Rubano un’auto a Monreale e tentano il colpo in trasferta, 3 arresti

Tre palermitani noti alle forze dell'ordine sono stati bloccati dai carabinieri dopo aver rubato un'auto e Monreale e tentato il furto in alcune barche

0
Araba Fenice desk

Santo Stefano di Camastra (ME), 22 aprile 2017 – Rubano un’automobile a Monreale e vanno in trasferta a Santo Stefano di Camastra per rubare pezzi su alcune barche ormeggiate sulla battigia, per questo sono stati arrestati dai carabinieri e posti al regime degli arresti domiciliari.

Protagonisti dei fatti, accaduti la scorsa notte, sono tre i palermitani Salvatore Giglio cl. 1978, Lodovico Martorana cl. 1981 e Pietro Palazzo cl. 1966, volti noti alle forze dell’ordine giunti nel paese della ceramica a bordo di due autovetture, delle quali, una risultata rubata il giorno precedente a Monreale e già attrezzata con il gancio di traino per portare via un natante su carrello ed una Hyundai Atos di proprietà di uno dei malviventi.

Forniti di vari attrezzi per lo scasso i tre sono stati sorpresi da una pattuglia dei carabinieri mentre erano intenti ad armeggiare sulla battigia prendendo di mira alcune barche ormeggiate in località “Barche grosse” smontando batterie e pezzi da un motore fuoribordo. Una volta colti in flagranza di reato, i tre cercavano di scappare a bordo della Hyundai, che, però, rimaneva bloccata grazie al blocco delle via d’uscita operato dai carabinieri.

Una volta bloccati i tre pregiudicati sono stati condotti in caserma dove gli ulteriori accertamenti hanno permesso di risalire ai proprietari dei natanti danneggiati a cui veniva restituito il maltolto. In mattinata i tre, dopo la convalida dell’arresto sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com