Oggi è 16/12/2017

Cultura

Giuseppe Flores, l’ultimo costruttore di “ciaramedde”

Dal suo piccolo laboratorio continua a produrre e ad aggiustare le cornamuse a quattro coni

Pubblicato il 20 agosto 2017

s Giuseppe Flores, l’ultimo costruttore di “ciaramedde”

Monreale, 20 agosto 2017 – Giuseppe Flores è l’ultimo costruttore di “ciaramedde”. Monrealese, 82 anni, è ancora adesso il punto di riferimento per chi vuole acquistare una cornamusa e soprattutto l’unico in grado di ripararle.

Flores, nel suo piccolo laboratorio artigianale, nell’antico quartiere “Pozzillo” di Monreale, ad un centinaio di metri dal Duomo, con orgoglio illustra la sua arte. Lui ebanista, dopo avere costruito mobili per quarant’anni ai cantieri navali di Palermo, nel 1992 è andato in pensione. Da allora, dalla sua bottega di falegname, oltre a fare porte e armadi, cominciava a rispondere alle richieste dei ciaramiddari monrealesi prima, e della provincia poi, che chiedevano le riparazioni per le loro cornamuse. Un lavoro non alla portata di tutti perché servono torni particolari, con punte lunghe anche più di un metro. In alcuni casi è stato lui stesso a costruirsi gli utensili necessari.

Flores è appassionato di tutto quanto è riconducibile alla tradizione monrealese, religiosa e folkloristica. Nel suo laboratorio si dedica a creare modelli di carretti siciliani, di teatrini di pupi siciliani meccanizzati, il banco da gioco dai sei colori, così come della “vara” del SS. Crocifisso. Tutti rigorosamente realizzati in legno e dipinti a mano. Contemporaneamente comincia a dedicare sempre più tempo alle cornamuse. Il passo è breve. 

Da lì a poco comincerà a rispondere alle richieste di costruire di sana pianta le ciaramedde, quelle tipiche a quattro coni, che si differenziano da quelle a tre coni ancora visibili nel bergamasco. Diventa una passione. “Ho costruito e venduto circa 20 ciaramedde”. I tempi di costruzione sono abbastanza lenti. Per arrivare allo strumento definito necessitano anche tre mesi. I tempi sono dettati soprattutto dalla materia prima. “Utilizzo unicamente legno di ulivo stagionato dai 20 ai 30 anni. Per il suo contenuto di olio, dopo ogni lavorazione si deve attendere che asciughi per potervi intervenire nuovamente”. 

IMG_6456

Pino Flores mostra i progetti della ciaramedda che ha elaborato osservando, studiando e ricopiando pedissequamente le misure di quelle che gli venivano portate per la riparazione.

Ogni ciaramedda è costituita da 13 componenti in legno, alle quali si aggiunge il tasto in metallo che in base a quante volte viene pigiato restituisce un suono diverso. “La grande camera d’aria prima veniva fatta con la pelle di capra intera. All’animale venivano mozzate la testa, la coda e le zampe, rasato il pelo. Poi la pelle veniva svuotata degli organi interni, rivoltata e trattata. Con il tempo si deteriorava e veniva sostituita dopo 3/4 anni. Oggi all’interno della pelle viene invece inserita una camera d’aria sintetica che la rende più resistente”.

Le sue ciaramedde sono state commissionate anche negli Stati Uniti. Altre sono state vendute agli ultimi suonatori monrealesi. Ne sono rimasti solamente cinque, che allietano le novene di Natale. Mimmo Patellaro, Totò Carrozza, Totò Ferraro, Benedetto Miceli, Salvatore Modica. C’è chi preferisce quelle definite con i colori siciliani, chi invece quelle più grezze, con visibili le venature dell’ulivo.

L’artigiano con rammarico confessa che nessuno sta raccogliendo il testimone di questa arte. Dopo di lui questa antica tradizione siciliana rischia di perdersi. 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • A Monreale il museo mineralogico «Marco Maiorana», una vasta collezione di minerali e fossili

    Cultura

    [gallery ids="45375,45390,45389,45380,45379,45378,45377,45376,45374,45373,45372,45371,45370,45369,45368,45367,45366"] Monreale, 16 dicembre 2017 – «Un museo che nasce dentro una scuola ma che è a disposizione di tutta la città», ha detto il sindaco di Monreale Piero Capizzi. È stato inaugu..

    Continua a Leggere

  • Beneficenza Telethon, la scuola Guglielmo II raccoglie 507 euro

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - Anche quest’anno l'ICS Guglielmo II ha risposto all'appello a cui da quindici anni è chiamato: quello per la partecipazione alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. È iniziata l’11 dicembre e s..

    Continua a Leggere

  • Alla Morvillo Natale a scuola. Cori, recite natalizie, presepe vivente e laboratori

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - La scuola Morvillo, in occasione delle festività nataliz..

    Continua a Leggere

  • Palermo, “Aspettando Natale”: festa di beneficenza nella Chiesa SS. Mediatrice

    Cultura

    Palermo, 16 dicembre 2017 - Nel pomeriggio di domenica 17 dicembre, dalle ore 15,30, il salone della Chiesa SS. Media..

    Continua a Leggere

  • Gianfranco Miccichè torna a Sala D’Ercole, è il nuovo presidente dell’Ars

    Cultura

    Gianfranco Miccichè è il nuovo presidente dell’Assemblea regionale siciliana. L’applauso liberatorio per la maggioranza scatta al voto numero 35 che gli consente l’elezione essendo oramai al terzo appello ed essendo in aula i presenti 69 per effetto dell’assenza di Pippo Gennuso. Ma i..

    Continua a Leggere

  • Pioppo: divieto di transito ai mezzi pesanti. A breve l’ordinanza

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 -Per il consigliere comunale Giuseppe Lo Coco del gruppo "Liberi per Monreale", la via Provinciale che attraversa la frazione di Pioppo non è sicura. La causa è il transito dei mezzi pesanti, tanto è vero che ne ha chiesto la deviazione, ad eccezione di quelli adibiti a..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «Nati due volte» scende in piazza per regalare un piccolo sorriso

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - «I bambini disabili nascono due volte: la prima li vede impreparati al mondo, la seconda è affidata all'amore e all'intelligenza degli altri ed a un loro cambiamento nei confronti dell'handicap…». E' questo il motto del'associazione Nati 2 ..


  • Incidente sulla A29 tra Partinico e Balestrate, due motociclisti feriti: uno in gravi condizioni

    Cultura

    Partinico, 16 dicembre 2017 - Ennesimo incidente stradale questa mattina sull'autostrada A29 Palermo Mazara del Vallo. Il bilancio del sinistro è due feriti, uno in maniera grave. Dalle prime ricostruzioni pare che il motociclista con a bordo un passeggero avrebbe perso il controllo del suo scooter..


  • «Un Dolce di Solidarietà», la racconta fondi delle confraternite di San Castrense e del SS. Crocifisso

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - Domani, Domenica 17 dicembre, dalle 10.30 alle 13.00, presso la Chiesa della SS. Trinità del Collegio di Maria si svolgerà il consueto appuntamento solidale che le confraternite di San Castrense e del SS. Crocifisso ormai organizzano da diversi anni. «Facciamo appe..


  • Settimana di musica sacra di Monreale, domani si chiude con il Requiem Kv 626 di Mozart

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - Si chiuderà domani, 17 dicembre alle 21 al Duomo di Monreale, la Settimana di musica sacra nel percorso Unesco arabo-normanno.&..


  • Abbandona un cane a Boccadifalco. Due ragazzi lo denunciano, ora rischia l’arresto

    Cultura

    Palermo, 16 dicembre 2017 - Abbandona un cane sul ciglio della strada ma viene visto da due ragazzi che decidono di denunciare. Adesso l'uomo rischia una condanna a un anno o una sanzione da mille a 10 mila euro.  Il nucleo cinofili della Polizia Municipale di Palermo ha denunciato A. N., di..


  • Montelepre è il Comune Virtuoso 2017. Buon lavoro su rifiuti, mobilità, territorio e giovani

    Cultura

    Montelepre, 16 dicembre 2017 - Il comune di Montelepre è il vincitore dell’edizione 2017 del concorso nazionale «Premio Comuni Virtuosi». Comune di 6 mila abitanti in provincia di Palermo appoggiato sulle pendici del Monte d’Oro, Montelepre è vincitore dell’undicesima edizione del concorso..


  • Chiude via Emily Balch, traffico in tilt. Proteste da Villagrazia e Villaciambra

    Cultura

    Monreale, 16 dicembre 2017 - È stata una giornata di caos a Palermo a causa delle chiusura del ponte sulla circonvallazione che collega Villagrazia e la frazione monrealese di Villaciambra con viale Regione Siciliana. Il ponte è stato chiuso dicono i vigili urbani per un problema strutturale. In c..


  • Monreale, Domenica 17 PD al congresso. Rubino: “Ritiro la delegazione assessoriale”

    Cultura

    Monreale, 15 dicembre 2017 – Convocato per domenica 17 dicembre alle ore 9.30, presso il Collegio di Maria, il congresso del Pd di Monreale che porrà fine al commissariamento del partito. A darne notizia il commissario uscente della sezione monrealese del PD, Antonio Rubino: “Da domenica il par..


  • Inchiesta Alto Belice Ambiente. Rinviati a giudizio i 51 imputati (I NOMI)

    Cultura

    Palermo, 15 dicembre 2017 – Sono stati rinviati a giudizio tutti i 51 imputati dell'inchiesta, scoppiata nel 2011, che ha investito l’ATO PA2 “Alto Belice Ambiente”, e che ha visto coinvolte in un primo momento 53 persone, poi ridotte a 51. Il sindaco del comune di Monreale, Piero Ca..


  • A Palermo il primo circo sociale permanente. Il crowdfunding per Danisinni Circus

    Cultura

    Palermo, 15 dicemre 2017 - Sarà grande festa a Danisinni, sabato 16 dicembre a partire dalle ore 10.00, dove sarà scoperta la campagna crowdfunding Danisinni Circus, un nuovo capitolo del progetto Rambla Papireto, avviato lo ..


  • Schianto mortale sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo, muore una donna

    Cultura

    Palermo, 15 dicembre 2017 - Dalle prime ricostruzioni dei soccorritori pare che dietro all'incidente in cui ha perso la vita una donna di 54 anni Carini, ci sia un improvviso malore. Il sinistro è avvenuto sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo, nei pressi di Capaci.  La donna si trovava a bord..


  • Ripulita la discarica abusiva nei pressi della Casa Circondariale Pagliarelli

    Cultura

    Palermo, 15 dicembre 2017 - Ripulita questa mattina la discarica abusiva che si trovava nelle immediate vicinanze della Casa Circondariale Pagliarelli, nel curvone di via Altofonte angolo via Bachelet (Leggi qui). Il cumulu di sfabbricidi e materiale di risulta si trovavano in quel pu..


  • Acquapark Monreale