Oggi è 18/02/2019

Cultura

Diversità e genialità: un binomio possibile…le riflessioni di un’insegnante

Il mondo artistico e scientifico è costellato di personalità “anomale”, alle quali la disabilità non ha impedito, anzi ha enfatizzato la genialità di virtuosismi talentuosi

Pubblicato il 17 ottobre 2016

Diversità e genialità: un binomio possibile…le riflessioni di un’insegnante

Monreale, 17 ottobre 2016 – Sono un’insegnante di sostegno da ventiquattro anni…un’insegnante abituata a ricercare strategie, a sperimentare situazioni educative, a favorire riflessioni che accorcino le distanze ideologiche e concettuali tra diversità e normalità, tra realtà e pregiudizio, tra razionalità e sentimento.

Amo il mio lavoro al punto tale che credo sia ormai indissolubilmente esplicativo del mio modo di essere e di agire, costantemente alla ricerca e alla valorizzazione dell’individualità, della particolarità, della diversità nella normalità che favorisca, in chi muove i primi passi nella vita e nella società, un progressivo superamento di pregiudizi, al fine di maturare una flessibilità di pensiero che renda il più possibile i cittadini in fieri, uomini e donne liberi dal condizionamento sociale e dalla discriminazione su basi stereotipate. Grazie al mio lavoro ho conosciuto dal vivo ogni risvolto, sia negativo che positivo, legato alla diversità evidenziata dallo stato di disabilità. Ho dolorosamente compreso cosa significhi realmente non essere in grado di muoversi, ascoltare e parlare come la gente comune, quella  considerata per convenzione “normale” e venire respinti o, peggio, essere ignorati a causa della propria diversità. Al contrario ho imparato che a volte la disabilità stringe la mano alla genialità e ciò che appare irrimediabilmente imperfetto è in grado di generare bellezza, armonia e suggestioni uniche.

Il mondo artistico e scientifico è costellato di personalità “anomale”, alle quali la disabilità non ha impedito, anzi ha enfatizzato la genialità di virtuosismi talentuosi. D’altronde ogni cosa o individuo può celare aspetti endogeni decisamente sorprendenti: il fiocco di neve, ad esempio, è uno degli elementi naturali più fragili ed eterei: minuto, indifeso, esile  nella sua rarefatta inconsistenza. Eppure, osservato attentamente al microscopio, lo stesso insignificante fragile agglomerato di cristalli svela un’altra identità, evidenzia la sua elegante natura estetica e appare complesso, prezioso…quasi un gioiello di delicata fattura e bellezza.  Esattamente come un fiocco di neve molte cose e un buon numero di individui non sono sempre come appaiono ad un occhio superficiale, ma si svelano solo agli sguardi più acuti, attenti e desiderosi di andare oltre la coltre della mera apparenza.

In realtà la società ci abitua sin da piccoli al mito ostentato e visibile dell’efficienza a tutti costi, della perfezione standardizzata, della potente efficacia offerta da nervi saldi e da un carattere forte, opportunamente temprato e spavaldo, che allontani ogni barlume di possibile fragilità. Spesso però questa “forza” è il  sorprendente frutto di reiterati condizionamenti, che celano o mistificano quella che potrebbe essere l’autentica e profonda essenza dell’essere umano, attraverso un costante e artificioso adeguamento a canoni rigidi, aridamente predefiniti. La diversità riveste, quindi, nell’immaginario collettivo, un’accezione abbastanza negativa, deficitaria, sofferente, di evidente fragilità. In realtà non ci si  sofferma quasi mai a riflettere sulla constatazione di una condizione comune a tutti indistintamente, che sottolinea come, almeno una volta nella vita, capiti a ciascuno di noi di sentirsi diverso per un verso o per un altro, ma a volte è proprio questo percepirsi inadeguati l’input che  conduce alla ricerca di altre vie, alla sperimentazione di situazioni mai vissute, perfino alla realizzazione di innovativi progetti, utili per la collettività, magari scegliendo di percorrere non l’unica strada immediatamente disponibile, la più ovvia e semplice, ma quella più complessa, dai tratti non perfettamente lineari, spesso sconosciuta o alternativa.

Si pensi come i tumulti e le passioni creative legate all’arte prescindano dalla perfezione o “normalità” di chi la esercita. Sono davvero tanti i protagonisti dell’arte, della letteratura, della scienza che, nella loro evidente diversità, hanno prodotto Capolavori Assoluti, dimostrando uno strepitoso talento. Lo stesso Giacomo Leopardi se fosse esistito in quest’epoca, in pieno delirio di efficienza corporea e mentale, legata a enfatizzare soprattutto la prestanza fisica e la “furbizia” caratteriale, sarebbe stato etichettato come un disadattato, un individuo fragile e strano di cui “diffidare”. Tra gli artisti, letterati e scienziati del passato o contemporanei con disabilità conclamata, vorrei citarne qualcuno, giusto per confutare ciò che ho sostenuto fino adesso.

Ecco allora alcuni grandi personaggi, che hanno reso questo nostro Mondo un posto migliore:

VINCENT VAN GOGH

Van Gogh è un pittore  di origine olandese la cui vita complessa e tumultuosa è famosa a tutti grazie a delle lettere scritte al fratello. Divenne celebre solo dopo la sua morte: in vita ebbe pochi riconoscimenti e riuscì a sopravvivere grazie all’apporto economico di suo fratello Theo. Il fratello faceva il mercante d’Arte e cercò in ogni modo di stimolare l’attività artistica di Van Gogh. Affetto da un perenne stato di alterazione, a tratti anche violenta, dovuta alla malattia mentale, Van Gogh, ormai in preda a dei veri e propri deliri, si recise addirittura un orecchio. Questo episodio è diventato famoso in un dipinto che lo ritrae con tale orecchio fasciato. La  sua vita dedicata all’Arte lo ha condotto ad un’ irreversibile instabilità mentale, anche perchè alla sua preziosa arte non veniva mai riconosciuto il reale valore. Morì giovanissimo, a soli 37 anni. Oggi le sue opere hanno un valore inestimabile.

DINO CAMPANA

Dino Campana fu uno dei grandi protagonisti della poesia italiana del XX secolo. Fin da piccolo mostrò disturbi comportamentali che comunque non gli impedirono di seguire regolarmente i vari cicli scolastici. I suoi disturbi furono causati soprattutto da un difficile rapporto con la madre. Il poeta durante la sua giovinezza cercò di fuggire dal paese natio e dalla famiglia compiendo dei viaggi che lo condusse fino in Argentina. Questi viaggi non fecero altro però che aggravare la sua salute mentale. Malgrado tutto il grande poeta riuscì a lasciarci pregevoli opere, raccolte nei famosi “Canti orfici”.

MICHEL PETRUCCIANI

Michel Petrucciani è stato un grande pianista jazz di nazionalità francese. Era nato in una famiglia  appassionata di questo genere musicale, infatti il padre era un chitarrista jazz molto conosciuto in Francia. Michel nasce con una grave malformazione che limita il suo sviluppo fisico. Nonostante la disabilità fisica Petrucciani riesce a diventare un grande pianista e dimostra sempre, durante i concerti, una grande padronanza della tastiera. L’handicap fisico Michel lo ha considerato come un vantaggio perchè lo ha costretto a concentrarsi solo sulla musica.

GLENN GOULD

Glenn Gould fu un altro grande pianista. Assolutamente  geniali sono le sue interpretazioni delle opere di Bach. I suoi comportamenti eccentrici sono da riferirsi a delle anomalie a livello psichiatrico: il musicista soffriva, infatti, della sindrome di Asperger. Questa sindrome, a differenza dell’autismo a basso funzionamento, non contempla dei deficit cognitivi.Tanti individui Asperger, infatti, riescono ad emergere e ad avere successo, anche perchè steretipicamente ossessionati dai loro stessi interessi.

STEVIE WONDER

Stevie Wonder è un eccellente e famosissimo musicista americano, cieco dalla nascita. Durante gli anni settanta ha effettuato  delle interessanti sperimentazioni musicali molto originali, mentre negli anni novanta è diventato più commerciale e decisamente più popolare. Stevie ha ispirato molti musicisti contemporanei e i suoi brani, ancora attuali, sono diventati dei veri e propri cult.

JOHN NASH

John Nash è un famoso matematico che ha vinto il premio nobel per l’economia nel 1994. Attraverso i suoi studi di matematica è riuscito a proporre dei metodi che potevano migliorare l’economia mondiale. Nash ha sofferto per lungo tempo di una forma di schizofrenia che gli ha impedito di proseguire i suoi studi. Ha subito diversi ricoveri ospedalieri ed è riuscito solo in parte a guarire la sua schizofrenia grazie all’appoggio di sua moglie Alicia.

Concludo con una riflessione molto personale, quindi opinabile: non credo, come tutti, che, nel mondo reale, esistano o siano mai esistite due vite uguali, delle idee perfettamente sovrapponibili o opinioni completamente identiche, così come è acclarata l’ipotesi scientifica che non possano esistere due impronte uguali,  due capelli o  due pietre perfettamente speculari. Pertanto non è sicuramente l’omologazione indifferenziata, ispirata da una composta perfezione formale, la forza che muove le leggi della natura e del mondo, non è l’ostentazione di una efficienza inoppugnabile che genera l’armonia e la bellezza, non sono i percorsi accuratamente studiati e progettati quelli che enfatizzano i veri presupposti di un’autentica innovazione. La più vera e creativa forza universale è quella in grado di mettere in crisi l’ovvietà, in grado di avviare vibranti moti del cuore, di macerare la mente e l’anima: essa sa, infatti, riconosce il tormento e l’estasi, sa mescolare i più sublimi accordi della vita con le sofferenze più acute, le uniche leve umane capaci di sovvertire certe ipocrite finzioni chiamate esistenze, le più potenti energie catalizzatrici capaci di rappresentare l’identità costruttiva del più creativo agire dell’uomo, tra semplicità e contraddizioni…quella ineludibile,  preziosa, arricchente diversità che ci rende profondamente e irrimediabilmente umani e che ci permette di legarci indissolubilmente gli uni agli altri senza la necessità di inutili gerarchie basate sulle prestazioni e su fuorvianti chimere sostenute solo dalla sterile necessità di affermazione sociale di quello “status” di prestigio che spesso si dimostra insensibile e distratto verso le situazioni umane più precarie e verso le più ingiuste, dolorose e penalizzanti barriere mentali.

“Tutto questo parlare di uguaglianza. La sola cosa che le persone hanno davvero in comune è che dovranno tutti morire.”

Bob Dylan

Ricevi tutte le news

Francesco Noto

Cara professoressa, sono un collega ( in pensione ! ) e ho avuto modo di lavorare, durante la mia lunga carriera, con molti insegnanti di sostegno. Alcuni li ricordo per il grande amore col quale si rapportavano con gli alunni, altri per la grande professionalità nell’approcciare e risolvere situazioni molto problematiche, altri perché svolgevano la propria funzione come se fosse un lavoro come un altro. Con questi mi è capitato di litigare. Ho molto apprezzato il tuo scritto perché ho trovato in esso quella sintesi perfetta tra ” cuore e ragione ” della quale tu stessa parli. Ho amato anche la freschezza ( rasenti quasi la poesia quando scrivi dei fiocchi di neve! ) del tuo argomentare. Penso proprio che i tuoi alunni siano fortunati ad averti. BRAVA! BRAVA!

17 ottobre 2016 | 20:15 | Rispondi
salvatore

Gentile professoressa ho letto con grande interesse il suo scritto e lo condivido completamente. Nella nostra bella isola ancora dobbiamo combattere per la piena integrazione a livello scolastico nonché l’integrazione ed inclusione sociale delle persone con disabilità. Pur essendo il Garante della persona disabile in Sicilia una carica quasi invisibile , sono convinto che facendo rete si possa raggiungere un buon risultato. La ringrazio per la sua bellissima riflessione. Salvatore Porrovecchio

18 ottobre 2016 | 18:11 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • San Martino delle Scale e Piano Geli, la raccolta differenziata partirà solamente con la nuova società rifiuti

    Cultura

    San Martino delle Scale, 17 febbraio 2019 - L'avvio era previsto per fine settembre dello scorso anno ma ad oggi a San Martino delle Scale la raccolta differenziata non è ancora iniziata. “Partirà dopo l’individuazione del nuovo gestore che si aggiudicherà per un anno l’appalto di raccolta ..

    Continua a Leggere

  • Lo Biondo rifiuta l’offerta di Gambino e rilancia: “Roberto, una persona perbene e capace, da noi ha le porte aperte”

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - “Ringrazio per l'ennesimo invito ma andiamo #OLTRE.  Ritengo che un invito pubblico, dopo una risposta chiara ricevuta a microfoni spenti, rischi (volutamente?) di creare caos ulteriore”. Massimiliano Lo Biondo co..

    Continua a Leggere

  • “INSIEME SI CRESCE CON IL PIZZINO DELLO SCONTO”. Nasce a Monreale una nuova iniziativa imprenditoriale

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - "INSIEME SI CRESCE CON IL PIZZINO DELLO SCONTO”. È questo lo slogan di una nuova iniziativa ideata da Ester Cuccia, imprenditore monrealese del settore pubblicitario. E nel periodo in cui il digitale ha preso il sopravvento sul cartaceo, Cuccia ha pensato bene di r..

    Continua a Leggere

  • “La scuola siciliana oggi”, gli studenti dei Licei D’Aleo e Basile incontrano Lagalla

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - Il prossimo 19 febbraio gli studenti dell’istituto Superiore “E. Basile-M- D’Aleo” riceveranno la visita dell’Assessore alla Pubblica istruzione, Roberto Lagalla. L’evento avrà luogo presso l’Aula Magna della sede di Via Biagio Giordano e sarà anche l’o..

    Continua a Leggere

  • Palermo – Brescia: 1 – 1. Un anticipo di serie A

    Cultura

    Stadio Renzo Barbera (Palermo), 16 febbraio 2019 - Lo stadio Renzo Barbera torna ad essere il 12° uomo in campo. Si é registrato il record  stagionale anche di tutto il campionato cadetto. I tifosi presenti sono stati 22.329. Una cornice importante per una gara che ha rise..

    Continua a Leggere

  • Istituito punto di raccolta rifiuti nella villetta di Aquino, iniziativa spontanea di “alcuni” residenti

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - La villetta di Aquino fa ancora parlare di sé, e anche questa volta nessun premio morale per gli ..

    Continua a Leggere

  • “Popolari per Monreale”. Ecco i primi nomi della lista che sosterrà Piero Capizzi

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - "Popolari per Monreale" è il nome di una delle liste elettorali che sosterranno alle prossime consultazioni la candidatura del sindaco uscente, Piero Capizzi. Ieri è stato ufficializzato il nome della lista e presentato il logo, elaborato da Ester Cuccia. La composizio..

    Continua a Leggere

  • Domani screening mammografico gratuito a Palermo, Corleone e Petralia Sottana

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - Screening mammografico gratuito domani negli ospedali aderenti. L'Asp di Palermo ha deciso l'apertura domenicale per i Centri in cui è possibile effettuare l'indagine. La prevenzione è importante e questa iniziativa darà la possibilità di effettuare i control..

    Continua a Leggere

  • Roberto Gambino: “Sarò il candidato sindaco”. E conferma: “Se andiamo al ballottaggio vinceremo”

    Cultura

    [gallery ids="92343,92342,92341,92340,92339,92338,92337,92332,92331,92330,92328,92327,92326"] Monreale, 15 febbraio 2019 - “Sarò il candidato sindaco”. Questo pomeriggio, all’interno di un’affollata aula consiliare, Roberto Gambino ha sciolto la riserva, visibilmente emo..

    Continua a Leggere

  • Operaio muore schiacciato, tragedia a San Cipirello

    Cultura

    San Cipirello, 15 febbraio 2019 - È la terza in pochi giorni, ancora una

    Continua a Leggere

  • Incidente in via Pietro Novelli. Un malore improvviso gli fa perdere il controllo dell’auto

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Un malore, probabilmente un capogiro, lo ha colpito all’improvviso mentre era alla guida della sua auto insieme alla moglie. L'uomo di 62 anni, ha perso il controllo della Fiat Punto su cui viaggiava finendo fuori strada. La vettura è finita contro un tubo del metano ..

    Continua a Leggere

  • Ars, approvata la finanziaria. Salvata Riscossione Sicilia e i precari dei comuni in dissesto passano a Resais

    Cultura

    Palermo, 15 febbraio 2019 - La finanziaria regionale è stata approvata nella notte. Come già accaduto molte altre volte in precedenza, l'esame del documento finanziario si è protratto fino a tarda ora e il voto finale è arrivato dopo le sette di mattina, con 44 voti a favore e 28 contrari. D..

    Continua a Leggere

  • Roberto Gambino candidato sindaco? Oggi scioglierà la riserva. La squadra sarà quasi tutta presente

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - C’è molto interesse intorno all’incontro che si terrà questo pomeriggio in aula consiliare, nel corso del quale Roberto Gambino scioglierà la riserva in merito alla sua decisione di accettare l’invito a candidarsi a sindaco di Monreale. Una riserva mantenuta fin..

    Continua a Leggere

  • Chi è Salvatore Milano, già arrestato nel 2008 nell’operazione Perseo. Al maxiprocesso, Buscetta e Contorno lo indicavano quale socio occulto del marchio “Bagagli”

    Cultura

    Palermo, 15 febbraio 2019 - È scattata questa mattina la confisca di svariati beni appartenuti a Salvatore Milano e Filippo Giardina, nei confronti dei quali il Tribunale ha anche disposto la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno in città, per 4 anni per il ..

    Continua a Leggere

  • Abbandono rifiuti e scarti edili, Lo Biondo (#OLTRE): “La mia proposta per prevenire il degrado del territorio”

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Ancora una proposta amministrativa arriva da Massimiliano Lo Biondo, candidato a sindaco alle prossime consultazioni del 28 aprile con la lista #OLTRE. Stavolta l’obiettivo è il contrasto all’abbandono selvaggio di rifiuti e scarti edili. “Necessario prevenire ..

    Continua a Leggere

  • Confiscati i 3 punti vendita Bagagli di Palermo e beni per 8 milioni di euro. Secondo la Procura sono riconducibili a Cosa Nostra

    Cultura

    Palermo, 15 febbraio 2019 - L a Direzione Investigativa Antimafia ha eseguito questa mattina un decreto di confisca, emesso dal Tribunale di Palermo, nei confronti di Salvatore Milano, 66 anni, e Filippo Giardina, 66 anni. Le indagini su Milano e Giardina ebbero inizio..

    Continua a Leggere

  • Fondi a favore degli inquilini morosi incolpevoli. Ecco come accedere

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Scade il 31 dicembre 2019 il bando per accedere al “Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli”. Il contributo riservato a favore del Comune di Monreale è destinato a sostenere i conduttori morosi al fine di prevenire gli sfratti. La somma sarà erogata in mo..

    Continua a Leggere

  • Scenari post-apocalittici in via Pio La Torre: topi, cani randagi, spazzatura e televisori rotti (FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="92216,92217,92218,92219,92220,92221"]

    Monreale, 14 febbraio 2019 - È capitato spesso, purtroppo, di parlare di rifiuti abbandonati, sporcizia e degrado, ma il caso di via Pio La Torre è uno dei più vergognosi. L’argomento è già stato trattato in a..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com