Oggi è 22/09/2018

Politica

Il Governo Gentiloni e la validità del voto popolare

Promossi i sostenitori del SI sconfitto alle urne, con il rischio di ingenerare la convinzione che sia inutile andare a votare

Pubblicato il 16 dicembre 2016

Il Governo Gentiloni e la validità del voto popolare

Monreale, 16 dicembre 2016 – Si è risolta in tempi brevissimi la crisi di governo apertasi all’indomani del Referendum Costituzionale che ha visto la schiacciante vittoria del NO, che ha avuto il 59,11% dei voti, contro il 40,89% dei SI. Il Premier Renzi ha visto congelate le sue dimissioni fino all’approvazione lampo della legge di stabilità, avvenuta in via definitiva al Senato 48 ore dopo, mercoledì 7 dicembre 2016. Altrettanto veloce è stata la risoluzione della crisi, consultazioni lampo del Capo dello Stato in due giorni e poi domenica 11 l’incarico a Paolo Gentiloni, che con altrettanta rapidità, ha consultato le forze politiche, due delle quali, movimento 5 Stelle e Lega Nord, non sono volute andare dal Presidente incaricato che, il giorno successivo, lunedì 12, ha presentato al Capo dello Stato la lista dei Ministri, che contestualmente hanno girato. Martedì 13 il nuovo Governo si è presentato alla Camera, ottenendone la fiducia, ed infine mercoledì 14, dopo un veloce dibattito, il Senato ha concesso la fiducia con 169 si e 99 no.

Fin qui la cronaca. Si impongono tuttavia, alcune considerazioni, innanzitutto sulla tempistica. Il dibattito nei due rami del Parlamento è durato appena due giorni, e ciò sembra dare chiaramente ragione ai sostenitori del NO al Referendum Costituzionale del 4 dicembre scorso in quanto, quando c’è la volontà Politica, i tempi possono essere rapidissimi ed il Bicameralismo Paritario, voluto dai Padri Costituente nel 47/48, non è di ostacolo a tale rapidità.

In secondo luogo si impongono delle considerazioni più strettamente politiche. La maggioranza formata da PD area popolare costituita da NEP e centristi per l’Italia di Pier Ferdinando Casini e da altri gruppi minori, giustifica la formazione di questo Governo con il rifiuto delle forze di opposizione della proposta PD di dare vita ad un governo di tutti. Queste ultime motivano la loro posizione con il fatto che bisogna andare subito a votare le elezioni politiche generali, perché la vittoria del NO al Referendum Costituzionale, è una sfiducia clamorosa nei confronti del Governo, che si era impegnato a sostegno del Si in maniera massiccia, con il forte impegno personale del Premier e con una mobilitazione di tutti i ministri. Un discorso a parte merita la posizione congiunta di Scelta Civica, fondata dall’ex Premier Monti che però ne ha lasciato quasi subito la guida dopo le elezioni del 2013, e del gruppo Ala fondato dall’ex forzista Denis Verdini. Questi due movimenti politici rivendicano la partecipazione a pieno titolo con propri ministri alla compagine governativa, in cambio del loro reale sostegno al governo Renzi ed alle riforme da esso varate, prima di tutte quella costituzionale. Non avendo ottenuto ciò, hanno deciso di passare all’opposizione e durante la votazione sulla fiducia hanno lasciato l’aula, sia alla Camera sia al Senato.

A parte il cambio di Premier, l’uscita di qualche ministro e lo spostamento di qualche altro, il nuovo governo presenta una composizione molto vicina a quella del precedente esecutivo.

In particolare lascia parecchio perplessi la conferma di Maria Elena Boschi coautrice della riforma costituzionale bocciata dal corpo elettorale, che dietro un apparente declassamento da ministro a sottosegretario, in realtà ha avuto assegnato l’incarico importantissimo di sottosegretaria alla presidenza del consiglio, cioè è diventata una sorte di vice-premier ombra.

Non dissimile è il discorso che riguarda Luca Lotti ed Anna Finocchiaro. Il primo, stretto collaboratore dell’ex premier Renzi e strenuo sostenitore del si al referendum, è stato promosso da sottosegretario alla presidenza del consiglio a ministro dello sport, ministero tra l’altro di nuovo conio. La senatrice Finocchiaro era stata relatrice in commissione affari costituzionali del Senato della riforma costituzionale respinta dai cittadini il 4 dicembre scorso, nel governo Gentiloni è diventata ministro per i rapporti con il parlamento.

Queste scelte appena riferite, oltre ad apparire chiaramente in contrasto con le decisioni prese dalla maggioranza degli elettori nel recente referendum, rischiano di ingenerare nei cittadini la pericolosa convinzione che qualunque cosa decidano nelle urne, alla fine i politici fanno quello che vogliono, anche in opposizione alla volontà popolare chiaramente espressa. Questa convinzione può spingere taluni addirittura a non andare a votare, tanto, pensano spero erroneamente, il voto non serve a nulla.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Rischio sismico,113 mila euro per la sicurezza delle scuole di Monreale

    Politica

    Monreale, 22 settembre 2018 - Dalla Regione arriva un contributo robusto sotto il profilo economico per affrontare le vulnerabilità determinate da una possibile emergenza terremoto. Pronti ad essere elargiti sono 113 mila euro a favore del co..


  • Un’area archeologica risalente all’Età del Bronzo. Clamorosa scoperta a Corleone

    Politica

    [gallery ids="76687,76686,76685,76684,76692,76691,76690,76689,76688,76694,76693,76785"] Monreale, 22 settembre 2018 - Chi lo ha detto che Corleone è solo terra di mafia? A smontare questa vecchia nomea e a tirar fuori dal sottosuolo una storia rimasta seppellita per troppo tempo è stato un rice..


  • Raccolta differenziata al 32%. Presto il vetro dovrà essere separato dai metalli, in arrivo i mangia plastica

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si è parlato di differenziata. Lanciato dal Comitato Pioppo Comune si è svolto ieri l'appuntamento tra cittadini, sindaco Capizzi, assessore all'igiene Urbana Cangemi e Fabio Adimino, il capo squadra della ditta Mirto. In poco più di due mesi, da luglio ad oggi, Monr..


  • Lotta ai furbetti dei rifiuti. Due sole telecamere presenti in tutto il territorio. Gelsomino: “Presto ne installeremo altre”

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Due sole telecamere funzionanti in tutto il vasto territorio monrealese per combattere i furbetti dei rifiuti. Si tratta di quella montate sulla SP20, sopra Giacalone, e di quella installata in contrada Pezzenti, i punti maggiormente soggetti all’inci..


  • Politica

    21 settembre 2018 - Il porto di Barcellona rappresenta uno dei porti europei più importanti per chi vuole partire per una crociera; la città catalana, d'altro canto, è una delle destinazioni turistiche più frequentate e apprezzate del Vecchio Continente. Collocata nell..


  • Monreale. Spacciava droga in piazza. Arrestato giovane 25enne

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Spacciava in piazza, a Monreale, marijuana. Arrestato con in tasca 2 dosi. In casa, in seguito a perquisizione, i Carabinieri hanno trovato, occultata all’interno di un condizionatore, 10 grammi di cocaina e  2 bilancini di precisione, vario materiale per il tagl..


  • “Van Gogh Digital Experience”. Ancora nessun introito per il Comune di Monreale. Avviata azione legale

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si conclude nel peggiore dei modi, e cioè con l'avvio di un'azione giudiziaria, l'idillio che era nato tra il comune di Monreale e la Bicubo digital marketing S.r.l., la società che aveva portato a Monreale la mostra multimediale su Van Gogh, la “Van Gogh Digital Ex..


  • Palermo Pride, il programma delle iniziative di venerdì

    Politica

    Entra nel vivo con numerose iniziative il Palermo Pride in attesa della grande parata per le strade della città del 22 settembre. Ecco le iniziative previste per domani.
    PALERMO PRIDE VILLAGE Piazza Sant’Anna – Piazza Croce dei Vespri | ..


  • Festa del pane di Monreale, il presidente dell’ACM annuncia le novità

    Politica

    [embed]https://youtu.be/1UyhBoMtvlo[/embed] Monreale, 20 settembre 2018 -Nella cittadina normanna il 22 e 23 Settembre Monreale bread festival 2018, due giornate dedicate al pane, prodotto tipico locale. Se nel 2017 erano i gazebo a ospitare i prodotti, in occasione della nuova edizio..


  • Vandalismo nel corso del musical su padre Puglisi. Amara sorpresa per decine di spettatori

    Politica

    Palermo, 20 settembre 2018 - Dopo il musical dedicato a Padre Pino Puglisi gli spettatori trovano l’automobile vandalizzata. È accaduto nel corso della serata di ieri, (19 settembre ndr), in viale del Fante, nei pressi del Teatro di Verdura.

    Decine di auto parchegg..


  • Monreale, piazze vuote e negozi chiusi di giorno, caos e posteggiatori abusivi la sera

    Politica

    Monreale, 20 settembre 2018 - “Siamo passati dalla solitudine di piazze vuote e negozi chiusi di giorno al caos automobilistico delle ore serali con tanto di posteggiatore abusivo che armato di fischietto accompagna gli automobilisti a posteggiare davanti il Duomo..


  • Monreale. Scrutatori e presidenti di seggio elettorale, possibile presentare le domande per l’iscrizione all’albo

    Politica

    Monreale, 20 settembre 2018 – E’ in corso di aggiornamento l’Albo unico del comune di Monreale in cui sono incluse le persone idonee all’Ufficio di scrutatore e presidente di seggio elettorale. Per il ruolo di scrutatore basta essere elettore del comune di Monreale ed essere in possesso d..


  • Forza Italia: “Premio di risultato al segretario generale per noi è illegittimo”

    Politica

    Monreale, 20 settembre 2018 - La notizia, pubblicata ieri, del riconoscimento del premio di risultato relativo al 2016 da liquidare al Segretario Generale del comune di Monreale, la dott.ssa Domenica Ficano, ha sollevato alcune critiche tra i banchi dell'opposizione. Ad inviare una nota in redazione..


  • Sospesa la caccia in Sicilia, ambientalisti vincono il ricorso

    Politica

    Con un’articolata ordinanza il TAR Palermo ha accolto totalmente il ricorso presentato da Legambiente Sicilia, LIPU e WWF, con il patrocinio degli avvocati Antonella Bonanno e Nicola Giudice del Foro di Palermo, contro il calendario venatorio 2018/2019 emanato ad agosto da..


  • Roccamena tra i rifiuti. Il sindaco Ciaccio: “Solleverò dall’incarico il dirigente dell’ufficio tecnico. Bisogna fare la gara”

    Politica

    Roccamena, 19 settembre 2018 - Da ieri a Roccamena non si raccolgono più i rifiuti. Cumuli di spazzatura e cassonetti sovraccarichi fanno bella mostra di sé negli angoli delle strade. Chi può li deposita nei propri garage. La società addetta alla raccolta e allo smalt..


  • Il “Sette e Mezzo” a Palermo, ieri l’incontro-dibattito a Casa Cultura Santa Caterina

    Politica

    [gallery ids="76777,76776,76775,76774,76773,76772,76771,76770,76769"] Monreale , 19 settembre 2018 - Quattro giornate, tra mostre e documenti storici, in ricordo dell’insurrezione del “Sette e Mezzo”. Questa la proposta del Centro Studi Zabùt, in collaborazione con la Fondazione Ign..


  • Nominata consulente del sindaco, l’Ing Dora Ferreri si occuperà di elettrotecnica

    Politica

    Monreale, 19 settembre 2018 - A fianco del primo cittadino ci sarà un nuovo esperto, si tratta dell'Ing Dora Ferreri alla quale è stato conferito l‘incarico di consulente del sindaco, a titolo gratuito, per occuparsi delle attività connesse all'elettrotecnica. Il rapporto durerà fino alla..


  • Drammatico incidente in via Paruta, tanta paura per un automobilista (FOTO)

    Politica

    Salvo per miracolo dopo un terribile scontro sul palo. È successo in via Paruta nella zona di Corso Calatafimi (Foto Gabriele Visocaro). Il conducente nonostante l’impatto e l’auto distrutta è salvo. Una notte piena di incidenti è stata quella trascorsa. Uno dei più gravi in corso C..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com