Oggi è 18/07/2018

Altofonte

Altofonte, taglio tessere Ast. Il Comitato degli studenti e dei genitori chiede un consiglio comunale a porte aperte

“Tutte le forze politiche incausa non hanno mai accettato un confronto aperto e diretto con la cittadinanza”

Pubblicato il 23 settembre 2017

Altofonte, taglio tessere Ast. Il Comitato degli studenti e dei genitori chiede un consiglio comunale a porte aperte

Altofonte, 22 settembre 2017 -Va avanti la protesta nel comune di Altofonte a seguito del taglio agli abbonamenti Ast garantiti agli studenti pendolari della città. I Comitati degli studenti e dei loro genitori hanno richiesto al Sindaco di Altofonte di valutare l’opportunità di convocare un consiglio comunale aperto alla cittadinanza, in sessione straordinaria, in modo da coinvolgere la minoranza e prendere decisioni di indirizzo, alla presenza di tutti i rappresentanti politici per risolvere il problema degli autobus.

L’attuale minoranza e la precedente amministrazione chiedono invece un consiglio straordinario e urgente per la revoca della delibera. “Apparentemente sembrano due cose simili, di fatto non lo sono – dice il Comitato – In primo luogo, non specificano se l’assemblea richiesta sarebbe aperta a tutta la cittadinanza oppure “blindata” alla popolazione, come quella in cui è stata approvata la delibera contestata”. “Noi crediamo che chiunque abbia delle cose da dire dovrebbe farlo in pubblico, senza timore di essere smentito. Abbiamo già visto invece molti atteggiamenti negativi in merito”.

“L’opposizione e la vecchia giunta infatti sono stati a dir poco imbarazzanti agli occhi dei cittadini perché fino ad ora, nonostante le nostre ripetute richieste, la diffusione mediatica degli appuntamenti e i contatti con i diretti interessati, ci costringono ad incontrarli separatamente, senza contraddittorio del Ragioniere capo e del Sindaco”.

“In secondo luogo – continuano i componenti del Comitato  – poiché noi genitori e studenti non siamo dei tecnici non sappiamo se la semplice revoca della delibera, in assenza di reali soluzioni alternative, di fatto ci danneggi. Revocando il regolamento si blocca il bilancio? La finalità di lasciare tutto com’è sarebbe la più utile per i cittadini? Revocare il regolamento è il primo passo che giustificherebbe un emendamento in fase di approvazione del bilancio per appostare nello stesso le somme per gli abbonamenti?”. 

“Le risposte infatti sono contrastanti proprio perché tutte le forze politiche incausa non hanno mai accettato un confronto aperto e diretto con la cittadinanza. Fino ad ora hanno fomentato la lotta politica anziché quella pratica, dimostrando di voler far saltare il banco anziché consentire un contraddittorio che permetterebbe di scoprire chi ha taciuto la tragica
condizione in cui versa il trasporto ad Altofonte. In pericolo non ci sono soltanto i mesi residui dell’anno in corso: diventa fondamentale apportare le modifiche al bilancio pluriennale per gli anni 2018-2019 perchè se veramente è stato azzerato quasi tutto, noi famiglie rischiamo di non vedere più riconosciuto il diritto allo studio dei nostri figli, scordandoci veramente gli abbonamenti”.

“Come si può facilmente riscontrare nei comunicati che abbiamo postato come studenti e genitori, abbiamo richiesto un processo decisionale inclusivo sin da quando è stata resa pubblica la drammaticità della questione. Vorremmo ricordare a tutti gli amministratori infatti che gli studenti di Altofonte hanno il diritto di raggiungere gratuitamente le scuole superiori nel comune di Palermo poiché non esistono scuole di questo tipo nel loro territorio, tutelati da leggi specifiche che garantiscono questo diritto costituzionale. Alla cittadinanza interessa risolvere il problema, dimostrando la buona volontà di collaborare con tutte le rappresentanze politiche in piena trasparenza, facendo emergere con chiarezza di chi siano le responsabilità di questo clamoroso disservizio. Noi cittadini non vogliamo correre il rischio di essere ostaggio di lotte fra affari pubblici nella quali una parte abbia l’interesse di cambiare il provvedimento al solo fine di vantarsi di una vittoria politica: non ci è stato permesso di sapere fino ad ora se la mera abolizione della delibera sia paradossalmente peggiore, non solo per il bilancio ma anche per eventuali varianti successive in vista di risorse che possano coprire integralmente l’acquisto degli abbonamenti”.

“I comitati degli studenti e dei genitori non hanno mai rifiutato il dialogo con nessuno, continuano e continueranno a dimostrare la completa disponibilità alla collaborazione e agli eventuali sacrifici economici, a vantaggio di una solidarietà verso le famiglie più svantaggiate. Abbiamo però capito che occorre alzare la questione a livello mediatico e spostarla sui tavoli regionali, che sono quelli che hanno tagliato i fondi per il trasporto”. 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Randagismo, spariti nel nulla i cani di via Pezzingoli. Dove sono finiti?

    Altofonte

    [gallery ids="71105,71104,71103,71102,71100,71098,71097,71099,71096,71093,71091,71090"] Monreale, 18 luglio 2018 - Di loro non si trovano neppure i corpi, spariti nel nulla. Era il 19 giugno scorso quando alcuni animalisti lanciarono l’allarme dell'avvelenamento di alcuni cani nella zona alta d..

    Continua a Leggere

  • Previsioni meteo, caldo africano in arrivo. Nel week end si toccheranno i 44 gradi

    Altofonte

    Monreale, 18 luglio 2018 - Il fine settimana avrà di nuovo come protagonista il caldo africano. Fino a venerdì mattino avremo caldo moderato mentre dalla sera il nuovo impulso africano porterà di nuovo il rovente alito sahariano sulle nostre terre. La giornata di sabato sarà infuocata con punte ..

    Continua a Leggere

  • Verso le elezioni del sindaco di Monreale. A Monreale nasce il gruppo di Diventerà Bellissima

    Altofonte

    Monreale, 18 luglio 2018 – Nasce all'interno del Consiglio comunale monrealese il gruppo consiliare “Diventerà bellissima”, il movimento del presidente della Regione, Nello Musumeci. Il neonato gruppo sarà tenuto a battesimo, oggi pomeriggio, nel corso della seduta in programma in aula co..

    Continua a Leggere

  • Pitbull stacca il braccio a ragazza. É il cane del convivente

    Altofonte

    Un pitbull ha aggredito una giovane di 23 anni in un’abitazione in via Agnetta a Villagrazia a Palermo. Il cane del convivente le ha staccato a morsi un braccio. I vicini hanno lanciato l’allarme sentendo le urla della donna. Sono intervenuti i sanitari ..

    Continua a Leggere

  • Cimitero di San Martino delle Scale bonificato. Cancelli di nuovo aperti

    Altofonte

    Monreale, 18 luglio 2018 - Dopo due settimane di chiusura forzata, il cimitero di San Martino delle Scale è stato riaperto. Dentro il camposanto al centro dell'inchiesta che vede coinvolti i membri della famiglia Messina, sono state effettuate le opere di bonifica e sanificazione necessarie per ..

    Continua a Leggere

  • Nessuna infiltrazione mafiosa. I terreni di Tagliavia tornano alla Curia monrealese

    Altofonte

    Monreale, 18 luglio 2018 - La Curia di Monreale torna in possesso dei beni di Tagliavia. In particolare dell’"Azienda agricola santuario Maria Santissima del Rosario di Tagliavia”, che, a luglio 2017, era stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria, dopo che ne era stato dimostrato il contro..

    Continua a Leggere

  • Ricorso lavoratori precari del Comune: giovedì l’udienza in Corte d’appello

    Altofonte

    Monreale, 17 luglio 2018 - Dopo un’attesa durata ben cinque anni, giovedì mattina sarà finalmente definito l’esito del ricorso presentato da un consistente gruppo di lavoratori precari del Comune di Monreale, nell’ormai lontano 2013, per aver riconosciuto il diritto alla trasformazione a tem..

    Continua a Leggere

  • Godrano. Spara alla moglie e si suicida dopo qualche giorno

    Altofonte

    A Godrano, un uomo di 72 anni, originario di Marineo, si è ucciso dopo che lo scorso 9 luglio aveva sparato alla moglie.  Pasquale Orlando di 72 anni agli arresti domiciliari si è lanciato dal tetto di casa ed è morto. E’ successo ieri sera. Lo ha..

    Continua a Leggere

  • Scomparso Antonino Dragotto, ex segretario generale del comune di Monreale

    Altofonte

    Monreale, 17 luglio 2018 -È venuto a mancare venerdì scorso 14 luglio, all’età di 84 anni, il dottore Antonino Dragotto, già Segretario Generale del Comune di Monreale dal 1977 al 1991, durante le giunte guidate dai Sindaci Li Calsi, Sirchia, Giangreco, Demma, Giacopelli, Mortillaro, Marc..

    Continua a Leggere

  • Anniversario della strage di via D’Amelio, ecco gli appuntamenti della Questura di Palermo

    Altofonte

    In occasione della ricorrenza del 26° Anniversario della Strage di via D’Amelio, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino ed i componenti  della scorta, Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli ed Emanuela Loi, il prossimo 19 luglio, la Questura di P..

    Continua a Leggere

  • Rifiuti: raccolta carta in Sicilia cresce del 16,1%. Assopirec: “Siamo sulla giusta strada”

    Altofonte

    Palermo, 17 luglio 2018 – “L’incremento del 16.1% della raccolta di carta e cartone in Sicilia, registrato nel 2017, ci dice che siamo sulla giusta strada”. Lo dice Gaetano Rubino, presidente di Assopirec, l’associazione che raggruppa nume..

    Continua a Leggere

  • Monreale, si è insediata la Commissione straordinaria di liquidazione

    Altofonte

    Monreale, 17 luglio 2018 - Si sono insediati stamane al Comune di Monreale i tre componenti della Commissione straordinaria di liquidazione. I rappresentanti dell’organismo composto dalla dottoressa Michela Giusti, dal dottor Vincenzo Salvatore Albanese e dal dottor Antonino Oddo, sono stati ..

    Continua a Leggere

  • Aquino e Fiumelato, nei due centri di raccolta i rifiuti differenziati si potranno conferire in un’unica volta

    Altofonte

    Monreale, 17 luglio 2018 - Da domani 18 luglio esclusivamente presso i punti di raccolta in via Ponte Parco 12 e in contrada Fiumelato (ex casello ferroviario) sarà possibile conferire, dalle ore 6 alle ore 16 dal lunedì al sabato, tutte le tipologie di rifiuto opportunamente differenziate e confe..

    Continua a Leggere

  • Guasto al Pozzo Rinazzo: disagi per i residenti di San Martino Delle Scale, contrada Rinazzo,  via Regione Siciliana alta, contrada Caputo, contrada Caputello

    Altofonte

    Monreale, 17 luglio 2018 - Previsti disagi per i residenti di San Martino Delle Scale, contrada Rinazzo,  via Regione Siciliana alta, contrada Caputo, contrada Caputello. La pompa sommersa del pozzo Rinazzo di in san Martino Delle scale lunedì scorso si è bruciata; pertanto in attesa che gli ..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato ricorda la strage di via D’Amelio con una seduta straordinaria di Consiglio comunale

    Altofonte

    San Giuseppe Jato, 17 luglio 2018 - Anche la cittadinanza jatina ricorda l'anniversario della stessa di via D'Amelio. E’ convocato per Giovedì 19 luglio, alle ore 19.00, presso l’Aula Consiliare del Comune di San Giuseppe Jato, un Consiglio Comunale in sessione Straordinaria in occasione del XX..

    Continua a Leggere

  • Monreale: Ecoincentivi, ispettori ambientali, orari di conferimento più flessibili. I cittadini scrivono una lettera al sindaco

    Altofonte

    Monreale, 17 luglio 2018 - Ancora troppe le difficoltà per conferire nei centri di raccolta, a causa degli orari poco flessibili o per motivi logistici, ma soprattutto per un’informazione sulle modalità di suddivisione dei rifiuti e sul loro conferimento che non ha ancora raggiunto tutta la citt..

    Continua a Leggere

  • Avviso di garanzia per l’arcivescovo Francesco Micciché

    Altofonte

    Monreale, 17 luglio 2018 - Emesso un avviso di garanzia nei confronti dell’ex arcivescovo Francesco Micciché a conclusione delle indagini preliminari condotte dal Pubblico Ministero, la dott.ssa Sara Morri del Tribunale di Trapani. Monsignor Micciché, originario di San Giuseppe Jato e residen..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia Delirio, fermati gli uomini del dopo Riina. Riciclaggio in bar e scommesse

    Altofonte

    Palermo, 16 luglio 2018 - Operazione antimafia  questa mattina a Palermo. L'arrestato numero uno è Giuseppe Corona, personaggio chiave, finito nel mirino della Dda di Palermo che oggi  ha arrestato 24 persone tra mafiosi, prestanomi ed estortori di diversi clan della città. ..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com