Autori, editori, librai, studiosi, bibliotecari e artigiani raccontano la Cittadina Arabo-Normanna: “Storie di Libri tra Palermo e Monreale”

Sabato 26 novembre dalle 9 alle 23 nel Complesso del Duomo e del “Convitto Guglielmo” si svolgerà la manifestazione culturale

Monreale, 30 ottobre – “Storie di Libri tra Palermo e Monreale” vuol essere un’occasione, per i cittadini ed i visitatori, di arricchire la conoscenza del cuore più antico della Cittadina
Arabo-Normanna, dove la passione per la lettura e per il libro, illustrata e raccontata dagli autori, dagli editori e dai librai, dagli studiosi e dai collezionisti, dai bibliotecari e dagli artigiani, dagli studenti e dagli artisti, animerà per l’intera giornata l’importante contesto del Duomo e dell’antico monastero benedettino.

Sabato 26 novembre dalle 9 alle 23 nel Complesso del Duomo e del “Convitto Guglielmo” si svolgerà la manifestazione culturale. L’idea progettuale, condivisa dalla Città Metropolitana, dal Comune di Monreale e 14729244_1777135035886372_8272816250494246546_ndall’Associazione Cassaro Alto, con la partecipazione dell’Arcidiocesi di Monreale, coinvolge istituti scolastici, editori e librai, l’Associazione Magistri Maragmae, l’Associazione in folio, l’Associazione Marathon Club Monreale, Associazione Commercianti Monreale, e altri ancora.

Il Duomo di Cefalù, la Cappella Palatina di Palermo, il Duomo di Monreale hanno in comune il Cristo Pantocratore con il Libro del Vangelo aperto nelle mani, non chiuso come in Santa Maria dell’Ammiraglio e in tanti Pantocratori fuori dalla Sicilia. “Sovrano di tutte le cose” tiene, e offre allo sguardo del fedele, il Vangelo aperto sul brano in latino e greco «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita».

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.