Oggi è 23/04/2018

Politica

Le ragioni del Sí al Referendum Costituzionale 

Riceviamo e pubblichiamo la nota del coordinatore monrealese del Comitato per il Sì

Pubblicato il 19 novembre 2016

Le ragioni del Sí al Referendum Costituzionale 

Monreale, 19 novembre 2016 – “Penso che sul referendum costituzionale, nella nostra città, avrebbero potuto essere tante le iniziative politiche a favore del Sì e del No.

E questo non per dividersi in fazioni, come ormai accade sui social, ma sol perché la politica tornasse a essere dibattito oggettivo, riferimento e imput di riflessione per i cittadini, su temi importantissimi. Che influenzano l’oggi e il domani, il presente e il futuro!

Sono convinto che sia giusto metterci la faccia, l’ho sempre fatto, sempre e comunque. E concordo con un mio amico, che pochissimi giorni fa ebbe a dire:”bisogna fare delle scelte, non si può stare sempre dappertutto, evitare per questioni di opportunità. La terra di mezzo è per chi naviga a vista, senza meta, attendendo di approcciare nel primo porto”.

E allora, gentile direttore, le chiedo di ospitare questa mia riflessione, certamente non giuridica perché non ho l’ardire di ergermi a costituzionalista.

Vengo al dunque, facendo prima un veloce salto nel lontano 23 marzo 2002: la manifestazione a Roma per dire no all’abolizione dell’articolo 18.

Io c’ero, con entusiasmo, al fianco di chi mi aveva (stra)convinto che l’abolizione di quell’articolo fosse incostituzionale. Ma ciò che mi aveva convinto di più a manifestare era che i lavoratori sarebbero stati licenziati senza giusta causa.

Inaccettabile, per il presente e il futuro! Quella straordinaria piazza, riuscì a fermare l’abolizione dell’articolo 18!

Che soddisfazione, che bella vittoria, quanta passione! Eravamo convinti che quella battaglia avesse salvato milioni di posti di lavoro! Che ciascuno di noi aveva dato un contributo positivo! A onore del vero, alcuni erano venuti a Roma sol perché Berlusconi era antipatico. Ma questa era l’unica cosa che mi rifiutavo di capire.

Invece, nonostante quella vittoria, la crisi si fece avanti inesorabilmente: non licenziamenti individuali, la crisi di tantissime aziende! Da noi la Fiat, l’edilizia, la Fincantieri, l’Eni di Gela, etc, etc; nel Nord Est, finanche le industrie del Veneto!

Poi da quella crisi, nonostante la battaglia vinta il 23 marzo, emerse quella che molti, per ovvie ragioni, definiscono l’antipolitica: la richiesta di ridurre i benefit e il numero dei parlamentari!

Ed ecco che siamo entrati in uno dei punti nodali: con la nuova riforma, il numero dei senatori potrebbe passare da ben 315 a 100!

Cosa c’entra, in termini di riduzione della spesa che pagano i cittadini? Basti pensare che nel 2015 il senato è costato ben 540 milioni di euro, dei quali 79 milioni 401 mila euro sono stati spesi per le indennità e accessori dei senatori! Questo dato -79 milioni e 401 mila euro- potrebbe certamente essere cancellato portando a 100 il numero dei senatori!

Ma da chi sarebbero eletti i senatori con la nuova riforma? Dai consiglieri regionali, che a loro volta hanno già ricevuto il mandato fiduciario elettivo dei cittadini. E questo, quindi, consentirebbe di evitare ancora ulteriori spese per tenere aperti i seggi, per eleggere i senatori.

A loro volta, i consiglieri regionali non percepirebbero una indennità più alta di quella del sindaco del capoluogo di regione.

Forse, per chi ha accresciuto ancora la rabbia verso la casta, questo non è il migliore di tutti i risultati possibili! Ma è certamente un importante passo, che fino a poco tempo fa si chiedeva a gran voce. E certamente rilanciare, ogni volta, non fa ottenere ciò che un istante prima è stato chiesto. O nella peggiore delle ipotesi, l’ho provato il 23 marzo 2002, ci illude di ottenere qualcosa. Ma è una illusione. Poi c’è la realtà! E’ vero che tutto è migliorabile, ma nulla giustifica il non scegliere con concretezza, decidere di non muovere un primo passo concreto, finendo che sia sempre la storia del “tutto cambia perché nulla cambi”.

O addirittura perché tutto peggiori: l’altra opzione significherebbe autorizzare la casta a rimanere così com’è, a non diminuire il numero dei senatori e a non cambiare molte di quelle cose che oggi ci fanno dire che le cose vanno male, che la politica costa tanto perché tanti sono i politici. In fondo ciò di cui la collettività ha bisogno è più politica e meno politici.

Del tutto cambi perché nulla cambi, in fondo, è una scelta che Monreale già conosce…!”

Massimiliano Lo Biondo, Coordinatore Comitato Monreale per il Sì

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Contro il bullismo necessaria una didattica formale, severa, o è la credibilità dell’insegnante la chiave educativa?

    Politica

    Monreale, 22 aprile 2018 - La scuola pubblica è stata sempre connotata, per la sua imprescindibile valenza formativa, tra quelle Istituzioni costantemente nell'occhio del ciclone, in quanto "trave maestra" di ogni struttura sociale che, malgrado i secoli, i rivolgimenti sociali, l'evoluzione antrop..

    Continua a Leggere

  • Palermo vs Avellino  3-0. I rosanero tornano a correre

    Politica

    Stadio Renzo Barbera (Palermo), 22 aprile 2018 - Il Palermo fa di necessità virtù, e in una situazione di emergenza, con l’infermeria affollata e alcune squalifiche di peso, riesce ad ottenere una vittoria  importante e convincente imponendosi per tre reti a zero, contro un Avellino &n..

    Continua a Leggere

  • Parcheggio selvaggio, concerto di clacson e cittadini inferociti. È fondo Cangemi a Monreale (VIDEO E FOTO)

    Politica

    [video width="368" height="656" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/04/video-cangemi-1524383251-1.mp4"][/video] [gallery ids="59765,59764,59763,59762"] Monreale, 22 aprile 2018 - Parcheggio selvaggio, concerto di clacson e cittadini inferociti. È fondo Cangemi a Mo..

    Continua a Leggere

  • Partinico. Bracciante accoltellato per motivi di vicinato. Operato al polmone

    Politica

    Partinico, 22 aprile 2018 - Sembra che ad accoltellare il bracciante di 59 anni sia stato F. C., 75 anni, pensionato, che adesso è stato accusato di tentato omicidio. I Carabinieri della compagnia di Partinico sono arrivati alla conclusione dopo le indagini avviate in seguito all’allertamento ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Festa della Liberazione organizzata dall’AUSER

    Politica

    Monreale, 22 aprile 2018 - Anche quest’anno, come di consueto, il Circolo AUSER “Biagio Giordano”di Monreale organizza la celebrazione della Festa della Liberazione. Il concentramento è previsto per le ore 09,30 a Piazza Canale da dove il corteo sfilerà per via Venero, via Aldo Moro, via ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Presentazione del libro su Placido Rizzotto

    Politica

    Monreale, 22 aprile 2018 - Si è tenuta ieri pomeriggio, al Circolo AUSER “Biagio Giordano” di Monreale, presieduto da Luigi Mazzola, assieme all’Associazione Antiracket “Liberi di Lavorare” presieduta da Biagio Cigno e all’ARCILINK di Monreale presieduta da Toni Renda, la presentazione ..

    Continua a Leggere

  • Cgil e Cisl esultano per elezione Rsu. Silvio Russo: «Ora pagare performance dei dipendenti»

    Politica

    Monreale, 21 aprile 2018 - Ieri I dipendenti del comune di Monreale hanno eletto i 12 rappresentati sindacali che avranno il compito di farsi carico per i prossimi tre anni delle esigenze e del rapporto contrattuale con l’amministrazione cittadina. La Cgil FP ha ottenuto 8 seggi, 3 sono andati all..

    Continua a Leggere

  • Piana degli Albanesi. Taglia centinaia di alberi. Corpo Forestale denuncia allevatore

    Politica

    Piana degli Albanesi, 21 aprile 2018 - Gli uomini del Corpo Forestale del distaccamento di Piana degli Albanesi e i Carabinieri hanno denunciato un allevatore, B.F. di anni 40, per il reato di taglio abusivo e danneggiamento aggravato di alberi e sequestrato un’area di 3 ettari circa.

    Continua a Leggere

  • Lucca, tutte le domande che farei al prof bullizzato

    Politica

    Lucca, 21 aprile 2018 - “Prof, non mi faccia incazzare, non mi faccia incazzare”. A urlare davanti alla cattedra è un ragazzo di un istituto tecnico di Lucca. Davanti a lui c’è il suo insegnante 64enne di italiano e storia. Il primo urla, il secondo sta zitto. Il primo ..

    Continua a Leggere

  • La via dei librai, la città che legge al via stamattina sul Cassaro Alto

    Politica

    Palermo, 21 aprile 2018 - Sono iniziate le 72 ore più divertenti e stimolanti dell’anno. La III edizione de LA VIA DEI LIBRAI, La città che legge – ha preso il via questa mattina sul Cassaro Alto. Da oggi e fino a lunedì 23 aprile, dalle 8 alle 24, tre giorni di festa, attività culturali, vi..

    Continua a Leggere

  • Chiusura centro per l’impiego, CISL, CGIL, UILA: disagio per decine di lavoratori forestali

    Politica

    Monreale, 21 aprile 2018 - Una forte preoccupazione è stata espressa dalle segreterie CISL, CGIL, UILA per l'assenza, ad oggi, di una soluzione adeguata al tema degli avvenimenti dei lavoratori forestali che fanno riferimento all’ufficio per l'impiego di Monreale. Con una nota del 12 marzo a..

    Continua a Leggere

  • Chiusa la discarica di Bellolampo, sospesa la raccolta rifiuti a Corleone

    Politica

    Corleone, 20 aprile 2018 - Sono stati chiusi nuovamente i cancelli della discarica di Bellolampo. Con la chiusura si ferma anche la raccolta nel comune di Corleone. A darne comunicazione è stato il Responsabile del III Settore Ing. Giuseppe Gennaro. ..

    Continua a Leggere

  • Coriandoli, musica e maschere per la parata di Primavera: “Monreale in Fiaba” – FOTO

    Politica

    Monreale, 20 aprile 2018 - Per le vie del centro storico coriandoli, maschere, musica ma anche messaggi importanti. Oggi pomeriggio si è svolta la parata di Primavera organizzata dagli assessorati comunali alla Cultura e alla Pubblica Istruzione in sinergia con le scuole del Territorio e con l..

    Continua a Leggere

  • Guzzo e Giuliano: “I risultati della raccolta differenziata sono fallimentari”. Cangemi ha una visione personalistica

    Politica

    Monreale, 20 aprile 2018 - La lunga nota dell'Assessore all'Igiene urbana ha fatto saltare dalla sedia i consiglieri di Forza Italia, Guzz..


  • Salvino e Mario Caputo tornano in libertà. Accolto il ricorso al tribunale del Riesame

    Politica

    Monreale, 20 aprile 2018 - Salvino Caputo e il fratello Mario Caputo tornano in libertà dopo essere stati posti agli arresti domiciliari il 4 aprile scorso su richiesta della Procura di Termini Imerese nell’ambito di presunti illeciti elettorali. Il tribunale del Riesame di Palermo ha proceduto a..

    Continua a Leggere

  • Il 25 aprile 60° Festa di Primavera a San Martino delle Scale

    Politica

    Monreale, 20 aprile 2018 - La Proloco di San Martino delle Scale con il patrocinio del comune di Monreale ha organi..

    Continua a Leggere

  • Cerimonia di premiazione del XIII Concorso nazionale “Tricolore Vivo” in piazza Guglielmo II

    Politica

    Monreale, 20 aprile 2018 - Grande successo ha ottenuto stamane la Cerimonia di premiazione del XIII Concorso nazionale “Tricolore Vivo”. Una manifestazione solenne che ha visto la partecipazione di numerose autorità civili, militari e religiose. Protagonisti veri sono stati gli alunni delle scu..

    Continua a Leggere

  • Salvo Vitale, amico e compagno di Peppino Impastato, lo racconta in un libro. Presentato oggi a Monreale

    Politica

    [gallery ids="59580,59581"] Monreale, 20 aprile 2018 - Stamattina presso la Casa Cultura Santa Cateria di Monreale (ex Ospedale Santa Caterina), il professore Salvo Vitale, ha presentato il suo ultimo libro “Era di Passaggio..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com