Votazione del rendiconto 2015, Lo Giudice: “Se non approvato non vi è responsabilità dei consiglieri”

Secondo Lo Giudice, se il documento contabile non dovesse essere approvato dal consiglio, tutte quelle attività perseguite dall’amministrazione, saranno comunque continuate o avviate da un Commissario ad Acta

Monreale, 4 ottobre 2016 – “L’approvazione del rendiconto 2015 rappresenta un adempimento importante nella gestione amministrativa e contabile di un comune. Si tratta di un documento che ha il compito di rendere noti i risultati della gestione, è lo strumento che consente di esplicitare gli effetti delle operazioni compiute, sia in merito al patrimonio dell’ente che alla gestione economica.” Queste le parole del deputato regionale Salvo sulla situazione riguardo all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di Monreale del 4 ottobre.

“Non credo –  continua Lo Giudice – sia opportuno creare falsi allarmismi o inutili e sterili polemiche di natura politica. I consiglieri comunali dovranno affidare la loro analisi solo ed esclusivamente alla chiarezza della documentazione in loro possesso, senza temere che la mancata approvazione possa rappresentare una scure per Monreale, per i suoi cittadini e per tutte le categorie di lavoratori sia essi stabilizzati che in fase di stabilizzazione.”

Secondo Lo Giudice, se il documento contabile non dovesse essere approvato dal consiglio, tutte quelle attività perseguite dall’amministrazione, saranno comunque continuate o avviate da un Commissario ad Acta.

“Esorto, quindi –  conclude Lo Giudice – tutti i consiglieri comunali, a qualsiasi forza politica appartenenti a valutare con la massima attenzione solo ed esclusivamente i dati economici e finanziari, la mancata approvazione del rendiconto non rappresenta una mancanza di senso di responsabilità, specialmente se tale decisione viene presa sulla base di una documentazione che non lo convince il consigliere totalmente. La mancata approvazione del rendiconto non può che produrre effetti negativi solo per l’attuale amministrazione. Se invece i consiglieri riterranno i dati soddisfacenti, che si approvi il rendiconto e che questa amministrazione possa finalmente cominciare a lavorare”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.