Miracolo al Marassi, rocambolesca vittoria per 4 a 3 del Palermo sul Genoa

Serie A, Genoa-Palermo 4 a 3. Il Palermo non è più ultimo nella classifica della serie a, battendo il Geona è penultimo e rientra nella lotta per la salvezza

Palermo, 19 dicembre – Sul 3 a 1 per il Genoa il Palermo compie il miracolo credendoci fino alla fine e portando a casa l’intera posta. I tifosi possono iniziare a sperare di nuovo nella salvezza? Corini non ha sbagliato nessun cambio, soliti svarioni in difesa e il Genoa va in vantaggio su assist di Rigoni al 4° minuto del primo tempo, il Palermo rischia molto sulla pressione del Genoa ma al 42esimo assist di Nestorosky e Quaison si smarca e insacca il gol del pareggio. Si va a riposo con il pareggio meritato.

Nel secondo tempo succede di tutto. Il Genoa raddoppia con un gol di testa di Simeone al 57esimo minuto, il Palermo soffre e Corini corre ai ripari con un paio di sostituzioni. Diamanti insieme a Hiljemark e Trajkosky cambiano l’assetto della squadra e cambia anche marcia l’andamento della gara. Al 65 minuto Ninkovic beffa Posavec e si va sul 3 a 1 per i padroni di casa, prendendo più coraggio negli affondi al 69 minuto, arriva il gol di testa di Goldaniga su punizione calciata magistralmente da un Diamanti ritrovato. Al 88esimo minuto Rispoli, da un calcio d’angolo, insacca su mischia e si va sul pareggio 3 a 3 ma al 90esimo Trajkosky con estrema freddezza trafigge Perin con una staffilata e si va sul 4 a 3 per i Rosa. Perin molto nervoso si rende protagonista e su un rinvio spintona Nestorosky venendo espulso. Il Genoa non può fare più cambi e rimane senza portiere di ruolo e in porta va un difensore . il direttore di gara va oltre i 5 minuti di recupero e concedendo un al tro minuto ma alla fine il Palermo porta a casa, dopo 9 sconfitte, una vittoria meritatissima.

Il campionato del Palermo è iniziato a Marassi e rimanere agganciati al treno dei competitora per la salvezza è di fondamentale importanza. Adesso si aspetta la prestazione positiva dentro le mura del Barbera e giovedì alle 20,45 si ritorna in campo contro il Pescara, una squadra che fa parte del mini torneo per la lotta per non retrocedere. I presupposti per fare bene ci sono tutti.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.