Oggi è 17/01/2018

Scuola

Alla D.D. “P. Novelli” una sperimentazione coraggiosa per garantire l’inclusione

Quando l’autonomia organizzativa è funzionale al successo formativo

Pubblicato il 3 dicembre 2016

Alla D.D. “P. Novelli” una sperimentazione coraggiosa per garantire l’inclusione

Monreale, 3 dicembre 2016 – L’insegnante di sostegno, secondo un retaggio duro a morire, è considerato, ancora oggi, troppo frequentemente, il docente ad personam per eccellenza, colui che viene catalogato, nell’immaginario collettivo, attraverso una sorta di identificazione ibrida a metà tra l’insegnante e il badante…in pratica quello che si sente spesso suggerire dal collega curriculare, con aria di superiore sufficienza: “Pensaci tu con lui”, quello che al massimo dà un contributo concreto alla vita dell’intero gruppo-classe, quando viene coinvolto in attività utili e propedeutiche al lavoro progettato dal collega, ad esempio il classico aiuto per ritagliare sagome di cartelloni didattici o per dare una mano, sempre rigorosamente subalterna, alla preparazione di recite et similia. L’insegnante di sostegno è per una buona percentuale di alunni, colleghi e genitori, il docente per la di-sabilità, la cui bis-abilità reale non viene quasi mai contemplata.

Una realtà decisamente triste e riduttiva, che riguarda ancora troppi insegnanti, in barba a quello che dovrebbe essere e rappresentare l’autentico principio di inclusione, ove in primis i docenti specializzati sono costretti a sclerotizzare il proprio lavoro in un’unica modalità. Il reale impegno scolastico mostra come spesso i docenti siano mummificati in un ruolo super statico: l’insegnante “su posto comune” e quello “solo sul sostegno”, con l’effetto di emarginare gli insegnanti specializzati, che vengono percepiti dagli studenti, in primis, ma anche dai colleghi, come unici assistenti personali, ai quali delegare la cura degli alunni disabili e solo in alcuni casi, ancora decisamente sporadici, come operatori di prossimità, esperti di integrazione. Questa prassi deleteria viene ulteriormente supportata dal fatto che gli insegnanti di sostegno sono mediamente più giovani e mediamente assai più precari, rispetto ai colleghi curriculari.

Oltretutto, considerata l’ovvia constatazione del fatto che per insegnare su sostegno occorra un titolo ulteriore, ben si comprende come il docente di sostegno abbia spesso una marcia in piú, spendibile nella didattica quotidiana, non solo per l’alunno disabile, ma per tutti gli alunni senza distinzione. Ma nella realtà ramificata in tante istituzioni scolastiche, i vari pregiudizi legati alla scissione netta dei due ruoli possono produrre modalità obsolete, tese a penalizzare i docenti di sostegno, scelte che producono disagio e, conseguentemente, possono diventare prodromo di demotivazione e concausa di possibile servizio scadente.

La D.D. “P. Novelli”, attenta a garantire modalità inclusive, ha avviato una precisa Scelta di Campo, dando concreta vita ad una proposta “pensata” dagli insegnanti di sostegno, accolta favorevolmente, approvata con delibera del Collegio dei Docenti e valorizzata dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Chiara Di Prima, notoriamente apprezzata esperta e studiosa di didattica, nonché di modalità pedagogiche inclusive: la Cattedra Mista.

Tale sperimentazione introduce una prassi decisamente nuova e particolarmente efficace: ogni docente di sostegno cura l’insegnamento di una disciplina curriculare, secondo un approccio didattico spesso innovativo, concettuale e facilitato che diventa una reale risorsa per l’intero gruppo classe. Oltretutto l’utenza ha modo di godere di un proficuo radicamento degli insegnanti specializzati, consentendo una variazione estremamente motivante delle mansioni degli insegnanti stessi, recuperando risorse preparate sul tema e riconoscendo all’approccio didattico, che tiene conto della valorizzazione delle specificità di ciascuno, la dignità di prassi quotidiana…un approccio poliedrico e innovativo, dunque, che tenda realmente a non escludere nessuno dai processi educativi e dal successo formativo.

La Nostra Scuola, la storica “Novelli”, ha voluto accogliere una coraggiosa e pioneristica sfida: ha voluto destrutturare uno status quo, intendendo dimostrare “sul campo” come le idee possano diventare strutture autentiche, da sperimentare giorno per giorno, generando quel benessere profondamente umano che si traduce in accoglienza, cura, amore per la Conoscenza e per la Persona…in quella tanto auspicata Inclusione Scolastica, che possa costituire la pista prioritaria ove decollare verso luoghi della vita, che a molti, ancora troppi individui, restano costantemente e irreversibilmente preclusi, costituendo muri invalicabili che ingabbiano talenti, soffocano possibilità, frantumando persino la semplice speranza di un mondo più equo e giusto, un mondo dove “la razza umana” intrecci tutte le sue innumerevoli caratteristiche in una trama comune, quella della Normale Specialità.

L’obiettivo principale della scuola è quello di creare uomini che sono capaci di fare cose nuove, e non semplicemente ripetere quello che altre generazioni hanno fatto.
Jean Piaget

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, il Prof. Roberto Amato il nuovo consulente per l’Ambiente e Lavori Pubblici

    Scuola

    Monreale, 16 Gennaio 2018 -Il Prof. Roberto Maria Amato è il nuovo consulente per l’Ambiente e Lavori Pubblici del Comune di Monreale, funzionario della Regione Siciliana con alle spalle una lunga esperienza lavorativa all'interno dell'ente. Nella Sala Rossa di città, alla presenza del sindaco P..

    Continua a Leggere

  • 750° anniversario dedicazione Cattedrale Monreale: il 27 gennaio una Giornata di Studi

    Scuola

    Monreale, 16 Gennaio 2018 - In occasione del 750° anniversario della Dedicazione della Basilica Cattedrale di Monreale, sabato 27 gennaio si terrà una Giornata di Studi presso il palazzo Arcivescovile della cittadina normanna. All'incontro formativo prenderà parte l’a..

    Continua a Leggere

  • Istituto Guglielmo II, aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2018-2019

    Scuola

    Monreale, 16 Gennaio 2018 - Prendono il via oggi le iscrizione per l'anno scolastico 2018-2019 nell'istituto comprensivo "Guglielmo II". Durante il periodo delle iscrizioni, che si conclude il 6 febbraio, sarà possibile visitare la struttura e chiedere chiarimenti ai docenti.  ..

    Continua a Leggere

  • Partinico, incidente mortale sulla SS 113. Perde la vita una donna di 95 anni

    Scuola

    Partinico, 16 gennaio 2018 - Un'anziana di 95 anni è morta questa mattina in seguito ad un incidente stradale che si è verificato sulla SS113 nei pressi di Partinico.  Una Fiat Brava guidata da Filippo Bologna, 65 anni, uomo conosciuto del posto e che in passato è anche stato sindaco..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «No bomba ecologica nella discarica di Zabìa». Capizzi: «Lo confermano le analisi»

    Scuola

    Monreale, 16 gennaio 2018 - «Le analisi e i rapporti di prova effettuati dall’ARPA Sicilia lo hanno pienamente confermato e certificato: l’ex discarica comunale sita in contrada Zabìa non contiene affatto rifiuti pericolosi e non è stata riscontrata nella zona alcuna presenza di materiali o s..

    Continua a Leggere

  • Caos-rifiuti, Musumeci incontra 50 sindaci. Capizzi: «Monreale porta meno rifiuti in discarica»

    Scuola

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Oggi a Palazzo D'Orleans erano presenti quasi tutti i 50 sindaci dei comuni che trasportano i rifiuti in provincia di Catania. Si va verso un'autorizzazione in deroga a tutte le leggi per consentire alla sesta vasca di Bellolampo, la discarica di Palermo, di ricevere rifi..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belìce: “Monreale non esiste più, è stata distrutta”. Le testimonianze dei monrealesi

    Scuola

    Monreale, 15 gennaio 2018 - "Monreale non esiste più, Monreale è stata distrutta". Era questa la notizia che si diffuse a Palermo in quel lontano 1968, quando nella notte fra il 14 e il 15 Gennaio avvenne uno dei più gravi terremoti italiani del Secondo dopoguerra che interessò la valle del Beli..

    Continua a Leggere

  • Ryanair rivoluziona le regole per il bagaglio a mano

    Scuola

    Scatta la rivoluzione dei bagagli a mano su Ryanair, si chiude l’era del doppio bagaglio a mano: una volta all’imbarco il più ingombrante dovrà essere lasciato agli addetti per essere caricato in stiva senza costi aggiuntivi. Siamo lieti di lanciar..

    Continua a Leggere

  • Al via l’Open week nella scuola Morvillo: organizzati laboratori, mostre e attività didattiche

    Scuola

    Monreale, 15 Gennaio 2018 - Si è aperto oggi e si concluderà venerdì 19 Gennaio l’open week che, come ormai da t..

    Continua a Leggere

  • Una cena per 700 poveri del centro di Biagio Conte. Tra gli chef il monrealese Nicola Venturella

    Scuola

    Palermo, 15 gennail 2018 - Una cena la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. A organizzarla è lo chef e pasticcere di Partinico Massimo Giambelluca che ha chiamato a ..

    Continua a Leggere

  • «Cacciatori di storie bellissime». A Monreale i Percorsi Virtuosi di So.Svi.Le. e Maghweb

    Scuola

    Monreale, 15 gennaio 2018 - All’interno di Villa Savoia le testimonianze di chi ha puntato sulla bellezza, molto spesso nascosta, del territorio siciliano. Dai Sicani, fino alla Via Francigena che collega Palermo ad Agrigento, la Sicilia può offrire ancora innumerevoli spunti per convincere i rag..

    Continua a Leggere

  • Monreale a sostegno di Biagio Conte. Padre Elisée incontra il frate laico

    Scuola

    Palermo, 15 gennaio 2018 - Tanta è ancora la gente che vive per strada che non ha un tetto, un lavoro, una dignità e sopravvive ai margini della società. Sono gli invisibili, non solo clochard,  costretti a dormire nelle auto o per le vie di Palermo sono anche le famiglie sfrattate, i padri ..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belice, il racconto di Biagio Cigno: «A Camporeale c’era un silenzio surreale».

    Scuola

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Nella memoria di un diciottenne, dopo cinquantanni, le date magari non si ricordano ma sensazioni, umori, odori, suoni, a volte a fronte di avvenimenti epocali, restano impressi come fossero accaduti ieri. A quel tempo abitavo a Palermo e di notte fui svegliato dalla..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit. La giunta jatina attiva per il riordino: «Serve fronte comune»

    Scuola

    San Giuseppe Jato, 15 gennaio 2017 - I monrealesi che vogliono diventare cittadini di San Giuseppe Jato sono circa 160, tutti residenti nelle borgate di Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. Pagano le tasse alla città normanna ma usufruiscono dei servizi della città a Valle dello Jato


  • Romanotto (Credici Monreale): “Debiti azzerati? Solo a dicembre deliberato ricorso a Fondo di Riserva per 50.000 €”

    Scuola

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Azzeramento dei debiti del comune. Un’operazione di risanamento dei conti dell’ente portata come fiore all’occhiello della sua gestione amministrativa dal sindaco di Monreale, Piero Capizzi, e da lui sbandierato in tutti i consessi ..


  • Discipline in lingua straniera, laboratori, buone prassi innovative. É l’Open Day del Pietro Novelli

    Scuola

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Anche quest'anno la D.D. "P. Novelli" apre le sue porte alle famiglie, ai bambini, al territorio per far conoscere i dettagli della sua organizzazione didattica: attività laboratoriali curriculari, buone prassi innovative, sperimentazioni inclusive.


  • Monreale. Sfratto al Circolo Italia. Burgio: “Posizione del Sindaco denigratoria e offensiva”

    Scuola

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Claudio Burgio è il commissario pro tempore dell’associazione culturale “Circolo Italia”, che ha ricevuto dal comune l’ordinanza di sfratto dai locali di Piazza Vittorio Emanuele 2,4 e 6. Al circolo culturale viene richiesto anche il pagamento di €24.734,35 pi..


  • Quadrante: “Il PD responsabile, abbiamo consentito l’approvazione del “Salva Napoli”. Gestione del Sindaco approssimativa”

    Scuola

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Sull'adesione alla procedura di salvataggio dal dissesto finanziario (cosiddetto "Salva Napoli") da parte del comune di Monreale, portata in aula venerdì scorso, il PD si è astenuto, con la sola eccezione del consigliere Ignazio Davì che, divergendo dalla posizione del..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale