Salvino Caputo sta con con Salvini, nominato commissario provinciale del Carroccio

L'ex parlamentare regionale passa con il partito di Matteo Salvini: “Ho apprezzato le sue battaglie politiche, la passione.”

L’ex parlamentare regionale passa con il partito di Matteo Salvini: “Ho apprezzato le sue battaglie politiche, la passione.”

Monreale, 6 febbraio 2017 – Alessandro Pagano, coordinatore della Sicilia occidentale del movimento “Noi con Salvini”, lo ha voluto come Commissario straordinario ed unico per i Comuni della provincia di Palermo che si appresteranno a partecipare alle elezioni amministrative della prossima primavera. Salvino Caputo ha accettato l’incarico, e si appresta a coordinare la campagna elettorale in diversi comuni. Tra questi vi sono anche Altofonte, Balestrate, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Corleone, Piana degli Albanesi, Prizzi, San Cipirello e San Giuseppe Jato.

Caputo, ex parlamentare regionale, da sempre schierato a destra con i simboli del Msi, di Alleanza Nazionale e di Forza Italia, da tempo è in contatto con i rappresentati del movimento “Noi con Salvini” del quale, “ne ha apprezzato – afferma Caputo – le battaglie politiche, la passione”.
Non si tratta più della vecchia Lega Nord, di un partito localizzato, legato agli interessi territoriali del solo nord Italia, ma di un partito a tutti gli effetti, proiettato ad affrontare le questioni nazionali. Secondo Caputo, Matteo Salvini rappresenta il leader di un partito che guarda al Nord ma anche al Meridione in modo indiscriminato. “Le idee di Salvini, dice Caputo, rispecchiano molto le mie, mi ha appassionato la sua voglia di stare tra la gente, la sua disponibilità”.

Obiettivo del neo commissario sarà quello di creare un bacino di voti più ampio possibile nei comuni, 23 per l’esattezza, che andranno al voto in primavera, voti che confluiranno con molta probabilità all’interno di una coalizione di centro-destra costituita da Forza Italia, Fratelli d’Italia e lo stesso movimento del leader del Carroccio. “Ho accettato l’invito di alcuni amici ed ho dato di buon grado la mia disponibilità per quest’incarico di grande responsabilità. Ripagherò i vertici del movimento con l’impegno che ho sempre messo durante tutta la mia carriera politica”.

Caputo non teme affatto che le critiche mosse nei confronti di Salvini e le sue recenti dichiarazioni contro la chiesa ed in particolare contro Papa Francesco possano ledere l’immagine del movimento, soprattutto al sud dove la Chiesa ha ancora un ruolo fondamentale anche nelle scelte politiche del popolo: “Ho ascoltato Salvini durante questi ultimi mesi, ha affrontato temi scottanti ed importanti con coraggio. Ritengo che Salvini sia una persona cattolica e molto religiosa. Non credo abbia mosso delle critiche nei confronti del Papa, ritengo invece che abbia esternato alcune dichiarazioni in merito ad alcuni aspetti inerenti la Chiesa”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.