Oggi è 26/03/2019

Politica

Ecco quanto guadagnano i monrealesi all’ARS Dina e Lo Giudice

Finiscono i tempi d’oro all’ARS anche se c’è chi riesce ancora ad acquistare case e auto

Pubblicato il 20 dicembre 2016

Ecco quanto guadagnano i monrealesi all’ARS Dina e Lo Giudice
Salvo Lo Giudice e Nino DinaSalvo Lo Giudice e Nino Dina

Monreale, 20 dicembre – Sono finiti i tempi d’oro all’Ars, i tempi degli Onorevoli milionari, dei grandi acquisti grazie alle corpose indennità anche se ancora c’è chi riesce a “tirare la cinghia” riuscendo anche a comperare auto e immobili. Come ogni anno l’Assemblea Regionale Siciliana ha messo online i redditi dei suoi membri pubblicando le dichiarazioni del 2016 sui redditi del 2015.

Il più ricco

Scala la vetta dei paperoni il deputato e medico alfaniano del Nuovo Centro Destra, Enzo Fontana, con 161mila euro. Fontana prende il posto di Giambattista Coltraro, che dai 350mila euro dello scorso anno passa a soli 109mila euro. Segue in classifica l’avvocato Giorgio Assenza di Forza Italia che dichiara 144mila euro e Orazio Ragusa (Udc) con 143mila euro, Giovanni Lo Sciuto (135mila euro). Il governatore Crocetta con 134mila euro dichiarati si piazza al quinto posto.

Il più povero.

“Mi sento un piccolo uomo in un grande laghetto” aveva dichiarato durante la sua prima seduta all’Ars la new entry Alfio Barbagallo che ha dichiarato un reddito pari a zero.

I redditi dei monrealesi all’ARS Nino Dina e Salvo Lo Giudice

Sono due i monrealesi che siedono a Sala D’Ercole: Nino Dina, che recentemente si è visto notificare un avviso di garanzia dalla Procura di Palermo (leggi qui) e Salvatore Lo Giudice (Sicilia Futura). In particolare Dina, che si è autosospeso dalle funzioni di Presidente della II Commissione, ha dichiarato circa 71mila euro; più ricco invece il collega Lo Giudice (deputato segretario) con 113mila euro, attualmente componente della commissione I – Affari Istituzionali e che in passato ha ricoperto la carica di Componente Commissione VI – Servizi Sociali e Sanitari (dal 19-12-2012 al 30-11-2015), Componente Commissione Esame delle attività dell’Unione Europea e Componente Commissione III – Attività Produttive (dal 01-12-2015 al 26-09-2016)

I redditi più bassi sono comunque quelli di deputati che non hanno cariche aggiuntive a Palazzo dei Normanni. Ad esempio Salvatore Lentini dell’Udc (66 mila euro), Vanessa Ferreri del Movimento 5 stelle (70 mila euro) e i colleghi grillini Claudia La Rocca (71 mila euro) e Giancarlo Cancelleri (70 mila euro). Superano la soglia dei 100mila euro, i deputati Alice Anselmo (109 mila euro) capogruppo Pd, il presidente di Sala d’Ercole Giovanni Ardizzone (106mila euro), Nicola D’Agostino di Sicilia futura (11mila euro), Giuseppe Federico di Forza Italia (126mila euro), Giovanni Greco ex Mpa (108mila euro), Salvatore Lo Giudice di Sicilia futura (113mila euro), Giovanni Lo Sciuto di Ncd (135mila euro), Antonio Malafarina ex Megafono ora Psi (118mila euro), Raffaele Nicotra del Pd (125mila euro), Filippo Panarello del Pd (107mila euro) e Giuseppe Picciolo di Sicilia futura (103mila euro).

Trasparenza SI MA a metà

Le legge sulla trasparenza prevede che, previo consenso, vengano pubblicati sul sito dell’Ars anche i redditi del coniuge. Eccetto qualche rara eccezione, (Piero Alongi, Carmelo Currenti, Bernadette Grasso, Luisa Lantieri, Giuseppe Picciolo) tutti gli altri congiunti, anche dei deputati che della trasparenza ne hanno fanno il proprio vessillo, non hanno dato il consenso.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Poste Italiane assume portalettere e consulenti

    Politica

    Chi vuole lavorare a Poste Italiane periodicamente può visitare la pagina del sito del Gruppo dedicata alle nuove assunzioni e al reclutamento delle figure professionali. Quali sono le posizioni aperte per il mese di marzo..


  • Palermo, corruzione elettorale. Gli ex deputati regionali Nino Dina e Franco Mineo condannati a 8 mesi

    Politica

    Palermo, 26 marzo 2018 - 8 mesi per l’ex deputato regionale dell’UDC Nino Dina, uguale condanna per Franco Mineo, ex parlamentare di Grande Sud. La sentenza, emessa dalla quinta sezione del Tribunale di Palermo, riguarda anche altri 20 imputati coinvolti nell’inchiesta denominata “Agorà..


  • Ecco gli autori degli incendi che nel luglio 2017 distruggevano Piano Geli e zone limitrofe. Due anni dopo la giustizia fa il suo corso

    Politica

    Monreale, 26 marzo 2019 - Sono stati individuati ed arrestati oggi i responsabili degli incendi appiccati nel luglio 2017 nel territorio di Monreale: si tratta di Pietro e Angelo Cannarozzo, colpevoli anche di aver rubato parti di guard rail, rame e una telecamera installata dalla polizia. Gli in..


  • Monreale. Vuoi diventare scrutatore di seggio elettorale? All’interno il modulo per la domanda

    Politica

    Monreale, 26 marzo 2019 - Sarà possibile presentare domanda di iscrizione per essere inseriti nell’elenco delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale. La domanda va inoltrata tra il 4 e il 9 aprile 2019 alla Commissione elettorale del comune di Monreale. Tra i requ..


  • Altofonte, esami e visite gratuite domenica in piazza

    Politica

    Altofonte, 25 marzo 2019 - Visite ed esami gratuiti in piazza Falcone e Borsellino. I camper dell'Asp faranno tappa domenica 31 marzo ad Altofonte.  È l'iniziativa "Asp in piazza", organizzata dall'Asp su richiesta dell'assessore alla Sanità Anna Lisa Marfia. Un vero e proprio villagg..


  • “Che mi interessa se si bruciano le case? Non è casa mia”. In manette Pietro e Angelo Cannarozzo (VIDEO)

    Politica

    https://www.youtube.com/watch?v=L08ON5lmlYo&feature=youtu.be

    San Martino delle Scale, 26 marzo 2019 - Scattano le manette per Pietro e Angelo Cannarozzo, padre e figlio, colpevoli di aver appiccato l’incendio che nel luglio 2017 ha messo in pericolo l’area di ..


  • “dottore Orlando lei è un cornuto, è una vita che glielo volevo dire”. Rischia tre anni di carcere per oltraggio al sindaco di Palermo

    Politica

    Palermo, 26 marzo 2019 - Diede del cornuto al sindaco Orlando, ora rischia tre anni di carcere per aver oltraggiato un pubblico ufficiale. Si tratta di Fabio Picco Di Maria, 32enne palermitano, protagonista del video che era diventato virale sui Social e che è stato visualizzato su miglia..


  • Arrestati gli incendiari che diedero fuoco a Piano Geli nel 2017. Macchiarella (Monreale Bene Comune): “Serve caserma dei Vigili del Fuoco a Monreale”

    Politica

    Monreale, 26 marzo 2019 - Dopo gli arresti di questa mattina, emessi nei confronti di Pietro e Angelo Cannarozzo, colpevoli di furto pluriaggravato, peculato e di aver appiccato gli incendi che nel luglio 2017 hanno quasi distrutto l’area di Piano Geli, il Movimento ..


  • Iscrizioni asilo comunale 2019/2020 dal 25 marzo fino al 17 maggio. Modulo nell’articolo

    Politica

    Monreale, 26 marzo 2019 - Si sono aperte ieri le iscrizioni all'asilo nido comunale relative all'anno 2019/2020, e l'ultimo giorno utile sarà il 17 maggio. È possibile iscrivere i bambini direttamente presso i locali dell'asilo nido Giaccone, via Venero 112, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13..


  • San Martino delle Scale. Angelo e Pietro Cannarozzo arrestati per incendio e furto

    Politica

    San Martino delle Scale (Monreale), 26 marzo 2019 - Furto pluriaggravato in continuazione e in concorso, peculato e incendio boschivo. Con questa accusa questa mattina sono state arrestate due persone dai carabinieri di Monreale. Si tratta di padre e figlio, Pietro Cannarozzo, sessantaduenne, pal..


  • Una passeggiata con … Giuseppe Romanotto. Dal passaggio alla Lega a come rilanciare il paese, “ma mai con Capizzi”

    Politica

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=C-AH53ImRr8&feature=youtu.be[/embed] Monreale, 26 marzo 2019 - Prima con il sindaco Di Matteo, poi all’opposizione di Capizzi, quindi il passaggio alla Lega, “ma non per acquisire una nuova verginità”. Giuseppe Romanotto spiega in un’intervista ..


  • Randagismo. Romanotto (Lega): “Creare un canile e un cimitero per gli animali”

    Politica

    Monreale, 26 marzo 2019 - “Basta passeggiare per le vie del centro urbano e delle campagne del nostro territorio, per imbattersi in branchi di cani randagi che, purtroppo, trovano a volte l’atroce morte dell’avvelenamento. Quello del randagismo è un tema che sta a cuore alla Lega di Monrea..


  • Padre Giuseppe Turco festeggia 50 anni di sacerdozio. Una missione iniziata nel ’69 che ancora continua

    Politica

    Monreale, 25 marzo 2019 - Toccante e partecipata la celebrazione della santa messa, tenutasi oggi nella chiesa dei Padri Agostiniani alla Rocca, in occasione del 50° anniversario di sacerdozio di Padre Giuseppe Turco presso la Parrocchia di Santa Maria La Reale.


  • Torna l’inverno per 48 ore: pioggia, freddo e vento

    Politica

    Monreale, 25 marzo 2019 - Volevate la primavera? Ecco invece ritornare, per 48 ore, l'inverno. Le emissioni mattutine dei centri di calcolo confermano le nostre proiezioni. Da martedì sera prevista pioggia, freddo, vento e neve oltre i 1000 metri.


  • Strapapà e StraPalermo, Salvo Campanella taglia il traguardo insieme al figlio

    Politica

    Palermo, 25 marzo 2019 - StraPalermo e StraPapà da record, oltre 15 mila "invadono" il centro. Attraversando il grande arco posizionato in via Cavour, i bambini sono partiti mano nella mano con i propri genitori. Tra i partecipanti anche un atleta senior come Ciccio De Trovato, 86 anni. Han..


  • Valorizzazione del Castellaccio: inserito in una rete di itinerari escursionistici

    Politica

    Monreale, 25 marzo 2019 - Monreale verrà inserita in una rete di itinerari escursionistici, dove sono presenti i castelli medievali della Sicilia.

    Il sindaco Piero Capizzi, al fine di valorizzare il Castellaccio di Monreale o Castello di San Benedetto, che si erge sul..


  • Il figlio di Franco Franchi presenta il suo libro a Casa Cultura

    Politica

    Monreale, 25 marzo 2019 - Previsto per domani, alle ore 10,00, nei locali di Casa Cultura Santa Caterina la presentazi..


  • Si accascia e viene salvato dal sindaco, ora è fuori pericolo

    Politica

    Palermo, 25 marzo 2019 - È ufficialmente fuori pericolo il massaggiatore che ieri ha rischiato la vita a causa di un arresto cardiocircolat..


  • Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com