Oggi è 19/07/2018

Editoriali

Capizzi e la crisi di governo. Un taglio all’esperienza passata

Il sindaco presenti un progetto di alto livello e una squadra affrancata dalle briglie della piccola politica locale

Pubblicato il 22 settembre 2016

Capizzi e la crisi di governo. Un taglio all’esperienza passata

Monreale, 22 settembre 2016 – Sin dalla sua nascita, nel giugno 2014, il governo Capizzi è stato sorretto dall’alleanza con il Partito Democratico, in un equilibrio altamente instabile. 20 giorni fa il castello di carta è crollato.

All’orizzonte non si intravede ancora una fiammella di luce, preludio di un Capizzi due. Nessun incontro ufficiale si è tenuto in casa PD, nonostante le piuttosto frenetiche, ma inconcludenti, trattative tenutesi all’interno della piccola, ma variegata, galassia monrealese del partito. Anche il segretario provinciale, Carmelo Miceli, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Davide Faraone, l’assessore regionale Antonello Cracolici e il responsabile dell’organizzazione regionale, Antonio Rubino, si sono scomodati per trovare una convergenza tra le forze presenti in campo e giungere ad una proposta condivisa. Tentativi finora vani. Un buco nell’acqua. Il passo indietro del segretario della sezione monrealese, Toti Zuccaro, ha fatto emergere le divisioni e la litigiosità di un partito incapace di guardare al futuro del paese, le invidie e le arroganze di tante prime donne non disposte a fare un passo indietro.

Capizzi, nel dare l’aut aut agli alleati del PD, aveva dichiarato che se non fossero stati in grado di trovare l’accordo intorno a tre nomi avrebbe fatto da solo. Ed allora sarebbe bene, ed è giunta l’ora, che il sindaco passi dai proclami all’azione. Perché, nel tentativo di fare risorgere il governo sulle ceneri del precedente, si rischia solamente di correre lo stesso errore.

Si andrebbe, ammesso e non concesso di riuscirvi, ad un Capizzi due già minato in partenza, in balìa del maremoto che potrebbe esplodere subito dopo dentro al PD, con il serio rischio di cadere vittima dei veti incrociati in consiglio comunale. Una condizione che, con l’approvazione del bilancio alle porte, la città non si può permettere.

Il sindaco deve invece godere di una autonomia che gli permetta di rimuovere e sostituire un assessore incapace con un altro migliore, senza per questo dovere chiedere il nulla osta al PD.

Dopo più di due anni il primo cittadino dovrebbe dare realmente un taglio netto ad un percorso che lui stesso ha bocciato, con l’azzeramento delle deleghe. Non può rischiare di ricadere nella trappola delle invidie, delle divisioni, delle correnti, dell’incapacità di trovare una sintesi di questo partito litigioso. Non può cedere alle proposte di assessori designati unicamente per un’appartenenza politica. Oggi Monreale, più di prima, ha bisogno di una scossa tellurica, che può essere offerta da una squadra di altissimo profilo, libera di muoversi, capace di proporre soluzioni di alto livello per tirare fuori il comune dalle sabbie mobili.

Se l’alleanza con il PD è stata votata nel 2014 dalla maggioranza, relativa, degli elettori monrealesi, senza ombra di dubbio il suo gradimento, oggi, si è notevolmente ridotto.

Il sindaco abbia quindi il coraggio di accogliere la sfida. Non abbia fretta di comporre una squadra di governo tout court, non servirebbe, ma si prenda tutto il tempo necessario per creare una squadra vincente. Guardi fuori Monreale, cerchi tra personalità di spicco, desiderose di contribuire con abnegazione a salvare una città universalmente conosciuta per il suo patrimonio storico-culturale.

Una giunta di alto profilo, scevra da collegamenti locali e, soprattutto, politici. Questa proposta potrebbe sparigliare le carte in un tavolo da gioco le cui regole parlano di appartenenze politiche, correnti, interessi particolari e non collettivi, accaparramento di poltrone.

Chieda, Capizzi, la fiducia in consiglio comunale presentandosi alla guida di una giunta che non rispecchi alcuna formazione politica, ma forte di un progetto capace di dare lustro e risollevare le sorti del paese nei prossimi tre anni. A Monreale servono assessori capaci di attrarre investimenti privati per finanziare manifestazioni di prestigio, uomini di riconosciuta cultura capaci di curare manifestazioni e trasformare la città in un polo attrattivo per eventi di rilievo nazionale, di valorizzare e mettere a reddito il museo comunale. Progettisti capaci di ridisegnare ed imporre, forti della loro autorità e svincolati da interessi di bottega, un nuovo assetto viario alla città. Figure sensibili alle problematiche sociali e sportive, in grado di trovare le risorse necessarie ad imprimere un forte impulso alle politiche giovanili.

Si faccia artefice di una proposta nuova, di uno scenario inedito rispetto alla politica Monrealese, voli alto, ci sorprenda muovendosi nell’alveo di un progetto affrancato dalle briglie della piccola politica locale, e che venga fuori da un confronto con una nuova squadra dotata delle qualità necessarie ad imprimere una svolta alla città.

Il lavoro che aspetta il nuovo governo non può essere affidato a soggetti di mediocre spessore, nominati solamente perché sponsorizzati dai segretari di partito, dai capi corrente o da uno zoccolo duro in consiglio comunale. Così facendo ci troveremmo tra sei mesi ad affrontare una nuova crisi di governo e a parlare di rilancio dell’attività amministrativa. Il primo cittadino dimostri di possedere quell’autorità che la legge gli riconosce. Chieda in consiglio comunale una fiducia ad un progetto chiaro che lasci fuori i partiti. Chieda ai consiglieri un gesto di responsabilità nei confronti della città e quindi di fare un passo indietro senza avanzare alcuna pretesa di poltrone. Solo così è possibile immaginare quel cambio di logica che potrebbe avviare un percorso virtuoso. Altrimenti, continuare a governare sul solco dell’esperienza trascorsa equivarrà ad allungare l’agonia di un malato terminale.

Ricevi tutte le news

Enzo

Ma di cosa stiamo Parlando il sindaco che ci sorprende? Ma mi faccia il piacere. Il pd si ricompatta immediatamente e lo mandano a zappare pratiche legali
E i monrealesi? Chi se ne frega

23 settembre 2016 | 10:57 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, scatta la tagliola sui rifiuti. Telecamere nascoste, vigili e carabinieri contro gli incivili

    Editoriali

    Monreale, 19 luglio 2018 - Coloro che continuano a perseverare con il conferimento selvaggio di rifiuti indifferenziati nel territorio saranno beccati dalle telecamere nascoste disseminate nel territorio. Le immagini saranno trasmesse al comando dei vigili urbani che faranno scattare sanzioni salati..

    Continua a Leggere

  • RESPINTO L’APPELLO DEI PRECARI DEL COMUNE, confermata la sentenza di primo grado

    Editoriali

    Monreale, 19 luglio 2018 - Nell’udienza che si è tenuta stamani al Tribunale di Palermo, la Corte d’Appello ha pienamente confermato la sentenza di primo grado: dunque, è stato ancora una volta respinto il ricorso presentato nel 2013 da un folto gruppo di dipendenti precari del C..

    Continua a Leggere

  • Strage di via d’Amelio, per ricordare Borsellino non servono le passerelle dei politici

    Editoriali

    Oggi a Palermo alle 16,58 come ogni anno sarò in via D’Amelio per fare memoria di Paolo Borsellino e degli agenti di scorta Agostino CatalanoEmanuela&nbs..

    Continua a Leggere

  • Frate Mauro Billetta: “Fare memoria non significa vivere di nostalgia”

    Editoriali

    Danisinni (Palermo), 19 luglio 2018 - Mauro Billetta è il frate cappuccino da diversi anni alla guida della parrocchia di Sant'Agnese, nel popoloso quartiere di Danissini, a pochi passi da piazza Indipendenza. Giornalmente alle prese con emergenze sociali, si trova..

    Continua a Leggere

  • Il 2018 sarà un’estate calda tra amichevoli di lusso e calciomercato 

    Editoriali

    Chi l’ha detto che il Mondiale di Russia è stato l’evento calcistico più importante dell’estate? Senza voler sminuire un torneo come la Coppa del Mondo, ma dal punto di vista di Paesi come Italia, Olanda o la stessa Germania, che si è fermata alla fase a gironi, già durante le scorse setti..

    Continua a Leggere

  • Palermo: aprire e promuovere una nuova attività nel settore turistico

    Editoriali

    Certe regioni italiane, da sempre, sono oggetto di grande interesse da un punto di vista turistico. Non a caso, la Sicilia rappresenta da sempre una delle destinazioni più apprezzate sia dai turisti italiani che da quelli stranieri. Città come Palermo dimostrano di essere ancora oggi particolarmen..

    Continua a Leggere

  • Scuolabus a pagamento a Monreale? Il consiglio boccia la proposta. Latita la maggioranza

    Editoriali

    Monreale, 19 luglio 2018 - In consiglio comunale la maggioranza si sgretola e va ancora sotto. Nel corso della seduta di ieri sui due punti votati dall’assemblea, l’opposizione ha avuto la meglio, votando prima favorevolmente alla richiesta di rinvio del punto riguardante le entrate proprie in s..

    Continua a Leggere

  • “I Rifiuti sono roba nostra”: la lettera di un cittadino

    Editoriali

    Riceviamo e pubblichiamo  L’11 Luglio 2018 é partita la raccolta differenziata e la raccolta porta a porta nel Comune di Monreale. Vivaddio c’era da dire! Ed invece a meno di una settimana dal suo inizio si é scatenato il putiferio. Social, giornali locali, bar, supermercati, ..

    Continua a Leggere

  • Immatricolazioni, tasse e offerta formativa: le novità dell’Università di Palermo

    Editoriali

    Palermo, 19 luglio 2018 - “Il nostro è un Ateneo in ottima salute – ha commentato il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio Micari – lo confermano il piano delle assunzioni, che prevede l’inserimento di ben 110 nuove unità di personale docente e ricercatore e un ..

    Continua a Leggere

  • Nascerà a Palermo il più grande porto dell’Europa del Sud, ecco come sarà nel progetto dell’Eurispes

    Editoriali

    ..                <span class=

    Continua a Leggere

  • Cefalù: operazione antidroga “Porta Giudecca”. Arrestate 5 persone. Il rifornimento degli stupefacenti avveniva a Ballarò (FOTO DEGLI ARRESTATI)

    Editoriali

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=b7Rd94gdL10&feature=youtu.be[/embed] Cefalù, 19 luglio 2018 - Spaccio di Cocaina, Eroina, Crack, Hashish e Marijuana. Con questa accusa i Carabinieri della Compagnia di Cefalù hanno tratto in arresto nelle prime ore dell’alba cinque uomini, che gesti..

    Continua a Leggere

  • Randagismo, spariti nel nulla i cani di via Pezzingoli. Dove sono finiti?

    Editoriali

    [gallery ids="71105,71104,71103,71102,71100,71098,71097,71099,71096,71093,71091,71090"] Monreale, 18 luglio 2018 - Di loro non si trovano neppure i corpi, spariti nel nulla. Era il 19 giugno scorso quando alcuni animalisti lanciarono l’allarme dell'avvelenamento di alcuni cani nella zona alta d..

    Continua a Leggere

  • Previsioni meteo, caldo africano in arrivo. Nel week end si toccheranno i 44 gradi

    Editoriali

    Monreale, 18 luglio 2018 - Il fine settimana avrà di nuovo come protagonista il caldo africano. Fino a venerdì mattino avremo caldo moderato mentre dalla sera il nuovo impulso africano porterà di nuovo il rovente alito sahariano sulle nostre terre. La giornata di sabato sarà infuocata con punte ..

    Continua a Leggere

  • Verso le elezioni del sindaco di Monreale. A Monreale nasce il gruppo di Diventerà Bellissima

    Editoriali

    Monreale, 18 luglio 2018 – Nasce all'interno del Consiglio comunale monrealese il gruppo consiliare “Diventerà bellissima”, il movimento del presidente della Regione, Nello Musumeci. Il neonato gruppo sarà tenuto a battesimo, oggi pomeriggio, nel corso della seduta in programma in aula co..

    Continua a Leggere

  • Pitbull stacca il braccio a ragazza. É il cane del convivente

    Editoriali

    Un pitbull ha aggredito una giovane di 23 anni in un’abitazione in via Agnetta a Villagrazia a Palermo. Il cane del convivente le ha staccato a morsi un braccio. I vicini hanno lanciato l’allarme sentendo le urla della donna. Sono intervenuti i sanitari ..

    Continua a Leggere

  • Cimitero di San Martino delle Scale bonificato. Cancelli di nuovo aperti

    Editoriali

    Monreale, 18 luglio 2018 - Dopo due settimane di chiusura forzata, il cimitero di San Martino delle Scale è stato riaperto. Dentro il camposanto al centro dell'inchiesta che vede coinvolti i membri della famiglia Messina, sono state effettuate le opere di bonifica e sanificazione necessarie per ..

    Continua a Leggere

  • Nessuna infiltrazione mafiosa. I terreni di Tagliavia tornano alla Curia monrealese

    Editoriali

    Monreale, 18 luglio 2018 - La Curia di Monreale torna in possesso dei beni di Tagliavia. In particolare dell’"Azienda agricola santuario Maria Santissima del Rosario di Tagliavia”, che, a luglio 2017, era stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria, dopo che ne era stato dimostrato il contro..

    Continua a Leggere

  • Ricorso lavoratori precari del Comune: giovedì l’udienza in Corte d’appello

    Editoriali

    Monreale, 17 luglio 2018 - Dopo un’attesa durata ben cinque anni, giovedì mattina sarà finalmente definito l’esito del ricorso presentato da un consistente gruppo di lavoratori precari del Comune di Monreale, nell’ormai lontano 2013, per aver riconosciuto il diritto alla trasformazione a tem..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com