Oggi è 23/09/2018

Cultura

Leggere, la più grande esperienza formativa che l’uomo possa realmente vivere

Libro tradizionale o e-book? Il libro digitale mantiene ancora il fascino della narrazione?

Pubblicato il 21 gennaio 2017

Leggere, la più grande esperienza formativa che l’uomo possa realmente vivere

Monreale, 21 gennaio 2017 – Ho sempre percepito i libri come imprescindibili percorsi da intraprendere per cogliere tra le numerose pagine, attraverso quell’esperienza sensoriale che solo il profumo della carta stampata può offrire, qualcosa di noi stessi, qualcosa che ci appartenga davvero, che ci possa rappresentare, che possa fissare per sempre, attraverso l’arte sublime del cesellare la parola, passioni e sentimenti profondamente umani e ampiamente condivisi.

Leggere realizza una fondamentale azione introspettiva, che prendendo l’avvio dal semplice percorrere la trama di un texus, cioè dello specifico tessuto che costituisce una storia, alla fine intreccia i fili di una narrazione apparentemente distante da noi con quelli che, ogni giorno, assemblano e definiscono i frammenti della nostra esistenza. Attraverso la memoria e l’estro degli altri noi non leggiamo semplicemente racconti, ma leggiamo soprattutto noi stessi. La storia, l’opera dello scrittore, rappresenta una sorta di lente d’ingrandimento che egli offre al lettore per permettergli di comprendere ciò che, senza la lettura di quel preciso testo, non avrebbe forse mai avuto modo di vedere in sé stesso.

Non leggere significa, dunque, perdere forse l’occasione più preziosa per l’essere umano, cioè quella di fermarsi a pensare, a riflettere sulla possibilità di servirsi di un tempo indefinito, per coltivare la parte più profonda del suo divenire, del suo esistere in questo mondo, hic et nunc. Essa non è, quindi, solo una buona abitudine, leggere è la più grande esperienza formativa che l’uomo possa realmente vivere.

Condurre i giovanissimi a conoscere, comprendere e amare i libri è un dovere etico imprescindibile per ogni humus sociale che anela ad essere considerato civile, certamente tra le più preziose eredità che possiamo lasciare alle nuove generazioni. In una fase storica, come la nostra, connotata da profonde trasformazioni che hanno snaturato e stravolto prassi tradizionalmente consolidate, l’educazione al bello, la costruzione di un pensiero divergente, la possibilità di differenziarsi, rispetto all’omologazione dilagante, non può non passare attraverso la passione verso la lettura, in qualsiasi modo essa venga coltivata e realizzata, sia attraverso l’usuale modalità del libro, dell’intramontabile carta stampata, sia attraverso le attuali modalità 2.0, quelle più consone e più gradite ai ragazzi.

Nessuna strategia che avvicini i giovanissimi alla lettura deve essere censurata, perché anche lo strumento più apparentemente distante dal libro e dall’innegabile fascino che esso continua a esercitare, può comunque riuscire a coinvolgere e avviare i ragazzi verso l’aspetto metacognitivo dell’esperienza legata alla lettura, che altrimenti, senza questi nuovi supporti, essi non avrebbero interesse a cogliere consapevolmente.

L’aspetto motivazionale diventa fondamentale, la base essenziale dalla quale costruire dimensioni più ampie e formative: pertanto l’e-book, la ricerca su Google, Yuotube, ma anche la possibilità di fruire di quei modernissimi strumenti, come il Kobo, il Kindle, per la lettura virtuale di un testo, diventano mezzi propedeutici per sviluppare l’interesse verso la parola scritta, verso il sapere, verso il fascino della narrazione. Umberto Eco affermava: “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro”… questo è l’esatto messaggio da far comprendere ai nostri ragazzi, attraverso la passione che si coltiva solo ponendo un’attenzione particolare verso la valorizzazione della cultura in senso lato.

Valorizziamo e ampliamo, dunque, le nostre biblioteche, non solo come luogo dove si conservano i libri, ma come sedi preposte allo scambio di esperienze culturali, alla divulgazione di eventi che possano contribuire a formare futuri uomini e future donne consapevoli, cittadini preparati ad affrontare il mondo, forti del loro pensiero autonomo, coscienze libere, volte a operare scelte oculate.

Già ai tempi delle antiche civiltà le biblioteche erano luoghi sacri: l’oltraggio più terribile che si potesse fare a un popolo, in tempo di conflitti, era quello di distruggere le sue biblioteche. Giovanni Lindo Ferretti, musicista e autore di poetici testi, insieme al Consorzio Suonatori Indipendenti, a proposito della guerra dei Balcani, scrive nella sua splendida “Cupe Vampe”: “Brucia la biblioteca, i libri scritti e ricopiati a mano, che gli Ebrei Sefarditi portano a Sarajevo in fuga dalla Spagna…brucia la biblioteca degli Slavi del sud, europei del Balcani bruciano i libri, possibili percorsi, le mappe, le memorie, l’aiuto degli altri…”

Le Biblioteche sono la nostra memoria, sono i soli luoghi dove i ragazzi possono incrociare quel passato che può aprire un varco verso il loro futuro. Lasciamo che le biblioteche vivano, invogliamo i giovani a frequentarle, a scoprire il valore dei libri, sia cartacei, che virtuali, facciamo in modo che essi diventino per loro un bisogno primario, il nutrimento prioritario di cui cibarsi sempre, non solo sporadicamente, perché solo attraverso la cultura si evita di annaspare nel profondo oceano delle nostre vite, ma soprattutto di quelle vite ancora acerbe, che cercano l’approdo più solido per proseguire sicuri il loro viaggio.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Palermo vs Perugia 4-1

    Cultura

    Il Palermo travolge il Perugia di Alessandro Nesta che aveva dichiarato di provare a mettere paura al Palermo che visto oggi è seriamente candidato ad un posto per la serie A. Per sicurezza e carattere dimostrato da grande squadra Tedino sembra avere trovato la strada del giusto assett..

    Continua a Leggere

  • Liquami in strada in via Baronio Manfredi. La segnalazione dei residenti

    Cultura

    [gallery ids="76984,76983,76981"] Monreale, 22 settembre 2018 - Da settimane ormai c'è una fuoriuscita di liquami da un pozzetto fognario in via Baronio Manfredi. Dopo diverse segnalazioni sul posto sono arrivati i tecnici dell'acquedotto ma nessuno intervento è stato fatto perché sembrerebbe ..

    Continua a Leggere

  • Rischio sismico,113 mila euro per la sicurezza delle scuole di Monreale

    Cultura

    Monreale, 22 settembre 2018 - Dalla Regione arriva un contributo robusto sotto il profilo economico per affrontare le vulnerabilità determinate da una possibile emergenza terremoto. Pronti ad essere elargiti sono 113 mila euro a favore del co..


  • Un’area archeologica risalente all’Età del Bronzo. Clamorosa scoperta a Corleone

    Cultura

    [gallery ids="76687,76686,76685,76684,76692,76691,76690,76689,76688,76694,76693,76785"] Monreale, 22 settembre 2018 - Chi lo ha detto che Corleone è solo terra di mafia? A smontare questa vecchia nomea e a tirar fuori dal sottosuolo una storia rimasta seppellita per troppo tempo è stato un rice..


  • Raccolta differenziata al 32%. Presto il vetro dovrà essere separato dai metalli, in arrivo i mangia plastica

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si è parlato di differenziata. Lanciato dal Comitato Pioppo Comune si è svolto ieri l'appuntamento tra cittadini, sindaco Capizzi, assessore all'igiene Urbana Cangemi e Fabio Adimino, il capo squadra della ditta Mirto. In poco più di due mesi, da luglio ad oggi, Monr..


  • Lotta ai furbetti dei rifiuti. Due sole telecamere presenti in tutto il territorio. Gelsomino: “Presto ne installeremo altre”

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Due sole telecamere funzionanti in tutto il vasto territorio monrealese per combattere i furbetti dei rifiuti. Si tratta di quella montate sulla SP20, sopra Giacalone, e di quella installata in contrada Pezzenti, i punti maggiormente soggetti all’inci..


  • Cultura

    21 settembre 2018 - Il porto di Barcellona rappresenta uno dei porti europei più importanti per chi vuole partire per una crociera; la città catalana, d'altro canto, è una delle destinazioni turistiche più frequentate e apprezzate del Vecchio Continente. Collocata nell..


  • Monreale. Spacciava droga in piazza. Arrestato giovane 25enne

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Spacciava in piazza, a Monreale, marijuana. Arrestato con in tasca 2 dosi. In casa, in seguito a perquisizione, i Carabinieri hanno trovato, occultata all’interno di un condizionatore, 10 grammi di cocaina e  2 bilancini di precisione, vario materiale per il tagl..


  • “Van Gogh Digital Experience”. Ancora nessun introito per il Comune di Monreale. Avviata azione legale

    Cultura

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si conclude nel peggiore dei modi, e cioè con l'avvio di un'azione giudiziaria, l'idillio che era nato tra il comune di Monreale e la Bicubo digital marketing S.r.l., la società che aveva portato a Monreale la mostra multimediale su Van Gogh, la “Van Gogh Digital Ex..


  • Palermo Pride, il programma delle iniziative di venerdì

    Cultura

    Entra nel vivo con numerose iniziative il Palermo Pride in attesa della grande parata per le strade della città del 22 settembre. Ecco le iniziative previste per domani.
    PALERMO PRIDE VILLAGE Piazza Sant’Anna – Piazza Croce dei Vespri | ..


  • Festa del pane di Monreale, il presidente dell’ACM annuncia le novità

    Cultura

    [embed]https://youtu.be/1UyhBoMtvlo[/embed] Monreale, 20 settembre 2018 -Nella cittadina normanna il 22 e 23 Settembre Monreale bread festival 2018, due giornate dedicate al pane, prodotto tipico locale. Se nel 2017 erano i gazebo a ospitare i prodotti, in occasione della nuova edizio..


  • Vandalismo nel corso del musical su padre Puglisi. Amara sorpresa per decine di spettatori

    Cultura

    Palermo, 20 settembre 2018 - Dopo il musical dedicato a Padre Pino Puglisi gli spettatori trovano l’automobile vandalizzata. È accaduto nel corso della serata di ieri, (19 settembre ndr), in viale del Fante, nei pressi del Teatro di Verdura.

    Decine di auto parchegg..


  • Monreale, piazze vuote e negozi chiusi di giorno, caos e posteggiatori abusivi la sera

    Cultura

    Monreale, 20 settembre 2018 - “Siamo passati dalla solitudine di piazze vuote e negozi chiusi di giorno al caos automobilistico delle ore serali con tanto di posteggiatore abusivo che armato di fischietto accompagna gli automobilisti a posteggiare davanti il Duomo..


  • Monreale. Scrutatori e presidenti di seggio elettorale, possibile presentare le domande per l’iscrizione all’albo

    Cultura

    Monreale, 20 settembre 2018 – E’ in corso di aggiornamento l’Albo unico del comune di Monreale in cui sono incluse le persone idonee all’Ufficio di scrutatore e presidente di seggio elettorale. Per il ruolo di scrutatore basta essere elettore del comune di Monreale ed essere in possesso d..


  • Forza Italia: “Premio di risultato al segretario generale per noi è illegittimo”

    Cultura

    Monreale, 20 settembre 2018 - La notizia, pubblicata ieri, del riconoscimento del premio di risultato relativo al 2016 da liquidare al Segretario Generale del comune di Monreale, la dott.ssa Domenica Ficano, ha sollevato alcune critiche tra i banchi dell'opposizione. Ad inviare una nota in redazione..


  • Sospesa la caccia in Sicilia, ambientalisti vincono il ricorso

    Cultura

    Con un’articolata ordinanza il TAR Palermo ha accolto totalmente il ricorso presentato da Legambiente Sicilia, LIPU e WWF, con il patrocinio degli avvocati Antonella Bonanno e Nicola Giudice del Foro di Palermo, contro il calendario venatorio 2018/2019 emanato ad agosto da..


  • Roccamena tra i rifiuti. Il sindaco Ciaccio: “Solleverò dall’incarico il dirigente dell’ufficio tecnico. Bisogna fare la gara”

    Cultura

    Roccamena, 19 settembre 2018 - Da ieri a Roccamena non si raccolgono più i rifiuti. Cumuli di spazzatura e cassonetti sovraccarichi fanno bella mostra di sé negli angoli delle strade. Chi può li deposita nei propri garage. La società addetta alla raccolta e allo smalt..


  • Il “Sette e Mezzo” a Palermo, ieri l’incontro-dibattito a Casa Cultura Santa Caterina

    Cultura

    [gallery ids="76777,76776,76775,76774,76773,76772,76771,76770,76769"] Monreale , 19 settembre 2018 - Quattro giornate, tra mostre e documenti storici, in ricordo dell’insurrezione del “Sette e Mezzo”. Questa la proposta del Centro Studi Zabùt, in collaborazione con la Fondazione Ign..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com