Oggi è 19/11/2019

Chiesa

Lotta alla mafia. Mons. Pennisi (Monreale): “I mafiosi che si convertono devono collaborare con la giustizia”

Per mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, il contrasto a ogni forma di mafia è diventato negli anni un tratto distintivo del suo episcopato

Pubblicato il 9 ottobre 2017

Lotta alla mafia. Mons. Pennisi (Monreale): “I mafiosi che si convertono devono collaborare con la giustizia”

Monreale, 9 ottobre 2017 – Parla l’arcivescovo di Monreale, mons. Michele Pennisi: “La Chiesa deve vigilare affinché l’esercizio del ministero di annuncio della misericordia di Dio non sia strumentalizzato dal mafioso, ad esempio durante la sua latitanza, e non si configuri, di fatto, come copertura o favoreggiamento di quanti hanno violato e talvolta continuano a violare la legge di Dio e quella degli uomini. Nel caso del mafioso, la conversione comporta un impegno fattivo affinché sia debellata la struttura organizzativa della mafia”.

“Negli ultimi decenni in seguito anche al grave e ripetuto manifestarsi dell’esclusiva natura criminale e dell’estrema pericolosità sociale delle organizzazioni mafiose e, conseguentemente, al crescere di una diffusa coscienza collettiva di rifiuto di forme di tolleranza e di pur tacita e passiva connivenza col fenomeno, è maturata nella Chiesa una chiara, esplicita e ferma convinzione dell’incompatibilità dell’appartenenza mafiosa con la professione di fede cristiana”. Per mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, il contrasto a ogni forma di mafia è diventato negli anni un tratto distintivo del suo episcopato. Anche per questa ragione ha accolto con piacere l’iniziativa della diocesi di Locri-Gerace, dove sabato 7 ottobre si è tenuta la Giornata di preghiera per la conversione dei mafiosi.

Dalle più recenti inchieste della magistratura, risulta evidente che la mafia in Italia non è più una questione meridionale.
Una particolare forma di corruzione che ha rapporto con l’economia e la politica viene esercitata dalle varie mafie. Ormai il fenomeno mafioso nei molteplici aspetti e nelle diverse nomenclature è molto diffuso e va oltre i confini della Sicilia e dell’Italia stessa fino a radicarsi in territori una volta insospettabili e in tutti gli ambiti legati soprattutto al potere economico: mercato della droga, sfruttamento della prostituzione, vari tipi di racket dall’usura al pizzo, infiltrazioni nella vita politica e gestione del potere a livello locale e nazionale.

Che ruolo può giocare la Chiesa nella lotta alla mafia?
È compito della Chiesa sia aiutare a prendere consapevolezza che tutti, anche i cristiani, alimentiamo l’humus dove alligna e facilmente cresce la mafia, sia indurre al superamento dell’attuale situazione attraverso la conversione al Vangelo, capace di creare una cultura antimafia fondata sulla consapevolezza che il bene comune è frutto dell’apporto responsabile di tutti e di ciascuno.

Quale tipo di impegno?
Nel suo appello alla conversione la Chiesa non può non fare presenti le esigenze proprie della conversione cristiana e quindi non ricordare, anche ai mafiosi, che la conversione non può essere ridotta a fatto intimistico ma ha sempre una proiezione pubblica ed esige comunque la riparazione. Nel caso del mafioso, la conversione non potrà certo ridare la vita agli uccisi, ma comporta comunque un impegno fattivo affinché sia debellata la struttura organizzativa della mafia, fonte costante di ingiustizie e violenza, anche con l’indicazione all’autorità giudiziaria di situazioni e uomini, che se non fermati in tempo, potrebbero continuare a provocare ingiustizie.

Ripreso da Sir

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Slot machine online o macchinette da bar? Ecco perché i giocatori preferiscono le prime

    Chiesa

    Quando si parla di gioco d’azzardo, sappiamo tutti che si tocca un tema caro a molti, tanto che l’Italia può essere considerata uno dei paesi di maggior successo per questo settore. Non deve dunque stupire che questo comparto abbia mosso dei passi da gigante in termini tecnologici, tanto che qu..

    Continua a Leggere

  • Monreale: al via Art in Fashion, moda, arte, cultura e spettacolo

    Chiesa

    MONREALE - Si aprirà domenica 24 novembre alle ore ore 17,30

    Continua a Leggere

  • Palermo, sgominata la famiglia mafiosa di Roccella, Sperone e Corso dei Mille

    Chiesa

    [gallery ids="124625,124626,124627,124628,124629,124630,124631,124632,124633"] È stato inferto un duro colpo al mandamento mafioso di Brancaccio questa notte, con l’arresto di 9 soggetti, tutti uomini, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, associazione per delinquere fin..

    Continua a Leggere

  • Alberto Arcidiacono eletto nel consiglio Regionale di Anci Sicilia

    Chiesa

    Il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono è stato inserito nel coordinamento regionale dell’Anci, l’associazione che unisce i comuni italiani. Il neoeletto avrà anche il compito di attuare un dialogo con le parti sociali per portare alla risoluzione di problematiche centrali come i rifiu..

    Continua a Leggere

  • Smantellato il mandamento mafioso di Brancaccio, arrestati esponenti delle famiglie mafiose di Corso dei Mille e Roccella (LE IMMAGINI)

    Chiesa

    [gallery ids="124604,124605,124606,124607,124608,124609"] [video width="640" height="480" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/11/operazione-antimafia-Brancaccio.mp4"][/video] Rapine, spaccio di droga, truffe assicurative. Questi i reati al centro dell’operazione a..

    Continua a Leggere

  • Salta giunto del viadotto, chiuso tratto della Palermo-Catania

    Chiesa

    Salta un giunto di un viadotto sulla A19 Palermo-Catania. Il tutto è accaduto sul viadotto Fiumetorto all’altezza dello svincolo per Termini Imerese, dove il giunto si è improvvisamente staccato dal suo asse.  Il tratto di autostrada è stato momentaneamente chiuso e presidiato dalle For..

    Continua a Leggere

  • Strade da incubo, da Corleone l’appello: “Tavolo tecnico per soluzioni concrete”

    Chiesa

    Il Comune di Corleone si schiera con il gruppo di cittadini che si sono riuniti sotto il nome del comitato cittadino ‘Vogliamo la strada Corleone/Partinico per la viabilità delle strade del Corleonese. Così anche la giunta guidata..

    Continua a Leggere

  • Ritenuto vicino ai boss, confiscati beni per 1,1 milioni ad Antonino Vernengo

    Chiesa

    La Polizia di Stato ha confiscato un patrimonio di oltre un 1,1 milioni di euro riconducibile ad Antonino Vergengo, palermitano di 61 ritenuto vicino alle famiglie mafiose di Cruillas e della Noce.  Il provvedimento è stato disposto dalla sezione  Misure di Prevenzione del Tribuna..

    Continua a Leggere

  • Interi condomìni morosi? Pupella: “Il Comune non ha ancora ridotto la pressione dell’acqua, in corso le procedure di messa in mora dell’utenza”

    Chiesa

    MONREALE - Interi condomìni morosi nei confronti del comune di Monreale per non avere pagato il servizio idrico da anni. Debiti di decine di migliaia di euro. La situazione riguarda diversi condomìni monrealesi. In uno di qu..

    Continua a Leggere

  • La scuola e la società, i valori impartiti si scontrano contro la cupa realtà

    Chiesa

    La scuola pubblica è sicuramente il cuore pulsante della nostra società. Essa riflette, per chi la sa comprendere, l'immagine di ogni contesto sociale presente nella nostra realtà e nel nostro tempo. Una comunità in divenire che dovrebbe fondarsi su variegati aspetti, tutti prof..

    Continua a Leggere

  • Da domani torna lo Scirocco, maltempo in arrivo

    Chiesa

    Rispetto alla giornata precedente, oggi sulla città di Palermo è arrivato il “freddo” con venti moderati di Ponente. Come previsto sono arrivate a metà giornata anche le piogge, anche a carattere moderato. Da questa sera i venti soffieranno di Libeccio e, infine, deboli-moderati di Scirocc..

    Continua a Leggere

  • Volley Serie D, partita di esordio della Primula dal doppio volto

    Chiesa

    MONREALE - Nella gara di esordio della Serie D, giocata sabato pomeriggio al Veneziano, è successo proprio di tutto. Ci si aspettava una partita dall’esito incerto con le ragazze monrealesi che al loro primo impegno di campionato hanno fronteggiato la Caos Clan, nata dalla fusione di due club ..

    Continua a Leggere

  • Lo Scirocco sferza Palermo, domani ulteriore peggioramento (IMMAGINI)

    Chiesa

    https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/436873520343570/ PALERMO - I forti venti di Scirocco che hanno colpito la città di Palermo hanno causato non pochi problemi.  I mari molto agita..

    Continua a Leggere

  • Nasce il Teatrino Bastardo: uno spazio creativo per i giovani

    Chiesa

    Dal teatro bastardo è nato il "Teatrino Bastardo", ovvero uno spazio creativo e di ricerca rivolto ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 13 anni. Lo spazio aspira ad essere un laboratorio permanente di teatro dove i preadolescenti possono, attraverso il linguaggio performativo, sperimentare i lo..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Festival delle birre artigianali dal 29 novembre al 1 dicembre

    Chiesa

    MONREALE - Ci siamo è quasi tutto pronto per il Festival delle birre artigianali, dal 29 Novembre al 1 Dicembre in Corso Pietro Novelli a Monreale. La prima edizione del Festival delle birre artigianali racconterà la storia dei sette bi..

    Continua a Leggere

  • Tempo in lieve peggioramento per il fine settimana

    Chiesa

    Secondo le ultime proiezioni meteorologiche ci attende un fine settimana non buono, a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che porterà piogge e temporali su tutta la città di Palermo. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa succederà nelle giornate di sabato e domenica. SABATO ..

    Continua a Leggere

  • Colpo alla mafia di Monreale, condannati Salvatore Lupo, Antonino Sciortino e Sergio Damiani

    Chiesa

    [gallery ids="124194,124196,124195"] Colpo alla mafia di Monreale. Il giudice per l’udienza preliminare di Palermo ha condannato a 21 anni complessivi Salvatore Lupo, Antonino Sciortino e Sergio Damiani. La pena più pesante è andata a Sciortino al quale il gup ha inflitto 10 anni, 6 anni per ..

    Continua a Leggere

  • La “ricetta” per il randagismo accende lo scontro a Monreale tra Costantini e Taibi

    Chiesa

    MONREALE – La questione randagismo infiamma il freddo autunno monrealese. A vedersi contrapposti sono l’assessore comunale Nocola Taibi e il consigliere comunale Ciquestelle, Fabio Costantini in veste di presidente della II Commissione Bilancio. Una polemica che nasce da una ricetta, quella che ..

    Continua a Leggere