Oggi è 22/07/2019

Cultura

Intervista a Benedetto Norcia

La rappresentazione dell'”Altrove”, il luogo delle Idee

Pubblicato il 17 gennaio 2017

Intervista a Benedetto Norcia

Monreale, 17 gennaio 2017 – Benedetto Norcia è un artista nato e cresciuto a Monreale, a lui abbiamo riservato uno spazio nel nostro giornale per il suo ritorno nella nostra cittadina dopo quasi un trentennio.

Incontriamo l’artista presso l’ex Ospedale Santa Caterina, la Casa della Cultura è un luogo amato da Benedetto.

Ci dice che dalla Svizzera, sua nuova patria, ha seguito con trepidazione le vicende dell’ex Ospedale e quando ha ricevuto l’invito all’inaugurazione, per il 26 novembre, è stato felice di esserci e di organizzare nell’immediatezza una mostra con i suoi lavori.

Benedetto Norcia è cresciuto con l’amore per l’arte, ha frequentato l’Istituto per il Mosaico di Monreale e si ritiene fortunato perché durante la sua formazione si è imbattuto in docenti che hanno saputo infondergli il desiderio di continuare a credere nei suoi sogni. Pino Anselmo in primis e Piero Villanti sono stati i suoi maestri. Benedetto si recava da bambino nel laboratorio di mosaico del prof. Anselmo, nel quartiere Bavera, trascorreva in quel luogo i pomeriggi che poi avrebbero plasmato le sue idee. La collaborazione con il prof. Anselmo continuerà negli anni.

È un uomo sensibile, si emoziona al ricordo degli anni intensi dell’Accademia a Palermo, con voce malinconica ci parla dell’ambiente ricco di stimoli degli artisti del tempo. Si incontravano dopo le lezioni in alcuni localini limitrofi all’Accademia, piccoli salotti letterari e uno di questi era il preferito di Leonardo Sciascia. Benedetto lascia intendere che la formazione dell’uomo e dell’artista passa dalla città, dall’ambiente illuminato da “persone” che hanno lasciato segni indelebili nella memoria di chi li ha frequentati.

Incuriosito dalla cultura mitteleuropea, circa venti anni fa si trasferisce in Svizzera e lì apre un atelier di pittura, scultura, mosaico, incisione e restauro. Esegue diversi lavori tra i quali nel 2011 il restauro di un mosaico monumentale presso la dogana di Chiasso.

La sua arte è quindi un connubio di dote innata e stimoli provenienti dal contesto sociale e culturale. L’opera di Norcia non ha costrutto, è l’incarnazione del pensiero dell’artista incapace di dare risposte. Le sue creazioni generano domande, perché nascono in un luogo “altro”, il mondo interiore, il mondo delle idee e della poesia.

Le opere esposte sui tavoli da lettura della biblioteca comunale arricchiscono l’ambiente di forme e colori, incisioni e sculture in mosaico risultano un meraviglioso connubio dove l’arte impressa sui testi si arricchisce dell’arte fatta di minuscole tessere che scrivono, in maniera differente, sul sentire dei fruitori.

L’artista a conclusione della mostra si mostra soddisfatto dell’affluenza di visitatori e auspica la possibilità di allestire una mostra più completa in uno spazio espositivo che possa accogliere la sua collezione.

Grato per la disponibilità dell’amministrazione ha donato un’incisione al Santa Caterina dal titolo “L’Infinito”. È un acquaforte e acquatinta, un tentativo di armonizzazione tra il maschile e il femminile. I volti rappresentati incarnano le figure di Gesù Cristo e la Maddalena in un abbraccio che viene definito dalla treccia della donna che disegna il simbolo dell’infinito. L’infinito è inteso dall’autore come completamento reciproco tra maschile e femminile in una continua ricerca di sé nell’altro da sé.

Questo dono fatto a Monreale è una metafora che cela il forte legame con la terra natìa, quasi una richiesta da parte dell’artista di un richiamo per ritornare dall’esilio in patria. Speriamo che ci siano i presupposti.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, continuano gli interventi degli operai dell’ESA impegnati nella cura del territorio

    Cultura

    [gallery ids="111495,111496,111497,111498,111499"] MONREALE - Continuano gli interventi sul territorio monrealese degli operai dell’ESA (Ente Sviluppo Agricolo). Dopo la pulizia dei bordi della circonvallazione invasi dalle canne, così come..

    Continua a Leggere

  • I monrealesi possono “fare pace” con il comune, via al ravvedimento delle tasse

    Cultura

    MONREALE - Il Comune dà il via al Ravvedimento operoso. I cittadini morosi potranno mettersi in regola con le tasse Imu, Tasi, Tari, Cosap e Pubblicità.  Grazie al Regolamento per l’applicazione del ravvedimento operoso approvato dal ..

    Continua a Leggere

  • Dichiarazione dei redditi, entro domani possibile inviare il 730 precompilato

    Cultura

    C'è tempo fino al 24 luglio per presentare la dichiarazione dei redditi 2019. Due giorni di tempo per completare la  precompilata ed inviarla al Fisco. Entro domani, infatti, sarà possibile accettare la dichiarazione dei redditi così come messa a punto dall’Agenzia delle Entrate o int..

    Continua a Leggere

  • Riqualificazione del quartiere Carrubella, il comune avvia la gara per la progettazione

    Cultura

    MONREALE - Il Comune di Monreale avvia la procedura per affidare la fase numero 3 dei lavori di riqualificazione dello storco quartiere Carrubella. Nel 2016 la Regione Siciliana ha ammesso al finanziamento delle spese relative alla progettazione definita dei lavori di riqualificazione urbana dello s..

    Continua a Leggere

  • Giuseppe, il ragazzo dagli occhi di mare: domani l’ultimo saluto a Santa Teresa

    Cultura

    MONREALE - Domani nella Chiesa di Santa Teresa alle 15.30 familiari, parenti e i tanti amici di Giuseppe si riuniranno per dare l'ultimo saluto al ragazzo dagli occhi del mare. Quello stesso mare che se lo è portato via. Giuseppe se ne è andato cadendo dalla scogliera di Macari, frazione di San Vi..

    Continua a Leggere

  • Partinico, maxi coltivazione di marijuana: arrestati padre e figlio con pollice verde

    Cultura

    PARTINICO - Il padre e il figlio hanno costruito una serra di marijuana che avrebbe fruttato almeno 100mila euro. La scoperta è stata fatta dai carabinieri di Partinico in contrada Tammì. Erano 112 le piante coltivate nel terreno di famiglia. Come riporta il Giornale di Sicilia, a finire in man..

    Continua a Leggere

  • «Monrealexit», verso il referendum per dire addio al comune di Monreale

    Cultura

    SAN GIUSEPPE JATO - Continua l’operazione «Monrealexit» delle contrade monrealesi vicine al comune di San Giuseppe Jato. Il progetto prevede che 180 cittadini monrealesi, ma solo nella carta, passino sotto l’egida del Comune di San Giuseppe..

    Continua a Leggere

  • Un murale per Danilo Dolci, il Gandhi di Sicilia guarda il mare di Trappeto

    Cultura

    TRAPPETO - Il volto del Gandhi siciliano rivive a Trappeto in un grande murale realizzato davanti al mare del paese in provincia di Palermo. L’immagine di

    Continua a Leggere

  • Ha pagato il pizzo per diciassette anni. Libero grazie all’associazione Addiopizzo l’imprenditore di Altofonte Giovanni Sala

    Cultura

    ALTOFONTE - La Corte d'Appello ha confermato ieri le condanne in primo grado con rito abbreviato ai tre presunti taglieggiatori che da diciassette anni costringevano Giovanni Sala, proprietario di una cava ad Altofonte, a pagare il pizzo: si tratta del boss Salvatore Raccuglia, condannato a 17 anni ..

    Continua a Leggere

  • La nuova rubrica «Leggi le Leggi», Decreto crescita 2019: novità fiscali, imprese e terzo settore

    Cultura

    Leggi, decreti, sentenze, circolari e delibere. Com’è difficile districarsi nell’infinito mondo della burocrazia italiana! Da oggi Filodiretto apre una nuova rubrica, curata da Massimiliano Lo Biondo, che cercherà di spiegare e descrivere alcune delle più importanti leggi e dei più significa..

    Continua a Leggere

  • Riorganizzazione macchina comunale, Giacopelli: Situazione difficile, ma non bisogna “appagnarsi”

    Cultura

    MONREALE - In questi giorni, uno dei temi su cui maggiormente si discute è senza dubbio quello che riguarda la riorganizzazione della cosiddetta “macchina amministrativa” del Comune. Sull’argomento interviene il segretario aziendale della Cisl-Funzi..

    Continua a Leggere

  • Dissesto finanziario, Russo: “La Ficano è complice insieme a Capizzi, lo dice la Corte dei Conti”

    Cultura

    Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Segretario Aziendale Cgil Monreale, Silvio Russo. 

    In riferimento all’articolo dell’ex sindaco di Monreale Avv. Capizzi pubblicato ieri dalla testata giornal..

    Continua a Leggere

  • Contro “l’inverno dello spirito”. Riflessioni su Andrea Camilleri

    Cultura

    Riflessioni su Andrea Camilleri Scrivere su Andrea Camilleri? Pallido tentativo, certamente banale, incompleto, riduttivo “riddiculu". Ci si può limitare a scrivere un aspetto della sua vita, uno dei tanti geniali pensieri, quello che magari più di tutti gli altri ha aiutato la vita di ciascu..

    Continua a Leggere

  • Monreale a lutto per Giuseppe Morello, aveva una vita davanti

    Cultura

    MONREALE - Dolore e lacrime a Monreale per la morte di Giuseppe Morello. Un ragazzo che si trovava nel pieno della sua giovinezza. Aveva appena 20 anni Giuseppe e la comunità di Monreale è sotto choc per la sua scomparsa.

    Una giornata al mare con gli amici si è t..

    Continua a Leggere

  • Il boss di San Giuseppe Jato è malato, prosciolto dal processo Nuovo Mandamento

    Cultura

    SAN GIUSEPPE JATO - Il boss mafioso di San Giuseppe Jato sta troppo male per sostenere il processo e la Corte d'appello lo proscioglie e ordina la sua scarcerazione. Gregorio Agrigento ha così ottenuto la libertà grazie a delle perizie che hanno stabilito la sua “incapacità irreversibile di ..

    Continua a Leggere

  • Giuseppe Morello, 20enne monrealese precipitato da oltre 10 metri sugli scogli a Macari. Indagini aperte

    Cultura

    SAN VITO LO CAPO - Una giovane vita stroncata quella di Giuseppe Morello, 20enne monrealese morto ie..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a San Vito, muore il monrealese Giuseppe Morello

    Cultura

    Il 20enne Giuseppe Morello, residente a Monreale, ha perso la vita cadendo dalla scogliera Bue Marino, a Macari. Giuseppe si trovava insieme ad amici quando è caduto sbattendo la testa sugli scogli.

    Sono ancora da determinare le dinamiche che, nella notte scorsa, hanno por..


  • Volti invecchiati e pieni di rughe. Spopola FaceApp ma dietro c’è la Russia

    Cultura

    Volti invecchiati, pieni di rughe e chiome rigorosamente bianche. In questi giorni la news feed di Facebook è stata inondata di volti con 20-40 anni in più. Spopola FaceApp tra decine di vip e milioni di persone comuni.  L'applicazione trasforma il vo..

    Continua a Leggere