Cultura

“Giangrande non è un eroe, è un esempio”. Presentato il libro sul Maresciallo Giuseppe Giangrande

“Giangrande non è un eroe, è un esempio”. Presentato il libro sul Maresciallo Giuseppe Giangrande

DSC_1259

Monreale, 8 maggio 2017 – Si è tenuta questa mattina, presso la sala Biagio Giordano del complesso monumentale Guglielmo II di Monreale, una cerimonia in commemorazione del Maresciallo dei Carabinieri Giuseppe Giangrande, ferito durante un attentato mentre in servizio davanti palazzo Chigi il 28 aprile 2013.

“Giangrande non è un eroe, è un esempio” – ha dichiarato rivolto agli studenti presenti in aula il Colonnello Roberto Riccardi, autore del libro “Il prezzo della fedeltà – Storia di Giuseppe Giangrande”, presentato durante la manifestazione. “Giangrande è tetraplegico, non si muove, da 4 anni rimane bloccato nel suo letto, ma parla da Carabiniere, non rimpiange nessuno dei giorni in cui ha indossato la sua uniforme. Ha portato il suo senso del dovere fuori dalla Sicilia e chiede di incontrare gli studenti”.

Il libro ripercorre la vicenda del Maresciallo Giangrande, eroe dei nostri giorni, che ha scelto di combattere tutta la vita per la legalità e che da quel 28 aprile si trova ora a combattere, con tenacia, su un ulteriore fronte, quello della riabilitazione.

“Per Giangrande – ha raccontato Vincenzo Morgante, direttore della testata giornalistica Regionale RAI – si apre un mondo tutto nuovo, in salita, ma affrontato con grande determinazione. Mi colpisce come nelle sue parole c’è sempre la gratitudine per tutti e per la vita, e come emerga l’orgoglio per avere indossato l’uniforme dei Carabinieri e di avere servito lo Stato”.

Il libro parla della grande famiglia dei Carabinieri, dei servitori dello Stato, di coloro che sono caduti. Non è dedicato solo a Giangrande ma a tutti i caduti dell’Arma.

Protagonista centrale del libro è Martina, che ha pagato e continua a pagare un prezzo alto alla fedeltà paterna. Rimasta orfana della mamma, dopo il 28 aprile ha lasciato il lavoro per dedicarsi interamente al papà.

“Venire qui a presentare il libro era doveroso – spiega Martina -. Papà tiene molto alla sua terra. La nostra vita è cambiata da quel giorno. Non mi è stato chiesto cosa volessi fare. Non ho avuto un piano B. Unica soluzione per me era accettare tutto, riprendere le nostre vite, organizzarci per dare a papà una vita dignitosa, bella. Non avrei mai potuto abbandonarlo. Ritengo sia stato mio compito farlo. Le difficoltà quotidiane sono tante. La vita è diventata tutta più complicata, a partire dalle piccole fino alle grandi cose. Un giorno forse mi riprenderò la mia vita e potrò ritrovare i miei spazi, ma al momento il mio compito è questo”.

Tra le cose più belle ad emergere dal libro è proprio il rapporto tra il padre e la figlia. Martina rappresenta la speranza della rinascita di Giuseppe, senza di lei sarebbe impossibile. Emerge l’abnegazione della figlia nei confronti del padre ma anche l’attenzione del padre nei confronti della figlia, della sua vita.

“Ti sei trasformata in mia madre – si legge tra le pagine del libro – Ma la tua vita deve andare avanti, devi avere figli tuoi”.

“E’ anche un libro di speranza – sottolinea Bianca Berlinguer, giornalista televisiva – che ci può restituire anche un po’ di fiducia. Ci consegna un’immagine di un paese dove ci sono tante persone che fanno il loro dovere”.

“L’Arma dei Carabinieri – ha ricordato il sindaco di Monreale Piero Capizzi – ha pagato un enorme prezzo nel nostro comune, con l’uccisione di suoi due ufficiali, Basile e D’Aleo. Sentiamo di avere e di dovere onorare questo debito nei confronti dell’Arma. 

L’idea di presentare il libro a Monreale si deve al Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale C.A Tullio Del Sette, autore della prefazione del volume, presente all’evento, che ha ricordato il forte legame personale con il maresciallo.

Del Sette ha elogiato la sinergia tra la comunità e l’Arma dei Carabinieri, condizione necessaria per moltiplicare le potenzialità e l’efficacia del lavoro svolta dall’Arma stessa: “Non possiamo pensare mai di essere sufficienti a lavorare senza la fiducia riposta dai cittadini nei confronti dei Carabinieri, nella loro affidabilità, nella loro capacità e interesse a rispondere alle richieste”.

Giangrande si trova da 4 anni immobilizzato su un letto a Prato. E’ tetraplegico. Viene assistito anche dalle crocerossine. Di lui è arrivato in aula un saluto videoregistrato: “Mi auguro di potere venire a fare una passeggiata quanto prima a Monreale”. E’ stato insignito del riconoscimento di Cavaliere di Gran Croce dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ricevi tutte le news
Scritto da: Luigi Gullo
Pubblicato il 8 maggio 2017

Potrebbero interessarti anche:


  • Monreale. Rendiconto 2016. Fumata nera in consiglio: l’opposizione fa mancare il numero legale

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Ennesima fumata nera in consiglio comunale. Rinviata a domani pomeriggio, per mancanza del numero legale, la seduta convocata per procedere all’approvazione del rendiconto finanziario 2016. Il consiglio comunale, dopo il rinvio delle prime sedute, era stato convocat..

    Continua a Leggere

  • Precari nella P.A. dal 1 gennaio 2018 parte il piano straordinario di assunzioni

    Cultura

    Al via all'assunzione di 50 mila precari storici della pubblica amministrazione. La circolare firmata dalla ministra della PA Marianna Madia dà indicazioni alle amministrazioni pubbliche che potranno partire subito con le assunzioni, a partire da gennaio 2018, per ..

    Continua a Leggere

  • Nelle scuole P. Novelli e Guglielmo “Nessun parli”: Suoni, movimenti, linee e colori

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - "Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?" Questo è l'interrogativo che si poneva il grande Gianni Rodari, rispetto alle più rigide, ripetitive e, spesso, persino punitive modalità di un certo modo, tradizionale, o..


  • Corleone, condannati e assolti al processo Grande Passo 4. Imprese denunciano il pizzo

    Cultura

    [ngg_images source="galleries" container_ids="248" display_type="photocrati-nextgen_basic_imagebrowser" ajax_pagination="0" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"] Corleone, 23 novembre 2017 - La procura antimafia aveva richiesto in tutto, per le ..

    Continua a Leggere

  • “Spunti di cambia-Menti”: un cine-convegno al Pagliarelli per i detenuti uomini maltrattanti

    Cultura

    Palermo, 23 novembre 2017 -In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle Donne, l'Associazione “Un Nuovo Giorno”, con il patrocinio del Comune di Palermo promuove e organizza, all’interno della casa Circondariale Pagliarelli il cine-convegno “Spunti di cambia-Menti”. L'even..

    Continua a Leggere

  • A Monreale la prima sagra del Buccellato. Il 9 e 10 dicembre cultura, scienza e tecnologie alimentari

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Monreale si prepara al Natale con un dolce evento dal sapore siciliano. Il Collegio di Maria, il 9 e 10 dicembre, ospiterà la prima sagra del buccellato, il biscotto tipico della ricorrenza natalizia. La manifestazione è organizzata dall'Associazione dei Commercianti d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Sandro Russo (PD): “Capizzi riferisca in aula sui responsabili del dissesto finanziario”

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Oggi pomeriggio con molta probabilità il sindaco Capizzi dovrebbe trovare tra i consiglieri presenti in aula almeno quelli necessari per approvare il rendiconto finanziario per l’esercizio 2016. Martedì il numero legale era venuto a mancar..


  • ARS: Marco Intravaia in corsa per il ruolo di capo del cerimoniale

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si prospetta un ruolo in prima fila per Marco Intravaia all’interno del nuovo organigramma dell’Assemblea Regionale Siciliana. Intravaia, consigliere comunale di Monreale (gruppo misto), è un fedelissimo del Presidente della Regione Nello Mu..


  • Monreale. Rubino (PD): “Pronti al congresso”. Ma le divergenze permangono

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si è svolta ieri pomeriggio presso il Collegio di Maria, in una sala poco partecipata, un incontro della sezione monrealese del PD. Invitati a partecipare dal commissario Antonio Rubino i dirigenti e i militanti del partito per discutere, anche alla luce dell’ultimo d..


  • “La signora delle pomelie”. Il racconto di Filippa Gracioppo

    Cultura

    Monreale, 19 novembre 2017 – Continua, con la rubrica "Iltuolibro", il nostro impegno e il nostro contributo a favore di nuovi scrittori che, attraverso uno spazio messo a loro disposizione sul nostro quotidiano, vogliano farsi conoscere ad un pubblico più vasto. "Iltuolibro"  Vostro qu..


  • I Carabinieri celebrano a Monreale “Virgo Fidelis”

    Cultura

    Monreale, 22 novembre 2017 - Ieri 21 novembre 2017, alle ore 18:00, presso il Duomo di Monreale, è stata celebrata la “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri, il 76° anniversario della Battaglia di Culqualber e la “Giornata dell’Orfa..


  • Monreale. Sul rendiconto di gestione 2016 salta per la terza volta il Consiglio comunale. La maggioranza non c’è

    Cultura

    Monreale, 22 novembre 2017 - Flop per il terzo Consiglio comunale rinviato a giovedì 23 novembre per assenza del numero legale. Di fatto tra le file resta una maggioranza scarsa, nove consiglieri. Russo e Di Benedetto escono lasciando l'ago della bilancia in mano all’opposizione, ma quest’ultim..


  • Acquapark Monreale