Oggi è 21/01/2018

Cronaca

IL 25 Novembre Monreale si fa “Centro”. Il percorso del “Centro d’Ascolto Donna” nel contrasto alla violenza di genere

Il centro offre consulenza legale, psicologica e socio-assistenziale con personale specializzato, direttamente presso la sede Caritas

Pubblicato il 25 novembre 2016

IL 25 Novembre Monreale si fa “Centro”. Il percorso del “Centro d’Ascolto Donna” nel contrasto alla violenza di genere

Monreale, 25 Novembre 2016 – “Mentre il trauma può essere l’inferno sulla terra, il trauma risolto è il dono degli dei, un viaggio eroico che appartiene a ognuno di noi”

Peter A. Lavigne

Di donne traumatizzate, vittime di soprusi fisici e psicologici il mondo è pieno. Ma raccontare delle donne di Monreale non è semplice se si considera che nonostante la crescita culturale avvenuta nell’ultimo cinquantennio Monreale rimane “paese” con tutte le sue chiusure e le sue contraddizioni. Oggi per il mondo ricorre una data particolare, è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne e per Monreale non è un giorno qualsiasi vista la consapevolezza che oramai da decenni ha la parte sana del paese dell’importanza del messaggio del 25 Novembre. Già un primissimo passo Monreale lo ha compiuto nel 2008 un progetto pilota chiamato “Eva” ha aperto le sue porte alle donne in difficoltà e ha lavorato sul territorio attraverso attività mirate allo sradicamento degli stereotipi di genere, nelle scuole, e di consapevolezza del sé nelle parrocchie.

Questo non è stato un momento isolato e si è stati capaci nonostante le difficoltà date dalla resistenza di uno zoccolo duro di creare un tessuto filo dopo filo, una rete che non si è più disfatta ma che nel suo rapporto sinergico ha dato sostegno alle donne mute, alle donne fragili e questa rete quasi come un tappeto elastico le ha non solo salvate dal vuoto e dal precipizio ma le ha rilanciate verso nuove possibilità, verso una nuova vita. Oggi, a distanza di 8 anni da quel primo progetto, a Monreale è presente la voglia di tutelare e preservare le donne vittime di violenza. L’ Associazione DonnAttiva” con il Centro d’Ascolto “Donna” continua il suo impegno a vari livelli nel contrasto alla violenza di genere.
La Presidentessa Ina Modica “ è firmataria di un Protocollo d’intesa operativo con la Caritas Diocesana , rappresentata da Don Ferdinando Toia, per la realizzazione delle attività del Centro di Ascolto Antiviolenza, volto alla realizzazione e all’organizzazione di diversi eventi ed iniziative di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere”.

“La Caritas Diocesana, continua la dott.ssa Modica, è stata ed è per il nostro centro un punto di forza e di sostegno. Attraverso questa proficua  collaborazione  il nostro Centro ha avuto una sede con  locali idonei e supporto logistico in tutti quei casi in cui è stato necessario offrire assistenza alle utenti. Ina Modica conclude esprimendo la massima gratitudine all’arcivescovo Monsignor Pennisi che ha creduto e crede nel lavoro svolto dall’associazione e a Don Ferdinando Toia che supporta con entusiasm ogni attività.

La dottoressa  Palma responsabile scientifica del Centro d’ascolto nella sua dichiarazione delinea un quadro della realtà locale: “Monreale insiste su di un ambito territoriale molto ampio e potrebbe, pertanto, rappresentare il contesto ideale per l’implementazione di  un Laboratorio sperimentale che attui interventi di fronteggiamento del fenomeno e al contempo di prevenzione dello stesso.”

Il centro di ascolto “Donna” ha l’obiettivo primario di accogliere le richieste di aiuto delle donne per un primo incontro di chiarimento e di individuazione dei problemi con un immediato orientamento nei percorsi da intraprendere per la loro risoluzione. Le utenti possono avvalersi di consulenza legale, psicologica e socio-assistenziale richiedendo un appuntamento, con il personale specializzato del centro di ascolto, direttamente presso la sede Caritas di via villa Veneto che ospita il centro.

“ Il Centro di ascolto rappresenta, comunque, solo il primo step poiché la definizione di un intervento efficace ed efficiente necessita di focalizzare l’attenzione per agire concretamente su almeno quattro macroaree:

1) La Strutturazione di una rete locale che, mettendo in sinergia tutti gli stakeholder che a diverso titolo sono chiamati in causa nel fronteggiamento della problematica, uniformi, coordini e integri le prassi operative di intervento evitando sovrapposizione e frammentazione.

2) Implementare progetti di prevenzione primaria che agiscano, in primis sulla scuola, recependo il profondo cambiamento di prospettiva, che la Convenzione di Istanbul ci offre, quando identifica nella modificazione della cultura dei generi il reale presupposto di quell’evoluzione culturale necessaria e sufficiente a condurre le nuove generazioni lontane dal fenomeno della violenza di genere.  Ciò, peraltro, poggia sul paradigma teorico di riferimento degli studi condotti, nell’ambito delle neuroscienze, sull’intelligenza emotiva. Una moltitudine di dati sperimentali dimostrano che la violenza origina da gravi carenze relative all’autocontrollo, alla capacità di gestire la propria collera e all’empatia.

3) Attuare iniziative di sensibilizzazione nei confronti dei media perché è il “come” raccontiamo gli eventi che fa sì che quello stesso evento possa assumere, nell’immaginario collettivo, questo o un diverso significato. Con una generalizzazione impropria possiamo affermare che ciò che rende la cifra stilistica di un evento è il “modo” con cui viene comunicato.

4) Infine, implementare modalità di ricerca che, raccogliendo dati statistici quali-quantitativi disaggregati, possano restituire un reale, e nello specifico ancorato al territorio, quadro teorico di riferimento del fenomeno.”conclude la dott.ssa Palma.

“Le utenti seguite in questo nuovo anno di lavoro sono state accompagnate nel percorso di presa di coscienza del problema e del  distacco dal soggetto abusante. Hanno trovato il coraggio di denunciare ed di intraprendere il percorso di realizzazione dell’autonomia personale, allontanandosi dal contesto che le opprimeva e trovando una nuova forza per reagire.” afferma l’avvocato Rosaria Messina.
“Molte utenti  si rivolgono al Centro d’ascolto per avere delle informazioni  sulle procedure, sulle dinamiche , sui rischi di una denuncia. In molte donne  soprattutto nelle realtà  socio-culturali più disagiate prevale la paura che la denuncia possa determinare l’allontamento dai figli, altre manifestano la dipendenza economica dal soggetto maltrattante e quindi l’incapacità di rendersi autonome “ continua l’avvocato Messina.
Ancora molto lavoro deve essere fatto per riuscire a sensibilizzare il territorio e tutte quelle donne che per paura o spesso per vergogna non riescono a superare questi ostacoli avvalendosi del nostro supporto e della nostra assistenza.
Noi crediamo nella forza delle donne che non si abbattono e che consapevolmente scelgono la direzione da dare alla propria esistenza.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Cronaca

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Cronaca

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Cronaca

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Monreale. A giorni la firma del contratto per i 9 ausiliari del traffico in attesa dal 2 gennaio

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Potrebbe finire a breve l’attesa per i 9 lavoratori della ACS  (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo, il cui contratto di lavoro è scaduto il 31 dicembre, e che attendono la definizione di alcuni aspetti burocratici per firmare il nuovo cont..

    Continua a Leggere

  • Monreale, domani Ted Formazione a Casa Cultura presenta le opportunità per chi termina la terza media

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Ted, la scuola dei mestieri, presenta ai monrealesi i propri corsi di formazione professionale che saranno attivati anche per il prossimo anno scolastico a Monreale e presso le altre sedi della provincia di Palermo di Carini, Corleone, Misilmeri, Belmonte Mezzagno e Paler..

    Continua a Leggere

  • I carabinieri ispezionano numerose aziende, 39 irregolari e 119 lavoratori in nero

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Il nucleo operativo del gruppo carabinieri per la tutela del lavoro ed i nuclei carabinieri ispettorato del lavoro, hanno effettuato, su tutto il territorio siciliano, una serie di ispezioni nei confronti di aziende edili, a..

    Continua a Leggere

  • Circolare da soli su strada. Al P. Novelli simulato un percorso stradale con segnaletica, strisce pedonali, limiti e divieti

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - La strada è di tutti… è il luogo dove convergono le vite, le esperienze, i bisogni e le necessità di ogni individuo. Lo "strumento prioritario" che ci permette di muoverci, di scoprire il mondo, di incontrarci, di intrecciare il cammino tra simili. R..

    Continua a Leggere

  • “Tra mare e cielo”, l’opera del maestro Benedetto Norcia in ricordo di Giuseppe Tusa

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Oggi pomeriggio, alle ore 15,30, presso il largo Giuseppe Tusa a Milazzo avverrà la presentazione dell'opera scultorea in memoria di Giuseppe Tusa. Presenzieranno le autorità civili e militari. [caption id="attachment_49437" align="alignleft" width="2..

    Continua a Leggere

  • A Palermo è boom di multe Ztl: piovono i ricorsi

    Cronaca

    Palermo, 18 Gennaio 2018 - "La Ztl è un valore aggiunto della Città. Gli obiettivi principali della misura sono stati centrati: l'inquinamento è diminuito e la mobilità è migliorata. Palermo è attraversata da un flusso di circa 980 mila auto al giorno; ci sono 370 mila vetture immatricola..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale