Oggi è 17/06/2019

Cultura

Pregiudizi, sentenze arbitrarie, accanimento sulle donne. Atteggiamenti volgari e violenti che dilagano senza controllo sui social

Viviamo in una “società civile” o condizionata da ipocrisia, convenzioni e rigidi schemi culturali?

Pubblicato il 8 ottobre 2017

Pregiudizi, sentenze arbitrarie, accanimento sulle donne. Atteggiamenti volgari e violenti che dilagano senza controllo sui social

Monreale, 8 ottobre 2017 –  “È il 1642 a Boston. L’ambiente sociale è caratterizzato da severità morale a sfondo religioso tipica dell’epoca. Hester ha dato alla luce una bambina, Pearl, nonostante il marito sia assente da anni dalla città, e, per questa ragione, ha affrontato un processo per adulterio e, come punizione, viene esposta alla pubblica umiliazione su di un patibolo vestendo sul petto una lettera A scarlatta (che sta per “Adultera”). L’autore indugia sui discorsi delle comari, alcune delle quali vorrebbero che Hester venisse uccisa, in quanto la pena per l’adulterio sarebbe la morte.”

La Lettera Scarlatta è un romanzo del 1850 di Nathaniel Hawthorne, dal quale nel 1995 è stato tratto l’omonimo film con una bellissima Demi Moore come protagonista.

Una ragazza giovane e bella, vive una romantica e intensa storia d’amore, fuori dalle convenzioni e dai rigidi schemi del tempo, in un ambiente e in un’epoca, in cui l‘ipocrisia e il puritanesimo erano un fardello saldamente “ancorato” alle vite parecchio dure e sofferte della maggioranza, se non della quasi totalità, delle donne. La giovane è, infatti, costretta a marchiare a fuoco la sua dignità, come se avesse commesso crimini e misfatti, con quella bruciante A rossa, da adultera, esposta, come un tatuaggio infame sul suo petto…per sempre.

L’epoca descritta è davvero troppo lontana dalla nostra e per questo tiriamo un sospiro di sollievo e cacciamo il brivido lungo la schiena che proviamo al solo pensiero: le donne, infatti, tra lotte e sacrifici, sono riuscite a percorrere una lunga e tortuosa strada verso l’emancipazione, l’autonomia, la valorizzazione di sé stesse, raggiungendo, per fortuna, obiettivi di vita e realizzazioni personali anche ambiziosi, impegnativi, difficili, storicamente impensabili, in epoche meno recenti.

Viviamo in una “società civile”, dunque, aperta, moderna, tecnologica, ma siamo sicuri che quella A rossa, fiammeggiante come un fuoco che inghiotte e brucia, non aleggi ancora, quale spauracchio immateriale, sulla vita di parecchie donne e sulla loro dignità?

È cronaca di pochi giorni fa l’incredibile vicenda della giornalista e scrittrice Francesca Barra, presa di mira da alcuni frequentatori dei social network, con modalità invadenti, volgari e violente, senza un motivo plausibile (anche perché non esistono motivi plausibili per aggredire con tale acredine una donna, anzi qualsiasi essere umano), semplicemente per la sua relazione sentimentale, del tutto alla luce del sole, con l’attore Claudio Santamaria, conseguente alla separazione dal marito. Un fatto del tutto personale, umano, legittimo, diventa un’onta da lavare a suon di insulti, l’ennesima moderna lettera scarlatta da affiggere sul petto di una giovane donna, bella, intelligente e soprattutto libera.

In realtà inizia a preoccupare l’aumento esponenziale di certi atteggiamenti, prevalentemente maschili, ma non solo, che si sperava fossero largamente superati: pregiudizio, sentenze arbitrarie, accanimento sulle donne, il tutto con la complicità di un mondo virtuale, che appare come un iperuranio social, ove regna, in maniera sempre più inquietante, la percezione di poter agire all’interno di un’allegra impunità, per cui ciascuno, privo di freni, può dar libero sfogo sulla pelle degli altri, quasi fosse una sorta di terapia collettiva, a frustrazione, cattiverie e malesseri vari.

Su fb esistono persone e addirittura gruppi, i cui membri, in nome di una presunta satira sprezzante o di un, quasi sempre, finto-goliardismo da “birboni”, per intenderci, esercitano sulle donne un’ironia pesantemente volgare, stupida, offensiva, la quale, quando sfugge completamente di mano, sfocia nelle dolorose conseguenze proprie di una violenza senza limiti, magari non proprio quella fisica, di cui può, però, costituirne il presupposto, ma quella “delle parole crudeli dello scherno e dell’infamia”, altrettanto devastanti e prive di senso nella loro becera e superficiale gratuità.

Uomini contro donne e, dolorosamente, anche donne contro donne...vorrei riuscire a comprendere veramente quale vuoto di senso possa spingere esseri umani pensanti a collocarsi in una tale posizione di disprezzo conclamato.

Vorrei poter capire l’entità dell’odio che anima e fa muovere sulla tastiera certe mani, indifferentemente maschili o femminili, collegate, a menti che ritengo abbiano dimenticato o non abbiano mai conosciuto l’amorevole, tenera, salda carezza di un cuore femminile, il cuore meravigliosamente avvolgente di una madre, di una nonna, di una sorella, di un’amica, di una compagna, altrimenti non si potrebbe spiegare tale delirio inarrestabile e dilagante, apparentemente senza alcuna ratio, che non sia l’idiozia. Nessuno che abbia saputo riesumare il ricordo o che abbia sperimentato anche solo un pizzico di affetto, di solidarietà, di amore da parte di una donna, potrebbe tirar fuori simili campionari di crudeltà e di volgarità spesso oltre modo indecenti e intollerabili.

Le donne sanno a volte trasformarsi, diventando ancora meno solidali del più troglodita degli uomini ed allora mi chiedo come esse possano, a volte, lasciarsi andare a un odio davvero meschino oltre che triviale, senza pensare agli occhi sofferenti di chi sta per ricevere la valanga di “letame gratuito”, magari cercando di comparli con lo sguardo della propria madre, della propria figlia o di un’amica in difficoltà, che per non smarrirsi ha volto  i propri occhi verso la complicità e la solidarietà di altri occhi femminili, in quel momento forse vitali. Mi domando se abbiano dimenticato persino l’immagine dei propri stessi occhi angosciati dei momenti in cui hanno conosciuto la sofferenza, del riflesso di quel dolore lancinante che si prova inevitabilmente quando si cade, diversamente non si riuscirebbe a dare una spiegazione, se non attraverso questa sorta di amnesia, all’assurda cattiveria racchiusa in tutti i numerosi commenti di bassa lega.

Magari occorrerebbe avviare uno sforzo intellettuale o magari semplicemente accendere un po’ più di immaginazione e di empatia.

Allora potremmo ipotizzare un semplice esercizio, utile per molti, quello di immaginarli tutti questi sguardi femminili, di scrutarne i fantasmi, le gioie, i desideri, i dolori, prima di scrivere sotto un qualsiasi post, attraverso la dozzinale leggerezza del vuoto a perdere di alcune sinapsi che smettono o non hanno mai generato il pensiero: “Muori, brutta tr… te la sei cercata”.

Ricevi tutte le news

Anonimo

Cara prof. Maria Rosa, vorrei tanto che le tue amare riflessioni sulla pericolosa deriva verso cui va vorticosamente la nostra ( e non solo la nostra! ) società venissero condivise da tutte le donne e da tutti gli uomini. So bene che questa è un’utopia, ma non uccidiamo la speranza e i sogni! Grazie per le tue analisi sempre attente e lucide. FRANCESCO NOTO

8 ottobre 2017 | 21:01 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Lo sport arriva a Monreale: i ragazzi della Aquila basket Monreale danno prova delle loro capacità (FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="107181,107182,107183,107184,107185,107186,107187,107188,107191,107193,107194,107195,107196"] MONREALE - Basket per gli atleti ma non solo: alla prima giornata della settimana dello sport tutti coloro che vogliono cimentarsi possono buttarsi nella..

    Continua a Leggere

  • Al via la settimana dello sport. Giannetto: “Incrementiamo la collaborazione tra associazioni sportive e istituzioni”

    Cultura

    https://www.youtube.com/watch?v=5MUExy3Y9L0&feature=youtu.be MONREALE - Inizia oggi la se..

    Continua a Leggere

  • Monreale, abbandona una montagna di cassette. Ma un cittadino lo riprende e invia il video al numero WhatsApp del comune

    Cultura

    [video width="320" height="576" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/06/received_437409977039829.mp4"][/video] MONREALE - Ripreso mentre butta diverse cassette vuote della frutta ai margini di una strada secondaria d..

    Continua a Leggere

  • Omicidio Agnello, la scientifica trova tracce di pneumatici sul luogo del ritrovamento

    Cultura

    Sarà eseguita domani l’autopsia sul corpo di Nunzio Agnello. L’uomo, affetto da alcuni disturbi psichici, trovato morto a San Cipirello in via IV No..

    Continua a Leggere

  • Agricoltura e Zootecnia, a Piana degli Albanesi l’Open Day che guarda al futuro

    Cultura

    [gallery ids="107126,107125,107124,107123"] PIANA DEGLI ALBANESI -Le eccellenze del territorio di Piana degli Albanesi e di Santa Cristina Gela fanno rete, per essere più forti e affrontare le sfide dei mercati in maniera più proficua e inte..

    Continua a Leggere

  • Acqua, rate non pagate. Il Comune minaccia tagli all’erogazione

    Cultura

    MONREALE - Da una verifica contabile sulle utenze idriche che hanno richiesto e ottenuto la rateizzazione dei pagamenti insoluti, è emerso che molte non risultano in regola con i relativi pagamenti delle ra..

    Continua a Leggere

  • Timore nel mondo della cultura: Andrea Camilleri ricoverato d’urgenza

    Cultura

    ROMA - Una brutta mattinata quella di oggi per la cultura italiana. Andrea Camilleri, celebre scrittore e drammaturgo siciliano, è stato trasportato d'urgenza presso l'ospedale Santo Spirito di Roma, in seguito a problemi cardiorespiratori. L..

    Continua a Leggere

  • Monreale e Aquino, stasera parte la disinfestazione

    Cultura

    MONREALE - Inizierà stasera da Aquino e proseguirà a Monreale, l'operazione di disinfestazione. Domani mattina prevista la derattizzazione. Nei prossimi gi..

    Continua a Leggere

  • Mondello, sigilli ad una discoteca totalmente abusiva. Assenza di via di fuga e di dispositivi antincendio

    Cultura

    PALERMO - Chiusa una discoteca abusiva a Mondello. I sigilli sono stati posto dalla Polizia municipale e dai carabinieri della stazione di Partanna Mondello, in un’operazione congiunta seguita in seguito ad alcune segnalazioni provenienti dai c..

    Continua a Leggere

  • “We are the world”. Canti e balli dei cinque continenti per i bambini della Morvillo (FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="107058,107057,107056,107055,107054,107053,107052,107051,107050,107049,107048,107047,107046,107045,107044,107043,107042,107041,107040,107039"] MONREALE – Si è svolta venerdì una “colorata” iniziativa presso la scuola Morvi..

    Continua a Leggere

  • Operazione estate sicura: 8 regole d’oro per scegliere la casa vacanza online

    Cultura

    PALERMO - Le vacanze sono alle porte, le scuole chiudono e con la bella stagione è iniziata la corsa alla ricerca delle migliori opportunità per programmare il viaggio con la famiglia o gli amici, sfruttando le occasioni offerte dal digitale. Ispirazi..


  • Per la spiaggia di San Vito lo Capo il premio per il mare più bello d’Italia

    Cultura

    San Vito Lo Capo mare più bello d’Italia. Sabbia fine, mare pulito e cristallino, servizi ai bagnanti e un turismo che parte da aprile e arriva sino a maggio. La cittadina marinara del Trapanese sale di prepotenza nell’olimpo delle località balneari. Il mare più bello d’Italia è, infatti, ..


  • Omicidio Nunzio Agnello, è giallo: indagini sulla vita privata e sugli affari di Marzio

    Cultura

    SAN CIPIRELLO - I carabinieri di Monreale indagano sulla morte di Nunzio Agnello che ieri ha scosso la comunità di San Cipirello. Conosciuto da tutti co..


  • “Stupor Mundi”. La costruzione delle cattedrali di Palermo, Monreale e Cefalù nelle tavole del graphic novel di Emanuele Alotta

    Cultura

    [gallery ids="106994,106995,106996,106997,106998,106999,107000,107001,107002,107003,107004,107005,107006,107007,107008,107009,107010,107011,107012,107013,107014,107015"] MONREALE - Si è tenuta ieri nell’aula consiliare del comune di Monreal..


  • Consiglieri comunali a rischio di incompatibilità, debiti superiori ai 2.000 € nei confronti del comune

    Cultura

    MONREALE - Sarebbero una decina gli amministratori appena eletti ma a rischio di incompatibilità perché morosi nei confronti del comune. Per loro rimane ancora del tempo (30 giorni dalla ricezione della nota inviatagli dal segretario comunale) ..


  • Cantieri Culturali della Zisa: Saggio della Solidarietà organizzato dall’Associazione DONNATTIVA (FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="106960,106961,106962,106963,106964,106965,106966,106967"] MONREALE - Una grande serata ha coronato il sogno di tantissimi ballerini che si sono esibiti ieri sera nello spettacolo di Danza ai Cantieri Culturali della Zisa. Il Sagg..


  • Monreale, caduta massi in via regione siciliana

    Cultura

    [gallery ids="106950,106951,106952,106953,106954,106955"] MONREALE - Nessun danno stato riportato da cose o persone, ma c’è voluto poco. Questa mattina dei massi si sono staccati dal costone che fiancheggia via regione siciliana, all’alte..


  • Laboratori, giochi e integrazione: torna il progetto “Tempo d’estate” presso l’ICS Veneziano di Aquino

    Cultura

    [gallery ids="106925,106926,106927,106928"]

    MONREALE - Partirà il 17 giugno il progetto “Tempo d’estate, integrazione junior” promosso dall’associazione Con.vi.vi l’autismo, un programma che vuole consentire ai bambini p..