Oggi è 19/07/2018

Cronaca

Pica (PD): “Il PD di Grisì schierato contro la frazione”. Giuliano e Guzzo (FI): “L’amministrazione prende impegni ma poi li disattende”

La replica di Capizzi: “Entro l’anno in arrivo 525.000 € per Grisì, destinati alla riqualificazione di piazza Fiordaliso, per il depuratore e per le progettazioni private”

Pubblicato il 1 settembre 2017

Pica (PD): “Il PD di Grisì schierato contro la frazione”. Giuliano e Guzzo (FI): “L’amministrazione prende impegni ma poi li disattende”

Grisì, 1 settembre 2017 – Grisì, frazione di Monreale a 40 km di distanza. Per tanti cittadini una distanza siderale, forse tra le cause delle disattenzioni della politica “centrale”. Intorno alle innumerevoli esigenze e necessità di questa frazione di poco più di 1000 abitanti, vittima innanzitutto del sisma del 1968, si è scritto più volte. Ancora i cittadini attendono parte dei contributi post sisma, mentre risultano carenti le condizioni delle strutture scolastiche, degli spazi ludici, delle strutture sportive.

Negli ultimi anni le mire politiche sono state rivolte innanzitutto alla costruzione del depuratore, alla ristrutturazione degli istituti scolastici, alla costruzione di loculi cimiteriali e alla riqualificazione dell’area cosiddetta ex baraccopoli. Tante promesse, tanti finanziamenti, ancora nulla di concreto. 

La pubblicazione del nostro servizio sulle pessime condizioni della vasta area, cosiddetta ex baraccopoli, dove i bambini e i ragazzi giocano tra i rifiuti, ha suscitato una serie di critiche tra i cittadini nei confronti dell’amministrazione, dalla quale si sentono abbandonati. 

Nel bilancio del comune, destinati alla frazione di Grisì, ci sono €1.650.000, tra contributi post terremoto (975.000€), successivi trasferimenti regionali (525.000€) e statali (150.000 €). A giugno 2015 il consiglio comunale ha approvato la redistribuzione di queste risorse su tre ambiti: contributo per interventi di edilizia privata (1.300.000 €), realizzazione loculi presso il cimitero (€151.000), adeguamento depuratore (€200.000). Nella delibera si parla anche di una somma a favore della riqualificazione della villetta Fiordaliso.

In quell’occasione sulla questione si era acceso un forte dibattito, sostenuto soprattutto dalle posizioni critiche dei consiglieri Antonella Giuliano e Giuseppe Guzzo, ma la delibera era stata approvata.

Avevamo presentato, spiegano i consiglieri Antonella Giuliano e Giuseppe Guzzo (Forza Italia), “3 emendamenti con i quali chiedevamo che, in ordine di spesa, si desse seguito alla realizzazione dei loculi cimiteriali e di una villetta nell’area ex baraccopoli visto che la frazione era (ed è di fatto) sprovvista di luoghi o strutture aggregative o ludico-sportive.

Gli atti furono tutti miseramente bocciati ma l’amministrazione prese l’impegno di realizzare comunque la villetta. Alla nostra seguente interrogazione sul “che fine avessero fatto le somme stanziate per la villetta” e sul “perchè questo ritardo”, il sindaco, affermando che i fondi originari non c’erano più perchè il relativo capitolo era stato azzerato con legge dello stato, continuava ad affermare che la sua amministrazione avrebbe comunque realizzato la villetta presso l’area ex baraccopoli. Ma ancora, a distanza di quasi 3 anni da allora, nulla di nulla è stato fatto.

Frattanto – continuano i consiglieri -, per cercare di riqualificare quella zona e al contempo per dare alla frazione una struttura sportiva avevamo proposto la realizzazione di un impianto sportivo tensostatico a costo zero per il comune attraverso l’accesso al fondo sport e periferie; proposta che il Sindaco aveva promesso di portare avanti innanzi alla comunità di Grisì, che venne approvata all’unanimità in consiglio l’Ottobre scorso ma poi non portata a compimento dall’amministrazione perchè (testuali parole del sindaco durante la trattazione della relativa interrogazione) “non si era fatto in tempo a presentare un progetto esecutivo entro la scadenza del bando”.

Ancora una volta promesse al vento e impegni che questa amministrazione ha preso nei confronti dei cittadini ma che poi nei fatti puntualmente ha disatteso”.

Sulla questione interviene anche la consigliera Rossella Pica (PD), come la Giuliano residente a Grisì: “La delibera di quel progetto (riqualificazione dell’area ex baraccopoli, ndr), è doveroso sottolinearlo, nasce anche con l’impegno dell’ex consigliere Salvatore Grippi, anche lui di Grisì. Poi l’attuale amministrazione ha inspiegabilmente tirato il freno a mano!

Siamo arrivati a questo punto perché in 3 anni l’amministrazione ha seguito una linea incomprensibile, dove persino i bilanci e i piani triennali delle opere pubbliche hanno mortificato la frazione.

Quel progetto avrebbe dovuto proseguire per il bene di Grisì! 

Per questo ho promosso una petizione popolare che chiede al Sindaco la ripresa di quel progetto. E’ incomprensibile l’atteggiamento noncurante dell’amministrazione, che fa orecchie da mercante!

Il PD di Grisì, purtroppo, non è stato da meno poiché si è guardato bene dal sostenere e sottoscrivere la petizione.

Ecco perché siamo arrivati a questo punto, a questo stato di abbandono.

Ma la domanda va posta all’amministrazione: perché il progetto è stato accantonato? 

Oggi è certo che il progetto per la sistemazione dell’ex baraccopoli è stato posticipato al 2019, poiché con la delibera di giunta n. 278/IE del 14 novembre 2016, avente a oggetto il piano triennale delle opere pubbliche per il periodo 2017/2019, sono stanziati dei fondi ma per il 2019.  Ovvero quando saremo nel pieno della prossima campagna elettorale.

Ecco perché, sin dal primo momento, non ho avuto dubbi nel difendere la frazione di Grisì, prendendo le distanze dall’amministrazione e da un PD di Grisì che incredibilmente si è schierato contro la frazione ma con l’amministrazione.

Per questo ritengo che quanto emerso in questi giorni sia utile: l’unione fa la forza.

Così come è stato quando nel 2014 il consiglio comunale, trasversalmente, ha approvato la delibera per la sistemazione dell’ex baraccopoli.

Un invito alla frazione: ripartiamo dalla petizione e dai residenti per costringere l’amministrazione ad avere la giusta considerazione, un senso di equità di governo e amministrazione territoriale”.

Ma per il sindaco Capizzi Grisì piazza Fiordaliso, l’ex area baraccopoli, non è un capitolo chiuso: “Una tranche di 525.000 € di finanziamento post terremoto dovrebbe arrivare entro il 2017. Circa 200.000 € sono destinati alla riqualificazione di piazza Fiordaliso, circa 200.000 € per il depuratore e circa 125.000 € per le progettazioni private”.

Ricevi tutte le news

Anonimo

Mi meraviglia sapere che a Grisi esistono due Pd.Fino ad oggi tutte le iniziative sono state portate avanti dal Consigliere Pica.

1 settembre 2017 | 21:17 | Rispondi
Anonimo

Mi meraviglia sapere che a Grisi esistono due Pd.Fino ad oggi tutte le iniziative sono state portate avanti dal Consigliere Pica.

1 settembre 2017 | 21:17 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Randagismo, spariti nel nulla i cani di via Pezzingoli. Dove sono finiti?

    Cronaca

    [gallery ids="71105,71104,71103,71102,71100,71098,71097,71099,71096,71093,71091,71090"] Monreale, 18 luglio 2018 - Di loro non si trovano neppure i corpi, spariti nel nulla. Era il 19 giugno scorso quando alcuni animalisti lanciarono l’allarme dell'avvelenamento di alcuni cani nella zona alta d..

    Continua a Leggere

  • Previsioni meteo, caldo africano in arrivo. Nel week end si toccheranno i 44 gradi

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 - Il fine settimana avrà di nuovo come protagonista il caldo africano. Fino a venerdì mattino avremo caldo moderato mentre dalla sera il nuovo impulso africano porterà di nuovo il rovente alito sahariano sulle nostre terre. La giornata di sabato sarà infuocata con punte ..

    Continua a Leggere

  • Verso le elezioni del sindaco di Monreale. A Monreale nasce il gruppo di Diventerà Bellissima

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 – Nasce all'interno del Consiglio comunale monrealese il gruppo consiliare “Diventerà bellissima”, il movimento del presidente della Regione, Nello Musumeci. Il neonato gruppo sarà tenuto a battesimo, oggi pomeriggio, nel corso della seduta in programma in aula co..

    Continua a Leggere

  • Pitbull stacca il braccio a ragazza. É il cane del convivente

    Cronaca

    Un pitbull ha aggredito una giovane di 23 anni in un’abitazione in via Agnetta a Villagrazia a Palermo. Il cane del convivente le ha staccato a morsi un braccio. I vicini hanno lanciato l’allarme sentendo le urla della donna. Sono intervenuti i sanitari ..

    Continua a Leggere

  • Cimitero di San Martino delle Scale bonificato. Cancelli di nuovo aperti

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 - Dopo due settimane di chiusura forzata, il cimitero di San Martino delle Scale è stato riaperto. Dentro il camposanto al centro dell'inchiesta che vede coinvolti i membri della famiglia Messina, sono state effettuate le opere di bonifica e sanificazione necessarie per ..

    Continua a Leggere

  • Nessuna infiltrazione mafiosa. I terreni di Tagliavia tornano alla Curia monrealese

    Cronaca

    Monreale, 18 luglio 2018 - La Curia di Monreale torna in possesso dei beni di Tagliavia. In particolare dell’"Azienda agricola santuario Maria Santissima del Rosario di Tagliavia”, che, a luglio 2017, era stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria, dopo che ne era stato dimostrato il contro..

    Continua a Leggere

  • Ricorso lavoratori precari del Comune: giovedì l’udienza in Corte d’appello

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Dopo un’attesa durata ben cinque anni, giovedì mattina sarà finalmente definito l’esito del ricorso presentato da un consistente gruppo di lavoratori precari del Comune di Monreale, nell’ormai lontano 2013, per aver riconosciuto il diritto alla trasformazione a tem..

    Continua a Leggere

  • Godrano. Spara alla moglie e si suicida dopo qualche giorno

    Cronaca

    A Godrano, un uomo di 72 anni, originario di Marineo, si è ucciso dopo che lo scorso 9 luglio aveva sparato alla moglie.  Pasquale Orlando di 72 anni agli arresti domiciliari si è lanciato dal tetto di casa ed è morto. E’ successo ieri sera. Lo ha..

    Continua a Leggere

  • Scomparso Antonino Dragotto, ex segretario generale del comune di Monreale

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 -È venuto a mancare venerdì scorso 14 luglio, all’età di 84 anni, il dottore Antonino Dragotto, già Segretario Generale del Comune di Monreale dal 1977 al 1991, durante le giunte guidate dai Sindaci Li Calsi, Sirchia, Giangreco, Demma, Giacopelli, Mortillaro, Marc..

    Continua a Leggere

  • Anniversario della strage di via D’Amelio, ecco gli appuntamenti della Questura di Palermo

    Cronaca

    In occasione della ricorrenza del 26° Anniversario della Strage di via D’Amelio, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino ed i componenti  della scorta, Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli ed Emanuela Loi, il prossimo 19 luglio, la Questura di P..

    Continua a Leggere

  • Rifiuti: raccolta carta in Sicilia cresce del 16,1%. Assopirec: “Siamo sulla giusta strada”

    Cronaca

    Palermo, 17 luglio 2018 – “L’incremento del 16.1% della raccolta di carta e cartone in Sicilia, registrato nel 2017, ci dice che siamo sulla giusta strada”. Lo dice Gaetano Rubino, presidente di Assopirec, l’associazione che raggruppa nume..

    Continua a Leggere

  • Monreale, si è insediata la Commissione straordinaria di liquidazione

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Si sono insediati stamane al Comune di Monreale i tre componenti della Commissione straordinaria di liquidazione. I rappresentanti dell’organismo composto dalla dottoressa Michela Giusti, dal dottor Vincenzo Salvatore Albanese e dal dottor Antonino Oddo, sono stati ..

    Continua a Leggere

  • Aquino e Fiumelato, nei due centri di raccolta i rifiuti differenziati si potranno conferire in un’unica volta

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Da domani 18 luglio esclusivamente presso i punti di raccolta in via Ponte Parco 12 e in contrada Fiumelato (ex casello ferroviario) sarà possibile conferire, dalle ore 6 alle ore 16 dal lunedì al sabato, tutte le tipologie di rifiuto opportunamente differenziate e confe..

    Continua a Leggere

  • Guasto al Pozzo Rinazzo: disagi per i residenti di San Martino Delle Scale, contrada Rinazzo,  via Regione Siciliana alta, contrada Caputo, contrada Caputello

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Previsti disagi per i residenti di San Martino Delle Scale, contrada Rinazzo,  via Regione Siciliana alta, contrada Caputo, contrada Caputello. La pompa sommersa del pozzo Rinazzo di in san Martino Delle scale lunedì scorso si è bruciata; pertanto in attesa che gli ..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato ricorda la strage di via D’Amelio con una seduta straordinaria di Consiglio comunale

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 17 luglio 2018 - Anche la cittadinanza jatina ricorda l'anniversario della stessa di via D'Amelio. E’ convocato per Giovedì 19 luglio, alle ore 19.00, presso l’Aula Consiliare del Comune di San Giuseppe Jato, un Consiglio Comunale in sessione Straordinaria in occasione del XX..

    Continua a Leggere

  • Monreale: Ecoincentivi, ispettori ambientali, orari di conferimento più flessibili. I cittadini scrivono una lettera al sindaco

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Ancora troppe le difficoltà per conferire nei centri di raccolta, a causa degli orari poco flessibili o per motivi logistici, ma soprattutto per un’informazione sulle modalità di suddivisione dei rifiuti e sul loro conferimento che non ha ancora raggiunto tutta la citt..

    Continua a Leggere

  • Avviso di garanzia per l’arcivescovo Francesco Micciché

    Cronaca

    Monreale, 17 luglio 2018 - Emesso un avviso di garanzia nei confronti dell’ex arcivescovo Francesco Micciché a conclusione delle indagini preliminari condotte dal Pubblico Ministero, la dott.ssa Sara Morri del Tribunale di Trapani. Monsignor Micciché, originario di San Giuseppe Jato e residen..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia Delirio, fermati gli uomini del dopo Riina. Riciclaggio in bar e scommesse

    Cronaca

    Palermo, 16 luglio 2018 - Operazione antimafia  questa mattina a Palermo. L'arrestato numero uno è Giuseppe Corona, personaggio chiave, finito nel mirino della Dda di Palermo che oggi  ha arrestato 24 persone tra mafiosi, prestanomi ed estortori di diversi clan della città. ..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com