Oggi è 21/01/2018

Cronaca

Amedeo Benigno (Fit Cisl Sicilia) e Dionisio Giordano (Fit Cisl Ambiente): “l’affare rifiuti in Sicilia va posto sotto la lente d ingrandimento delle autorità inquirenti e giudiziarie”

“La preoccupazione è che questa massa di denaro pubblico possa finire in mano a ‘prenditori’ piuttosto che imprenditori o a ditte ‘chiacchierate’, rischio altissimo – valutano i due sindacalisti”

Pubblicato il 11 novembre 2016

Amedeo Benigno (Fit Cisl Sicilia) e Dionisio Giordano (Fit Cisl Ambiente): “l’affare rifiuti in Sicilia va posto sotto la lente d ingrandimento delle autorità inquirenti e giudiziarie”

Palermo, 11 novembre – “Alle due Commissioni parlamentari nazionali di inchiesta sul ciclo dei rifiuti, Ecomafia dunque, e Antimafia che saranno presenti contestualmente da lunedì 14 in Sicilia ribadiamo che ‘l’affare rifiuti in Sicilia’ va posto sotto la lente d ingrandimento delle autorità inquirenti e giudiziarie. Solamente per servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti sono previste in Sicilia gare per un volume economico di circa un miliardo di euro”, dichiarano il segretario generale Fit Cisl Sicilia Amedeo Benigno e il segretario regionale Fit Cisl Ambiente Dionisio Giordano in vista della visita della prossima settimana in Sicilia delle due commissioni.

“La preoccupazione è che questa massa di denaro pubblico possa finire in mano a ‘prenditori’ piuttosto che imprenditori o a ditte ‘chiacchierate’; rischio altissimo – valutano i due sindacalisti –  basti pensare a ciò che si è verificato in questi ultimi anni con gli affidamenti diretti dei servizi di igiene ambientale da parte dei comuni attraverso procedure d’ urgenza ex art.191 illegittime e in favore di chicchessia, che hanno provocato la perdita di centinaia di posti di lavoro, la precarizzazione di un’intera categoria professionale di circa 10 mila addetti, continuamente in sofferenza per retribuzioni con ritardi medi, nell’Isola, di tre mesi, e qualità del lavoro scadente e con inadeguati servizi alla collettività”. Benigno e Giordano invitano dunque le due Commissioni “a valutare la possibilità di approfondire il tema della potenziale relazione tra ricorso a procedure emergenziali da parte dei comuni con affidamenti senza gara ed aziende di gestione dei servizi di raccolta e trasporto, tenendo sempre presente il triste primato di riscossione della Tari da parte dei comuni siciliani, mediamente il 55% dei soggetti iscritti a ruolo. Tutta questa situazione attuale nel settore testimonia che il nostro invito sul tema dei rifiuti rivolto alla Regione anni fa, non solo era fondato ma tempestivo. Segnaliamo, inoltre l’inadeguatezza dell’attuale normativa relativa alle white list istituite presso le prefetture che si dimostrano inadeguate per tempi e modalità di accertamento dei presupposti per l’iscrizione”.

E quindi, i temi del lavoro, della legalità, dei servizi alla collettività e del rispetto ambientale sono centrali ribadiscono dalla Fit Cisl, “la storia ci insegna che i lavoratori impegnati in imprese condizionate dalla mafia sono le prime vittime poiché il condizionamento mafioso comprime e annulla i diritti dei lavoratori. Non è un caso – proseguono Benigno e Giordano – che in questi ultimi anni sono notevolmente accresciute le nostre denunce e le richieste d’intervento delle forze dell’ordine e della magistratura, soprattutto laddove ai lavoratori è stata imposta una distorta modalità dello svolgimento della loro prestazione d’ opera, di fatto azzerando o tentando di azzerare i loro diritti e le loro tutele”.

Fra gli esempi “nella provincia di Palermo, di Caltanissetta, di Siracusa ma anche in altri territori dell’Isola i lavoratori tornano ad avere paura di perdere il lavoro semplicemente perché esercitano il diritto di adesione al sindacato, e con forza, abbiamo contrastato la totale destrutturazione e frammentazione del sistema rifiuti”.
Fra i nodi la legge 3 del 2013 voluta dall’attuale esecutivo regionale che ha consegnato ad ogni comune della Sicilia la possibilità di organizzare il servizio di igiene ambientale in ARO, “frammentando di fatto per legge il sistema ed accrescendo a nostro parere le criticità già esistenti, scardinando definitivamente la possibilità di portare avanti la riforma del 2010 ed evidenziando la totale mancanza di programmazione dell’esecutivo sul tema rifiuti. Le successive ordinanze del governo regionale e del governatore sono apparse, cosi come chiarito anche dalla commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti in Sicilia, ‘una sorta di libro dei sogni’, che avrebbe dovuto realizzare in pochi mesi cose non fatte in 15 anni, ovviamente rimaste ancora non fatte A tutti questi interrogativi auspichiamo si diano risposte concrete che servono a tutti i lavoratori”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Cronaca

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Cronaca

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Cronaca

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Monreale. A giorni la firma del contratto per i 9 ausiliari del traffico in attesa dal 2 gennaio

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Potrebbe finire a breve l’attesa per i 9 lavoratori della ACS  (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo, il cui contratto di lavoro è scaduto il 31 dicembre, e che attendono la definizione di alcuni aspetti burocratici per firmare il nuovo cont..

    Continua a Leggere

  • Monreale, domani Ted Formazione a Casa Cultura presenta le opportunità per chi termina la terza media

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Ted, la scuola dei mestieri, presenta ai monrealesi i propri corsi di formazione professionale che saranno attivati anche per il prossimo anno scolastico a Monreale e presso le altre sedi della provincia di Palermo di Carini, Corleone, Misilmeri, Belmonte Mezzagno e Paler..

    Continua a Leggere

  • I carabinieri ispezionano numerose aziende, 39 irregolari e 119 lavoratori in nero

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Il nucleo operativo del gruppo carabinieri per la tutela del lavoro ed i nuclei carabinieri ispettorato del lavoro, hanno effettuato, su tutto il territorio siciliano, una serie di ispezioni nei confronti di aziende edili, a..

    Continua a Leggere

  • Circolare da soli su strada. Al P. Novelli simulato un percorso stradale con segnaletica, strisce pedonali, limiti e divieti

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - La strada è di tutti… è il luogo dove convergono le vite, le esperienze, i bisogni e le necessità di ogni individuo. Lo "strumento prioritario" che ci permette di muoverci, di scoprire il mondo, di incontrarci, di intrecciare il cammino tra simili. R..

    Continua a Leggere

  • “Tra mare e cielo”, l’opera del maestro Benedetto Norcia in ricordo di Giuseppe Tusa

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Oggi pomeriggio, alle ore 15,30, presso il largo Giuseppe Tusa a Milazzo avverrà la presentazione dell'opera scultorea in memoria di Giuseppe Tusa. Presenzieranno le autorità civili e militari. [caption id="attachment_49437" align="alignleft" width="2..

    Continua a Leggere

  • A Palermo è boom di multe Ztl: piovono i ricorsi

    Cronaca

    Palermo, 18 Gennaio 2018 - "La Ztl è un valore aggiunto della Città. Gli obiettivi principali della misura sono stati centrati: l'inquinamento è diminuito e la mobilità è migliorata. Palermo è attraversata da un flusso di circa 980 mila auto al giorno; ci sono 370 mila vetture immatricola..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale