Monreale. Il Tribunale da ragione al Comune nel contenzioso con la ditta Giordano

La ditta Giordano reclamava un credito di circa 800.000 € per il servizio di trasporto pubblico locale svolto per gli anni 2012 e 2013

0
tusa big

Monreale, 20 aprile 2017 – II Tribunale di Palermo, Giudice Dott.ssa Spiga, con sentenza n. 1986\2017 del 14 aprile 2017, accogliendo le difese del Comune di Monreale che era rappresentato dall’avvocato Andrea Terranova, ha revocato il decreto con il quale era stato ingiunto all’Ente il pagamento, in favore della società Autolinee Giordano, della somma di circa 796.724 euro, a titolo di compensazione per il servizio di trasporto pubblico locale per gli anni 2012 e 2013 svolto dalla medesima società, in esecuzione del contratto di affidamento provvisorio del 19 novembre 2007.

La vicenda inizia nel 2012 quando la Regione Siciliana, sull’orlo della grave crisi finanziaria che interessava tutti i settori della pubblica amministrazione, aveva previsto l’applicazione della riduzione del quinto d’obbligo su tutti i contratti di fornitura di beni e servizi compresi quelli di trasporto pubblico su gomma.

La società Autolinee Giordano, che svolge il servizio di trasporto pubblico tra il Comune di Monreale e le sue frazioni, nonostante fosse stata avvisata dalla precedente amministrazione guidata dal sindaco Filippo Di Matteo dell’imminente riduzione del finanziamento pubblico, aveva deciso di non rimodulare il servizio prestato nella misura del 20% lasciandolo inalterato.

La stessa società aveva chiesto poi al Tribunale l’emissione di un Decreto ingiuntivo nei confronti del Comune per il pagamento delle somme, a suo dire illecitamente non corrisposte. Il Comune, affidato l’incarico all’Avv. Andrea Terranova, esperto in materia civile e amministrativa, si oppose al Decreto Ingiuntivo chiamando in causa la Regione Siciliana e il competente Assessorato Regionale alle Infrastrutture e Mobilità.

Il Giudice della V sezione del Tribunale, tenuto conto degli obblighi di riduzione della spesa e del consequenziale obbligo del concorso a tali obiettivi da parte dei singoli rami dell’Amministrazione regionale, per il triennio 2012/14, ha riconosciuto per il solo anno 2012 eccessiva la riduzione del 20%, dovendosi operare solamente una riduzione del 10%. Mentre per il 2013 ha ritenuto legittima la riduzione del costo del servizio nella misura del 20%.

Il Tribunale ha, pertanto, ordinato al Comune di Monreale di pagare alla società Giordano 224.708,86 euro a compensazione degli oneri di sevizio per l’anno 2012. Contestualmente il Giudice ha condannato I‘Assessorato Regionale alle Infrastrutture e Mobilità, quale ente effettivamente tenuto al pagamento delle misure di compensazione per il servizio di trasporto pubblico locale, a corrispondere al Comune di Monreale le somme dovute alla società Giordano.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.