Oggi è 18/01/2019

Scuola

Alla D.D. “P. Novelli” una sperimentazione coraggiosa per garantire l’inclusione

Quando l’autonomia organizzativa è funzionale al successo formativo

Pubblicato il 3 dicembre 2016

Alla D.D. “P. Novelli” una sperimentazione coraggiosa per garantire l’inclusione

Monreale, 3 dicembre 2016 – L’insegnante di sostegno, secondo un retaggio duro a morire, è considerato, ancora oggi, troppo frequentemente, il docente ad personam per eccellenza, colui che viene catalogato, nell’immaginario collettivo, attraverso una sorta di identificazione ibrida a metà tra l’insegnante e il badante…in pratica quello che si sente spesso suggerire dal collega curriculare, con aria di superiore sufficienza: “Pensaci tu con lui”, quello che al massimo dà un contributo concreto alla vita dell’intero gruppo-classe, quando viene coinvolto in attività utili e propedeutiche al lavoro progettato dal collega, ad esempio il classico aiuto per ritagliare sagome di cartelloni didattici o per dare una mano, sempre rigorosamente subalterna, alla preparazione di recite et similia. L’insegnante di sostegno è per una buona percentuale di alunni, colleghi e genitori, il docente per la di-sabilità, la cui bis-abilità reale non viene quasi mai contemplata.

Una realtà decisamente triste e riduttiva, che riguarda ancora troppi insegnanti, in barba a quello che dovrebbe essere e rappresentare l’autentico principio di inclusione, ove in primis i docenti specializzati sono costretti a sclerotizzare il proprio lavoro in un’unica modalità. Il reale impegno scolastico mostra come spesso i docenti siano mummificati in un ruolo super statico: l’insegnante “su posto comune” e quello “solo sul sostegno”, con l’effetto di emarginare gli insegnanti specializzati, che vengono percepiti dagli studenti, in primis, ma anche dai colleghi, come unici assistenti personali, ai quali delegare la cura degli alunni disabili e solo in alcuni casi, ancora decisamente sporadici, come operatori di prossimità, esperti di integrazione. Questa prassi deleteria viene ulteriormente supportata dal fatto che gli insegnanti di sostegno sono mediamente più giovani e mediamente assai più precari, rispetto ai colleghi curriculari.

Oltretutto, considerata l’ovvia constatazione del fatto che per insegnare su sostegno occorra un titolo ulteriore, ben si comprende come il docente di sostegno abbia spesso una marcia in piú, spendibile nella didattica quotidiana, non solo per l’alunno disabile, ma per tutti gli alunni senza distinzione. Ma nella realtà ramificata in tante istituzioni scolastiche, i vari pregiudizi legati alla scissione netta dei due ruoli possono produrre modalità obsolete, tese a penalizzare i docenti di sostegno, scelte che producono disagio e, conseguentemente, possono diventare prodromo di demotivazione e concausa di possibile servizio scadente.

La D.D. “P. Novelli”, attenta a garantire modalità inclusive, ha avviato una precisa Scelta di Campo, dando concreta vita ad una proposta “pensata” dagli insegnanti di sostegno, accolta favorevolmente, approvata con delibera del Collegio dei Docenti e valorizzata dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Chiara Di Prima, notoriamente apprezzata esperta e studiosa di didattica, nonché di modalità pedagogiche inclusive: la Cattedra Mista.

Tale sperimentazione introduce una prassi decisamente nuova e particolarmente efficace: ogni docente di sostegno cura l’insegnamento di una disciplina curriculare, secondo un approccio didattico spesso innovativo, concettuale e facilitato che diventa una reale risorsa per l’intero gruppo classe. Oltretutto l’utenza ha modo di godere di un proficuo radicamento degli insegnanti specializzati, consentendo una variazione estremamente motivante delle mansioni degli insegnanti stessi, recuperando risorse preparate sul tema e riconoscendo all’approccio didattico, che tiene conto della valorizzazione delle specificità di ciascuno, la dignità di prassi quotidiana…un approccio poliedrico e innovativo, dunque, che tenda realmente a non escludere nessuno dai processi educativi e dal successo formativo.

La Nostra Scuola, la storica “Novelli”, ha voluto accogliere una coraggiosa e pioneristica sfida: ha voluto destrutturare uno status quo, intendendo dimostrare “sul campo” come le idee possano diventare strutture autentiche, da sperimentare giorno per giorno, generando quel benessere profondamente umano che si traduce in accoglienza, cura, amore per la Conoscenza e per la Persona…in quella tanto auspicata Inclusione Scolastica, che possa costituire la pista prioritaria ove decollare verso luoghi della vita, che a molti, ancora troppi individui, restano costantemente e irreversibilmente preclusi, costituendo muri invalicabili che ingabbiano talenti, soffocano possibilità, frantumando persino la semplice speranza di un mondo più equo e giusto, un mondo dove “la razza umana” intrecci tutte le sue innumerevoli caratteristiche in una trama comune, quella della Normale Specialità.

L’obiettivo principale della scuola è quello di creare uomini che sono capaci di fare cose nuove, e non semplicemente ripetere quello che altre generazioni hanno fatto.
Jean Piaget

Ricevi tutte le news

Maria Grazia Scognamiglio

La cattedra mista é una pratica che si può realizzare alla primaria solo se entrambi i docenti hanno il titolo di specializzazione di sostegno . Se al docente di sostegno viene affidato un ambito disciplinare nella classe dove segue il bambino disabile, in quell’ ora é l’ altro docente (con specializzazione ) ad occuparsi del bambino. In fondo l’ inclusione e l’ interscambiabilitá si realizza più per i docenti , che non per il bambino disabile , per il quale non cambia nulla. Credo inoltre che già da tempo , chi vuole veramente lavorare per l’inclusione in classe , sa come valorizzare tutte le risorse presenti: docenti di sostegno, assistenti ecc.

5 dicembre 2016 | 15:31 | Rispondi
Maria GraziaScognamiglio

Comunque , da docente , non riconosco assolutamente la scuola di oggi , così come è descritta nella prima parte di questo articolo.

5 dicembre 2016 | 22:34 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale. Tossicodipendente arrestato dai Carabinieri. A denunciarlo i suoi stessi genitori

    Scuola

    Monreale, 18 gennaio 2019 - A presentare formale denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Monreale sono stati i suoi stessi genitori. E così F. I., un giovane di 25 anni residente a Monreale in via Aquino Molara, è stato tratto in arresto. I genitori erano stanchi, non riuscivano a sost..

    Continua a Leggere

  • Meteo, da sabato finisce la tregua. Bufera di pioggia in arrivo

    Scuola

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Preparatevi ad un lungo e persistente periodo freddo e perturbato. Si tratterà di più giorni con temperature sotto media per quasi tutta la Sicilia. Gennaio ricorda a tutti che è il mese invernale per eccellenza. Da sabato finisce la tregua anticiclonica, piogg..

    Continua a Leggere

  • Blitz nel circo Sandra Orfei, sequestrata una tigre. Aveva il microchip di un altro animale

    Scuola

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Oggi I Carabinieri del Centro Anticrimine Natura di Palermo, a seguito di un controllo amministrativo presso una struttura circense, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, V.C. classe 1974, gestore del circo presente in città, poiché deteneva un esemplare di panth..

    Continua a Leggere

  • Collegio di Maria, arrivano i ringraziamenti ma manca il nome del sindaco. “Le stufe sono state prese dalla Dirigente”

    Scuola

    Monreale, 17 gennaio 2019 -Riceviamo e pubblichiamo una lettera giunta in Redazione da parte di un gruppo di mamme che si sono battute affinché i figli potessero avere quello che una scuola normale offre. I genitori delle classi IV e V F dell'istituto Pietro Novelli chiedevano all'amministrazione u..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Cantieri di lavoro. Chi verrà chiamato (All’interno la graduatoria definitiva)

    Scuola

    Monreale, 17 gennaio 2019 - È stata pubblicata la graduatoria (CLICCA QUI PER LEGGERLA) definitiva dei soggetti che verranno occupati nei cantieri di lavoro per il Comune di Monreale.

    Continua a Leggere

  • Centri per l’impiego, 4mila posti di lavoro disponibili

    Scuola

    La Legge di Bilancio 2019 autorizza le Regioni ad assumere ben 4Mila unità di personale nei propri uffici che si occupano delle politiche attive per l’occupazione. Questo incremento dell’..

    Continua a Leggere

  • Ecco tutti i vantaggi dei servizi di carrozzeria online

    Scuola

    17 gennaio 2019 - Avete appena subìto un danno alla carrozzeria della vostra auto e non sapete cosa fare? La vostra officina di fiducia è chiusa, oppure è semplicemente lontana anni luce dal luogo in cui state patendo il problema di cui sopra? Ebbene, questo è l'articolo che fa al ..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, emergenza loculi. Il sindaco procede alle estumulazioni anche di loculi con concessioni a 99 anni. Le opposizioni “Mancanza di progettualità e lungimiranza”

    Scuola

    Roccamena, 17 gennaio 2019 - “Ampliamento del cimitero comunale e sistemazione dell’esistente”. È uno dei punti programmatici con il quale il sindaco Ciaccio nel 2014 aveva vinto le amministrative del comune di Roccamena, alla guida della lista "Noi per Roccamena”. In paese quello della ..

    Continua a Leggere

  • Assolto perché il fatto non sussiste. Il sindaco Capizzi scagionato dall’accusa di omissione di atti d’ufficio (I DETTAGLI)

    Scuola

    Palermo, 17 gennaio 2019 – Si è conclusa positivamente per il primo cittadino di Monreale, Piero Capizzi, una vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto assieme al suo predecessore, Filippo Di Matteo. Per Capizzi, difeso dall’avvocato Giuseppe Botta che aveva scelto il ..

    Continua a Leggere

  • Finanziaria regionale. Salta l’accordo in Commissione Bilancio. Fava: “Spettacolo imbarazzante per il Governo”

    Scuola

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Si fa sempre più concreta la possibilità che venga autorizzato un altro mese di bilancio provvisorio. In commissione bilancio infatti non si trova l'accordo sul collegato e l'aula viene rinviata addirittura a data da destinarsi. I deputati riceveranno la convocazione al ..

    Continua a Leggere

  • Forestali senza stipendio, presidio Flai-Cgil sotto l’UST. Pisa: “Siamo stanchi delle false promesse del Governo regionale”

    Scuola

    Palermo, 16 gennaio 2019 - Nonostante le rassicurazioni i pagamenti e gli adeguamenti contrattuali non sono arrivati nè entro l'anno nè entro il 16 gennaio. Per problemi finanziari la Regione non ha pagato gli stipendi agli operai forestali della provincia di Palermo. Oggi sotto la sede dell'Uffic..

    Continua a Leggere

  • Centro per l’Impiego, domani torna operativo lo sportello

    Scuola

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da domani mattina sarà operativo l'ufficio per l’impiego di Monreale. Nella sede di via Venero verranno offerti i servizi di accoglienza, orientamento e consulenza, incontro domanda e offerta placement, inserimento lavoratori disabili e categorie protette, promozione t..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, tragedia sfiorata: crollati i solai di una palazzina

    Scuola

    San Cipirello, 16 gennaio 2019 - Crollo la scorsa notte in una palazzina a San Cipirello. Il peso di un grosso recipiente d’acqua ha fatto collassare i solai di una costruzione a due piani dove c’è una sartoria. Il crollo è avvenuto nella notte e in quel momento non c’era nessuno. I ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Strisce blu: da oggi pagamento anche tramite l’App di Poste Italiane

    Scuola

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da oggi anche i cittadini di Monreale potranno pagare la sosta sulle strisce blu in maniera più veloce. È stato abilitato il pagamento dei ticket per la sosta oraria sulla piattaforma di PostePay+. Sarà sufficiente scaricare dal proprio smartphone l’App Postepay, cli..

    Continua a Leggere

  • Centro di raccolta di Fiumelato. Contenitori tra il fango? A breve sarà un lontano ricordo

    Scuola

    [gallery ids="89150,89151,89152,89153,89154,89155,89156,89157"] Monreale, 16 gennaio 2019 - Da quando è stato istituito il centro di raccolta dei rifiuti differenziati all’ex Casello di Fiumelato per servire una parte della zona periferica di Monreale, tante sono state le lamentele dei residen..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Salme in attesa nel deposito del cimitero. Vittorino: “A breve procediamo con la tumulazione”

    Scuola

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Sulle condizioni in cui versa il cimitero monrealese abbiamo più volte scritto. Come in diverse occasioni alcuni cittadini hanno deciso di armarsi di attrezzi e buona volontà per ripulire e dare decoro al luogo. Mimmo Vittorino, neo assessore con delega ai servizi cimit..

    Continua a Leggere

  • Quartiere Carmine, tentato furto di rame. Staccata la grondaia della chiesa

    Scuola

    [gallery ids="89086,89085,89084"] Monreale, 15 gennaio 2019 -I ladri sono riusciti solo a staccare la grondaia ma non l'hanno portata via. Ancora una volta per pochi euro nel cuore della città avviene una manomissione ad un impianto pubblico. Un tentato furto di rame è avvenuto nel weekend all'..

    Continua a Leggere

  • L’assessore Potenza incontra i dirigenti scolastici. Stilato il calendario delle iniziative

    Scuola

    Monreale, 15 gennaio 2019 - Si è svolto stamane in Sala Rossa un primo incontro, promosso dall’assessore alla Pubblica Istruzione Serena Potenza, con i Dirigenti Scolastici degli istituti monrealesi, che ha avuto come obiettivo la programmazione di alcune iniziative sulla legalità, ..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com