Oggi è 20/07/2018

Cultura

Ecco perché Lady Di non si dimentica

La favola triste di una donna carismatica che infranse le regole di Corte. Amata da tutti, una figura anche banale che divenne un’icona di stile

Pubblicato il 1 settembre 2017

Ecco perché Lady Di non si dimentica
Monreale, 1 settembre 2017 – Una cospicua fetta di persone, nello specifico di adolescenti anni ottanta, (data la generazione a cui appartengo) ha subito, in misura più  o meno variabile, il fascino di Lady Di.
 
Io ad esempio, anche se ai tempi (solo per darmi un tono pseudo-alternativo-intellettuale) non lo avrei mai ammesso neppure se mi fossi trovata in una pozza di sabbie mobili circondata da belve feroci e sbavanti, in realtà nutrivo per “questa ragazza” una certa simpatia.
 
Quando esordì agli onori della cronaca mondiale e del conseguente gossip, mi colpì  subito quella sua espressione timida e mite, che rappresentava un po’ tutte noi, ragazzine normali del tempo. Mi sembrò umana, una ragazza come tante, tranquilla e un po’ frastornata per ciò che le stava accadendo: sposare Carlo, figlio di Queen Elizabeth, non proprio un adone e neppure “un vero principe azzurro da fiaba”, almeno non per i nostri standard, ma pur sempre un principe. Una ventenne come tante, con un nobile gentilizio, che accedeva alla Corte più rappresentativa del mondo.
 
Lady Di, da ragazza ordinaria, forse anche un po’ banale, si trasformò, ben presto in cigno, cioè in raffinata icona di stile,  ma la sua allure malinconica, la dignità di voler essere autenticamente una moglie e non solo un “regale accessorio ostentato” le fecero conquistare prima la simpatia, successivamente l’amore incondizionato del suo popolo, grazie a quel particolare carisma che riescono a manifestare solo le persone autenticamente vere, con espressioni vere, con sentimenti veri, quelle  persone che non nascondono nulla, neppure le fragilità, men che meno le angosce, le vicissitudini e i dolori della vita .
La “favola” le mostrò ben presto, oltre ai protocolli, una realtà triste: un marito distratto, legato sentimentalmente ad un’altra donna e una Corte imbalsamata, a cui lei non si adattò mai, infrangendo più di una regola.
 
Prima regola infranta: partorì i suoi figli in ospedale e se ne occupò personalmente. Seconda regola infranta: si fece portavoce, da vera protagonista, di diverse cause umanitarie, andò tra i malati di AIDS (si fece fotografare mentre stringeva la mano ad uno di loro), tra i bambini malati di lebbra, nei campi disseminati di mine anti-uomo.
 
Possedeva uno stile naturale e un carisma che attraeva perché induceva tutti, anche gli individui con un ego sofferente, con una vita complessa, con condizioni non idilliache, a immedesimarsi in Lei,  non nella sua vita dorata, non nei suoi privilegi da Altezza Reale, ma nella semplicità  del suo essere in qualche modo trasparente, autenticamente partecipe e per questo inevitabilmente empatica e accogliente.
 
La gente normale, la povera gente, i “poveri disgraziati”,  reietti di una società distratta la amavano, forse perché Lady Di sapeva offrire con naturalezza carezze, sorrisi e gesti d’affetto capaci di riaccendere flebili speranze, senza la necessità di servirsi di inutili giri di parole, gesti attraverso cui le persone reali, con problemi reali trovavano “un blando ma piacevole, a volte necessario sollievo” proprio in quel sorriso discreto, empatico, spesso timidamente accennato, ma sempre profondamente umano.
Ecco perché Lady Di non si dimentica.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, scatta la tagliola sui rifiuti. Telecamere nascoste, vigili e carabinieri contro gli incivili

    Cultura

    Monreale, 19 luglio 2018 - Coloro che continuano a perseverare con il conferimento selvaggio di rifiuti indifferenziati nel territorio saranno beccati dalle telecamere nascoste disseminate nel territorio. Le immagini saranno trasmesse al comando dei vigili urbani che faranno scattare sanzioni salati..

    Continua a Leggere

  • RESPINTO L’APPELLO DEI PRECARI DEL COMUNE, confermata la sentenza di primo grado

    Cultura

    Monreale, 19 luglio 2018 - Nell’udienza che si è tenuta stamani al Tribunale di Palermo, la Corte d’Appello ha pienamente confermato la sentenza di primo grado: dunque, è stato ancora una volta respinto il ricorso presentato nel 2013 da un folto gruppo di dipendenti precari del C..

    Continua a Leggere

  • Strage di via d’Amelio, per ricordare Borsellino non servono le passerelle dei politici

    Cultura

    Oggi a Palermo alle 16,58 come ogni anno sarò in via D’Amelio per fare memoria di Paolo Borsellino e degli agenti di scorta Agostino CatalanoEmanuela&nbs..

    Continua a Leggere

  • Frate Mauro Billetta: “Fare memoria non significa vivere di nostalgia”

    Cultura

    Danisinni (Palermo), 19 luglio 2018 - Mauro Billetta è il frate cappuccino da diversi anni alla guida della parrocchia di Sant'Agnese, nel popoloso quartiere di Danissini, a pochi passi da piazza Indipendenza. Giornalmente alle prese con emergenze sociali, si trova..

    Continua a Leggere

  • Il 2018 sarà un’estate calda tra amichevoli di lusso e calciomercato 

    Cultura

    Chi l’ha detto che il Mondiale di Russia è stato l’evento calcistico più importante dell’estate? Senza voler sminuire un torneo come la Coppa del Mondo, ma dal punto di vista di Paesi come Italia, Olanda o la stessa Germania, che si è fermata alla fase a gironi, già durante le scorse setti..

    Continua a Leggere

  • Palermo: aprire e promuovere una nuova attività nel settore turistico

    Cultura

    Certe regioni italiane, da sempre, sono oggetto di grande interesse da un punto di vista turistico. Non a caso, la Sicilia rappresenta da sempre una delle destinazioni più apprezzate sia dai turisti italiani che da quelli stranieri. Città come Palermo dimostrano di essere ancora oggi particolarmen..

    Continua a Leggere

  • Scuolabus a pagamento a Monreale? Il consiglio boccia la proposta. Latita la maggioranza

    Cultura

    Monreale, 19 luglio 2018 - In consiglio comunale la maggioranza si sgretola e va ancora sotto. Nel corso della seduta di ieri sui due punti votati dall’assemblea, l’opposizione ha avuto la meglio, votando prima favorevolmente alla richiesta di rinvio del punto riguardante le entrate proprie in s..

    Continua a Leggere

  • “I Rifiuti sono roba nostra”: la lettera di un cittadino

    Cultura

    Riceviamo e pubblichiamo  L’11 Luglio 2018 é partita la raccolta differenziata e la raccolta porta a porta nel Comune di Monreale. Vivaddio c’era da dire! Ed invece a meno di una settimana dal suo inizio si é scatenato il putiferio. Social, giornali locali, bar, supermercati, ..

    Continua a Leggere

  • Immatricolazioni, tasse e offerta formativa: le novità dell’Università di Palermo

    Cultura

    Palermo, 19 luglio 2018 - “Il nostro è un Ateneo in ottima salute – ha commentato il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio Micari – lo confermano il piano delle assunzioni, che prevede l’inserimento di ben 110 nuove unità di personale docente e ricercatore e un ..

    Continua a Leggere

  • Nascerà a Palermo il più grande porto dell’Europa del Sud, ecco come sarà nel progetto dell’Eurispes

    Cultura

    ..                <span class=

    Continua a Leggere

  • Cefalù: operazione antidroga “Porta Giudecca”. Arrestate 5 persone. Il rifornimento degli stupefacenti avveniva a Ballarò (FOTO DEGLI ARRESTATI)

    Cultura

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=b7Rd94gdL10&feature=youtu.be[/embed] Cefalù, 19 luglio 2018 - Spaccio di Cocaina, Eroina, Crack, Hashish e Marijuana. Con questa accusa i Carabinieri della Compagnia di Cefalù hanno tratto in arresto nelle prime ore dell’alba cinque uomini, che gesti..

    Continua a Leggere

  • Randagismo, spariti nel nulla i cani di via Pezzingoli. Dove sono finiti?

    Cultura

    [gallery ids="71105,71104,71103,71102,71100,71098,71097,71099,71096,71093,71091,71090"] Monreale, 18 luglio 2018 - Di loro non si trovano neppure i corpi, spariti nel nulla. Era il 19 giugno scorso quando alcuni animalisti lanciarono l’allarme dell'avvelenamento di alcuni cani nella zona alta d..

    Continua a Leggere

  • Previsioni meteo, caldo africano in arrivo. Nel week end si toccheranno i 44 gradi

    Cultura

    Monreale, 18 luglio 2018 - Il fine settimana avrà di nuovo come protagonista il caldo africano. Fino a venerdì mattino avremo caldo moderato mentre dalla sera il nuovo impulso africano porterà di nuovo il rovente alito sahariano sulle nostre terre. La giornata di sabato sarà infuocata con punte ..

    Continua a Leggere

  • Verso le elezioni del sindaco di Monreale. A Monreale nasce il gruppo di Diventerà Bellissima

    Cultura

    Monreale, 18 luglio 2018 – Nasce all'interno del Consiglio comunale monrealese il gruppo consiliare “Diventerà bellissima”, il movimento del presidente della Regione, Nello Musumeci. Il neonato gruppo sarà tenuto a battesimo, oggi pomeriggio, nel corso della seduta in programma in aula co..

    Continua a Leggere

  • Pitbull stacca il braccio a ragazza. É il cane del convivente

    Cultura

    Un pitbull ha aggredito una giovane di 23 anni in un’abitazione in via Agnetta a Villagrazia a Palermo. Il cane del convivente le ha staccato a morsi un braccio. I vicini hanno lanciato l’allarme sentendo le urla della donna. Sono intervenuti i sanitari ..

    Continua a Leggere

  • Cimitero di San Martino delle Scale bonificato. Cancelli di nuovo aperti

    Cultura

    Monreale, 18 luglio 2018 - Dopo due settimane di chiusura forzata, il cimitero di San Martino delle Scale è stato riaperto. Dentro il camposanto al centro dell'inchiesta che vede coinvolti i membri della famiglia Messina, sono state effettuate le opere di bonifica e sanificazione necessarie per ..

    Continua a Leggere

  • Nessuna infiltrazione mafiosa. I terreni di Tagliavia tornano alla Curia monrealese

    Cultura

    Monreale, 18 luglio 2018 - La Curia di Monreale torna in possesso dei beni di Tagliavia. In particolare dell’"Azienda agricola santuario Maria Santissima del Rosario di Tagliavia”, che, a luglio 2017, era stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria, dopo che ne era stato dimostrato il contro..

    Continua a Leggere

  • Ricorso lavoratori precari del Comune: giovedì l’udienza in Corte d’appello

    Cultura

    Monreale, 17 luglio 2018 - Dopo un’attesa durata ben cinque anni, giovedì mattina sarà finalmente definito l’esito del ricorso presentato da un consistente gruppo di lavoratori precari del Comune di Monreale, nell’ormai lontano 2013, per aver riconosciuto il diritto alla trasformazione a tem..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com