Oggi è 17/01/2019

Cronaca

A Monreale si paga ancora il pizzo: minacce, intimidazioni e controllo dei lavori edili VIDEO

Le ultime operazioni antimafia eseguite dai Carabinieri di Monreale hanno evidenziato molti inquietanti particolari legati al racket delle estorsioni ed al controllo del territorio

Pubblicato il 8 ottobre 2016

A Monreale si paga ancora il pizzo: minacce, intimidazioni e controllo dei lavori edili  VIDEO

Monreale, 8 ottobre – Quello del giro di denaro legato alla richiesta di pizzo durante la Festa del SS Crocifisso di Monreale che ha scatenato le ire dell’Arcivescovo Pennisi (LEGGI QUI), è solo la punta di un iceberb di un sistema ben più complesso ed articolato. Dalle intercettazioni dei Carabinieri è emerso che gli ambulanti, che ogni anno nei primi giorni di maggio montano la propria bancarella lungo le vie principali della città, sarebbero stati costretti a versare la quota di 100 euro alla famiglia mafiosa locale ma c’è di più.

Dall’operazione “Monte Reale” che ha smantellato il 4 ottobre scorso i clan del Monrealese e di San Giuseppe Jato emergono altri particolari riguardanti richieste estorsive ai danni di ditte private ma anche pressione nei confronti di commercianti e imprenditori che, come ha affermato Pietro Sutera, comandante del gruppo di Monreale, “si manifestano in intimidazioni, minacce e, in alcuni casi, nel ricorso a forme inaccettabili di violenza”.
E così dalle intercettazioni viene fuori il piano della malavita organizzata per le richieste di pizzo anche agli ambulanti che ogni giovedì mattina si riuniscono in Piazzale Florio a Monreale per il consueto mercatino rionale.

Nell’inchiesta dei Carabinieri sono confluiti almeno quattro casi di taglieggiamento tra i quali il pizzo richiesto al gestore delle slot machine istallate nei bar monrealesi e delle frazioni; l’uomo in questione avrebbe versato nelle casse della famiglia mafiosa monrealese almeno 500 euro al mese. “Trova il pollo e mi fa mettere due macchinette. No, gli ho detto, carta bianca non ne ha … perché qua siamo Pioppo e Monreale … non siamo a Palermo oppure siamo da altre parti. E poi si è ripreso … e poi si è ripreso perché ha visto che ha sbagliato!”, commentavano Ciulla e uno dei suoi fedelissimi, Onofrio Buzzetta, nel giorno di Natale. E così iniziarono alcuni dei sopralluoghi per individuare le attività commerciale alle quali estorcere denaro tramite l’installazione dei videoslot. “Domani vai a prenderti il caffè… te lo puoi andare a prendere il caffè al…e programmare successivamente una trattativa per l’eventuale inserimento”.

Vi sono poi altre vicende di mediazioni per macchinari non pagati e tentativi di estorsione ad imprenditori e negozianti locali.
Molti particolari sono emersi durante l’operazione Brasca 4 eseguita dai Carabinieri di Monreale nel marzo scorso. A Giovan Battista Ciulla e Onofrio Buzzetta è stato contestato, a vario titolo, di aver preso il controllo dei lavori edili, di sbancamento e scavo nel territorio di competenza mafiosa, con imposizione di manodopera e mezzi presso i cantieri dislocati nel territorio di Monreale, individuando i soggetti che dovevano operare e quelli da sottoporre al pagamento del pizzo, tra l’altro, intimando, a due imprenditori edili di Pioppo di abbandonare i lavori in corso in un cantiere. Sempre durante l’operazione Brasca ai due esponenti malavitosi monrealesi, in concorso con altri gregari di Cosa Nostra, sono stati contestati diversi atti intimidatori ad altrettanti imprenditori locali come il taglio di centinaia di alberi poi disposti a forma di croce, finestrini rotti ad alcuni mezzi, liquidi infiammabili lasciati all’interno di vetture.

A Corleone, comune sciolto per infiltrazioni mafiose, la città simbolo della lunghissima e sanguinosa stagione durante la quale Cosa Nostra ha fatto il bello ed il cattivo tempo in mezza Sicilia, ben 8 imprenditori hanno ammesso di essersi piegati al racket delle estorsioni ammettendo davanti agli inquirenti di aver pagato il pizzo. Una scelta coraggiosa e senza precedenti a Corleone; a Monreale regna ancora il silenzio e l’omertà.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Forestali senza stipendio, presidio Flai-Cgil sotto l’UST. Pisa: “Siamo stanchi delle false promesse del Governo regionale”

    Cronaca

    Palermo, 16 gennaio 2019 - Nonostante le rassicurazioni i pagamenti e gli adeguamenti contrattuali non sono arrivati nè entro l'anno nè entro il 16 gennaio. Per problemi finanziari la Regione non ha pagato gli stipendi agli operai forestali della provincia di Palermo. Oggi sotto la sede dell'Uffic..

    Continua a Leggere

  • Centro per l’Impiego, domani torna operativo lo sportello

    Cronaca

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da domani mattina sarà operativo l'ufficio per l’impiego di Monreale. Nella sede di via Venero verranno offerti i servizi di accoglienza, orientamento e consulenza, incontro domanda e offerta placement, inserimento lavoratori disabili e categorie protette, promozione t..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, tragedia sfiorata: crollati i solai di una palazzina

    Cronaca

    San Cipirello, 16 gennaio 2019 - Crollo la scorsa notte in una palazzina a San Cipirello. Il peso di un grosso recipiente d’acqua ha fatto collassare i solai di una costruzione a due piani dove c’è una sartoria. Il crollo è avvenuto nella notte e in quel momento non c’era nessuno. I ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Strisce blu: da oggi pagamento anche tramite l’App di Poste Italiane

    Cronaca

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da oggi anche i cittadini di Monreale potranno pagare la sosta sulle strisce blu in maniera più veloce. È stato abilitato il pagamento dei ticket per la sosta oraria sulla piattaforma di PostePay+. Sarà sufficiente scaricare dal proprio smartphone l’App Postepay, cli..

    Continua a Leggere

  • Centro di raccolta di Fiumelato. Contenitori tra il fango? A breve sarà un lontano ricordo

    Cronaca

    [gallery ids="89150,89151,89152,89153,89154,89155,89156,89157"] Monreale, 16 gennaio 2019 - Da quando è stato istituito il centro di raccolta dei rifiuti differenziati all’ex Casello di Fiumelato per servire una parte della zona periferica di Monreale, tante sono state le lamentele dei residen..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Salme in attesa nel deposito del cimitero. Vittorino: “A breve procediamo con la tumulazione”

    Cronaca

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Sulle condizioni in cui versa il cimitero monrealese abbiamo più volte scritto. Come in diverse occasioni alcuni cittadini hanno deciso di armarsi di attrezzi e buona volontà per ripulire e dare decoro al luogo. Mimmo Vittorino, neo assessore con delega ai servizi cimit..

    Continua a Leggere

  • Quartiere Carmine, tentato furto di rame. Staccata la grondaia della chiesa

    Cronaca

    [gallery ids="89086,89085,89084"] Monreale, 15 gennaio 2019 -I ladri sono riusciti solo a staccare la grondaia ma non l'hanno portata via. Ancora una volta per pochi euro nel cuore della città avviene una manomissione ad un impianto pubblico. Un tentato furto di rame è avvenuto nel weekend all'..

    Continua a Leggere

  • L’assessore Potenza incontra i dirigenti scolastici. Stilato il calendario delle iniziative

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2019 - Si è svolto stamane in Sala Rossa un primo incontro, promosso dall’assessore alla Pubblica Istruzione Serena Potenza, con i Dirigenti Scolastici degli istituti monrealesi, che ha avuto come obiettivo la programmazione di alcune iniziative sulla legalità, ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, previsto taglio alla retta degli asili nido. Il Comune riceve un contributo dalla regione

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2019 - In arrivo un contributo di € 75.373,20 per il comune di Monreale. A beneficiarne saranno le famiglie con bambini iscritti agli asili nido. Il contributo, previsto dall’Avviso approvato dalla Regione Siciliana, è infatti finalizzato a sostenere la spesa per la gestion..

    Continua a Leggere

  • Via Ruffo di Calabria, conclusi i lavori. La strada è riaperta al transito

    Cronaca

    Palermo, 15 gennaio 2019 - Intorno alle 13,00 è stata riaperta al transito Via Ruffo di Calabria. L’arteria stradale che collega Palermo con San Martino delle Scale, evitando l’attraversamento di Boccadifalco, era stata chiusa dopo il crollo del muro.  La messa in sicurezza della strada..

    Continua a Leggere

  • Terrasini. Ritrovato il corpo senza vita di Anthony Cascino, il ragazzo travolto dalle onde

    Cronaca

    Terrasini, 15 gennaio 2019 - È stato trovato in questi minuti il corpo del giovane di Villabate, Anthony Cascino, che questa mattina è stato travolto da un’onda mentre stava pescando, assieme ad un amico, su uno scoglio di fronte all’hotel Perla del Golfo di Terrasini. Questa mattina si era..

    Continua a Leggere

  • Finanziaria regionale. Abolizione certificato medico entro i cinque giorni di assenza a scuola, biglietti gratuiti dell’AST per studenti universitari, forze dell’ordine e disabili

    Cronaca

    Palermo, 15 gennaio 2019 - Collegato ai nastri di partenza all’Assemblea regionale siciliana. La giunta Musumeci ha approvato domenica scorsa i quattro disegni di legge di cui uno generale, che comprende 17 articoli, e che è stato trasmesso ieri all’Ars e che transiterà dalla ..

    Continua a Leggere

  • Differenziata al palo. Roccamena in coda alla classifica dei comuni

    Cronaca

    Roccamena, 15 gennaio 2019 - Il comune di Roccamena vanta un triste primato. È tra i comuni siciliani meno virtuosi per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti. Tiene la posizione numero 348 su 390. Gli ultimi dati, aggiornati ad ottobre dello scorso anno, parlano di una raccolta d..

    Continua a Leggere

  • Ricordare tutte le vittime di mafia, un obbligo morale per chi si occupa dell’educazione e della formazione dei ragazzi

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2019 - Uno dei più importanti doveri civili e morali di una società che suole identificarsi nei principi della Costituzione e della Legalità, non solo come fonti teoriche, a volte un po' astratte, ma come pratica reale e quotidiana, generalizzata ad ogni contesto sociale, è ..

    Continua a Leggere

  • Operatore del benessere e operatore della ristorazione, meccanico e segretaria d’azienda, ristorazione e preparazione del sushi. Open Day dell’Associazione Ted

    Cronaca

    [gallery ids="88948,88949,88950,88951,88952,88953,88954,88955,88956,88957,88958,88959,88960"]   https://www.facebook.com/tedformazioneprofessionale/videos/353949572091693/ Monreale, 15 gennaio 2019 - Giovedì 17 gennaio dalle ore 9.00  al..

    Continua a Leggere

  • Pascucci: «Voglio ricordare alla famiglia Riina che Corleone non è più “Cosa Loro”. Le regole vanno rispettate e non interpretate»

    Cronaca

    Corleone, 14 gennaio 2018 – Non si placano le polemiche intorno alla scelta di Lucia, la figlia di Totò Riina, di aprire un ristorante a Parigi richiamando nell’insegna il nome del padre e del comune di Corleone. “Corleone by Lucia Riina”, si leggeva sull'insegna del locale. Un’operazione..

    Continua a Leggere

  • Via Ruffo di Calabria. Domani al via i lavori di messa in sicurezza

    Cronaca

    Palermo, 14 gennaio 2019 - Cominceranno domattina i lavori per abbattere il muro pericolante di via Ruffo di Calabria, l’arteria stradale che collega Palermo con San Martino delle Scale, evitando l’attraversamento di Boccadifalco. L’avvio dei lavori è stato stabilito con una ordinanza del com..

    Continua a Leggere

  • Sindrome della morte in culla? L’ipotesi più accreditata sulla causa della morte della neonata di San Cipirello. Indagati i genitori

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2019 - Sarà l’autopsia disposta dal magistrato per questa mattina a stabilire se la neonata di San Cipirello sia deceduta a causa della sindrome della morte in culla (Sids), al momento la tesi più accreditata, o per altre ca..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com