Cultura

La vita è sacra? O la vita è un percorso senza un prima e che terminerà col nulla?

La vita è sacra? O la vita è un percorso senza un prima e che terminerà col nulla?

Monreale, 1 marzo 2017 – Non è un buono stato quello che non tutela i bisogni dei cittadini, non è un buono stato quello che non da risposte agli italiani che attendono in condizioni di precarietà e dolore, è uno stato con la “s” minuscola.

Ricevi tutte le news
Qui la questione non è: “Eutanasia si”, “Eutanasia no”. Non è uno slogan da portare nelle piazze, non è un argomento modaiolo da trattare sui social con la leggerezza che contraddistingue spesso i post di poco credibili opinionisti. L’Italia non ha una legge che prevede un reato per l’eutanasia proprio perché la “buona morte” non è contemplata dalla nostra legislazione, rientra, pertanto, nei casi previsti dall’art. 580 cap. I che punisce “chiunque determina altri al suicidio o rafforza l’altrui proposito al suicidio, ovvero ne agevola in qualsiasi modo l’esecuzione” e dall’art. 579 che punisce “chiunque cagiona la morte di un uomo con il consenso di lui”.
Le Leggi italiane sono obsolete, non risultano più aderenti alle esigenze di una società in continuo mutamento e piccole modifiche del preesistente ordinamento giuridico non colmano il vuoto che impone la codifica di nuove regole giuridiche.
La vita è sacra? O la vita è un percorso senza un prima e che terminerà col nulla? Qualsiasi sia la “verità”, il problema che da decenni viene rimandato per non scontentare nessuno dei due opposti “credi” permane. Esiste un libero arbitrio, l’uomo per i credenti è stato creato libero di scegliere tra il bene ed il male e se per dj Fabo il bene era il peggiore dei “mali” chi può ergersi a giudice della sua scelta.
Morire in Svizzera, in Olanda in altre parti del mondo da apolidi, da esiliati è ciò che centinaia di italiani sono costretti a “subire” per il silenzio che il governo continua a mantenere sulla regolamentazione della “morte assistita”. Chi si getta da un ponte o sotto un treno o si spara un colpo in testa ha deciso di porre fine alla sua esistenza, sbagliando, andando contro alla morale, opponendosi ai valori tramandati ma ha scelto la sua storia. Ne consegue la necessità di un modello di coesistenza di valori, di mediazione tra modelli diversi, di parametri non delegittimanti le varie concezioni e posizioni controverse, bensì mezzo di risoluzione dei conflitti che non è di certo obbedienza ad una qualunque sovranità imperante.
Il “bene assoluto” non è contemplabile da nessuna legge, si può solamente tendere a quel bene senza escludere una parte di “male necessario”, è questo ciò che chiediamo allo STATO ITALIANO.
Scritto da: Maria Sapienza
Pubblicato il 1 marzo 2017

Potrebbero interessarti anche:


  • Monreale. Rendiconto 2016. Fumata nera in consiglio: l’opposizione fa mancare il numero legale

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Ennesima fumata nera in consiglio comunale. Rinviata a domani pomeriggio, per mancanza del numero legale, la seduta convocata per procedere all’approvazione del rendiconto finanziario 2016. Il consiglio comunale, dopo il rinvio delle prime sedute, era stato convocat..

    Continua a Leggere

  • Precari nella P.A. dal 1 gennaio 2018 parte il piano straordinario di assunzioni

    Cultura

    Al via all'assunzione di 50 mila precari storici della pubblica amministrazione. La circolare firmata dalla ministra della PA Marianna Madia dà indicazioni alle amministrazioni pubbliche che potranno partire subito con le assunzioni, a partire da gennaio 2018, per ..

    Continua a Leggere

  • Nelle scuole P. Novelli e Guglielmo “Nessun parli”: Suoni, movimenti, linee e colori

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - "Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?" Questo è l'interrogativo che si poneva il grande Gianni Rodari, rispetto alle più rigide, ripetitive e, spesso, persino punitive modalità di un certo modo, tradizionale, o..


  • Corleone, condannati e assolti al processo Grande Passo 4. Imprese denunciano il pizzo

    Cultura

    [ngg_images source="galleries" container_ids="248" display_type="photocrati-nextgen_basic_imagebrowser" ajax_pagination="0" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"] Corleone, 23 novembre 2017 - La procura antimafia aveva richiesto in tutto, per le ..

    Continua a Leggere

  • “Spunti di cambia-Menti”: un cine-convegno al Pagliarelli per i detenuti uomini maltrattanti

    Cultura

    Palermo, 23 novembre 2017 -In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle Donne, l'Associazione “Un Nuovo Giorno”, con il patrocinio del Comune di Palermo promuove e organizza, all’interno della casa Circondariale Pagliarelli il cine-convegno “Spunti di cambia-Menti”. L'even..

    Continua a Leggere

  • A Monreale la prima sagra del Buccellato. Il 9 e 10 dicembre cultura, scienza e tecnologie alimentari

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Monreale si prepara al Natale con un dolce evento dal sapore siciliano. Il Collegio di Maria, il 9 e 10 dicembre, ospiterà la prima sagra del buccellato, il biscotto tipico della ricorrenza natalizia. La manifestazione è organizzata dall'Associazione dei Commercianti d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Sandro Russo (PD): “Capizzi riferisca in aula sui responsabili del dissesto finanziario”

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Oggi pomeriggio con molta probabilità il sindaco Capizzi dovrebbe trovare tra i consiglieri presenti in aula almeno quelli necessari per approvare il rendiconto finanziario per l’esercizio 2016. Martedì il numero legale era venuto a mancar..


  • ARS: Marco Intravaia in corsa per il ruolo di capo del cerimoniale

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si prospetta un ruolo in prima fila per Marco Intravaia all’interno del nuovo organigramma dell’Assemblea Regionale Siciliana. Intravaia, consigliere comunale di Monreale (gruppo misto), è un fedelissimo del Presidente della Regione Nello Mu..


  • Monreale. Rubino (PD): “Pronti al congresso”. Ma le divergenze permangono

    Cultura

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si è svolta ieri pomeriggio presso il Collegio di Maria, in una sala poco partecipata, un incontro della sezione monrealese del PD. Invitati a partecipare dal commissario Antonio Rubino i dirigenti e i militanti del partito per discutere, anche alla luce dell’ultimo d..


  • “La signora delle pomelie”. Il racconto di Filippa Gracioppo

    Cultura

    Monreale, 19 novembre 2017 – Continua, con la rubrica "Iltuolibro", il nostro impegno e il nostro contributo a favore di nuovi scrittori che, attraverso uno spazio messo a loro disposizione sul nostro quotidiano, vogliano farsi conoscere ad un pubblico più vasto. "Iltuolibro"  Vostro qu..


  • I Carabinieri celebrano a Monreale “Virgo Fidelis”

    Cultura

    Monreale, 22 novembre 2017 - Ieri 21 novembre 2017, alle ore 18:00, presso il Duomo di Monreale, è stata celebrata la “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri, il 76° anniversario della Battaglia di Culqualber e la “Giornata dell’Orfa..


  • Monreale. Sul rendiconto di gestione 2016 salta per la terza volta il Consiglio comunale. La maggioranza non c’è

    Cultura

    Monreale, 22 novembre 2017 - Flop per il terzo Consiglio comunale rinviato a giovedì 23 novembre per assenza del numero legale. Di fatto tra le file resta una maggioranza scarsa, nove consiglieri. Russo e Di Benedetto escono lasciando l'ago della bilancia in mano all’opposizione, ma quest’ultim..


  • Acquapark Monreale