Oggi è 21/09/2018

Politica

L’INTERVISTA. Ganci: “I vertici regionali e provinciali del PD hanno fallito, presentino le dimissioni”

L’ex segretario del PD: A Monreale partito nel caos, riserva di caccia dei potenti di turno. Opposizione interna “bizantina”

Pubblicato il 10 dicembre 2016

L’INTERVISTA. Ganci: “I vertici regionali e provinciali del PD hanno fallito, presentino le dimissioni”

Monreale, 10 dicembre 2016 – “Ritengo, dopo la sonora sconfitta di domenica, che i vertici regionali e provinciali del partito debbano seguire l’esempio di Renzi e presentare le proprie dimissioni. Forse non sono più legittimati a nominare un commissario o ad indire un congresso del partito. Da sondaggi interni al partito, in Sicilia il PD è al 14%, e con questa dirigenza potrebbe arrivare all’8%”.

L’avv. Fabio Ganci è stato segretario della sezione monrealese del PD a cavallo degli anni 2012 e 2013, fino a quando il congresso ha decretato la nomina a segretario di Toti Zuccaro. Ganci ha più volte denunciato pubblicamente l’assenza del partito a Monreale, da quando, il 14 settembre 2016, Zuccaro ha rassegnato le dimissioni da segretario. Da allora nessuna riunione, nessun incontro di partito né una mobilitazione ufficiale in occasione del referendum per la riforma costituzionale.

D: Lei denuncia l’assenza del partito, ma la giunta, con 3 assessori del PD su 6, continua comunque a lavorare. Siamo sicuri che ci sia l’esigenza di avere un partito organizzato a Monreale?

R: Il partito è essenziale, non si identifica solamente con gli assessori e i consiglieri, che hanno il compito di rappresentare le istanze degli iscritti nelle sedi istituzionali. A Monreale, alle dimissioni di Zuccaro, non sono seguite quelle azioni previste dallo statuto, come la nomina di un commissario, che avrebbero traghettato il partito al congresso. Di fatto a Monreale manca il PD. E le responsabilità sono imputabili ai soli organi di controllo, che nella vita del partito sono deputati a prendere in mano la situazione”.

D: Perché questi passaggi a Monreale non sono avvenuti?

R: Perché faceva comodo a qualcuno che a Monreale si rimanesse in una situazione di caos. A Monreale non deve crescere nulla. E, con più di 31.000 elettori, la città viene trattata alla stregua di una riserva di caccia dai potenti di turno che, in questo stato di caos, si avvalgono sul territorio dei loro ras di voti. Così il partito non cresce, non vi trovano adeguato spazio i giovani che, a differenza di chi li ha definiti sciocchi, sono stati determinanti per il risultato referendario.

D: In seguito alla nascita del Capizzi 2 e del comunicato giunto dai vertici regionali del partito, che dichiaravano come il PD fosse passato all’opposizione, si è certificato lo scisma in consiglio. Qual è la situazione oggi?

R: Se ci fosse stato uno scisma, il PD all’opposizione avrebbe dovuto presentare una mozione di sfiducia nei confronti di Capizzi. Invece non c’è stata. Questo perché assistiamo ad una opposizione bizantina, non perché in contrasto con la gestione dell’amministrazione Capizzi, ma perché dal sindaco non si è ottenuto qualcosa. Si va all’opposizione solo perché Raciti, Miceli e Rubino fanno tre nomi che non vengono accettati dal sindaco. E all’opposizione vanno consiglieri ed ex assessori che votano contro il conto consuntivo che era stato determinato dalle stesse loro iniziative. Quindi non si tratta di una opposizione all’amministrazione ma della ricerca di qualcos’altro.

D: Si è giunti a questa impasse dopo le dimissioni di Zuccaro. Come ne valuta la gestione della segreteria?

R: Alle ultime amministrative il partito ha ottenuto più di 4.500 voti, un risultato straordinario.

Zuccaro è stato un segretario bravissimo a condurre la campagna elettorale, a partire dalla composizione della lista. In seguito ha dovuto confrontarsi con quelle problematicità fisiologiche in un partito vincente, dove tutti pretendono di avere un ruolo di primo piano. Ha dovuto affrontare fin dal principio tensioni, fibrillazioni, ma che nascevano al di fuori dei tavoli istituzionali e che non approdavano al direttivo, critiche non rivolte nei confronti della segreteria o degli assessori. C’era dell’altro. Come detto Monreale non deve essere più una riserva di caccia, ed ogni consigliere, assessore o segretario deve svolgere il ruolo nell’interesse della città e del partito e non delle fazioni legate ai parlamentari.

D: Il voto referendario ha avuto ripercussioni a livello nazionale, con le dimissioni di Renzi, a livello regionale, con lo stop alle ambizioni di Faraone a candidarsi alla Presidenza della Regione. Vi saranno conseguenze sugli uomini del PD a Monreale?

R: Abbiamo assistito ad una personalizzazione della campagna referendaria, sia con Renzi ma anche con Faraone e con gli uomini a lui vicini, che dichiaravano che se avesse vinto il si avrebbero vinto loro, mentre se avesse vinto il no avrebbe perso il partito. A livello locale c’è stata una chiara risposta, nonostante si pensasse che i seguaci di Faraone avrebbero portato a Monreale il si al 50, 60%. E’ stata una risposta dei cittadini contro la riforma costituzionale, a dimostrazione che per delle giuste cause le persone vanno a votare e si informano, votando con la testa. Ma anche con il cuore. Penso che per un 10% avrà influito l’arroganza di coloro che già si consideravano inseriti nei gabinetti della Regione o pronti a candidature al Parlamento, regionale o nazionale.

Le ambizioni politiche sono lecite, ma dovrebbero essere coltivate e nutrite per i propri meriti e non per l’appartenenza a correnti, un’appartenenza che elargisce benefici. C’è chi fa politica per passione e chi per campare. Ci sono persone che hanno incarichi negli uffici di gabinetto della Regione, su nomina diretta del parlamentare o dell’assessore, o per appartenenza ad una corrente politica. E senza assumersi alcuna responsabilità ricevono 80.000 € l’anno. Solo perché servi di quel politico. E’ la morte della politica e del partito.

D: E’ ipotizzabile una sua candidatura alla segreteria del partito?

R: Ho fatto la mia esperienza che si è conclusa con le primarie del partito. Non è questo il momento di fare nomi. Se qualcuno dovesse chiedermi di candidarmi, ma non penso che si verificherà, potrei pensarci, sono un servitore. Ma in questo momento non servono persone di 45 anni o che fanno politica da 20 anni per assumere le redini del partito. Servono giovani, liberi dalle correnti, lontani da lotte tra fazioni. La risposta al Movimento 5 Stelle non si fa demonizzando gli avversari, ma attraverso un bagno di umiltà e tornando alle origini che hanno reso il PC e i DS un baluardo di legalità in Sicilia e in Italia.

A Monreale ci dovrebbero essere 245 tesserati. Il tesseramento 2015/2016 ha portato 245 persone a chiedere la tessera del PD, ma il tesseramento è stato congelato. Gli elenchi non sono stati trasmessi dagli organi di Palermo a Roma. 245 fantasmi, che hanno chiesto e pagato la tessera, ma che dal dicembre 2015 a oggi non risultano. Questo è lo stato del PD a Monreale.

Ricevi tutte le news

Lillo Sanfratello

Faccio una domanda alla avvocato Ganci quando parla di bizantinismo penso si riferisca a se stesso e al suo modo di fare politica improntato solamente alla poltrona.come si è verificato nel Capizzi bis dove l’avvocato Ganci si è girato tutte le chiese per avere la nomina ad assessore dell’architetto Grana nonché sua moglie. Quindi eviti l’avvocato ganci di fare la morale quando lui è stato ed il bizantino e trasformista per eccellenza ognuno guardi a casa sua prima di guardate nella casa degli altri . Ma poi a che titolo parla ?

10 dicembre 2016 | 15:03 | Rispondi
    Carlo

    Non capisco la domanda a fine commento; bisogna avere una licenza particolare per esprimere la propria opinione o chiedere il permesso a non so chi? Non sembra il commentatore un membro della sinistra monrealese o anche lui se avesse potuto si sarebbe rivolto alle forze dell’ordine per far tacere le voci contrarie (vedi ex governo Renzi)?

    11 dicembre 2016 | 18:49 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Raccolta differenziata al 32%. Presto il vetro dovrà essere separato dai metalli, in arrivo i mangia plastica

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si è parlato di differenziata. Lanciato dal Comitato Pioppo Comune si è svolto ieri l'appuntamento tra cittadini, sindaco Capizzi, assessore all'igiene Urbana Cangemi e Fabio Adimino, il capo squadra della ditta Mirto. In poco più di due mesi, da luglio ad oggi, Monr..

    Continua a Leggere

  • Lotta ai furbetti dei rifiuti. Due sole telecamere presenti in tutto il territorio. Gelsomino: “Presto ne installeremo altre”

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Due sole telecamere funzionanti in tutto il vasto territorio monrealese per combattere i furbetti dei rifiuti. Si tratta di quella montate sulla SP20, sopra Giacalone, e di quella installata in contrada Pezzenti, i punti maggiormente soggetti all’inci..

    Continua a Leggere

  • Politica

    21 settembre 2018 - Il porto di Barcellona rappresenta uno dei porti europei più importanti per chi vuole partire per una crociera; la città catalana, d'altro canto, è una delle destinazioni turistiche più frequentate e apprezzate del Vecchio Continente. Collocata nell..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Spacciava droga in piazza. Arrestato giovane 25enne

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Spacciava in piazza, a Monreale, marijuana. Arrestato con in tasca 2 dosi. In casa, in seguito a perquisizione, i Carabinieri hanno trovato, occultata all’interno di un condizionatore, 10 grammi di cocaina e  2 bilancini di precisione, vario materiale per il tagl..

    Continua a Leggere

  • “Van Gogh Digital Experience”. Ancora nessun introito per il Comune di Monreale. Avviata azione legale

    Politica

    Monreale, 21 settembre 2018 - Si conclude nel peggiore dei modi, e cioè con l'avvio di un'azione giudiziaria, l'idillio che era nato tra il comune di Monreale e la Bicubo digital marketing S.r.l., la società che aveva portato a Monreale la mostra multimediale su Van Gogh, la “Van Gogh Digital Ex..

    Continua a Leggere

  • Palermo Pride, il programma delle iniziative di venerdì

    Politica

    Entra nel vivo con numerose iniziative il Palermo Pride in attesa della grande parata per le strade della città del 22 settembre. Ecco le iniziative previste per domani.
    PALERMO PRIDE VILLAGE Piazza Sant’Anna – Piazza Croce dei Vespri | ..

    Continua a Leggere

  • Festa del pane di Monreale, il presidente dell’ACM annuncia le novità

    Politica

    [embed]https://youtu.be/1UyhBoMtvlo[/embed] Monreale, 20 settembre 2018 -Nella cittadina normanna il 22 e 23 Settembre Monreale bread festival 2018, due giornate dedicate al pane, prodotto tipico locale. Se nel 2017 erano i gazebo a ospitare i prodotti, in occasione della nuova edizio..

    Continua a Leggere

  • Vandalismo nel corso del musical su padre Puglisi. Amara sorpresa per decine di spettatori

    Politica

    Palermo, 20 settembre 2018 - Dopo il musical dedicato a Padre Pino Puglisi gli spettatori trovano l’automobile vandalizzata. È accaduto nel corso della serata di ieri, (19 settembre ndr), in viale del Fante, nei pressi del Teatro di Verdura.

    Decine di auto parchegg..

    Continua a Leggere

  • Monreale, piazze vuote e negozi chiusi di giorno, caos e posteggiatori abusivi la sera

    Politica

    Monreale, 20 settembre 2018 - “Siamo passati dalla solitudine di piazze vuote e negozi chiusi di giorno al caos automobilistico delle ore serali con tanto di posteggiatore abusivo che armato di fischietto accompagna gli automobilisti a posteggiare davanti il Duomo..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Scrutatori e presidenti di seggio elettorale, possibile presentare le domande per l’iscrizione all’albo

    Politica

    Monreale, 20 settembre 2018 – E’ in corso di aggiornamento l’Albo unico del comune di Monreale in cui sono incluse le persone idonee all’Ufficio di scrutatore e presidente di seggio elettorale. Per il ruolo di scrutatore basta essere elettore del comune di Monreale ed essere in possesso d..

    Continua a Leggere

  • Forza Italia: “Premio di risultato al segretario generale per noi è illegittimo”

    Politica

    Monreale, 20 settembre 2018 - La notizia, pubblicata ieri, del riconoscimento del premio di risultato relativo al 2016 da liquidare al Segretario Generale del comune di Monreale, la dott.ssa Domenica Ficano, ha sollevato alcune critiche tra i banchi dell'opposizione. Ad inviare una nota in redazione..

    Continua a Leggere

  • Sospesa la caccia in Sicilia, ambientalisti vincono il ricorso

    Politica

    Con un’articolata ordinanza il TAR Palermo ha accolto totalmente il ricorso presentato da Legambiente Sicilia, LIPU e WWF, con il patrocinio degli avvocati Antonella Bonanno e Nicola Giudice del Foro di Palermo, contro il calendario venatorio 2018/2019 emanato ad agosto da..


  • Roccamena tra i rifiuti. Il sindaco Ciaccio: “Solleverò dall’incarico il dirigente dell’ufficio tecnico. Bisogna fare la gara”

    Politica

    Roccamena, 19 settembre 2018 - Da ieri a Roccamena non si raccolgono più i rifiuti. Cumuli di spazzatura e cassonetti sovraccarichi fanno bella mostra di sé negli angoli delle strade. Chi può li deposita nei propri garage. La società addetta alla raccolta e allo smalt..


  • Il “Sette e Mezzo” a Palermo, ieri l’incontro-dibattito a Casa Cultura Santa Caterina

    Politica

    [gallery ids="76777,76776,76775,76774,76773,76772,76771,76770,76769"] Monreale , 19 settembre 2018 - Quattro giornate, tra mostre e documenti storici, in ricordo dell’insurrezione del “Sette e Mezzo”. Questa la proposta del Centro Studi Zabùt, in collaborazione con la Fondazione Ign..


  • Nominata consulente del sindaco, l’Ing Dora Ferreri si occuperà di elettrotecnica

    Politica

    Monreale, 19 settembre 2018 - A fianco del primo cittadino ci sarà un nuovo esperto, si tratta dell'Ing Dora Ferreri alla quale è stato conferito l‘incarico di consulente del sindaco, a titolo gratuito, per occuparsi delle attività connesse all'elettrotecnica. Il rapporto durerà fino alla..


  • Drammatico incidente in via Paruta, tanta paura per un automobilista (FOTO)

    Politica

    Salvo per miracolo dopo un terribile scontro sul palo. È successo in via Paruta nella zona di Corso Calatafimi (Foto Gabriele Visocaro). Il conducente nonostante l’impatto e l’auto distrutta è salvo. Una notte piena di incidenti è stata quella trascorsa. Uno dei più gravi in corso C..


  • “Dipinti su Vetro”, inaugurata la mostra di Francesca Guicciardi

    Politica

    Monreale, 19 settembre 2018 - Una esposizione di “Dipinti su Vetro” dell’artista e collezionista Francesca Guicciardi, è stata presentata ieri dal sindaco Piero Capizzi e dall’assessore alla cultura Giuseppe Cangemi negli splendidi spazi della sezione di Arte Antica del Comples..


  • Monreale. In arrivo premio di risultato 2016 per il segretario generale. Per il sindaco Capizzi conseguito il 100% degli obiettivi

    Politica

    Monreale, 19 settembre 2018 - Come era successo per l’anno 2015, il sindaco Piero Capizzi ha assegnato al segretario generale, la dott.ssa Domenica Ficano, una valutazione con punteggio massimo sull’operato svolto nel corso del 2016. Questo, dopo che l’Organismo Intern..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com