Oggi è 25/04/2018

Cronaca

Inchiesta “Poste Private”. L’imprenditore monrealese Nunzio Giangrande rinviato a giudizio

Secondo l’accusa, Giangrande, per procurarsi un ingiusto profitto, si sarebbe appropriato di alcune delle somme di denaro ricevute dai clienti

Pubblicato il 10 giugno 2017

Inchiesta “Poste Private”. L’imprenditore monrealese Nunzio Giangrande rinviato a giudizio

Monreale, 10 giugno 2017 – Si è tenuta ieri mattina, al Tribunale di Palermo, l’udienza preliminare relativa al caso delle poste private «Servizi postali», al termine della quale il GUP, dott. Cesare Vincenti, ha accolto la richiesta del Pubblico Ministero, dott. Paolo Guido, di rinviare a giudizio Nunzio Giangrande, imprenditore monrealese, e Maria Rita Cangemi, titolare di una agenzia ex affiliata.

L’indagine era scattata nell’ottobre 2012, quando l’imprenditore gestiva un impero economico. Un franchising con affiliate decine e decine di agenzie in tutta la Sicilia, e non solo, che fornivano servizi postali.

Secondo l’accusa, i due imputati sarebbero accusati, ma è ancora tutto da dimostrare, di appropriazione indebita. La vicenda avrebbe coinvolto inizialmente diversi utenti di alcune agenzie del franchising che, dopo aver pagato bollette e fatto i relativi versamenti, si sarebbero visti recapitare avvisi di pagamento e protesti, in quanto le somme non sarebbero mai state recapitate ai reali destinatari.

Secondo l’accusa, il versamento delle somme nei confronti di ENEL, Agenzia delle Entrate, Edison, Cusuman Gas, Serit Sicilia, AMG GAS, Giordano Vini SPA, ENI SPA, finanziarie varie ed altre società, non sarebbe stato mai effettuato. 

Giangrande, per procurarsi un ingiusto profitto, si sarebbe appropriato di alcune delle somme di denaro ricevute dai clienti dell’agenzia monrealese di corso Pietro Novelli che gestiva in prima persona. Il Pubblico Ministero, dott. Paolo Guido, ha così richiesto il rinvio a giudizio dell’imprenditore monrealese.

Inizialmente erano stati individuati circa 1500 bollettini non pagati e 976 vittime della presunta truffa, ma – nonostante l’avviso per pubblici proclami – soltanto 6 dei presunti truffati hanno deciso di costituirsi parte civile nel processo.

Nunzio Giangrande si è sempre dichiarato innocente ed a sua volta vittima di una truffa. Ha chiesto di essere ascoltato dai magistrati, e ieri ha presentato una serie di documenti a riprova della sua corretta condotta. Ciononostante il GUP non ha disposto l’archiviazione ma ha deciso per il rinvio a giudizio.

“Nonostante il rinvio a giudizio – racconta a Filo Diretto – sono sereno sul prevedibile positivo esito di questa vicenda che mi vede unicamente come vittima di un comportamento illegale messo in atto da altri soggetti. Ho spiegato al giudice tutti i passaggi che testimoniano il corretto versamento delle somme all’ufficio di Poste Italiane. Abbiamo mostrato tutti i bollettini regolarmente pagati, a supporto dei quali abbiamo presentato tre perizie tecniche. Ho chiesto per ben due volte l’incidente probatorio, che ci è stato bocciato”.

Già all’udienza preliminare dello scorso marzo i legali Francesco Paolo De Simone Policarpo e Gaspare Genova avevano presentato al GIP un faldone con le ricevute dei pagamenti effettuati di tutti i bollettini oggetto di contestazione. Gli avvocati avevano illustrato come in tutte le ricevute fosse applicato regolare timbro dell’agenzia di Poste Italiane, alla quale Servizi Postali avrebbe versato regolarmente le somme percepite dalla clientela.

Giangrande, che è anche un criminologo, spiega di avere svolto privatamente una serie di indagini assieme ai suoi avvocati. Sono troppi gli elementi oscuri e ci sarebbero diverse anomalie intorno alla vicenda ancora tutta da chiarire.

“Abbiamo richiesto che il CUAS (Centro Unificato Automazione Servizi Centrali, dove è possibile la rendicontazione dei bollettini incassati, ndr) producesse il giornale di fondo dell’ufficio postale di Via Rocco Pirri, dove effettuavamo i versamenti. La richiesta ci è stata bocciata. Poste Italiane ha dichiarato di avere smarrito il giornale di fondo. Ed intanto l’ufficio è stato chiuso”.

Giangrande spiega inoltre che la gravità della vicenda andrebbe notevolmente ridimensionata rispetto alle notizie divulgate. “Abbiamo dimostrato che la vicenda non riguarda un milione di euro né 30 milioni, come dichiarato da qualcuno di Poste Italiane. Dai dati della Procura l’ipotetica somma contestata ammonterebbe a 286.000€. Importi i cui pagamenti sono stati interamente documentati”.

Secondo l’imprenditore monrealese il fatto che si siano costituite parte civile solo sei persone, sulle 976 inizialmente coinvolte, costituisce un’ulteriore prova che si sia trattato di un caso esageratamente montato.

“Dalla prossima settimana presenterò regolare querela nei confronti dei reali responsabili di questi misfatti che hanno causato un enorme danno a me e ad un’azienda che dava lavoro a tantissime persone”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • San Cipirello, ritrovato morto l’anziano scomparso tre giorni fa

    Cronaca

    San Cipirello, 25 aprile 2018 - Dopo tre giorni di ricerche è stato ritrovato morto il 76enne scomparso. I carabinieri hanno rivenuto il cadavere di G.D.L. impiccato a un albero nelle campagne di San Cipirello. L'uomo si era allontanato da casa sua per raggiungere Piana degli Albanesi, fare una ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, per la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale

    Cronaca

    Monreale, 25 aprile 2018 - Si terrà domani pomeriggio, alle ore 17,00, la conclusione dell’anno giubilare del 750° anniversario della dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale. Il 25 aprile 1267, primo lunedì dopo l’ottava di pasqua, la cattedrale fu consacrata alla Madonna dal Car..


  • Monreale, dalla periferia alla città: erba alta e incuria

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - Erba non tagliata, erbacce alte fino a un metro e mezzo, vegetazione incolta e degrado diffuso. Questa è la situazione che si presenta sia alle porte di Monreale che nei quartieri del centro storico. Manutenzione dei marciapiedi, delle strade e sfalcio d'erba as..


  • Belmonte Mezzagno. Reintegrati al comune due geometri sospesi in seguito all’operazione Perseo

    Cronaca

    Belmonte Mezzagno, 24 aprile 2018 - I giudici del Tar Lazio hanno accolto il ricorso presentato da due geometri del Comune di Belmonte Mezzagno che erano stati rimossi dopo le ispezioni prefettizie su possibili infiltrazioni mafiose degli organi elettivi. Nel 2008, nel corso dell’operazione dei..


  • Autismo, l’acqua può sviluppare la fiducia in sé stessi

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 -Nell’aula Sarina Ingrassia, le settimane scorse si sono svolti una serie di incontri tra ..


  • Mafia di San Giuseppe Jato e Monreale. Condanne per oltre 2 secoli di carcere I NOMI e FOTO

    Cronaca

    [gallery ids="59992,59993,59994,59995,59996,59997,59999,60000,60001,60002,60003,60004,60005,60006,60007,60008,60009,60010,60011,60012,60013,60014,60015,60016,60017,60018,60019,60020,60021"] Palermo, 24 aprile 2018 - Il giudice Ferdinando Sestito del Tribunale ordinario di Palermo – sezione del Gi..


  • Grisì, un uomo impatta con due autovetture. Arrestato dai Carabinieri

    Cronaca

    Grisì, 24 aprile 2018 - Nella serata di lunedì 23 aprile, i militari della Stazione di Grisì (PA) hanno tratto in arresto un uomo, colto in flagranza del reato di danneggiamento aggravato di autovetture. L’uomo, alla guida della propria autovettura, andava ad impattare contro due autove..


  • San Cipirello, 76enne esce per comprare il pane e scompare

    Cronaca

    San Cipirello, 24 aprile 2018 - Da domenica 22 aprile non si hanno più notizie del 76enne Giuseppe De Luca. Era uscito di casa, San Cipirello, per raggiungere Piana degli Albanesi. Lì avrebbe dovuto comprare il pane, fare una passeggiata per il paese e passare al circolo ricreativo, ma dell'anzian..


  • Monreale. La donna nel corso dei secoli, attraverso il ritratto di Rosalia Novelli, la Virdimura e Mariannina Coffa

    Cronaca

    “La donna e l’intelligenza: una sfida lungo i secoli”. È questo il tema dell’incontro che si terrà sabato 28 aprile, alle ore 17,30, presso la Biblioteca Santa Maria La Nuova (sezione Fondo antico), nel complesso Guglielmo II. L’incontro sarà l’occasione per presentare il libro di Rit..


  • Villa comunale, un pool di esperti volontari per il ripristino dell’area in frana

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - Stamattina si è svolto un sopralluogo tecnico all'interno della Villa comunale di Monreale finalizzato alla sua riapertura integrale. Il Giardino delle delizie monrealese, dal marzo 2011, a seguito del crollo di una porzione di muro della balconata del Belvedere, era stat..


  • Colpo al clan mafioso di Monreale, sequestrati i beni a Vincenzo Madonia

    Cronaca

    Palermo, 24 aprile 2018 - La sezione Misure di Prevenzione della Procura di Palermo ha deciso il sequestro di alcuni beni riconducibili a Vincenzo Madonia, uomo d’onore monrealese, ex parrucchiere, arrestato nel 2008 e condannato nell’ambito dell’operazione antimafia Perseo, che bloccò il ten..


  • Monreale, sindaco senza maggioranza solida. Va sotto in consiglio comunale

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2018 - La maggioranza non ha i numeri in consiglio comunale e non riesce ad approvare il regolamento per la gestione della galleria civica. Al momento della votazione una cospicua schiera di consiglieri di minoranza, nel corso della seduta di ieri, ha abbandonato l’aula non con..


  • Partirà con anticipo la campagna antincendio in Sicilia

    Cronaca

    Palermo, 23 aprile 2018 - Quest’anno saranno 15 i mezzi aerei a disposizione in Sicilia per fronteggiare gli incendi nella stagione estiva; nove sono messi a disposizione dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, quattro dei quali finanziati dalla Regione siciliana in convenzione con for..


  • Furto all’ospedale Cervello, rubati quattro computer per la ricerca (FOTO)

    Cronaca

    Palermo, 23 aprile 2018 - Ancora furti all’ospedale Cervello. La scorsa notte sono stati presi di mira dai ladri quattro computer in uffici e laboratori, utili al funzionamento di importanti macchinari per la diagnosi e la ricerca contro le leucemie e i linfomi.&n..


  • In vigore l’Edilizia libera 2018: 58 gli interventi che non necessitano più di autorizzazione

    Cronaca

    Una bella notizia per chi vorrebbe eseguire dei lavori di manutenzione, di installazione di impianti o semplicemente vuole ristrutturare la propria abitazione. È entrato in vigore il decreto del 22 marzo che contiene il glossario dell’edilizia libera. Il documento contiene l’elenco di tutte le ..


  • “Era un giardino meraviglioso: piante esotiche, alberi di banano, maestosi ficus e una vasca con calle e pesci rossi”. Il racconto di Maria, nipote del custode della Villa

    Cronaca

    Monreale, 23 aprile 2018 - In questo ultimo periodo la redazione di FiloDiretto Junior, insieme ai compagni delle classi I F e I E della scuola media di Aquino, ci siamo occupati di ricostruire la storia della villa Belvedere di Monreale. Le ultime vicende riguardanti i due ficus della villa ci hann..


  • Tragedia a Palermo, un ragazzo di 18 anni si lancia dal nono piano

    Cronaca

    Palermo, 23 aprile 2018 - Un'altra tragedia della disperazione a Palermo che provoca un grande dolore in parenti e amici. Un ragazzo di 18 anni è morto dopo essersi lanciato dal nono piano di un palazzo. La tragedia si è consumata nel rione Sperone di Palermo.   Ad avvertire la polizi..


  • La Confraternita SS. Crocifisso e l’impegno verso i giovani. Valentino Mirto: “Abbiamo solo una stanza dove riusciamo a fare tanto”

    Cronaca

    [caption id="attachment_59736" align="alignright" width="300"] Foto Massimo Palmigiano[/caption] M..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com