Oggi è 23/09/2018

Cultura

Pregiudizi, sentenze arbitrarie, accanimento sulle donne. Atteggiamenti volgari e violenti che dilagano senza controllo sui social

Viviamo in una “società civile” o condizionata da ipocrisia, convenzioni e rigidi schemi culturali?

Pubblicato il 8 ottobre 2017

Pregiudizi, sentenze arbitrarie, accanimento sulle donne. Atteggiamenti volgari e violenti che dilagano senza controllo sui social

Monreale, 8 ottobre 2017 –  “È il 1642 a Boston. L’ambiente sociale è caratterizzato da severità morale a sfondo religioso tipica dell’epoca. Hester ha dato alla luce una bambina, Pearl, nonostante il marito sia assente da anni dalla città, e, per questa ragione, ha affrontato un processo per adulterio e, come punizione, viene esposta alla pubblica umiliazione su di un patibolo vestendo sul petto una lettera A scarlatta (che sta per “Adultera”). L’autore indugia sui discorsi delle comari, alcune delle quali vorrebbero che Hester venisse uccisa, in quanto la pena per l’adulterio sarebbe la morte.”

La Lettera Scarlatta è un romanzo del 1850 di Nathaniel Hawthorne, dal quale nel 1995 è stato tratto l’omonimo film con una bellissima Demi Moore come protagonista.

Una ragazza giovane e bella, vive una romantica e intensa storia d’amore, fuori dalle convenzioni e dai rigidi schemi del tempo, in un ambiente e in un’epoca, in cui l‘ipocrisia e il puritanesimo erano un fardello saldamente “ancorato” alle vite parecchio dure e sofferte della maggioranza, se non della quasi totalità, delle donne. La giovane è, infatti, costretta a marchiare a fuoco la sua dignità, come se avesse commesso crimini e misfatti, con quella bruciante A rossa, da adultera, esposta, come un tatuaggio infame sul suo petto…per sempre.

L’epoca descritta è davvero troppo lontana dalla nostra e per questo tiriamo un sospiro di sollievo e cacciamo il brivido lungo la schiena che proviamo al solo pensiero: le donne, infatti, tra lotte e sacrifici, sono riuscite a percorrere una lunga e tortuosa strada verso l’emancipazione, l’autonomia, la valorizzazione di sé stesse, raggiungendo, per fortuna, obiettivi di vita e realizzazioni personali anche ambiziosi, impegnativi, difficili, storicamente impensabili, in epoche meno recenti.

Viviamo in una “società civile”, dunque, aperta, moderna, tecnologica, ma siamo sicuri che quella A rossa, fiammeggiante come un fuoco che inghiotte e brucia, non aleggi ancora, quale spauracchio immateriale, sulla vita di parecchie donne e sulla loro dignità?

È cronaca di pochi giorni fa l’incredibile vicenda della giornalista e scrittrice Francesca Barra, presa di mira da alcuni frequentatori dei social network, con modalità invadenti, volgari e violente, senza un motivo plausibile (anche perché non esistono motivi plausibili per aggredire con tale acredine una donna, anzi qualsiasi essere umano), semplicemente per la sua relazione sentimentale, del tutto alla luce del sole, con l’attore Claudio Santamaria, conseguente alla separazione dal marito. Un fatto del tutto personale, umano, legittimo, diventa un’onta da lavare a suon di insulti, l’ennesima moderna lettera scarlatta da affiggere sul petto di una giovane donna, bella, intelligente e soprattutto libera.

In realtà inizia a preoccupare l’aumento esponenziale di certi atteggiamenti, prevalentemente maschili, ma non solo, che si sperava fossero largamente superati: pregiudizio, sentenze arbitrarie, accanimento sulle donne, il tutto con la complicità di un mondo virtuale, che appare come un iperuranio social, ove regna, in maniera sempre più inquietante, la percezione di poter agire all’interno di un’allegra impunità, per cui ciascuno, privo di freni, può dar libero sfogo sulla pelle degli altri, quasi fosse una sorta di terapia collettiva, a frustrazione, cattiverie e malesseri vari.

Su fb esistono persone e addirittura gruppi, i cui membri, in nome di una presunta satira sprezzante o di un, quasi sempre, finto-goliardismo da “birboni”, per intenderci, esercitano sulle donne un’ironia pesantemente volgare, stupida, offensiva, la quale, quando sfugge completamente di mano, sfocia nelle dolorose conseguenze proprie di una violenza senza limiti, magari non proprio quella fisica, di cui può, però, costituirne il presupposto, ma quella “delle parole crudeli dello scherno e dell’infamia”, altrettanto devastanti e prive di senso nella loro becera e superficiale gratuità.

Uomini contro donne e, dolorosamente, anche donne contro donne...vorrei riuscire a comprendere veramente quale vuoto di senso possa spingere esseri umani pensanti a collocarsi in una tale posizione di disprezzo conclamato.

Vorrei poter capire l’entità dell’odio che anima e fa muovere sulla tastiera certe mani, indifferentemente maschili o femminili, collegate, a menti che ritengo abbiano dimenticato o non abbiano mai conosciuto l’amorevole, tenera, salda carezza di un cuore femminile, il cuore meravigliosamente avvolgente di una madre, di una nonna, di una sorella, di un’amica, di una compagna, altrimenti non si potrebbe spiegare tale delirio inarrestabile e dilagante, apparentemente senza alcuna ratio, che non sia l’idiozia. Nessuno che abbia saputo riesumare il ricordo o che abbia sperimentato anche solo un pizzico di affetto, di solidarietà, di amore da parte di una donna, potrebbe tirar fuori simili campionari di crudeltà e di volgarità spesso oltre modo indecenti e intollerabili.

Le donne sanno a volte trasformarsi, diventando ancora meno solidali del più troglodita degli uomini ed allora mi chiedo come esse possano, a volte, lasciarsi andare a un odio davvero meschino oltre che triviale, senza pensare agli occhi sofferenti di chi sta per ricevere la valanga di “letame gratuito”, magari cercando di comparli con lo sguardo della propria madre, della propria figlia o di un’amica in difficoltà, che per non smarrirsi ha volto  i propri occhi verso la complicità e la solidarietà di altri occhi femminili, in quel momento forse vitali. Mi domando se abbiano dimenticato persino l’immagine dei propri stessi occhi angosciati dei momenti in cui hanno conosciuto la sofferenza, del riflesso di quel dolore lancinante che si prova inevitabilmente quando si cade, diversamente non si riuscirebbe a dare una spiegazione, se non attraverso questa sorta di amnesia, all’assurda cattiveria racchiusa in tutti i numerosi commenti di bassa lega.

Magari occorrerebbe avviare uno sforzo intellettuale o magari semplicemente accendere un po’ più di immaginazione e di empatia.

Allora potremmo ipotizzare un semplice esercizio, utile per molti, quello di immaginarli tutti questi sguardi femminili, di scrutarne i fantasmi, le gioie, i desideri, i dolori, prima di scrivere sotto un qualsiasi post, attraverso la dozzinale leggerezza del vuoto a perdere di alcune sinapsi che smettono o non hanno mai generato il pensiero: “Muori, brutta tr… te la sei cercata”.

Ricevi tutte le news

Anonimo

Cara prof. Maria Rosa, vorrei tanto che le tue amare riflessioni sulla pericolosa deriva verso cui va vorticosamente la nostra ( e non solo la nostra! ) società venissero condivise da tutte le donne e da tutti gli uomini. So bene che questa è un’utopia, ma non uccidiamo la speranza e i sogni! Grazie per le tue analisi sempre attente e lucide. FRANCESCO NOTO

8 ottobre 2017 | 21:01 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Palermo vs Perugia 4-1

    Cultura

    Il Palermo travolge il Perugia di Alessandro Nesta che aveva dichiarato di provare a mettere paura al Palermo che visto oggi è seriamente candidato ad un posto per la serie A. Per sicurezza e carattere dimostrato da grande squadra Tedino sembra avere trovato la strada del giusto assett..

    Continua a Leggere

  • Liquami in strada in via Baronio Manfredi. La segnalazione dei residenti

    Cultura

    [gallery ids="76984,76983,76981"] Monreale, 22 settembre 2018 - Da settimane ormai c'è una fuoriuscita di liquami da un pozzetto fognario in via Baronio Manfredi. Dopo diverse segnalazioni sul posto sono arrivati i tecnici dell'acquedotto ma nessuno intervento è stato fatto perché sembrerebbe ..

    Continua a Leggere

  • Rischio sismico,113 mila euro per la sicurezza delle scuole di Monreale

    Cultura

    Monreale, 22 settembre 2018 - Dalla Regione arriva un contributo robusto sotto il profilo economico per affrontare le vulnerabilità determinate da una possibile emergenza terremoto. Pronti ad essere elargiti sono 113 mila euro a favore del co..


  • Un’area archeologica risalente all’Età del Bronzo. Clamorosa scoperta a Corleone

    Cultura

    [gallery ids="76687,76686,76685,76684,76692,76691,76690,76689,76688,76694,76693,76785"] Monreale, 22 settembre 2018 - Chi lo ha detto che Corleone è solo terra di mafia? A smontare questa vecchia nomea e a tirar fuori dal sottosuolo una storia rimasta seppellita per troppo tempo è stato un rice..


  • Raccolta differenziata al 32%. Presto il vetro dovrà essere separato dai metalli, in arrivo i mangia plastica

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si è parlato di differenziata. Lanciato dal Comitato Pioppo Comune si è svolto ieri l'appuntamento tra cittadini, sindaco Capizzi, assessore all'igiene Urbana Cangemi e Fabio Adimino, il capo squadra della ditta Mirto. In poco più di due mesi, da luglio ad oggi, Monr..


  • Lotta ai furbetti dei rifiuti. Due sole telecamere presenti in tutto il territorio. Gelsomino: “Presto ne installeremo altre”

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Due sole telecamere funzionanti in tutto il vasto territorio monrealese per combattere i furbetti dei rifiuti. Si tratta di quella montate sulla SP20, sopra Giacalone, e di quella installata in contrada Pezzenti, i punti maggiormente soggetti all’inci..


  • Cultura

    21 settembre 2018 - Il porto di Barcellona rappresenta uno dei porti europei più importanti per chi vuole partire per una crociera; la città catalana, d'altro canto, è una delle destinazioni turistiche più frequentate e apprezzate del Vecchio Continente. Collocata nell..


  • Monreale. Spacciava droga in piazza. Arrestato giovane 25enne

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Spacciava in piazza, a Monreale, marijuana. Arrestato con in tasca 2 dosi. In casa, in seguito a perquisizione, i Carabinieri hanno trovato, occultata all’interno di un condizionatore, 10 grammi di cocaina e  2 bilancini di precisione, vario materiale per il tagl..


  • “Van Gogh Digital Experience”. Ancora nessun introito per il Comune di Monreale. Avviata azione legale

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si conclude nel peggiore dei modi, e cioè con l'avvio di un'azione giudiziaria, l'idillio che era nato tra il comune di Monreale e la Bicubo digital marketing S.r.l., la società che aveva portato a Monreale la mostra multimediale su Van Gogh, la “Van Gogh Digital Ex..


  • Palermo Pride, il programma delle iniziative di venerdì

    Cultura

    Entra nel vivo con numerose iniziative il Palermo Pride in attesa della grande parata per le strade della città del 22 settembre. Ecco le iniziative previste per domani.
    PALERMO PRIDE VILLAGE Piazza Sant’Anna – Piazza Croce dei Vespri | ..


  • Festa del pane di Monreale, il presidente dell’ACM annuncia le novità

    Cultura

    [embed]https://youtu.be/1UyhBoMtvlo[/embed] Monreale, 20 settembre 2018 -Nella cittadina normanna il 22 e 23 Settembre Monreale bread festival 2018, due giornate dedicate al pane, prodotto tipico locale. Se nel 2017 erano i gazebo a ospitare i prodotti, in occasione della nuova edizio..


  • Vandalismo nel corso del musical su padre Puglisi. Amara sorpresa per decine di spettatori

    Cultura

    Palermo, 20 settembre 2018 - Dopo il musical dedicato a Padre Pino Puglisi gli spettatori trovano l’automobile vandalizzata. È accaduto nel corso della serata di ieri, (19 settembre ndr), in viale del Fante, nei pressi del Teatro di Verdura.

    Decine di auto parchegg..


  • Monreale, piazze vuote e negozi chiusi di giorno, caos e posteggiatori abusivi la sera

    Cultura

    Monreale, 20 settembre 2018 - “Siamo passati dalla solitudine di piazze vuote e negozi chiusi di giorno al caos automobilistico delle ore serali con tanto di posteggiatore abusivo che armato di fischietto accompagna gli automobilisti a posteggiare davanti il Duomo..


  • Monreale. Scrutatori e presidenti di seggio elettorale, possibile presentare le domande per l’iscrizione all’albo

    Cultura

    Monreale, 20 settembre 2018 – E’ in corso di aggiornamento l’Albo unico del comune di Monreale in cui sono incluse le persone idonee all’Ufficio di scrutatore e presidente di seggio elettorale. Per il ruolo di scrutatore basta essere elettore del comune di Monreale ed essere in possesso d..


  • Forza Italia: “Premio di risultato al segretario generale per noi è illegittimo”

    Cultura

    Monreale, 20 settembre 2018 - La notizia, pubblicata ieri, del riconoscimento del premio di risultato relativo al 2016 da liquidare al Segretario Generale del comune di Monreale, la dott.ssa Domenica Ficano, ha sollevato alcune critiche tra i banchi dell'opposizione. Ad inviare una nota in redazione..


  • Sospesa la caccia in Sicilia, ambientalisti vincono il ricorso

    Cultura

    Con un’articolata ordinanza il TAR Palermo ha accolto totalmente il ricorso presentato da Legambiente Sicilia, LIPU e WWF, con il patrocinio degli avvocati Antonella Bonanno e Nicola Giudice del Foro di Palermo, contro il calendario venatorio 2018/2019 emanato ad agosto da..


  • Roccamena tra i rifiuti. Il sindaco Ciaccio: “Solleverò dall’incarico il dirigente dell’ufficio tecnico. Bisogna fare la gara”

    Cultura

    Roccamena, 19 settembre 2018 - Da ieri a Roccamena non si raccolgono più i rifiuti. Cumuli di spazzatura e cassonetti sovraccarichi fanno bella mostra di sé negli angoli delle strade. Chi può li deposita nei propri garage. La società addetta alla raccolta e allo smalt..


  • Il “Sette e Mezzo” a Palermo, ieri l’incontro-dibattito a Casa Cultura Santa Caterina

    Cultura

    [gallery ids="76777,76776,76775,76774,76773,76772,76771,76770,76769"] Monreale , 19 settembre 2018 - Quattro giornate, tra mostre e documenti storici, in ricordo dell’insurrezione del “Sette e Mezzo”. Questa la proposta del Centro Studi Zabùt, in collaborazione con la Fondazione Ign..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com