Oggi è 21/01/2018

Editoriali

Capizzi e la crisi di governo. Un taglio all’esperienza passata

Il sindaco presenti un progetto di alto livello e una squadra affrancata dalle briglie della piccola politica locale

Pubblicato il 22 settembre 2016

Capizzi e la crisi di governo. Un taglio all’esperienza passata

Monreale, 22 settembre 2016 – Sin dalla sua nascita, nel giugno 2014, il governo Capizzi è stato sorretto dall’alleanza con il Partito Democratico, in un equilibrio altamente instabile. 20 giorni fa il castello di carta è crollato.

All’orizzonte non si intravede ancora una fiammella di luce, preludio di un Capizzi due. Nessun incontro ufficiale si è tenuto in casa PD, nonostante le piuttosto frenetiche, ma inconcludenti, trattative tenutesi all’interno della piccola, ma variegata, galassia monrealese del partito. Anche il segretario provinciale, Carmelo Miceli, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Davide Faraone, l’assessore regionale Antonello Cracolici e il responsabile dell’organizzazione regionale, Antonio Rubino, si sono scomodati per trovare una convergenza tra le forze presenti in campo e giungere ad una proposta condivisa. Tentativi finora vani. Un buco nell’acqua. Il passo indietro del segretario della sezione monrealese, Toti Zuccaro, ha fatto emergere le divisioni e la litigiosità di un partito incapace di guardare al futuro del paese, le invidie e le arroganze di tante prime donne non disposte a fare un passo indietro.

Capizzi, nel dare l’aut aut agli alleati del PD, aveva dichiarato che se non fossero stati in grado di trovare l’accordo intorno a tre nomi avrebbe fatto da solo. Ed allora sarebbe bene, ed è giunta l’ora, che il sindaco passi dai proclami all’azione. Perché, nel tentativo di fare risorgere il governo sulle ceneri del precedente, si rischia solamente di correre lo stesso errore.

Si andrebbe, ammesso e non concesso di riuscirvi, ad un Capizzi due già minato in partenza, in balìa del maremoto che potrebbe esplodere subito dopo dentro al PD, con il serio rischio di cadere vittima dei veti incrociati in consiglio comunale. Una condizione che, con l’approvazione del bilancio alle porte, la città non si può permettere.

Il sindaco deve invece godere di una autonomia che gli permetta di rimuovere e sostituire un assessore incapace con un altro migliore, senza per questo dovere chiedere il nulla osta al PD.

Dopo più di due anni il primo cittadino dovrebbe dare realmente un taglio netto ad un percorso che lui stesso ha bocciato, con l’azzeramento delle deleghe. Non può rischiare di ricadere nella trappola delle invidie, delle divisioni, delle correnti, dell’incapacità di trovare una sintesi di questo partito litigioso. Non può cedere alle proposte di assessori designati unicamente per un’appartenenza politica. Oggi Monreale, più di prima, ha bisogno di una scossa tellurica, che può essere offerta da una squadra di altissimo profilo, libera di muoversi, capace di proporre soluzioni di alto livello per tirare fuori il comune dalle sabbie mobili.

Se l’alleanza con il PD è stata votata nel 2014 dalla maggioranza, relativa, degli elettori monrealesi, senza ombra di dubbio il suo gradimento, oggi, si è notevolmente ridotto.

Il sindaco abbia quindi il coraggio di accogliere la sfida. Non abbia fretta di comporre una squadra di governo tout court, non servirebbe, ma si prenda tutto il tempo necessario per creare una squadra vincente. Guardi fuori Monreale, cerchi tra personalità di spicco, desiderose di contribuire con abnegazione a salvare una città universalmente conosciuta per il suo patrimonio storico-culturale.

Una giunta di alto profilo, scevra da collegamenti locali e, soprattutto, politici. Questa proposta potrebbe sparigliare le carte in un tavolo da gioco le cui regole parlano di appartenenze politiche, correnti, interessi particolari e non collettivi, accaparramento di poltrone.

Chieda, Capizzi, la fiducia in consiglio comunale presentandosi alla guida di una giunta che non rispecchi alcuna formazione politica, ma forte di un progetto capace di dare lustro e risollevare le sorti del paese nei prossimi tre anni. A Monreale servono assessori capaci di attrarre investimenti privati per finanziare manifestazioni di prestigio, uomini di riconosciuta cultura capaci di curare manifestazioni e trasformare la città in un polo attrattivo per eventi di rilievo nazionale, di valorizzare e mettere a reddito il museo comunale. Progettisti capaci di ridisegnare ed imporre, forti della loro autorità e svincolati da interessi di bottega, un nuovo assetto viario alla città. Figure sensibili alle problematiche sociali e sportive, in grado di trovare le risorse necessarie ad imprimere un forte impulso alle politiche giovanili.

Si faccia artefice di una proposta nuova, di uno scenario inedito rispetto alla politica Monrealese, voli alto, ci sorprenda muovendosi nell’alveo di un progetto affrancato dalle briglie della piccola politica locale, e che venga fuori da un confronto con una nuova squadra dotata delle qualità necessarie ad imprimere una svolta alla città.

Il lavoro che aspetta il nuovo governo non può essere affidato a soggetti di mediocre spessore, nominati solamente perché sponsorizzati dai segretari di partito, dai capi corrente o da uno zoccolo duro in consiglio comunale. Così facendo ci troveremmo tra sei mesi ad affrontare una nuova crisi di governo e a parlare di rilancio dell’attività amministrativa. Il primo cittadino dimostri di possedere quell’autorità che la legge gli riconosce. Chieda in consiglio comunale una fiducia ad un progetto chiaro che lasci fuori i partiti. Chieda ai consiglieri un gesto di responsabilità nei confronti della città e quindi di fare un passo indietro senza avanzare alcuna pretesa di poltrone. Solo così è possibile immaginare quel cambio di logica che potrebbe avviare un percorso virtuoso. Altrimenti, continuare a governare sul solco dell’esperienza trascorsa equivarrà ad allungare l’agonia di un malato terminale.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Editoriali

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Editoriali

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Editoriali

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Editoriali

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Editoriali

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Editoriali

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Editoriali

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Editoriali

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Editoriali

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    Editoriali

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Monreale. A giorni la firma del contratto per i 9 ausiliari del traffico in attesa dal 2 gennaio

    Editoriali

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Potrebbe finire a breve l’attesa per i 9 lavoratori della ACS  (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo, il cui contratto di lavoro è scaduto il 31 dicembre, e che attendono la definizione di alcuni aspetti burocratici per firmare il nuovo cont..

    Continua a Leggere

  • Monreale, domani Ted Formazione a Casa Cultura presenta le opportunità per chi termina la terza media

    Editoriali

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Ted, la scuola dei mestieri, presenta ai monrealesi i propri corsi di formazione professionale che saranno attivati anche per il prossimo anno scolastico a Monreale e presso le altre sedi della provincia di Palermo di Carini, Corleone, Misilmeri, Belmonte Mezzagno e Paler..

    Continua a Leggere

  • I carabinieri ispezionano numerose aziende, 39 irregolari e 119 lavoratori in nero

    Editoriali

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Il nucleo operativo del gruppo carabinieri per la tutela del lavoro ed i nuclei carabinieri ispettorato del lavoro, hanno effettuato, su tutto il territorio siciliano, una serie di ispezioni nei confronti di aziende edili, a..

    Continua a Leggere

  • Circolare da soli su strada. Al P. Novelli simulato un percorso stradale con segnaletica, strisce pedonali, limiti e divieti

    Editoriali

    Monreale, 19 gennaio 2018 - La strada è di tutti… è il luogo dove convergono le vite, le esperienze, i bisogni e le necessità di ogni individuo. Lo "strumento prioritario" che ci permette di muoverci, di scoprire il mondo, di incontrarci, di intrecciare il cammino tra simili. R..

    Continua a Leggere

  • “Tra mare e cielo”, l’opera del maestro Benedetto Norcia in ricordo di Giuseppe Tusa

    Editoriali

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Oggi pomeriggio, alle ore 15,30, presso il largo Giuseppe Tusa a Milazzo avverrà la presentazione dell'opera scultorea in memoria di Giuseppe Tusa. Presenzieranno le autorità civili e militari. [caption id="attachment_49437" align="alignleft" width="2..

    Continua a Leggere

  • A Palermo è boom di multe Ztl: piovono i ricorsi

    Editoriali

    Palermo, 18 Gennaio 2018 - "La Ztl è un valore aggiunto della Città. Gli obiettivi principali della misura sono stati centrati: l'inquinamento è diminuito e la mobilità è migliorata. Palermo è attraversata da un flusso di circa 980 mila auto al giorno; ci sono 370 mila vetture immatricola..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, in un negozio sequestrati 200 chili di pesce

    Editoriali

    San Cipirello, 18 gennaio 2018 - Pesce in cattivo stato di conservazione e prodotti scaduti. Gli uomini della Capitaneria di Porto, agenti del commissariato e finanzieri di Partinico, e i veterinari dell’Asp hanno denunciato e multato il titolare di un esercizio commerciale a San Cipirello. Ele..

    Continua a Leggere

  • Monreale, investito un ragazzino in bici. Necessario il 118

    Editoriali

    Monreale, 18 gennaio 2018 – Attimi di paura a Monreale dove un bambino è stato investito da un’auto. L’incidente è avvenuto nei pressi di piazzetta Matteotti, meglio conosciuta come piazza Arancio. Un'automobile, secondo i primi racconti dei testimoni, avrebbe urtato contro il ragazzino di ..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale