Crisi interna al PD. Rubino: “Giovedì prossimo avanzerò al Sindaco, Piero Capizzi, una proposta sulla delegazione del Pd in giunta”

Il Commissario del PD rassicura gli iscritti: "Tutti gli iscritti parteciperanno al congresso nazionale del prossimo 30 aprile. Questa sera, di concerto col segretario provinciale, nomineró la commissione per il tesseramento"

0
Araba Fenice desk

Monreale, 26 febbraio 2017 – Questa mattina abbiamo pubblicato la nota inviata dall’ex tesoriere del PD Biagio Cigno ai vertici regionali sulla crisi interna alla sezione monrealese del partito. Pubblichiamo integralmente la risposta del commissario cittadino del PD, Antonio Rubino:

Egregio Direttore,

Leggo con enorme stupore una nota dell’ex tesoriere del pd Biagio Cigno che usa parole pesanti con insinuazioni che pretendono un mio intervento.

Da quando sono stato nominato commissario ho scelto di evitare accuratamente ogni esposizione pubblica, specie in merito alle polemiche, anche di fronte alle provocazioni quotidiane del rappresentante di un autorevole sindacato della scuola.

Ho scelto questo per provare a svelenire il clima dentro un partito, quello monrealese, che aveva scelto la litigiosità come caratteristica principale della propria azione politica.

Tuttavia, lontano dai riflettori, ho provato a costruire, attraverso il dialogo con tutti, una posizione unitaria che risolvesse il vero ed unico tema che sta dilaniando il pd a Monreale: il nostro rapporto con la giunta Capizzi.

In merito ai dubbi sollevati da Cigno sul tesseramento vorrei ricordargli che Monreale non è repubblica autonoma e che deve seguire modalità e tempi dettati dall’Unione provinciale di Palermo. Io non so cosa succedeva e chi comprava tessere, forse dovrebbe spiegarcelo lui essendo stato il tesoriere del partito fino a 3 settimane fa. Ma le sue parole mi impongono di procedere ad una verifica accurata sugli ultimi tesseramenti di Monreale.

Questa sera, di concerto col segretario provinciale, nomineró la commissione per il tesseramento rassicurando, per vostro tramite, che tutti gli iscritti  parteciperanno al congresso nazionale del prossimo 30 aprile.

Ribadisco di avere lavorato provando a riannodare i fili di un dialogo difficile ma necessario per una realtà come Monreale. L’ho fatto con la consapevolezza che non potevamo, a cuor leggero, buttare a mare un’esperienza amministrativa che ci aveva visto protagonisti nella scorsa campagna elettorale.

Ma il gioco del cerino e del tiro a piccione non mi appartiene. Per un mese ho fatto finta di non vedere che la ‘tela’ che costruivo di giorno veniva scucita di notte. Adesso basta!

Giovedì prossimo avanzerò al Sindaco, Piero Capizzi, una proposta sulla delegazione del Pd in giunta tenendo conto di tutte le istanze presenti dentro il nostro partito a Monreale sperando di trovare nel primo cittadino la volontà ad aiutare il pd come il pd aiuterà lui nella guida della città. 

Per quanto concerne il partito, lavorerò affinché dentro il percorso congressuale che stiamo iniziando si possa celebrare anche il congresso del circolo di Monreale contribuendo a costruire l’unica cosa di cui quel partito ha bisogno: una vera unità ed una rinnovata classe dirigente.

Sono stato educato a fare politica dentro la logica della condivisione e del dialogo evitando, però, che questo diventi immobilismo. Non ce lo possiamo permette per Monreale e per il Pd”.

Antonio Rubino

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com