Rifiuti ingombranti. 3 denunciati per trasporto e abbandono illecito a Palermo

L’intervento si è concluso con il sequestro della motoape per mancanza di assicurazione e con la denuncia di tre persone all’autorità giudiziaria

L’intervento si è concluso con il sequestro della motoape per mancanza di assicurazione e con la denuncia di tre persone all’autorità giudiziaria

Palermo, 21 marzo – Continua da parte della Polizia municipale il controllo del territorio finalizzato a scongiurare e sanzionare l’abbandono illecito e pericoloso dei rifiuti per strada; tre persone sono state denunciate all’Autorità giudiziaria per violazioni alla normativa ambientale.

Stavolta nelle rete dei controlli degli agenti del nucleo di decoro e vivibilità urbana, sono incappati due operai, sorpresi in via dell’Arsenale, una parallela di via dei Cantieri confinante con la stazione marittima, mentre scaricavano da una motoape, diverse file di panche, provenienti dalla platea di una sala privata.

Mentre gli agenti transitavano in via dell’Arsenale, buona parte del carico era stato abbandonato sul marciapiedi e dai successivi controlli la motoape risultava senza assicurazione. Dopo avere intimato la sospensione delle attività, gli agenti incaricavano una ditta, per rimuovere le panche abbandonate sul marciapiedi, per riportarle a spese del committente, presso la sede da dove sono state prelevate.

L’intervento si è concluso con il sequestro della motoape per mancanza di assicurazione e con la denuncia di tre persone all’autorità giudiziaria: i due operai, G.C. di 32 anni e P.F. di 36 anni, per trasporto ed abbandono illecito di rifiuti e del committente A.M. di 45 anni per correitá nelle violazioni.

Apprezzamento per l’operato della Polizia Municipale è stato espresso dal Sindaco, che ha sottolineato “il lavoro importantissimo per il controllo del territorio e per prevenire comportamenti che oltre ad essere illegali costituiscono un grave pericolo per la salute dei cittadini e la salubrità dell’ambiente.”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.