe..


  • Settimana di musica sacra di Monreale, domani si chiude con il Requiem Kv 626 di Mozart

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - Si chiuderà domani, 17 dicembre alle 21 al Duomo di Monreale, la Settimana di musica sacra nel percorso Unesco arabo-normanno.&..


  • Abbandona un cane a Boccadifalco. Due ragazzi lo denunciano, ora rischia l’arresto

    Cultura

    Palermo, 16 dicembre 2017 - Abbandona un cane sul ciglio della strada ma viene visto da due ragazzi che decidono di denunciare. Adesso l'uomo rischia una condanna a un anno o una sanzione da mille a 10 mila euro.  Il nucleo cinofili della Polizia Municipale di Palermo ha denunciato A. N., di..


  • Montelepre è il Comune Virtuoso 2017. Buon lavoro su rifiuti, mobilità, territorio e giovani

    Cultura

    Montelepre, 16 dicembre 2017 - Il comune di Montelepre è il vincitore dell’edizione 2017 del concorso nazionale «Premio Comuni Virtuosi». Comune di 6 mila abitanti in provincia di Palermo appoggiato sulle pendici del Monte d’Oro, Montelepre è vincitore dell’undicesima edizione del concorso..


  • Chiude via Emily Balch, traffico in tilt. Proteste da Villagrazia e Villaciambra

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - È stata una giornata di caos a Palermo a causa delle chiusura del ponte sulla circonvallazione che collega Villagrazia e la frazione monrealese di Villaciambra con viale Regione Siciliana. Il ponte è stato chiuso dicono i vigili urbani per un problema strutturale. In c..


  • Monreale, Domenica 17 PD al congresso. Rubino: “Ritiro la delegazione assessoriale”

    Cultura

    Monreale, 15 dicembre 2017 – Convocato per domenica 17 dicembre alle ore 9.30, presso il Collegio di Maria, il congresso del Pd di Monreale che porrà fine al commissariamento del partito. A darne notizia il commissario uscente della sezione monrealese del PD, Antonio Rubino: “Da domenica il par..


  • Inchiesta Alto Belice Ambiente. Rinviati a giudizio i 51 imputati (I NOMI)

    Cultura

    Palermo, 15 dicembre 2017 – Sono stati rinviati a giudizio tutti i 51 imputati dell'inchiesta, scoppiata nel 2011, che ha investito l’ATO PA2 “Alto Belice Ambiente”, e che ha visto coinvolte in un primo momento 53 persone, poi ridotte a 51. Il sindaco del comune di Monreale, Piero Ca..


  • A Palermo il primo circo sociale permanente. Il crowdfunding per Danisinni Circus

    Cultura

    Palermo, 15 dicemre 2017 - Sarà grande festa a Danisinni, sabato 16 dicembre a partire dalle ore 10.00, dove sarà scoperta la campagna crowdfunding Danisinni Circus, un nuovo capitolo del progetto Rambla Papireto, avviato lo ..


  • Schianto mortale sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo, muore una donna

    Cultura

    Palermo, 15 dicembre 2017 - Dalle prime ricostruzioni dei soccorritori pare che dietro all'incidente in cui ha perso la vita una donna di 54 anni Carini, ci sia un improvviso malore. Il sinistro è avvenuto sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo, nei pressi di Capaci.  La donna si trovava a bord..


  • Ripulita la discarica abusiva nei pressi della Casa Circondariale Pagliarelli

    Cultura

    Palermo, 15 dicembre 2017 - Ripulita questa mattina la discarica abusiva che si trovava nelle immediate vicinanze della Casa Circondariale Pagliarelli, nel curvone di via Altofonte angolo via Bachelet (Leggi qui). Il cumulu di sfabbricidi e materiale di risulta si trovavano in quel pu..


  • Acquapark Monreale