Grisì, il consiglio boccia la devoluzione dei proventi del parco eolico alla frazione

CambiAmo Monreale: "Amministrazione disinteressata alla frazione". Pica (PD): "Lo faremo, già inserito nel programma di governo sottoscritto con il sindaco"

0
Elettorale Russo

Monreale, 25 gennaio 2017 – Non è passato in consiglio comunale l’odg che avrebbe devoluto i proventi del parco eolico della frazione di Grisì ad un apposito capitolo di bilancio destinato alla frazione. In un’aula consiliare desertificatasi al momento di discutere la questione, l’assenza di gran parte dell’opposizione, compresa l’area dissidente del PD, l’astensione al voto da parte dei consiglieri di Alternativa Civica e di quelli del PD fedeli a Capizzi, ha determinato che l’odg, presentato dal gruppo “CamBiamo Monreale”, venisse respinto.

Sulla questione era sembrato che fosse stata raggiunta una forte convergenza tra CambiAmo Monreale, l’area del PD vicina al consigliere Pica, interessato alla questione, e l’amministrazione. lo stesso sindaco Capizzi aveva dichiarato alla stampa pochi giorni fa che si trattava di un argomento inserito nel proprio programma di governo. In aula, invece, la convergenza non c’è stata.

Antonella Giuliano

La consigliera Giuliano ha spiegato le motivazioni dell’odg: “Il parco eolico porta un introito annuo di circa 20 mila euro annui. La frazione soffre della presenza dell’impianto per l’inquinamento acustico e per l’impatto visivo. La destinazione dei proventi provenienti dal parco eolico era una priorità della giunta Capizzi, una promessa in campagna elettorale. Chiediamo la predisposizione di un apposito capitolo di bilancio destinato alla frazione di Grisì in cui confluire questi proventi”.

Anche il consigliere Costantini (M5S) ha espresso piena condivisione alla proposta della Giuliano: “I proventi sono una sorta di “ristoro economico”. È naturale che questi proventi vengano spesi per la frazione per controbilanciare il disagio che queste pale eoliche comportano”.

Di parere opposto il consigliere Gullo, capogruppo di Alternativa Civica che ha preannunciato l’astensione del suo gruppo. E’ sono state le 7 astensioni (Vittorino, Li Causi, Gullo, Barna, Intravaia Salvatore, Davì, Giurintano), prevalendo sui 5 favorevoli (Guzzo, Giuliano, Costantini, Cucchiara, Di Verde), a decretare la bocciatura dell’odg.

Rossella Pica

Il consigliere Rossella Pica, pur condividendo l’impostazione dell’odg, ha abbandonato l’aula. Le abbiamo chiesto spiegazioni: “Ieri, assieme ad altri consiglieri del PD abbiamo dovuto lasciare l’aula perché convocati presso la segreteria provinciale per importanti questioni inerenti l’organizzazione del partito a Monreale. La questione comunque verrà portata avanti da me, di concerto con l’amministrazione Capizzi, essendo un punto sottoscritto e condiviso nel programma di governo presentato ai cittadini. Sarà il bilancio a dare prova di quanto promesso dal sindaco”.

Giuseppe Guzzo

Amara invece l’analisi di Guzzo: “Ancora dopo tre anni amministrazione e PD fanno solo chiacchiere, la bocciatura ieri di questo atto testimonia il loro disinteresse nei confronti della frazione”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Acquapark Monreale