Corleone, arriva la cartella esattoriale alle famiglie mafiose

Il vento, con la nomina della commissione straordinaria in seguito allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, è cambiato

0
Araba Fenice desk

Corleone, 12 settembre 2017 – Arriva la cartella di pagamento della tassa sui rifiuti anche a casa Riina. Il messo comunale si è presentato in vicolo Scorsone per consegnare la busta con la richiesta di pagamento di 1.000 euro. Un evento che a Corleone non era mai accaduto.

Il vento, con la nomina della commissione straordinaria in seguito allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, è cambiato. Le tre commissarie Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola hanno firmato gli avvisi di pagamento per i Riina e per tutte le altre famiglie mafiose come i Provenzano, i Lo Bue, i Grizzaffi.

Al Comune di Corleone sembra essere intanto iniziata una nuova stagione nel segno della legalità. È stato messo alla porta il dipendente comunale che era divenuto il nuovo reggente della cosca e che organizzava gli incontri di mafia proprio nel suo ufficio. Il comune di Corleone inoltre si è costituito parte civile nel processo contro i nuovi boss. Le proprietà tolte ai mafiosi sono adesso bene pubblico a Corleone dove gli uffici comunali sono stati trasferiti in una struttura che apparteneva ai Lo Bue.

 

La macchina organizzativa a Corleone sta lentamente ripartendo, nel segno della normalità, come avviene in una città normale. È il segno che chi amministra lo sta facendo bene, in maniera silenziosa. A Corleone è in atto una grande rivoluzione, si parla di mafia, si fa l’antimafia. 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com