E … volutamente teatro ai margini”, oggi a San Giuseppe Jato Paolo Pintabona e Martina Cassenti in “ Delirio a due” 

Domenica 12 Febbraio alle ore 18 in via Gaetano La Pira, Teatro 11 Settembre, si apre la rassegna “ E … volutamente teatro ai margini”

Domenica 12 Febbraio alle ore 18 in via Gaetano La Pira, Teatro 11 Settembre, si apre la rassegna “ E … volutamente teatro ai margini”

San Giuseppe Jato, 12 febbraio – Un progetto fortemente voluto dalla Compagnia Teatrale Contemporanea I Policandri, organizzato in parte con il comune di San Giuseppe Jato, è la rassegna teatrale che ha inizio oggi. Un lavoro arduo a compiersi e con non poche difficoltà organizzative, ma che sicuramente darà splendidi frutti e attimi di vera emozione. Saranno presenti artisti vincitori del premio “Le maschere del teatro italiano”, del premio  “UBU”, e artisti di fama internazionale. Ad aprire la Rassegna saranno Paolo Pintabona e Martina Cassenti, ex allievi della Compagnia I Policandri e oggi studenti dell’ Istituto Nazionale di Dramma Antico di Siracusa. Presenteranno “ Delirio a due” di Eugene Ionesco ( Sinossi breve: Un uomo e una donna immobili di fronte ad una realtà ostile. Chi sono? Cosa vogliono? In uno spazio e in un tempo indeterminati due individui discutono animatamente senza riuscire a comunicare col mondo esterno; lo osservano, lo commentano, senza riuscire a farne parte. Fuori imperversa la guerra, si odono strani rumori, tumulti di ogni tipo sconvolgono la realtà, ma i due, rinchiusi nel loro piccolo mondo, sanno solo lamentarsi della vita, di quello che erano o che avrebbero potuto essere. Non hanno un nome e non hanno età; esseri vuoti, come le bambole rotte disseminate per la scena). 
Un grande onore per questi ragazzi essere i primi a dar avvio all’inizio di questa stagione teatrale che arricchirà un paese conosciuto principalmente per eventi mafiosi e criminali.

“ Siamo emozionati, Maurizio Vitale ci ha dato una grande opportunità e tantissima fiducia nel permetterci di aprire questa rassegna. Il lavoro svolto è stato complicato e ha richiesto una ricerca accurata, dentro e fuori di noi. Il testo non è per nulla semplice, a primo impatto potrebbe sembrare quasi vuoto, ma rappresenta la quotidianità, ciò che avviene praticamente sempre. Il teatro dell’assurdo non è mai semplice e ciò ha richiesto un grande studio. Abbiamo cercato di non riproporre il cliché della coppia sposata che litiga, rappresentando in realtà solamente due individui che non si sa se realmente vogliano uscire da questo luogo . Tutto passa attraverso una parola che è vuota. ”, queste le parole di Pintabona durante una breve intervista. “ Recitare accanto a persone come Enzo Vetrano e Stefano Randisi, accanto a Saverio La Ruina e Borruso, ci tiene molto in tensione, ma è un’opportunità veramente unica”.

Il programma della Rassegna è il seguente:

12 Febbraio ore 17:00 “Delirio a Due” , E. Ionesco, in scena Paolo Pintabona e Martina Cassenti

18 Febbraio ore 21:00 “La Lettera”, M. C. L. Vitale

11 Marzo ore 21:00 “Luigi che sempre ti penza” di e con Gigi Borruso

25 Marzo ore 21:00 “ Non si può parlare d’amore senza  timore di perderlo”, M. Perriera, in scena Giuditta Perriera

7 Aprile ore 21:00 “ Totò e Vicè” , F. Scaldati, in scena Enzo Vetrano e Stefano Randisi

22 Aprile ore 21:00 “Polvere”, Saverio La Ruina

6 Maggio ore 21:00 “La Cantatrice Calva”, E. Ionesco, in scena I Policandri

Costo del biglietto singolo  14€

Costo abbonamento  70€

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.